Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 42 di 42 PrimaPrima ... 3239404142
Risultati da 616 a 624 di 624
Like Tree220Likes

Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

Discussione sull'argomento Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus) contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Originariamente Scritto da gibo Del castagno consiglio la corteccia, rilascia enormi quantità di tannini a freddo. È inutile preoccuparsi prima ...

  1. #616
    Fedelissimo
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio
    Sesso
    Messaggi
    4,802
    Discussioni
    145
    Like ricevuti
    1060
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.0.0. Sternotherus odoratus 2017 nr.0.2.0 Sternotherus odoratus 2015
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Del castagno consiglio la corteccia, rilascia enormi quantità di tannini a freddo.
    È inutile preoccuparsi prima di fare il letargo, devi solo isolare bene la vasca, controllare le temperature con un buon termometro e avere pronta la vasca di backup
    Purtroppo non conosco bene gli alberi per riconoscerli nel caso siano morti, quelli vivi sì ma non mi va di scortecciarli visto che qui molti son già malati e arrecherei danno. Ho anche chiesto a qualcuno che conosco che fa legna per l'inverno ma non hanno castagno quindi mi limiterò alle foglie.
    Come hai scritto un po mi preoccupo per il letargo ma si vedrà quando sarà il momento, l'importante è che sia attrezzato di tutto, isolamento e doppia vasca .

  2. #617
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,198
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2900
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    qui da me ci sono molti castagni ed è facile riconoscere qualche ramo morto caduto (spesso portano ancora le foglie e i ricci), i rami stessi possono essere fonte di tannino; non ho idea se anche le foglie rilascino tannino, ma se trovi le foglie probabilmente troverai anche rami secchi caduti nei pressi. In alternativa puoi usare il sughero (quelle che poi sfrutti per l'arredo delle vasche) lasciato a mollo anche in acqua fredda.
    Il tannino non è comunque basilare, io ho fatto l'ultimo letargo con acqua decantata, senza tannino, e senza cambi... solo qualche rabbocco.
    darietto likes this.

  3. #618
    Fedelissimo
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio
    Sesso
    Messaggi
    4,802
    Discussioni
    145
    Like ricevuti
    1060
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.0.0. Sternotherus odoratus 2017 nr.0.2.0 Sternotherus odoratus 2015
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    qui da me ci sono molti castagni ed è facile riconoscere qualche ramo morto caduto (spesso portano ancora le foglie e i ricci), i rami stessi possono essere fonte di tannino; non ho idea se anche le foglie rilascino tannino, ma se trovi le foglie probabilmente troverai anche rami secchi caduti nei pressi. In alternativa puoi usare il sughero (quelle che poi sfrutti per l'arredo delle vasche) lasciato a mollo anche in acqua fredda.
    Il tannino non è comunque basilare, io ho fatto l'ultimo letargo con acqua decantata, senza tannino, e senza cambi... solo qualche rabbocco.
    Sinceramente mai visti rami caduti con foglie e ricci, a quanto so anche le foglie essiccate rilasciano tannino ma ancora non so quanto non avendo mai provato finora, certamente anche il sughero è ottimo, più che altro il tannino penso di metterlo per stare un po più sicuro affinchè vada tutto bene .

  4. #619
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,198
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2900
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    evidentemente non ci sono boschi di castagni come dalle mie parti.
    il tannino per l'inverno non è determinante, le tartarughe non sporcano e quindi l'acqua non si inquina.
    darietto likes this.

  5. #620
    Appassionato
    L'avatar di Franz22
    Località
    Padova
    Sesso
    Messaggi
    167
    Discussioni
    4
    Like ricevuti
    55
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Tartarughe in possesso

    1 Trachemys Scripta Scripta (Maschio) di anni 19 (ad oggi, dicembre 2018)

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Citazione Originariamente Scritto da darietto Visualizza Messaggio
    Sinceramente mai visti rami caduti con foglie e ricci, a quanto so anche le foglie essiccate rilasciano tannino ma ancora non so quanto non avendo mai provato finora, certamente anche il sughero è ottimo, più che altro il tannino penso di metterlo per stare un po più sicuro affinchè vada tutto bene .
    Vedo che sei di Vicenza, hai due possibilità per trovare in quantità industriali (non scherzo) rami e corteccia di castagno (non staccarla ovviamente, intendo proprio per terra): zona pedemontana di Schio o Thiene oppure Colli Euganei. In entrambi i posti avrai solo l’imbarazzo della scelta


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    darietto likes this.

  6. #621
    Fedelissimo
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio
    Sesso
    Messaggi
    4,802
    Discussioni
    145
    Like ricevuti
    1060
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.0.0. Sternotherus odoratus 2017 nr.0.2.0 Sternotherus odoratus 2015
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Citazione Originariamente Scritto da Franz22 Visualizza Messaggio
    Vedo che sei di Vicenza, hai due possibilità per trovare in quantità industriali (non scherzo) rami e corteccia di castagno (non staccarla ovviamente, intendo proprio per terra): zona pedemontana di Schio o Thiene oppure Colli Euganei. In entrambi i posti avrai solo l’imbarazzo della scelta


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Grazie, vero quello che hai scritto però non conosco gli alberi a meno che non abbiano le foglie e le zone che conosco io hanno castagni ma sono sparsi e raramente sono in gruppo, non saprei dove trovarli, girerei a vuoto, posso però chiedere a mamma che sicuramente ne sa più di me. Ovviamente neanche ci penso a scortecciare gli alberi, già hanno le loro malattie purtroppo.

  7. #622
    Fedelissimo
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio
    Sesso
    Messaggi
    4,802
    Discussioni
    145
    Like ricevuti
    1060
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.0.0. Sternotherus odoratus 2017 nr.0.2.0 Sternotherus odoratus 2015
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Aggiorno, anche se si tratta delle femmine, il maschietto son riuscito a ripescarlo e ora sta in casa, non me la sento come primo letargo di farglielo fare all'esterno, nè a lui, nè alle femmine. Comincerò col piazzare la vasca in un locale molto ampio, riparato ma non riscaldato e vedrò come sono le temperature, ho la possibilità di spostare la vasca gradualmente verso la finestra che potrei lasciare eventualmente socchiusa.
    Eventualmente mi rimane sempre la "sicurezza" della cantina dove però siamo sui 10-13°.

    Non so se potrebbe essermi d'aiuto, voi che ne pensate.

    Anni fa avevo una Trachemys e ha sempre passato l'inverno in cantina, molto meno attiva, quasi immobile sul fondo vasca, inutile dire che ero inespertissimo e non sapevo nulla di filtraggio, lampade, controllo peso e tutto il resto. Devo dire però che quando era stagione mangiava parecchio e faceva cambio scuti regolarmente, nessun segno di micosi o altro, l'avrò avuta per circa 5 anni e come dimensioni sarà stata sui 13-14 centimetri prima di darla via dove poteva vivere meglio.

    Una vasca samla 57x39x28 sarebbe sufficente per le due femmine?
    Grazie.

    - - - Aggiornato - - -

    Altra cosa, non è stato molto semplice ripescare il maschio, l'anno prossimo forse vedrò se mettere tutte in mastelli edili, secondo voi andrebbero bene quelli da 150 litri, uno per ogni tartaruga ?

  8. #623
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,198
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2900
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    ciao darietto, non capisco perchè hai ripescato le tartarughe adesso, fino a fine ottobre / inizio novembre puoi lasciare tranquillamente le tartarughe nei laghetti, come ho sempre fatto io.
    per il periodo più freddo ti ho già scritto più volte come procederei io, considera che sono tartarughe molto resistenti al freddo e non hanno problemi anche con temperature prossime al congelamento.
    per il letargo vanno bene anche vasche piccole, io uso quelle ikea verdi da 1 euro (sui 20 litri) o quelle da 65 litri per più esemplari.
    tra i mastelli rettangolari, meglio quelli da 180 litri che sono più alti, quelli da 150 litri sono più bassi e vanno meglio per specie di acqua bassa.

  9. #624
    Fedelissimo
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio
    Sesso
    Messaggi
    4,802
    Discussioni
    145
    Like ricevuti
    1060
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.0.0. Sternotherus odoratus 2017 nr.0.2.0 Sternotherus odoratus 2015
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Nuova arrivata, l'avventura continua (S. Odoratus)

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    ciao darietto, non capisco perchè hai ripescato le tartarughe adesso, fino a fine ottobre / inizio novembre puoi lasciare tranquillamente le tartarughe nei laghetti, come ho sempre fatto io.
    per il periodo più freddo ti ho già scritto più volte come procederei io, considera che sono tartarughe molto resistenti al freddo e non hanno problemi anche con temperature prossime al congelamento.
    per il letargo vanno bene anche vasche piccole, io uso quelle ikea verdi da 1 euro (sui 20 litri) o quelle da 65 litri per più esemplari.
    tra i mastelli rettangolari, meglio quelli da 180 litri che sono più alti, quelli da 150 litri sono più bassi e vanno meglio per specie di acqua bassa.
    Solo il maschio ripescato, le femmine ancora fuori. Per il letargo per le femmine lo strato di sabbia lo metto e coibento, credo che come copertura terrò circa 5mm di lasco per lasciar passare l'aria su entrambi i lati corti

Pagina 42 di 42 PrimaPrima ... 3239404142

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •