Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree2Likes
  • 2 Post By Leonida89

Situazione igienica problematica

Discussione sull'argomento Situazione igienica problematica contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Salve, ho una Trachemys scripta elegans in un acquario da diversi anni. Inizialmente avevo un filtro abbastanza scarso, un hydor ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di antonmartino
    Località
    Napoli
    Sesso
    Messaggi
    18
    Discussioni
    4
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans femmina

    Predefinito Situazione igienica problematica

    Salve, ho una Trachemys scripta elegans in un acquario da diversi anni.
    Inizialmente avevo un filtro abbastanza scarso, un hydor prime. Dopo aver fatto vari tentativi con piante acquatiche (ceratophyllum ed elodea) per cercare di migliorare la qualità dell'acqua e l'estetica, la situazione è peggiorata.
    I tentativi sono falliti miseramente. L'elodea sembrava resistere anche se sballottata qua la, ma l'ho dovuta togliere dalla vasca perché si formava un particolato marrone. Come quella neve finta nelle palle di vetro si sollevava e si depositava allo stesso modo. L'aspiravo via con l'aspiratore da fondo ma il giorno stesso si riformava copiosamente.
    Quando ho tolto l'elodea è sparito anche questo particolato. Ma, mentre prima le alghe che crescevano erano verdi, quelle che sono cresciute dopo l'immissione dell'elodea nell'acquario sono dello stesso colore del particolato: marrone scuro tendente leggermente al rossastro.

    Sono passati anni ormai, ho cambiato anche filtro mettendo un pratiko sovradimenionato circa del triplo (ammetto che pulisco il filtro ogni 2-3 mesi, ovviamente con acqua senza cloro e che non controllo i valori dell'acqua). La situazione è migliorata sicuramente ma dopo qualche mese è ricomparsa anche se più lentamente quella brutta patina marrone soprattutto agli angoli dell'acquario e sulle terminazioni dei tubi d'entrata e di uscita del filtro. E si espande sempre di più.
    Ho messo pure un lucky bambù ma la situazione non sembra essere migliorata sensibilmente.

    In più, sono costretto ad aspirare il fondo 3-4 volte a settimana con conseguente cambio di un 4-5% di volume d'acqua ogni volta che aspiro perché la tarta fa sempre i suoi bisogni che sporcano e rendono torbida l'acqua subito e anche quando smossi dalla tartaruga. E spesso e volentieri li fa subito dopo che ho aspirato i precedenti.
    Forse la situazione è peggiorata dal pellet contenente molte fibre che sto usando perché è l'unica fonte di verdure che accetta molto volentieri.

    Ora, da qualche giorno si forma pure una patina forse oleosa sul pelo dell'acqua.

    Avete qualche consiglio da potermi dare per migliorare la situazione igienica della vasca? O delucidazioni su questa patina marrone così insistente, e su quella oleosa?
    Grazie in anticipo.
    Ultima modifica di antonmartino; 29-10-2016 alle 10:12


  2. Sponsor
    Data Registrazione
    Jan 2022

    Passione per il mondo delle Tartarughe da oltre 20 anni
    Allevamento e prodotti per la cura di altissima qualità
             

  3. #2
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3189
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Situazione igienica problematica

    Credo si tratti di un biofilm batterico/algale.
    Cosa normalissima, dopotutto l'acquario è un organismo VIVO, oltre alla tartaruga.

    Se immagini una vasca priva di manutenzione... credo non esista.

    I residui sul fondo sono normali (avanzi di cibo, feci) e sono ovviamente aumentati dalla presenza di piante (vive pure loro) le quali svolgono un ciclo di vita-morte-rinascita. Nel caso dell'elodea questo ciclo è molto molto veloce e questa pianta ha la capacità di crescere CENTIMETRI al giorno, aspirando notevoli quantitativi di sostanze disciolte.
    E tanto rapidamente cresce il fronte espansivo, tanto rapidamente muore la coda della pianta. La tartaruga, assaggiandola e frammentandola, enfatizza il tutto.

    la patina oleosa può essere data dall'alimentazione (troppi grassi in genere) e può essere combattuta facilmente con solo un getto che rompa il pelo dell'acqua (come con una spraybar).

    Non esistono trachemys che non accettano vegetali, esistono solo trachemys non abbastanza affamate. Un animale adulto mangia una volta a settimana, giusto?
    Prova a lasciarla digiuna un paio di settimane con solo a disposizione dei vegetali. Io dico che li mangia eccome.
    Ultima modifica di Leonida89; 29-10-2016 alle 11:00
    jonname84 and Solenoide like this.


  4. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di antonmartino
    Località
    Napoli
    Sesso
    Messaggi
    18
    Discussioni
    4
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans femmina

    Predefinito Re: Situazione igienica problematica

    We, Leonida, sicuramente non ti ricorderai di me, ma qualche volta ho scritto sull'altro forum che frequentavi, sempre sulle tartarughe.
    La mia tartaruga era quella che dopo un mese e mezzo di digiuno continuava a rifiutare verdure (avevo provato tarassaco, piantaggine, radicchio rosso, trifoglio ecc.). Dopodiché mi fu consigliato di provare con le piante acquatiche. Ma comunque non funzionò.
    Diversi mesi fa provai con queste HerbCobs e stranamente le mangia molto volentieri.

    Per quanto riguarda la pulizia e l'aspetto biologico della vasca ne sono ben consapevole. Sicuramente mi sono spiegato male. Non è che vorrei una vasca priva di manutenzione. Ma mi chiedevo se è normale che debba intervenire così spesso, e che non abbia mai la sensazione di acqua pulita e limpida. Non tanto per fatto estetico ma per la salute della tarta.

    Per quanto riguarda il fatto che debba mangiare una volta a settimana...allora forse semplicemente qui sta il problema. Io sapevo che da adulte dovessero mangiare un giorno sì e uno no alternando cibo animale a vegetale. La mia mangia circa 2 volte a settimana queste herbcobs e 1 volta alici (non riesco a trovare in nessun modo pesci più piccoli) o gamberi (mezzo alla volta).

    Ma poi come è possibile che appena aspiro, massimo un ora dopo, lascia un nuovo bisognino (o meglio bisognone)? Succede 9 volte su 10 circa.


Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •