Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 9 di 9

Filtro esterno casalingo

Discussione sull'argomento Filtro esterno casalingo contenuta nel forum Accessori, nella categoria Allestimenti; Ciao a tutti! Spero di non far inorridire i puristi della filtrazione, ma causa momentanea mancanza di fondi e volendo ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di moca
    Località
    Modena
    Sesso
    Messaggi
    45
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Tartarughe in possesso

    Mauremys reevesii 1.0.0

    Box Filtro esterno casalingo

    Ciao a tutti!
    Spero di non far inorridire i puristi della filtrazione, ma causa momentanea mancanza di fondi e volendo comunque migliorare l'acqua alla mia Olly, ho provato ad ingegnarmi per costruire un filtro esterno low-cost con materiale recuperato.
    Prendendo spunto dalle sump e usando la pompetta del vecchio filtro interno (300 l/h) ho creato questo:


    Sto usando dentro al vecchio filtro interno (che uso come pompa che porta l'acqua dall'acquario al filtro) la spugnetta che tenevo al suo interno come substrato biologico per aiutare le colonie che si devono insediare dentro i cannolicchi (meglio poco che niente), aiutandole con un po' di attivatori. Una volta maturato pensavo di sostituire la spugna con una a grana più grossa, in modo da diradare le manutenzioni all'interno della vasca e lasciando il grosso del lavoro al filtro esterno.

    Ora la mia domanda agli esperti di allestimenti è: secondo voi, fino a quanti litri può sostenere una volta maturo a dovere? Vorrei capire se possa essere riutilizzabile in previsione di un allargamento della vasca con samla o simili..
    La vaschetta che ho usato per il filtro è 21x13 cm di base e l'acqua è alta 10 cm, la sezione con i cannolicchi è larga circa 7,5 cm per un volume di circa 0.8-0.9 litri.
    Che voi sappiate, come si stabilisce fino a quanti litri di acqua è adatto un filtro? Esiste una formula di qualche tipo in base al volume di materiale filtrante e al flusso d'acqua o serve solo una prova pratica?

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,565
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3197
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    ciao, ben vengano queste idee!
    hai realizzato un filtro analogo ai filtri per laghetto del tipo "a caduta".
    verifica che l'aspirazione della pompetta ad immersione sia protetta da una griglia, meglio se sporgente, perchè purtroppo alcune tartarughe muoiono annegate perchè l'aspirazione della pompa fa effetto ventosa su una zampa o una parte di tessuto molle, e la tartaruga resta imprigionata sott'acqua.
    secondo me l'idea è tranquillamente applicabile anche a vasche di maggiore dimensione, utilizzando un contenitore più grosso che contenga un volume significativo di materiale biologico.
    Considera che, volendo andare al risparmio, potresti usare un filtro di volume molto generoso e riempirlo con materiale biologico "low cost" quale lapillo vulcanico per giardinaggio ben lavato, oppure argilla espansa/agrileca.

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di moca
    Località
    Modena
    Sesso
    Messaggi
    45
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Tartarughe in possesso

    Mauremys reevesii 1.0.0

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    Grazie!! L'aspirazione è ben protetta perché per ora ho lasciato la "scatola" del filtro interno e una spugnetta dentro, in attesa di studiare una soluzione meno spaziosa.. Come si decide il volume di materiale biologico che serve in base ai litri contenuti nella vasca? E la potenza della pompa (per intenderci i litri/h)?

  4. #4
    Simpatizzante
    L'avatar di WManuelW
    Località
    Modena
    Sesso
    Messaggi
    66
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    7
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Tartarughe in possesso

    2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    WOW davvero un'ottimo lavoro! ogni tanto bisogna ingegnarsi se il problema sono i denari..ma se poi vengono fuori lavoretti di questo tipo, bè che dire! davvero un'ottimo lavoro "temporaneo"
    per quanto riguarda le tue domande direi che una risposta segue l'altra ma partiamo dal volume del filtro: più il volume é grande e più materiale filtrante meccanico (le spugne) e più biologico (in acquariologia i cannolicchi e i carboni attivi) hanno la possibilità di essere alloggiati, conta che da quanto ho capito, come per i pesci rossi, ancistrus per fare un esempio, le tartarughe sporcano molto quindi più materiale per la filtrazione hai e meno problemi avrai sia per i valori dell'acqua che per lo sporco che può rimanere in giro, la pompa va da se, se ora hai un volume di 5L di materiali e domani ne usi uno da 25L, non potrai usare la stessa pompa altrimenti non ci starà dietro.
    correggetemi se sbaglio per favore oppure non sono stato chiaro!!!

    P.S.davvero un'ottima città quella da cui vieni! Piacere sono Manuel e sono di Modena!

  5. #5
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,565
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3197
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    Citazione Originariamente Scritto da moca Visualizza Messaggio
    Grazie!! L'aspirazione è ben protetta perché per ora ho lasciato la "scatola" del filtro interno e una spugnetta dentro, in attesa di studiare una soluzione meno spaziosa.. Come si decide il volume di materiale biologico che serve in base ai litri contenuti nella vasca? E la potenza della pompa (per intenderci i litri/h)?
    Empiricamente ci si può basare sui dimensionamenti delle pompe dei filtri esterni disponibili sul mercato in funzione dei litri vasca per cui è dato il filtro (va considerato che per tartarughe si consiglia un filtro che copra dal doppio al triplo dei litri netti in vasca):
    https://www.jbl.de/it/prodotti/group...filtro-esterno

  6. #6
    Simpatizzante
    L'avatar di moca
    Località
    Modena
    Sesso
    Messaggi
    45
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Tartarughe in possesso

    Mauremys reevesii 1.0.0

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    Grazie gibo! Anche se mi sono accorta che la parte più difficile è dimensionare bene anche i tubi e le altezze per fare in modo che tutto sia silenzioso e non strabordi, proverò a fare un po' di calcoli e vedo se ci salto fuori..
    Ho anche coperto tutto con della plastica scura perché ho letto che i batteri stanno meglio al buio, confermate?

    P.S. confermo Manuel, bellissima città! Anche se personalmente preferisco la campagna

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,565
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3197
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    non ho idea sulla questione "buio" forse puoi googlare, so che le "sump" che vengono fatte per acquari marini (ma anche di acqua dolce) spesso sono realizzate con un acquario quindi dovrebbero avere pareti trasparenti.

  8. #8
    Simpatizzante
    L'avatar di moca
    Località
    Modena
    Sesso
    Messaggi
    45
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Tartarughe in possesso

    Mauremys reevesii 1.0.0

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    Ciao a tutti! Dopo alcune ricerche ho scoperto che effettivamente i batteri nitrificanti sono sensibili alla luce e preferiscono il buio (metto alcuni link agli articoli se qualcuno è interessato)
    https://www.jstage.jst.go.jp/article.../30_3_151/_pdf
    https://pdfs.semanticscholar.org/c2c...0eb3e50773.pdf

    Inoltre volevo dire che da poco più di una settimana l'acqua non puzza più!! Ho fatto un salto alla fiera a Verona e ho comprato delle piante galleggianti (Limnobium Laevigatum e Lemna Minor) che hanno fatto la magia assieme al filtro che sta maturando a dovere.

    Ora volevo chiedere a chi ha più esperienza: quali sono di solito le fasi di stabilizzazione della vasca?
    Ho letto che compaiono via via diversi tipi di alghe, per ora a me sono comparse delle alghe color bianco sporco attorno alla radice che ho inserito e alcune verdi smeraldo che sembrano una patina su un paio di sassi più vicino alle lampade..

  9. #9
    TartaManiaco
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio (Vicenza)
    Sesso
    Messaggi
    6,350
    Discussioni
    163
    Like ricevuti
    1282
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.2.0. Sternotherus odoratus 2017--2015 nr.0.0.2 Chrysemys picta dorsalis nate 08.2020
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Filtro esterno casalingo

    Ciao, alghe bianco sporco se sulla radice potrebbe essere un film batterico che sparirà col tempo, quelle verdi che sembrano patina penso propio siano alghe in formazione, molto facile accada vicino alle lampade.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •