Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 14 di 14
Like Tree9Likes
  • 1 Post By lesueurii
  • 2 Post By pollon77
  • 4 Post By Leonida89
  • 1 Post By Leonida89
  • 1 Post By lillo64

consigli per laghetto esterno

Discussione sull'argomento consigli per laghetto esterno contenuta nel forum Outdoor, nella categoria Allestimenti; Innanzitutto mi presento mi chiamo Giampiero, vivo a Gubbio in Umbria, sono possessore di due trachemys e vorrei trasformare il ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    22
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    4
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Warning consigli per laghetto esterno

    Innanzitutto mi presento mi chiamo Giampiero, vivo a Gubbio in Umbria, sono possessore di due trachemys e vorrei trasformare il mio provvisorio laghetto estivo per le mie tarta in laghetto perenne stagionale. Vorrei innanzitutto precisare che sono molto inesperto..... in questi giorni mi sono fatto una certa cultura leggendo qua e là fino a che ho pensato di iscrivermi su questo sito che trovo molto interessante. attualmente ho nel mio giardino una vasca in vetro resina con le seguenti misure 1,20x50x15 che utilizzo solamente per l'estate con vario spazio recintato; come già detto vorrei sostituire questa vasca con un'altra almeno più profonda da utilizzare anche in inverno: qui iniziano i miei dubbi che di seguito elenco:
    1) quale vasca mi consigliate e di quali misure
    2) ho capito che serve il filtro, può andar bene anche il pratiko 400 Askoll messo in vendita sul mercatino di questo forum?
    3) dato che ci sono vorrei completare la vasca con pesciolini e piantine (galbusere???) che possono servire anche per l'alimentazione
    4) Avrei molti altri dubbi, per esempio come va inserito e pulito il filtro e se viene sempre tenuto acceso, cambio dell'acqua, alimentazione e tante altre cose, che hanno bisogno del vostro aiuto.
    Insomma come avrete capito sono molto ignorante della materia cerco consigli per come agire meglio anche perchè mi sto appassionando tantissimo.
    Infine non mi vergogno di dire che vorrei spendere non tanto all'inizio, accetto ben volentieri anche roba usata a buon mercato (se conoscete qualcuno) per poi eventualmente cambiarla più avanti quando avrò maggiore esperienza.
    Vi ringrazio anticipatamente per la vostra disponibilità

  2. #2
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,643
    Discussioni
    60
    Like ricevuti
    639
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Ciao , ti rispondo per quanto riguarda il laghetto , di filtri non me ne intendo molto ..
    Se vuoi tenerle fuori tutto l'anno dovrai provvedere a realizzare un laghetto profondo almeno 80 cm , l'ideale sarebbe un metro , piante puoi mettere tutte quelle che vuoi però considera che con questa specie le piante acquatiche faranno parte della sua alimentazione , quindi te le mangerà o per lo meno rovinerà tutte .. io comunque ti consiglio la lenticchia d'acqua e il giacinto d'acqua come piante galleggianti e il cerathopyllum per la parte sommersa .
    Il filtro volendo potresti anche non mettercelo , l'acqua diventerà verde ma loro ci staranno comunque bene , forse meglio , se però vuoi vedere un acqua pulita il filtro diventa d'obbligo .. per quanto riguarda i pesci ti consiglio le gambusie che tra l'altro le trachemys potranno mangiare ( sempre che riescano a predarle ) e inoltre ti terranno lontane le zanzare ( le larve se le mangiano tutte ) ..
    Dimenticavo : il laghetto puoi realizzarlo in cemento , con il telo pvc oppure usarne uno in plastica , quelli preformati , ma dal momento che dovrai avere una profondità non inferiore agli 80 cm dovrai realizzarlo per forza o in cemento o col telo in quanto quelli preformati hanno una profondità massima di 60 cm ..
    lillo64 likes this.

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di pollon77
    Località
    sardegna
    Sesso
    Messaggi
    3,093
    Discussioni
    161
    Like ricevuti
    1645
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Tartarughe in possesso

    5
    Altri rettili in possesso

    2 baby Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Ciao e benvenuto, lillo64
    Hai dato un'occhiata a questa scheda?: Tartarugando - Costruzione di un laghetto per tartarughe

    Nella sezione "Outdoor", inoltre, puoi trovare tante discussioni sull'argomento e, perché no, magari pure qualche spunto per realizzarne uno a te più congeniale
    lillo64 and rughis like this.




  4. #4
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,401
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2825
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Anche io sono d'accordo con Lesueurii, il laghetto va fatto bene se deve essere perenne; non che i laghetti preformati non abbiano strutture all'altezza, solo che sono limitati in profondità e non offrono quegli accorgimenti che potrebbero salvare i tuoi animali in inverno.
    Primo tra tutti, la profondità; Gubbio non è il posto più caldo d'Italia, siete comunque oltre i 500 metri s.l.m. e in inverno credo proprio che la neve non manchi.
    Da qui, le due possibilità: se hai un posto idoneo al letargo invernale controllato, magari allarga la struttura che hai (è un po' piccola per due trachemys adulte) senza stare a progettare un laghetto per sempre e ripesca gli animali a fine ottobre per il letargo in cantina/garage/soffitta; altrimenti ci mettiamo a tavolino a decidere cosa fare per creare un laghetto artificiale senza pericoli.

    Prima di tutto, quanto spazio gli si può dedicare.
    Sembra un assurdo, ma un laghetto se lo vuoi profondo, va fatto largo. Questo perchè le sponde devono essere quanto più dolci possibili: in inverno (o meglio, nelle stagioni di transizione) l'acqua è fredda e i movimenti di questi animali sono molto limitati... sembrano quasi degli "zombie" (passatemi il termine).
    infatti la loro forza muscolare deriva direttamente dal calore che possono accumulare dall'ambiente (esseri eterotermi) e in inverno è proprio scarsa come quaota.
    il risultato è che non nuotano come le vedi fare in estate, più che altro camminano sul fondale e si aggrappano ad appigli che non siano scivolosi.
    Quindi i pendii devono essere dolci, altrimenti se l'animale deve salire a respirare e non ce la fa, muore annegato.

    Le dimensioni (secondo me) MINIME per poter fare un metro di profondità, sono 3 metri X 2 metri o superiori.
    Inoltre vanno predisposte da subito piante palustri che aggetteranno radici in acqua, creando appigli naturali e rifugi sommersi, detti hibernacula, dove gli animali potranno trascorrere la maggior parte del tempo senza subire troppo gli sbalzi termici.

    Dette le dimensioni, il materiale. Il più costoso è il cemento, va fatto a regola d'arte e possibilmente con un trattamento superficiale NON liscio, ma molto accidentato, sempre per offrire grip.
    Come costo, sotto al cemento troviamo il materiale EPDM; costa caro ma rende tanto. E' spesso 1,02 mm e ha un'elasticità eccezionale. Più un materiale è elastico, meno si fora e più dura nel tempo.
    I liner in EPDM sono quelli posati per gli invasi dei vivai, non so se hai presente.
    Ha lo svantaggio di essere un materiale liscio, molto liscio. Per questo, almeno per il primo anno o due, metterei comunque degli appigli che dal fondale vanno in sueprficie, finchè le piante (che ci devono essere da subito) non avranno colonizzato gran parte della superficie, oltre alle alghe.
    E' in grado di reggere senza problemi anche un eventuale fondo (o pendio) in ghiaia grossa, che sicuramente è molto utile alle risalite.
    L'ultima opzione è il telo in PVC, sia da 1 che da 0,5 mm di spessore. Il primo costa ovviamente di più, ma questo materiale (per quanto sia garantito 10-20 anni (dipende dal produttore) ha una resistenza meccanica 30 volte inferiore al EPDM.
    Io te lo sconsiglierei per un invaso grandicello, si presta di più a piccole strutture poco profonde che esercitano anche una pressione molto inferiore.
    Se c'è un sassino sul fondo, aguzzo, immagina cosa possono fare 3-4 tonnellate di peso di acqua soprastante.

    Sul margine dei costi... non so cosa si intenda per poco, ma 500 euro al minimo ti ci vogliono per allestire un laghetto come si deve, utile, bello e soprautto sicuro.
    Il filtro, se realizzi una struttura molto grande, diventa marginale, sono più indispensabili le piante.
    Ma un movimento acqua io lo creerei sempre, maggiore è l'ossigenazione dell'acqua, migliore è la sua qualità.

    I cambi di acqua avverrannno naturalmente: se pioverà esonderà (o metti un troppopieno) ricambiando parte del volume; semmai dovrai rabboccare in estate quello che evapora.
    Un'ultima cosa che mi sono scordato: il posizionamento.

    meglio che il laghetto non sia in piena luce tutto il giorno, la qualità dell'acqua ne risentirebbe in modo marcato. Troppo vicino ad un albero da radici superficiali potrebbe essere comunque un incubo da piazzare e scavare, quindi trova una giusta via di mezzo per avere ombra a sufficienza e pochi ostacoli/danni sotterranei alla struttura.

  5. #5
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    22
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    4
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Grazie Leonida89 per i tuoi consigli che mi hanno fatto veramente riflettere. Ho paura che l'idea del laghetto perenne da utilizzare anche in inverno, vista anche la mia posizione geografica, vada bocciata per il rischio salute delle mie tarta anche perchè fino ad oggi le ho tenute sempre in garage durante l'inverno in una grande vasca di plastica; a questo punto per modificare il mio laghetto solo per la stagione estiva, dato che le misure della mia attuale vasca sono piccole e non posso modificarla cosa mi consigli per l'acquisto e con quali misure?
    Una volta reperito il laghetto e posizionato come mi devo comportare? Devo metterci della ghiaia sul fondo? Mi spiego meglio, come suggerito da lesuerii, è preferibile inserire le lenticchie d'acqua o quale altra pianta e in che modo? E' meglio anche mettere le gambusie...... ma in inverno riescono a vivere? Mi indicate passo per passo quello che devo fare?
    Ho capito che per questo tipo di lagheto non grande serve il filtro, può andar bene anche il pratiko 400 Askoll messo in vendita sul mercatino di questo forum a € 60,00? Se ho questo filtro non occorre nessuna altra pompa vero?
    Occorre niente altro e dove posso reperire piante e pesci? Scusate se vi faccio tante domande ma prima di iniziare vorrei approfittare della vostra esperienza e disponibilità


    - - - Aggiornato - - -

    grazie per il tuo suggerimento

  6. #6
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,401
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2825
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Se accantoni l'idea di un laghetto perenne, hai soltanto l'imbarazzo della scelta.
    Io andrei su 500 o più litri per una dimora estiva, anche compatibilmente con il budget che hai a disposizione.
    Se hai voglia di costruirtelo e hai in mente delle forme particolari, allora conviene cercare un buon telo (EPDM o PVC, meglio se sempre da almeno 1 mm di spessore) e metterti a scavare.
    Un laghetto costruito quest'anno, sarebbe meglio fosse cominciato ad usare l'anno prossimo.
    così hai tutto il tempo di fare recinzioni adeguate, di far crescere le piante e di mettere i pesci (le gambusie vanno benissimo e reggono il gelo in modo eccellente).
    Altrimenti vedi cosa offre il mercato dei preformati:
    Azienda Natura Viva Padova VASCHE PREFORMATE IN PE- (solo uno dei tanti esempi in commercio, io personalmente ho il 1000 litri, puoi vedere tutta la sua storia qua: Laghetto in Trasferta 2.0 )

    500 litri per due adulti sono abbastanza decenti, ovvio che più litri gli metti intorno e meglio è.

    Un laghetto preformato o comunque una dimora estiva, non richiede un fondale specifico. Si accumulerà nel tempo una melma densa sul fondo che andrà drenata di tanto in tanto (io lo farò quest'anno, dopo 3 anni di utilizzo) insieme a varie decine di lumache morte e detriti vegetali.

    Le piante galleggianti non hanno alcuna speranza con delle Trachemys. Non farti ingannare dalle ultime foto che ho messo nella mia discussione, le piante che vedi sono il pranzo. Il tempo di scattare le foto e sono state mangiate.
    Ma va bene così, gli fanno molto bene e rappresentano la base dell'alimentazione delle adulte. Servono anche a me per scaricare le altre vasche, che strabordano di vegetazione.
    Io ti consiglio di mettere tante piante palustri. Ovvero piante che tengono le radici in acqua, ma crescono fuori da essa.
    Ne vedi tanti esempi nel mio laghetto: iris, falso papiro, thypha, juncus. Sono piante perenni (alcune in inverno muoiono per poi rispuntare tramite il rizoma sotterraneo che rimane) e sono sopratutto delle piante a crescita esplosiva.
    Più una pianta cresce rapida, più velocemente assorbe sostanze e le sottrae all'acqua circostante.

    E non pensare di eccedere con le piante, mettine quante più puoi. Non c'è mai troppa vegetazione.

    La questione del filtro è un po' più complessa: diciamo che su 500 litri, non essendo tantissimi, qualcosa metterei.
    Un filtro come il pratiko non lavora sopra il livello dell'acqua, quindi, a meno di modifiche (ovvero renderlo un filtro esterno passivo, come mostro qui: https://www.youtube.com/watch?v=G6m4sYRY7EM ) non puoi usarlo in un laghetto.

    Un filtro da laghetto copme quello che ho montato io ( un Laguna PowerFlo 4500) è persino esagerato per un laghetto di soli 500 litri, ma in commercio si trovano poche cose dimensionate su pochi litri.
    Per cui, tu volessi mettere un filtro, io ti consiglio quello adottato da me, un TetraPond PF4000 o un Newa pratiko advance 5000 (che ha anche la pompa integrata).
    Tutti questi sono più che sufficienti per dare una mano alle piante (che ripeto, ci devono essere in modo assoluto) e creare un po' di movimento acqua che non fa male.

    Dove reperire il tutto: filtro e laghetto/telo li prenderei online, per quanto riguarda piante e pesci direi che un giro puoi farlo nei vivai e nei fossi della tua zona (anche se non credo abbiate zone di bonifica) oltre ai siti di annunci. Altrimenti esistono siti specializzati nella vendita di piante a distanza, ma io credo che si possa trovare tutto a portata di mano.

  7. #7
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    22
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    4
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Salve a tutti, dopo una pausa di riflessione eccomi qui sull’argomento in questione: chiaramente ho continuato da spettatore a leggere i vari post nel forum, a documentarmi sulle varie discussioni e ringrazio tutti per i consigli che mi avete dato in precedenza e soprattutto quelli per il futuro.
    Come avevo anticipato in precedenza anche a Leonida ho deciso di non realizzare un laghetto perenne per le tartarughe, ma solo per la parte estiva (forse aprile- ottobre) e fagli fare un letargo controllato; questi sono i miei progetti che debbono essere vagliati ed elaborati da voi prima della realizzazione che a questo punto andrà a finire per la prossima stagione visto che le tartarughe si trovano come avevo scritto in precedenza in un laghetto provvisorio di piccole dimensioni dove possono finire questa stagione estiva. Avevo pensato questo e queste sono i miei dubbi:

    -Laghetto AL-KO T500 (ho visto che si può prendere anche direttamente dalla ditta Laghetto AL-KO T 500 - Laghetti - Trattamento dell'Acqua e Laghetti AL-KO Giardino e Hobby €.99,00 compreso spedizioni), (è affidabile?) mi ha convinto anche perché ha diversi livelli anche per le piante
    - Newa Filtro Pratico adv 5000 con uvc € 118,50 (molte volte vedo indicato anche POND, ma che significa?) Ho letto su qualche post che forse è meglio integrarla con altro materiale, cannolicchi, pietra lavica? Eventualmente cosa è meglio almeno lo compro in aggiunta?
    Sia il laghetto e il fitro pompa potrei acquistarli all’indirizzo filtri esterni acquari - acquari - impianti CO2 - riscaldatori acquari - schiumatoi acquari - piante acquari - impianti osmosi - mangimi pesci - coralli - vendita pesci - integratori marini

    - Inserire gambusie almeno rimane popolato durante l’inverno (non ho capito bene se il filtro e pompa lo devo tenere acceso anche durante l’inverno senza la presenza delle tartarughe)
    - Varie piante da trovare in zona o da acquistare ( se non riesco a trovarle in zona mi suggerite per l’acquisto e per il tipo e quando inserirle e come)
    - maturazione del filtro prima dell’inserimento delle tartarughe (nel frattempo posso già inserire le gambusie?) quando iniziarlo e con quali modalità?
    - la recinzione è già stata realizzata in precedenza (allego foto dell’attuale laghetto esterno e futuro posto di collocazione del nuovo)
    - con cosa realizzare i punti di risalita (può andar bene anche la rete plastificata?, rami alberi)
    - intorno al laghetto e meglio mettere sabbia di fiume, creando anche zone di ombra?
    - Durante il letargo controllato terrei le tartarughe in un garage, in una vasca di palstica ma non va mai dato da mangiare e soprattutto l’acqua non deve essere mai cambiata? O qualche volta magari con l’aiuto di una pompa per non disturbarle. Va bene uguale se il garage non è sempre al buio e quanto deve essere grande la vasca?
    Queste sono i vari punti che mi sono prefissato e suggerimenti che vorrei avere da voi; ANZI se volete proprio aiutarmi e siccome Leonida aveva suggerito di mettersi a tavolino su un precedente post se ce n’era bisogno, essendoci tempo mi aiutereste a stilare un tabella di marcia da seguire per i lavori, cioè i tempi precisi per realizzare il tutto (cioè più o meno quando iniziare i lavori dello scavo, preparare il filtro, intromissione gambusie, intromissione piante ……………….. e finalmente le tartarughe considerando anche che fino a ottobre possono rimanere dove sono ora)
    Grazie per il vostro aiuto e scusate se chiedo troppo ma prima di sbagliare preferisco essere consigliato, voglio preparami anticipatamente con idee chiare, qualsiasi altra cosa che mi verrà in mente ve la chiederò, approfittando della vostra partecipazione competenza e soprattutto disponibilità. Grazie in anticipo

    questa è la foto dove ho l'attuale laghetto che va sostituito con il nuovo con completo restyling
    [IMG][/IMG]
    Alessi0 likes this.

  8. #8
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,591
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    le vasche al-ko hanno un ottimo prezzo.
    il filtro mi sembra persino troppo sovradimensionato, a meno che tu non pretenda acqua iper pulita potresti ripiegare su un filtro analogo ma per litraggio minore, come il verdemax uvc 2000 (reperibile anche presso leroymerlin e obi).
    come piante, poichè le Trac le divorano, potresti optare per grossi vasi di papiro col bordo fuori dall'acqua.
    gambusie puoi inserirle tranquillamente, sono carrarmati e ti proteggono dalle larve di zanzara.
    personalmente rivedrei la recinzione, realizzandola con rete metallica plastificata alta 40 cm e ripiegata (in cima) di 90 gradi per altri 10 cm all'interno

  9. #9
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,401
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2825
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Mi allineo a quello che ha già scritto Paolo sopra.

    Il laghetto, prendilo più capiente che puoi.
    Ovvero, calcola lo spazio che puoi dedicargli, calcola un 40-50 cm di zona intorno per il basking e deposizioni, e cerca il laghetto che ti piace di più.
    Anche sul filtro sono d'accordo... quello che hai messo è forse anche troppo, ma se vuoi la lampada UVC, qualcosa in più lo devi mettere in conto.
    Sia all'acquisto, sia in manutenzione e corrente.
    Il filtro in inverno si può spegnere, specie se il laghetto è disabitato. Se da te congela, allora non solo spegnilo, ma rimuovi anche la pompa dall'acqua.
    Per le piante, spazio alla fantasia. Direi che si possono mettere solo le palustri in vaso, come diceva paolo.

    Anche io vedo molto poco sicura la recinzione.
    Quei recinti sono pratici, economici ed estetici, ma fidati che le nostre "amiche" hanno capacità ben superiori.
    Non che non possano essere impiegati, ma vanno "aiutati" con qualcosa di meno estetico ma più concreto: una rete ripiegata verso l'interno, per l'appunto.

    Le risalite le ho sempre fatte in rete, magari rinforzata sui margini, qualora fosse poso stabile. Rete plastificata, la stessa del recinto del mio laghetto.
    Niente vieta che possano essere fatte con tronchi, sassi (stabili) o altro.

    L'intorno del laghetto, va bene così. Erbe spontanee e terra, va benissimo. Anche perché la sabbia sparirà a favore delle piante (la forza della vita).
    Quello che invece è tassativo, sono piante che gettino ombra sullo specchio d'acqua.
    Metti quel che più ti piace, ma mettile, o nemmeno la uvc riuscirà nel miracolo.

    Per il letargo, oltre a seguire discussioni in merito... direi che abbiamo ancora tempo.

    Sulla tabella per le tempistiche:
    - Fine Ottobre: letargo delle inquiline
    - Contestualmente, espianto dell'attuale laghetto e inserimento del nuovo. Eventuale miglioramento/ampliamento/potenziamento degli spazi e della recinzione.
    - Riempimento e piantumazione a inizio Novembre (con le palustri che reggono bene l'inverno)
    - Riposo invernale (matura tutto l'ecosistema)
    - Marzo: ulteriore piantumazione, concimazione delle piante già poste, avvio eventuale filtro, inserimento delle gambusie
    - Metà Aprile/fine Aprile: reinserimento delle tartarughe.

  10. #10
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    22
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    4
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Salve a tutti, intanto vorrei ringraziare Leonida e Gibo per i loro consigli, che sono ben accetti, poichè ancora non ho comprato niente ma fatto solo delle ricerche, vista la mia inesperienza, basandomi in parte anche su quello che mi aveva suggerito Leonida sul post precedentemente il 9 luglio; purtroppo il laghetto più di 500 lt non posso prenderlo e quindi ero orientato a quello AL-KO T500 misure 160x140x53 , proprio per garantire lo spazio di zona intorno per il basking e deposizioni; per quanto riguarda il filtro Newa Filtro Pratico adv 5000 con uvc avevo sempre preso spunto dallo stesso post sopra indicato di Leonida, magari non so se io ho esagerato guardando quello comprensivo della lampada uvc che costa circa una cinquantina di euro in più; ho ricercato anche il verdemax uvc 2000 suggerito da Gibo ma ho visto che, se non mi sono sbagliato, costa addirittura più del Newa Filtro Pratico adv 5000 con uvc. Per quanto riguarda la recinzione, vedrò di modificarla fine ottobre non appena inserirò il nuovo come da tempistica indicata da Leonida. A questo punto premesso che credo (se siete d'accordo) il laghetto posso essere quello già citato, cosa mi consigliate invece per il filtro-pompa? Quello della Newa? Senza lampada o con lampada? E' meglio prendere qualcosa di diverso? Per quanto riguarda, le piante il letargo chiederò consigli più avanti a tempo dovuto....... scusate di nuovo ma non vorrei sbagliare di testa mia pieno di inesperienza, visto che tra noi ci sono maestri come voi

  11. #11
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,591
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    guarda io sono un novizio, Leonida (Giulio) può senz'altro darti indicazioni tecniche più precise.
    il filtro newa in effetti ha un ottimo prezzo ed è completo, solo è un po' sovradimensionato, ma non mi farei troppi problemi, con 2 Trachemys adulte in uno spazio limitato ti garantirà un'acqua più pulita e un laghetto più estetico

  12. #12
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    22
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    4
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    guarda io sono un novizio, Leonida (Giulio) può senz'altro darti indicazioni tecniche più precise.
    il filtro newa in effetti ha un ottimo prezzo ed è completo, solo è un po' sovradimensionato, ma non mi farei troppi problemi, con 2 Trachemys adulte in uno spazio limitato ti garantirà un'acqua più pulita e un laghetto più estetico
    ......... dopo l'intervento di Gibo non ho avuto altri interventi in risposta al mio post del 31 luglio. Avrei piacere sciogliere i miei dubbi per poter provvedere all'acquisto nei prossimi giorni

  13. #13
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,591
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    secondo me con l'al-ko t500, il filtro a pressione newa e il recinto reso sicuro con rete metallica plastificata ripiegata, ottieni un risultato ottimo

  14. #14
    Appassionato
    L'avatar di PastaMGW
    Località
    Cairo Montenotte (SV)
    Sesso
    Messaggi
    111
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    62
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta

    Predefinito Re: consigli per laghetto esterno

    Con i Newa mi sono trovato bene, ho avuto il pratico 5000 ma per 1000 litri la pompa era un po' limitante (non il filtro in sé), e soprattutto richiede manutenzione frequente a causa della conformazione, si intasa spesso di alghe. Se non c'è troppa differenza di prezzo andrei sul 7000.
    Per la UVC: se vuoi l'acqua limpida e quindi vedere oltre i 5 cm di profondità prendila, altrimenti non è indispensabile.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •