Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 2345
Risultati da 61 a 68 di 68
Like Tree7Likes

info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

Discussione sull'argomento info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao ragazzi scrivo x aggiornarvi che da qualche giorno ho traslocato le 3 tartarughine nella vasca definitiva non riscaldata... Ho ...

  1. #61
    Simpatizzante
    L'avatar di g_tex
    Località
    friuli
    Sesso
    Messaggi
    49
    Discussioni
    6
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Tartarughe in possesso

    ancora nessuna

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    Ciao ragazzi scrivo x aggiornarvi che da qualche giorno ho traslocato le 3 tartarughine nella vasca definitiva non riscaldata...
    Ho cercato di farle acclimatare piano piano perchè sono passate da un acquario in casa con acqua a 24 gradi ad uno in un locale non riscaldato..l'acqua è sui 16/17 gradi ed ho subito notato il loro rallentamento di attività.
    Ho quindi diminuito il cibo a quantità decisamente minori e con frequenza ogni 2 giorni (anzichè giornalmente).
    Nella vasca ci sono stati netti 320 lt d'acqua, il filtro interno ha una pompa da 1150lt/h e ci sono entrati molti più sacchetti di mat. x biologoco (cannolicchi,lapillo vulcanico,argilla espansa e bioballs) di quelli che ci sarebbero stati in un pratiko 400.. ottimo!
    Ho costruito una plafoniera a sospensione con una UVB reptiglo 5.0 T8 da 46 cm ed uno spot alogeno gu10 da 35 watt (ho colorato il vetrino di bianco x opacizzarlo) che porta la zona emersa sui 31/32 gradi....ma non le ho mai viste neanche avvicinarsi..anzi sembrano quasi infastidite....tutto normale?
    Sinceramente non mi andrebbe di tenere per diverse ore le luci accese a irradiare una zona emersa che mai verrà utilizzata...che sia solo questione di abitudine?
    Anche nella vasca dentro casa non le avevo mai viste fuori dall'acqua ma credevo che l'intero ambiente a 24 gradi facesse mantenere alto il metabolismo delle tarte senza il bisogno di scaldarsi all'asciutto...ora però al fresco mi aspettavo di vederle prendere "il sole"...
    Appena ne avrò l'occasione posterò un paio di foto!

  2. #62
    Simpatizzante
    L'avatar di g_tex
    Località
    friuli
    Sesso
    Messaggi
    49
    Discussioni
    6
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Tartarughe in possesso

    ancora nessuna

  3. #63
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,592
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    bentornato...
    la vasca a me pare ben fatta, ho qualche perplessità sul ghiaino (se di quello si tratta - sarebbe stata maeglio sabbia fine anche quella di fiume ad uso edile), inoltre inserirei qualche legno per acquari (che magari arrivi a galla), qualche sasso e un vaso di coccio coricato, anche per creare zone e tane distinte agli esemplari.
    Per il basking-spot prova a insistere, puoi mettere un timer per avere solo qualche ora.
    Per la temperatura, le mie a 17 sono perfettamente attive, ma mi dicono che 15 è il limite dell'attività, sotto il quale tendono a brumare/letargare, forse ti conviene mettere un riscaldatore e tenerle a 17/18 fino ad aprile, poi lo spegni

  4. #64
    Simpatizzante
    L'avatar di g_tex
    Località
    friuli
    Sesso
    Messaggi
    49
    Discussioni
    6
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Tartarughe in possesso

    ancora nessuna

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    Ciao Gibo.
    Come hai notato il fondo non è sabbia ma è ghiaino della granulomentria più fine..se non sbaglio 0,5/1 mm.
    La sabbia avevo iniziato a lavarla e dopo qualche minuto mi son reso conto di che casino stavo combinando in casa e mi son detto "ma chi me lo fa fare"...avevo un mastello di ghiaia già lavata bella e pronta ed ho colto la palla al balzo...
    Ora la temperatura è fissa sui 17-17.5, ovvero è già salita di oltre un grado in una settimana e le tartarughine sembrano già più vispe!!
    Le luci sono già timerizzate...sto provando al momento 4 ore di UVB + spot che porta la zona emersa (non so se si vede ma c'è anche una parte della zona asciutta in ghiaia, scavabile!) a 30/31 gradi C° ma al momento non le ho mai viste avvicinarsi...emergono solo con la testa x prendere aria.
    X quanto riguarda l'allestimento mi mancano da inserire delle piante acquatiche sommerse che andranno contornate e fissate da roccie per proteggerle dal rischio di sradicamento...non mancheranno per cui zone ben nascoste e riparate...pensavo a delle anubias..potrebbero andare bene? o meglio altro..?

  5. #65
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,592
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    il ghiaino personalmente lo sconsiglio, con la sabbia fine non rischi costipazioni o blocchi intestinali e consenti alle tartarughe di scavare e infossarsi.
    la uvb puoi spegnerla lasciando la spot, la riaccenderai nel momento in cui le vedi fare basking. Considera che la vasca è grande e hai una colonna d'acqua alta, devi aspettare che loro arrivino nei pressi della zona emersa e percepiscano il calore che le invoglierà a salire, poi capita la cosa ci torneranno regolarmente.
    Per l'allestimento, considerata l'altezza dell'acqua, io cercherei di fornire appigli e piattaforme su cui possano sostare immerse per qualche centimetro, anche quando riposano o dormono talvolta cercano postazioni in acqua bassa dove stare immobili con le narici emerse.
    non so se tu possa ricavare in quegli sfondi 3D delle terrazze semi sommerse, in alternativa puoi usare radici per acquario (io le ho accoppiate con grosse viti per legno), piante (anche il pothos mette grossi ammassi di radici) o arredi in resina.
    Come piante acquatiche io userei il ceratophyllum demersum o l'egeria densa, lasciati fluttuare senza doverli inserire nel substrato, ed eventualmente piante galleggianti come lenticchia, pistia, salvinia e simili.
    io ho tenuto solo pothos e syngonium messi in idrocultura, perchè le altre piante provate facevano una brutta fine

  6. #66
    Simpatizzante
    L'avatar di g_tex
    Località
    friuli
    Sesso
    Messaggi
    49
    Discussioni
    6
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Tartarughe in possesso

    ancora nessuna

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    Guarda proprio ieri sera ed oggi le ho viste sostare varie volte x alcuni minuti sotto le luci, all'estremità della "montagna" con la testa completamente fuori dall'acqua ed il corpo immerso...sembra proprio che non ne siano più infastidite e chissà che tra qualche giorno non mi facciano la sorpresona di farsi vedere fuori!!
    Per quanto riguarda l'allestimento a questo punto lascierei perdere le piante...se se le magnano non vale la pena.
    Nel fine settimana mi metterò alla ricerca di 2 legni abbastanza piatti e lunghi, da puntare nella ghiaia e farli appoggiare inclinati ai lati corti della vasca poco sotto la superficie dell'acqua... oppure mi inventerò qualcosa tipo terrazzina in polistirolo e cemento...vedremo.
    Non fanno comunque nessuna fatica a raggiungere la superficie nonostante la salita per la zona emersa sia abbastanza ripida perchè è molto ruvida (l'ho spolverata di sabbia prima dell'ultima mano di resina) e piena di appigli ed irregolarità, come lo sono anche le pareti verticali dello sfondo 3D che scalano agevolmente.
    Ultima modifica di g_tex; 26-03-2015 alle 23:44

  7. #67
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,592
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    Citazione Originariamente Scritto da g_tex Visualizza Messaggio
    Guarda proprio ieri sera ed oggi le ho viste sostare varie volte x alcuni minuti sotto le luci, all'estremità della "montagna" con la testa completamente fuori dall'acqua ed il corpo immerso...sembra proprio che non ne siano più infastidite e chissà che tra qualche giorno non mi facciano la sorpresona di farsi vedere fuori!!
    Per quanto riguarda l'allestimento a questo punto lascierei perdere le piante...se se le magnano non vale la pena.
    Nel fine settimana mi metterò alla ricerca di 2 legni abbastanza piatti e lunghi, da puntare nella ghiaia e farli appoggiare inclinati ai lati corti della vasca poco sotto la superficie dell'acqua... oppure mi inventerò qualcosa tipo terrazzina in polistirolo e cemento...vedremo.
    Non fanno comunque nessuna fatica a raggiungere la superficie nonostante la salita per la zona emersa sia abbastanza ripida perchè è molto ruvida (l'ho spolverata di sabbia prima dell'ultima mano di resina) e piena di appigli ed irregolarità, come lo sono anche le pareti verticali dello sfondo 3D che scalano agevolmente.
    Se utilizzi piante fluttuanti (ceratofillo o egeria) e galleggianti non avrai problemi e le piante aiuterannno molto a mantenere una buona qualità dell'acqua.
    Tra le galleggianti puoi inserire lenticchia (le mie la divorano totalmente) oppure pistia stratiotes (questa viene sbocconcellata ma senza essere rasa al suolo) in modo da garantire anche vegetali nella loro dieta.
    Un paio di legni lunghi, tipo bastoni, appoggiati negli angoli possono senz'altro migliorare l'estetica della vasca e costituire appigli utili, potresti inserire anche un pezzo di corteccia di sughero che fa da ulteriore appiglio e zona emersa

  8. #68
    Simpatizzante
    L'avatar di g_tex
    Località
    friuli
    Sesso
    Messaggi
    49
    Discussioni
    6
    Data Registrazione
    Jul 2014
    Tartarughe in possesso

    ancora nessuna

    Predefinito Re: info su conversione acquario in acquaterrario all'aperto

    Ciao aggiorno per informarvi che ancora non ho mai visto basking...è passato un mese e la temperatura dell'acqua è sempre 16/17 gradi, ho aggiunto delle porzioni di rete quadrettata in plastica (quelle da giardino) per creare ulteriori zone di risalita e per agevolare facili soste a mezz'acqua o vicino la superficie...anche queste mai utilizzate.
    Ho spento il neon uvb ipotizzando che avesse un colore di luce che in qualche modo infastidisse le tarte...nessun risultato.
    Da un paio di giorni ho sostituito la lampada spot alogena da 25watt che portava la Z.E. a 30 gradi con una da 35watt che la fa arrivare ad oltre 35...nessun risultato.
    Potrei provare a temporizzare l'accensione delle luci la mattina presto (in corrispondenza dell'alba) anziche nel tardo pomeriggio come sono impostate adesso?
    A questo punto se il punto basking non fosse necessario passerei a lampade led accese solo la sera per illuminare la vasca al buio...

Pagina 5 di 5 PrimaPrima ... 2345

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •