Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree8Likes
  • 2 Post By gibo
  • 1 Post By fabicio92
  • 1 Post By pollon77
  • 3 Post By Leonida89
  • 1 Post By pollon77

Sternotherus

Discussione sull'argomento Sternotherus contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao ragaz spinto da qualcuno (gibo sai niente? XD) apro questo post per raccogliere info su costi e allevamento delle ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di jimbotarta
    Località
    Sicilia
    Sesso
    Messaggi
    97
    Discussioni
    32
    Like ricevuti
    7
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2.0 trachemys scripta

    Info Sternotherus

    Ciao ragaz spinto da qualcuno (gibo sai niente? XD) apro questo post per raccogliere info su costi e allevamento delle sternotherus. Propongo ai possessori di questa specie di rispondere alla discussione. Sarebbe bello raccogliere più info possibili. La risposta dovrebbe contenere specie, sottospecie, prezzo (baby o adulto )(se preso in fiera o da privato), allevamento e comportamenti. Vediamo cosa ne esce fuori

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,614
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1815
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: Sternotherus

    ciao Jimbotarta, per quanto riguarda l'allevamento abbiamo sul sito una bella scheda realizzata da un allevatore molto competente; è realizzata per le S. Odoratus, ma direi che si può applicare senza grosse differenze anche a S. Carinatus e Minor.
    http://www.tartarugando.it/content/2...-odoratus.html
    Per quanto riguarda le differenze tra specie, le Odoratus e le Minor restano più piccole, mentre le Carinatus crescono leggermente di più.
    Fanno tutte letargo, ma le Odoratus sono quelle più resistenti al freddo e possono tollerare temperature più basse anche in virtù degli areali di origine.
    Le Minor sono una specie più stenoterma, ovvero che tollera meno sbalzi termici, infatti non sopporta temperature troppe elevate e può effettuare estivazione.
    Per quanto riguarda i prezzi, le Odoratus sono quelle più economiche, le Carinatus costano leggermente di più, le Minor Minor costano sensibilmente di più (e sono meno reperibili), infine la sottosplecie Minor Peltifer ha prezzi piuttosto elevati.
    Io ho preso una Odoratus baby presso negozio (poi rivelatosi maschio), una femmina dall'allevatore che ha redatto la scheda suddetta, e la seconda femmina da privato tramite noto sito internet di annunci.
    Carinatus ho preso 2 femmine di occasione da privato (sempre tramite sito di annunci) e il maschio da un allevatore/commerciante.
    I prezzi più interessanti si possono trovare presso le principali fiere di settore, dove talvolta sono reperibili anche esemplari subadulti o adulti nati in cattività; purtroppo capita di vedere ancora esemplari catturati in natura ed esportati, rispetto alla cui commercializzazione personalmente mi sento contrario.
    Anche sui siti di annunci online si vedono sempre più di frequente esemplari di Carinatus e Odoratus, probabilmente in virtù della loro diffusione negli scorsi anni presso negozi di animali e garden, e personalmente tramite questo canale, con un po' di pazienza, ho fatto ottimi acquisti.
    Ultima modifica di gibo; 09-06-2016 alle 22:28
    jimbotarta and jonname84 like this.

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di fabicio92
    Località
    trentino
    Sesso
    Messaggi
    44
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    20
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    1 Sternotherus Odoratus, 1 Trachemys Scripta Scripta, 1 Testudo Hermanni

    Predefinito Re: Sternotherus

    Ciao!
    Io ho una Sternotherus da circa un anno. Vive in un laghetto esterno, mentre quest'inverno l'ho trasferita in un acquario interno.
    L'ho presa baby e misurava circa 4 cm di lunghezza del carapace, ora dopo un anno è cresciuta di 2,5 cm.
    Come saprai non amano molto uscire dall'acqua, ma la mia è molto vivace e quando mi vede viene sempre in superficie a vedere se le porto del cibo.
    Come alimentazione adesso che ha più di un anno di vita ho cominciato a darle da mangiare a giorni alterni, alternando latterini interi, del pellet di qualità ("Sera reptil carnivor") ed a volte lumache.
    Io l'ho trovata presso il negozio di animali "L'isola dei tesori" a circa 50 euro.
    jonname84 likes this.

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di pollon77
    Località
    sardegna
    Sesso
    Messaggi
    3,093
    Discussioni
    161
    Like ricevuti
    1645
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Tartarughe in possesso

    5
    Altri rettili in possesso

    2 baby Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: Sternotherus

    In origine Mrs. Jingles, Odoratus, poi rivelatasi femminuccia ().
    Acquistata in negozio specializzato (di fiducia ormai da tanti anni) non proprio da baby: si presume avesse già almeno 8-9 mesi. Costo, 50.00 euro. Tempi d'attesa un po' lunghi (dalle mie parti, a quei tempi, non si trovavano facilmente) ma questo mi ha consentito di allestire con molta calma quella che poi è diventata la sua casa.

    Comportamento: il mio esemplare ha l'indole della tartaruga azzannatrice...dove passa non cresce più niente! Nel corso degli anni ho speso più in piante da acquario che per tutto il set-up iniziale!!...ma le voglio bene lo stesso

    Costo di gestione: assolutamente normale, nulla di stratosferico, se allevata bene e nel modo corretto. Non ho mai fatto i conti al centesimo ma, più o meno, solo per lei (ho anche dei pesci in vasca) spendo si e no 10 euro, e nemmeno tutti i mesi. In questi 10 euro sono compresi i pellet specifici della SHG e qualche etto di prodotto ittico fresco (che poi congelo) in base alla stagione: latterini, calamaro o seppia, sardine, gamberetti etc. Una manciata di lemna di tanto in tanto per fornire un po' di vegetali (dato che la mia ignora radicchio, tarassaco etc.). L'osso di seppia me lo procuro in spiaggia, o in pescheria, comunque a costo zero. Una confezione di pellet dura qualche mese, quindi è un acquisto sporadico.

    Unica incognita: spese veterinarie se si presenta un qualsiasi problema. E' per questo motivo che ho specificato "se allevata bene e nel modo corretto". Se garantiamo un set-up adeguato e forniamo l'alimentazione corretta possiamo scongiurare tutte quelle patologie come micosi, congiuntiviti, polmoniti etc. che, inevitabilmente, ci porterebbero a doverla curare...

    Spero d'esser stata d'aiuto
    jonname84 likes this.




  5. #5
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,414
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2836
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sternotherus

    Ti potresti pentire di averlo chiesto

    Cominciamo col fare i pignoli: Sternotherus è un genere che a sua volta comprende diverse specie.
    Le diverse specie (le più trovabili) le ha elencate Paolo (Gibo), tralasciando la sola Sternotherus depressus che noi comuni mortali difficilmente avremo in gestione.

    Io personalmente allevo S.odoratus: ho un gruppo (da quest'anno riproduttivo) di 1.5 esemplari.

    Le 2 più anziane sono del 2006, prese da me lo scorso anno da un privato che voleva disfarsene qui in zona.

    Il maschio è presumibilmente del 2012-2013, preso lo scorso settembre da un utente di questo forum.

    Le altre 3 femmine provengono: 1 da un utente di un altro forum che a causa di un trasferimento me l'ha affidata (CB 2011 se non erro); e 2 sono state prese baby dal Tartarughe Beach del 2012 nate da poche settimane e da sempre con noi.

    I costi sono stati variabili: dai 10 euro ad esemplare baby in fiera, all'affido gratuito al maschio preso per 45 euro (che è comunque un prezzo più che onesto, vista la scarsa disponibilità sul territorio nazionale, specie di CB).

    Come allevamento, faccio anche io riferimento all'ottima scheda redatta da MatteoV, molto completa.
    Sono adattissime anche a chi inizia e forse le loro dimensioni inducono ad un minor tasso di abbandono (che è un grosso problema europeo).
    Sono una specie molto particolare che però si adatta all'uomo (per mia esperienza) a metà: molto coraggiose in acqua, dove al vetro si avvicinano senza alcuna paura; pavide e dei veri e propri "razzi" fuori dall'acqua, dove ogni piccolo movimento potrebbe essere una minaccia.

    Molto resistenti a tutti i climi (alcuni areali arrivano al Canada), sono adatte sia ad un allevamento indoor che ad uno Outdoor.
    In Italia, con qualche accorgimento, possiamo farle svernare (gli adulti) anche all'esterno senza grossi problemi.

    Quello che secondo me si tralascia sempre è lo spazio: ok che restano piuttosto contenute, ma in 50-60 litri non ce le metterei mai.
    Serve TUTTO quel che serve ad una tartaruga (sole, acqua pulita, cibo adeguato) e anche questo va ben specificato.
    Magari non servono 1000 litri ad esemplare (che comunque schifo non gli farebbero di sicuro), ma se si fa un allestimento esterno, meglio sempre abbondare.

    Comportamenti: sfatiamo il mito che serve l'acqua bassa... ma anche no. Sono nuotatrici abilissime anche se necessitano (a differenza magari di una gusciomolle o di una trachemys per dire) di qualche zona per riposarsi e adorano infossarsi nella sabbia e restare in immersione anche per più di mezz'ora.
    Io personalmente in S.odoratus non ho mai riscontrato grande attività notturna (dormono tra le piante, in acqua bassa o appese al sughero, sempre in acqua bassa) come riportato in tanti testi, ma una certa propensione a dormire in acqua fresca (profonda) durante le ore più calde della stagione estiva, questo si.

    Non fanno assolutamente gruppo, un esemplare allevato da solo vive come e forse meglio di un gruppo ficcato in spazi angusti: qualche morso vola sempre sopratutto se si mangia e anche la territorialità è piuttosto marcata; non è difficile trovare un determinato esemplare sempre nel solito punto della vasca.
    Se si decide di avere un gruppo riproduttivo, abbondare di femmine, perchè i maschi possono essere tremendi (Gibo docet) e non lasciare tregua alla sventurata femmina.
    Secondo quel che ho potuto osservare, meno di 1.3 è di difficile gestione, a meno di non avere un 3-4 metri quadrati in cui possano trovare ripari. E comunque, il maschio sarebbe in grado di scovare le femmine dall'odore, specie nella stagione riproduttiva.
    In un gruppo numeroso invece (anche se il mio non è così numeroso) sono piuttosto pacifiche anche durante la stagione degli accoppiamenti, perlopiù si ignorano o si scacciano l'una dal territorio dell'altra.
    Io le tengo in 500 litri circa all'esterno, con periodo di letargo controllato in inverno.

    Il basking è un'attività che svolgono saltuariamente, ma se una femmina deve deporre, è facilmente individuabile fuori (completamente o parzialmente) o a fare floating.
    Non ho mai visto il maschio, per quanto il precedente proprietario riporti che lo faceva.

    Abitudini alimentari: come dice pollon, si sfamano praticamente con pochi spiccioli: meglio farle mangiare poco (specie se si muovono poco) da sempre anche perchè l'obesità non è rara e può comportare tanti problemi.
    L'alimento base come per tutti i miei animali è il latterino, ma somministro anche mazzancolle, triglie, sardine, alici, lumache, chiocciole, insetti vari e ultimamente ho scoperto che anche gli adulti apprezzano larve di zanzara (nonostante le dimensioni microscopiche) e di altri insetti che nemmeno saprei riconoscere.
    I vegetali fanno una parte della dieta, ma lascio a loro decidere quando (la vasca trabocca di vegetazione, ogni tanto qualche morso lo si vede, specie sui giacinti d'acqua e sulle ninfee) e in che quantità.
    Osso di seppia gratisse (spiaggia a 2 km).
    Ultima modifica di Leonida89; 10-06-2016 alle 11:26
    jimbotarta, jonname84 and pollon77 like this.

  6. #6
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,643
    Discussioni
    60
    Like ricevuti
    639
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: Sternotherus

    Volevo scrivere qualcosa ma è stato ampiamente detto tutto

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di pollon77
    Località
    sardegna
    Sesso
    Messaggi
    3,093
    Discussioni
    161
    Like ricevuti
    1645
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Tartarughe in possesso

    5
    Altri rettili in possesso

    2 baby Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: Sternotherus

    Citazione Originariamente Scritto da lesueurii Visualizza Messaggio
    Volevo scrivere qualcosa ma è stato ampiamente detto tutto
    Non fare il timido...
    lesueurii likes this.




Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •