Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 16 a 23 di 23
Like Tree5Likes

Nuova casa per le mie 2 tss

Discussione sull'argomento Nuova casa per le mie 2 tss contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Originariamente Scritto da Lampe14 Io lo sconsiglio categoricamente... Non vanno mai mischiate tartarughe di diverse specie anche se molto affini ...

  1. #16
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Sparviero87
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    8
    Discussioni
    1
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    2

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Citazione Originariamente Scritto da Lampe14 Visualizza Messaggio
    Io lo sconsiglio categoricamente... Non vanno mai mischiate tartarughe di diverse specie anche se molto affini
    anche inserendo un'altra Trachemys non ci sarebbe più lo spazio minimo indispensabile per 3 esemplari figuriamoci con 4
    oltre al fatto che potrebbero iniziare i veri problemi di territorialità

    queste misure per 2 Trachemys é perfetto
    Come immaginavo infatti, rimane così com'è allora impostando 10 ore di luce al giorno che calerano un pò in inverno ed alimentando 3 volte a settimana con pellet, verdura e pesci! grazie per i consigli e la disponibilità!

  2. #17
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3183
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Anche io mi accodo ai complimenti: ottima vasca, impianto luci, filtro e zona emersa.

    NON aggiungere altro!
    Se proprio la scimmia delle tartarughe ti assale, orientati verso altre specie (piccole, io almeno le trovo più gestibili anche nel loro rispetto) ma solo quando puoi dedicare loro una vasca adeguata e separata.

  3. #18
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Sparviero87
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    8
    Discussioni
    1
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    2

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Sconsiglio di inserire altre tartarughe!

    Da rivalutare la cosa se realizzerai un ampio laghetto, in tal caso sarebbe un bel gesto adottare una delle tante trachemys sottoposte a maltrattamenti e bisognose di casa
    Tra qualche tempo potrei pensarci e senz'altro aiuterei se necessario, non sopporto chi le ha e non le cura come dovrebbe. Al momento però faccio esperienza e cerco di viziare queste 2
    CARLINOO likes this.

  4. #19
    Appassionato
    L'avatar di jonname84
    Località
    Pordenone
    Sesso
    Messaggi
    169
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    111
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.1 Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Mi accodo solo per suggerire, se sei un po' pratico e smart, di usare una presa Smart e temporizzata secondo l'alba e il tramonto Delle varie giornate con la sua applicazione. I dati li pesca automaticamente da internet e cambiano di giorno in giorno.
    Io se dovessi sostituire il timer che ho ora, farei così

    Inviato dal mio cosomobile usando quell'app la...

  5. #20
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Citazione Originariamente Scritto da Sparviero87 Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti,
    ho 2 tss maschio e femmina da circa 8 anni ed ho appena fatto il 3° upgrade del terracquario, sono passato dalla classica vaschetta della fiera ad un acquario da 100l ed infine ad un 400l più zona emersa.
    Le ho sempre cresciute rispettando la temperatura di 22C° ed alternando pellet e verdura come alimentazione.
    Ho scoperto questo forum perchè sono in cerca di informazioni su come migliorare ulteriormente l'habitat delle mie 2 amiche(e se possibile aggiungerne altre), farò manutenzione cambiando il 10% di acqua ogni 15 gg.
    Ho avviato il nuovo acquario da circa 2gg e come vedete nella foto l'acqua è ancora opaca, ma dovrebbe essere normale.
    Arrivo al punto, c'è qualche guida dove posso ottimizzare l'allevamento? Intendo valori acqua, alimentazione, composizione filtro, piante, posso aggiungere altri abitanti? Sul web ho trovato risposte molto varie.
    Spero di essere stato chiaro .
    Grazie a chi mi aiuterà.

    https://imgur.com/a/SUoks
    Ciao e complimenti perl l'allestimento della vasca. Credo sia tutto perfetto. Mi piace, hai utilizzato un filtro esterno sovradimensionato, è la scelta più giusta se si decide di allevare tartarughe perchè tendono a inquinare l'acqua parecchio rispetto ai pesci.
    Per quanto secerne la manutenzione, il cambio d'acqua del 10% (o maggiore) è da valutare in base al carico organico prodotto dalle tartarughe e quindi può variare da caso a caso.
    Per la maturazione del filtro, puoi procurarti dei test a reagente, quelli a striscette sono più economici ma meno precisi, misura le componenti tossiche nell'acqua (ammoniaca, no2 e no3). Se ammoniaca e/o no2 superano i 3-4ppm, puoi effettuare un cambio d'acqua del 50% per dimezzare i valori. Esegui i test in media ogni 2-3 giorni, e effettua cambi d'acqua quando le misurazioni sono in punto critico (3-4ppm). Quando misurerai 0ppm, significa che il filtro è maturo! Da quel momento in poi, l'unico livello tossico che può interessarci sono gli no3 (prodotti dalla scomposizione organica effettuata dai batteri). Quando gli no3 raggiungono i 5-6ppm si effettua un cambio d'acqua, del 10%-15% per abbassarne il valore. Tieni presente che gli no3 alti possono essere sopportati dalla tartaruga per qualche giorno, poi iniziano a diventare tossici.
    Per ogni cambio d'acqua, anche quello fatto durante la maturazione del filtro, utilizza acqua decantata per almeno 24/48h, se sei impossibilitato, puoi utilizzare un buon biocondizionatore.
    Attento: accertati che il biocondizionatore che utilizzi non elimini l'ammoniaca! I batteri si nutrono di ammoniaca per crescere e riprodursi. Utilizza un biocondizionatore che elimini solo il cloro,il quale risulta dannoso sui batteri nitrificanti, così facendo sei sicuro di non arrecare nessun danno alla colonia batterica all'interno del filtro. Buona fortuna
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  6. #21
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Sparviero87
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    8
    Discussioni
    1
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    2

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Citazione Originariamente Scritto da jonname84 Visualizza Messaggio
    Mi accodo solo per suggerire, se sei un po' pratico e smart, di usare una presa Smart e temporizzata secondo l'alba e il tramonto Delle varie giornate con la sua applicazione. I dati li pesca automaticamente da internet e cambiano di giorno in giorno.
    Io se dovessi sostituire il timer che ho ora, farei così

    Inviato dal mio cosomobile usando quell'app la...
    Mi occupo di programmazione quindi mi inviti a nozze! Non ci avevo pensato e sembra un ottima soluzione, unica pecca è che cosi facendo avrei l'acquaterrario spento nelle ore serali dopo cena, dove magari posso dedicarmici di più :/

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da FANGS Visualizza Messaggio
    Ciao e complimenti perl l'allestimento della vasca. Credo sia tutto perfetto. Mi piace, hai utilizzato un filtro esterno sovradimensionato, è la scelta più giusta se si decide di allevare tartarughe perchè tendono a inquinare l'acqua parecchio rispetto ai pesci.
    Per quanto secerne la manutenzione, il cambio d'acqua del 10% (o maggiore) è da valutare in base al carico organico prodotto dalle tartarughe e quindi può variare da caso a caso.
    Per la maturazione del filtro, puoi procurarti dei test a reagente, quelli a striscette sono più economici ma meno precisi, misura le componenti tossiche nell'acqua (ammoniaca, no2 e no3). Se ammoniaca e/o no2 superano i 3-4ppm, puoi effettuare un cambio d'acqua del 50% per dimezzare i valori. Esegui i test in media ogni 2-3 giorni, e effettua cambi d'acqua quando le misurazioni sono in punto critico (3-4ppm). Quando misurerai 0ppm, significa che il filtro è maturo! Da quel momento in poi, l'unico livello tossico che può interessarci sono gli no3 (prodotti dalla scomposizione organica effettuata dai batteri). Quando gli no3 raggiungono i 5-6ppm si effettua un cambio d'acqua, del 10%-15% per abbassarne il valore. Tieni presente che gli no3 alti possono essere sopportati dalla tartaruga per qualche giorno, poi iniziano a diventare tossici.
    Per ogni cambio d'acqua, anche quello fatto durante la maturazione del filtro, utilizza acqua decantata per almeno 24/48h, se sei impossibilitato, puoi utilizzare un buon biocondizionatore.
    Attento: accertati che il biocondizionatore che utilizzi non elimini l'ammoniaca! I batteri si nutrono di ammoniaca per crescere e riprodursi. Utilizza un biocondizionatore che elimini solo il cloro,il quale risulta dannoso sui batteri nitrificanti, così facendo sei sicuro di non arrecare nessun danno alla colonia batterica all'interno del filtro. Buona fortuna
    Ecco il commento che aspettavo! Grazie per queste preziose informazioni. Ho avviato il filtro circa da 72 ore e l'acqua si è quasi del tutto schiarita, a questo punto seguendo i tuo consigli in ordine:
    -test acqua per ammoniaca e no2 e se >3-4ppm cambio 50%
    -questo ogni 2-3 giorni fino al raggiungimento di ammo e no2 0 ppm
    -successivamente no3 >5-6 ppm cambio 10-15% [valore ideale 2-3?]
    Avrei anche altre 2 domande...
    1 -come decanto l'acqua?
    2- gli scomparti del filtro per essere il più efficienti possibile come devono essere gestiti e suddivisi?
    Perdonami ma è il mio primo acquaterrario impegnativo

  7. #22
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Tranquillo,
    allora ti rispondo in ordine:

    -test acqua per ammoniaca e no2 e se >3-4ppm cambio 50% OK

    -questo ogni 2-3 giorni fino al raggiungimento di ammo e no2 0 ppm "Il 2-3 giorni che ti ho fornito è indicativo, il tutto dipende dalla quantità del carico organico e dal tempo che impiega per diluirsi in acqua. Varia dal numero dei litri in vasca, dalla grandezza della vasca, dal numero degli occupanti ecc... devi monitorare la situazione inizialmente per riuscire a capire in quanto tempo gli no2 aumentano..."

    -successivamente no3 >5-6 ppm cambio 10-15% [valore ideale 2-3?] "Valore ideale sarebbe 0, ma siccome gli no3 sono il risultato finale della scomposizione che effettuano i batteri non otterrai mai valori pari o uguali a 0. Nel giusto anche 2-3-4 ppm, 5-6 già siamo su un livello allarme che a lungo andare diventa tossico per la tartaruga."

    1 -come decanto l'acqua? La lasci riposare in un secchio 24/48h in modo che il cloro presente in essa evapori. Non sono in grado di dirti il rapporto di evaporazione/cloro nè sono in grado si saperti dire se anche i metalli contenuti nell'acqua evaporino insieme al cloro (ma credo di no). Per ovviare al tutto io utilizzo biocondizionatori, perchè non ho tempo per decantare l'acqua e anche perchè voglio essere sicuro dell'eliminazione del cloro all'interno di essa.

    2- gli scomparti del filtro per essere il più efficienti possibile come devono essere gestiti e suddivisi?

    Nell'allevare una tartaruga, un ruolo importante gioca la grandezza e la potenza filtrante di un filtro. Più un filtro è grande più grandi saranno i cestelli contenuti in esso. Più grandi saranno i cestelli più grande sarà la superficie filtrante adibita a tale scopo.
    Per il setup del filtro, bisogna prima di tutto individuare e capire il flusso che l'acqua compie in esso. Personalmente utilizzo un Fluval 406, il flusso dell'acqua và dal basso verso l'alto nel mio filtro, ed è dotato di 1 pannello laterale e 4 cestelli. I cestelli inferiori sono riempiti con spugne, combinando spugne a grana grossa, media e fine. 1 cestello di bio media (cannolicchi) e ultimo cestello utilizzo la lana.



    Puoi comunque dare una lettura approfondita alle guide fornite dal forum.

    Tartarugando - Schemi di filtrazione acquari per tartarughe
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  8. #23
    Appassionato
    L'avatar di nipo911
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    134
    Discussioni
    12
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta

    Predefinito Re: Nuova casa per le mie 2 tss

    Complimenti per l'acquario, ne vorrò fare uno simile (come dimensione e zona emersa) per la mia trachemys quando mi sistemerò nella nuova casa! Il mobile l'hai dovuto rinforzare in qualche modo?

    Inviato dal mio FRD-L09 utilizzando Tapatalk

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •