Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 16 a 21 di 21
Like Tree19Likes

Lattuga: si o no?

Discussione sull'argomento Lattuga: si o no? contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Ottima insieme a cicorie e radicchi, anche la belga va benissimo Ricordo di evitare bieta, spinaci e le Brassicacee in ...

  1. #16
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,863
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Ottima insieme a cicorie e radicchi, anche la belga va benissimo Ricordo di evitare bieta, spinaci e le Brassicacee in generale (cavoli, broccoli, verze, cime di rapa etc), problematiche soprattutto perche' impediscono l'assimilazione del calcio .
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  2. #17
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,863
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Il prossimo che polemizza su becca un Ban di una settimana, qui non siamo su FB dove tutto e'consentito e ciascuno dice le prima castroneriaa che gli viene in mente.
    Stop
    Ultima modifica di marconyse; 26-03-2016 alle 19:55
    francesco84 likes this.
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  3. #18
    Assiduo
    L'avatar di tartamau
    Località
    Toscana
    Sesso
    Messaggi
    618
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    877
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni, Testudo graeca e Testudo marginata

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Fino alla metà degli anni novanta, non esistendo nessuna indicazione circa l'alimentazione delle tartarughe, premesso che quello che si legge in giro non è che abbia una qualche validità scientifica anche al giorno d'oggi, davo regolarmente le crocchette per gatti. Quello che notavo erano animali che crescevano in modo incredibile, mentre alcuni rimanevano piccoli o sviluppavano grossi calcoli biancastri che non riuscivano ad espellere. E quando dico che crescevano in moso incredibile, parlo di marginata che all'inizio della primavera arrivavano a misurare 11cm e 14-15cm ad un anno. Poi la crescita diveniva regolare senza eccessi. Il risultato più clamoroso fu la deposizione di una serie di giovani femmine a 7 anni e mezzo di vita. Premesso che questi animali adesso hanno 20 anni e stanno benissimo, è chiaro che alcuni sono morti a causa di questa alimentazione errata che ha prodotto un blocco intestinale con conseguente lacerazione dellintestino. A quel tempo, notando la cosa, mi ero specializzato nel frantumare questi sassi e, dove riuscivo ed arrivavo in tempo, l'animale ripartiva a crescere senza problemi. Chiaro che non appena mi resi conto della relazione tra quel tipo di alimentazione e salute, smisi di dare quelle crocchette, privilegiando una più salutare dieta. Nonostante questo, posso dire che non ho mai avuto problemi di piramidalizzazioni e/o deformità della crescita, segno che non è quello il vero problema, come si legge in giro, ovviamente senza alcuna base scientifica dietro.
    Poi ci fu la fase vegana, piantai radicchi e cicorie. Le grandi iniziarono a ridurre il numero di uova deposte per anno, i piccolini faticavano a mangiarne, specie se poi si appassiva, e non crescevano. La mortalità era addirittura molto cresciuta. Tornai dunque indietro e ricordai le crescite strepitose delle crocchette per gatti e, come miglior compromesso trovai quelle a basso tenore proteico per cani (da notare che i valori nutrizionali e la composizione sono straordinariamente simili alle crocchette commerciali che alcune ditte vendono espressamente per tartarughe, ad un prezzo esorbitante). Date due o tre volte a settimana al massimo e solo nel periodo caldo (il metabolismo in questo modo riesce a smaltire l'eccesso di proteine senza spiacevoli conseguenze), le tartarughe ripresero a crescere normalmente e le femmine a deporre di nuovo in modo soddisfacente. Di contro i piccoli avevano ancora delle difficoltà. Nel frattempo il numero degli esemplari aumentava in modo importante ed alla fine, in piena estate non avevo più verdura da somministrare. Dunque fui costretto a rivolgermi al vicini fruttivendolo. Certo che capitava indivia, scarola, ma più spesso lattuga e romana, oppure canasta. Fu a quel punto che notai la grande differenza: i piccoli iniziarono a crescere, ed era evidente che il problema era evidentemente l'idratazione. Per lo scienziato che a questo punto dirà che sarebbe bastato ciotole e/o bagnetti, rispondo che non c'è nulla di meglio per far infestare gli animali di parassiti. Fin quando hai giusto qualche esemplare passi, ma quando arrivi a due zeri e poi a tre, il problema non è più controllabile e diventa epidemico.
    In conclusione, premesso che da biologo in fatto di alimentazione ho le medesime competenze di un veterinario, posso dire tranquillamente che molte delle affermazioni che si trovano in giro sono dei luoghi comuni senza alcuna base scientifica, e solo un'alimentazione prevalentemente vegetale, ma tuttavia integrata con cibi di origine animale, si può avvicinare a quello che avviene in natura. E che non mi si dica che in un giardinetto una tartaruga mangia insetti e lumache a piacimento, perché questa è una grande stupidaggine, nel senso che non può certamente contare sulla varietà e quantità che troverebbe in natura. Dunque, ben vengano delle linee guida, ma comunque si rimanga aperti e non fossilizzati nei luoghi comuni.

  4. #19
    Appassionato
    L'avatar di francesco84
    Località
    Perugia
    Sesso
    Messaggi
    227
    Discussioni
    21
    Like ricevuti
    210
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo Marginate sarde
    Altri rettili in possesso

    no

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Penso che tartamau con la sua esperienza trentennale abbia detto tutto !!!!

  5. #20
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,863
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Bene Tartamau ha dettola sua, posso dire che in altri Rettili la lattuga, non la romana, e' altamente dannosa,non avendo esperienza con le tartarughe al suo livello possopero' dire di aver vistoIguana con diarree quasi mortali dovute alla lattuga.
    Per quanto riguarda lecrocchette alcuni veterinari specializzati mi hanno comunicato di aver visto steatosi epatiche importanti in autopsie di tartarughe alimentate con crocchette.
    Chiudo comunque qui una discussione ormai di lana caprina per cui ognuno continuera' a fare come vuole.
    Lo staff del forumcomunque continua a sconsigliare fortemente la somministrazione di lattuga o iceberg, per le crocchette si preferiscono quelle specialistiche per tartarughe
    Ultima modifica di marconyse; 26-03-2016 alle 23:42
    vittitarte and Solenoide like this.
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  6. #21
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,830
    Discussioni
    1197
    Like ricevuti
    6435
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Lattuga: si o no?

    Non mi risulta che in natura le tartarughe trovino la lattuga o le insalate iceberg negli areali in cui vivono.

    La linea di questo forum è che sia preferibile non somministrare lattuga.

    Un discorso analogo si può fare per le crocchette. Io non le ho mai date, e non consiglierei ad altri di farlo

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •