Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3
Like Tree1Likes
  • 1 Post By Sterny

Chi si aggiudicherà il laghetto?

Discussione sull'argomento Chi si aggiudicherà il laghetto? contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Salve a tutti. Ho finalmente deciso di fare il laghetto in giardino (240x140cm minimo di superficie) e sono in dubbio ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Zodd
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    31
    Discussioni
    8
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    May 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Sternotherus Odoratus 1 Sternotherus Carinatus
    Altri rettili in possesso

    Camaleonte Calyptratus

    Predefinito Chi si aggiudicherà il laghetto?

    Salve a tutti.
    Ho finalmente deciso di fare il laghetto in giardino (240x140cm minimo di superficie) e sono in dubbio su due strade da seguire.

    La prima ipotesi è un laghetto dedicato alle trachemis. in questo caso la vegetazione sarebbe inferiore rispetto alla seconda ipotesi vista la tendenza vegetariana della TSS. Vista la robustezza delle suddette anzichè dargli una profondità di 1mt la ridurrò a 50cm (a favore della superficie)viste le temperature della mia zona ed altri laghetti limitrofi.

    La seconda ipotesi è un laghetto con Sternotherus Odoratus, Sternotherus Carinatus e vari pesci rossi più profondo e piantumato.

    Avete consigli o pareri su setup e abitanti? Mi interessa sapere anche i vostri gusti. Ad esempio mi piace molto l'abitudine delle TSS di fare Basking e temo che nel caso delle Sternotherus la loro presenza nel laghetto si limiti solo a qualche naso che esce da sotto una ninfea.

    Grazie

  2. #2
    Simpatizzante
    L'avatar di Manu Sambuchino
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    23
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    2x Sternotherus odoratus 2x Sternotherus carinatus 2x Mauremys reevesii 1x Graptemys p.pseudogeographica 1xGraptemys Pseudogeographica Kohnii 1x Mauremys sinensis 1x Malaclemys t.terrapin 1xMlalaclemys terrapin centrata

    Predefinito Re: Chi si aggiudicherà il laghetto?

    Difficile vedere le sternotherus fare basking se non di rado o in caso di deposizioni, se potessi dargli almeno 70 cm di profondità per le trachemys potrebbero svernare fuori tutto l'anno coi giusti accorgimenti e a loro il sole piace parecchio.

  3. #3
    Contributor
    L'avatar di Sterny
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    480
    Discussioni
    17
    Like ricevuti
    129
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus

    Predefinito Re: Chi si aggiudicherà il laghetto?

    Le sterno non le vedresti mai e se il laghetto è grosso non le prendi più, forse se metti le odoratus qualcosina di basking lo vedi, le carinatus per nulla.

    Se vuoi goderti le tartarughe in laghetto potresti provare con le Graptemys (non che le TSS non vadano bene, anzi, in adozione ne troverai tante che secondo me è meglio che comprarle, tanti non le possono più tenere... ma a me piacciono di più le grap).

    Comunque le sterno preferisccono acque meno profonde e molti appigli, quindi non ti conviene farlo più profondo se prendi le sterno, anzi.
    Basta che la profondità sia sufficiente per un buon letargo, anche in relazione al clima della tua zona.
    Valuta anche altri fattori oltre alla profondità quali espozione, ore di luce, ecc... Per es esposto a Sud (ovvimente in assenza di eventuali ostacoli fisici o morfologici) prenderà più luce e calore ma avrà anche sbalzi termici maggiori.
    Valuta bene e cerca sempre soluzioni di compromesso, tenendo sempre presente la sp che ci andrai a mettere.

    I pesci rossi avranno comunque vita difficile
    turtlej likes this.
    --------------
    Gli animali sono, assai più di noi, soddisfatti per il semplice fatto di esistere; le piante lo sono interamente; gli uomini lo sono secondo il grado della loro stupidità. [...] Questa dedizione totale al presente, propria degli animali, è la precipua causa del piacere che ci danno gli animali domestici.

    Arthur Schopenhauer, Parerga e Frammenti postumi

    --------------

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •