Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 5 di 5

Lesioni sul carapace

Discussione sull'argomento Lesioni sul carapace contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao a tutti, Bernie invecchia, e giunta a 26 anni anche la TSE più coriacea mostra due o tre acciacchini. ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di Eleanore87
    Località
    Como
    Sesso
    Messaggi
    114
    Discussioni
    23
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans

    Predefinito Lesioni sul carapace

    Ciao a tutti,
    Bernie invecchia, e giunta a 26 anni anche la TSE più coriacea mostra due o tre acciacchini.

    L’anno scorso la sua socia di laghetto, Bianca (28 anni quest’anno), mostrava delle lesioni sulla superficie del carapace, che partivano come piccole macchiette e poi bucavano il guscio e lasciavano una cicatrice.
    Su vostro suggerimento ho applicato betadine e lasciato fare il resto al sole.

    Ebbene, anche Bernie quest’anno presenta diverse lesioni... alcune sono vecchie, quelle nuove sembrano per la maggior parte non infette, ma mi lascia un po’ con l’amaro in bocca perché si fora il “verde” del carapace e rimane la cicatrice.
    Ve ne ho fotografate un po’:
    https://imgur.com/a/bvXnDq9
    (Scorrere il post, ci sono molte foto)

    Dalle foto potete vedere:
    - alcune lesioni “pulite”, ormai bianche
    - alcune lesioni che si intravedono sotto gli scuti, color marrone rosso
    - alcune lesioni piccole esposte, colore rosso (vedi anche quella sul piastrone)
    - una lesione sulla testa, come se fosse saltato un pezzettino di pelle (si è ferita? Non so)

    Le tartarughe vivono nelle stesse condizioni del’anno scorso. Hanno ottima igiene, con il filtro nel laghetto, e alimentazione variata (pesce verdure e pellet) tre volte le settimana. L’esposizione al sole è di metà giornata circa.

    Devo preoccuparmi? Posso fare qualcosa? Ho letto di malattie gravi che girano il guscio a seguito di una infezione sistemica, ma non me la spiegherei perché vivono in acqua limpida e filtrata...

    Grazie mille per tutto il vostro aiuto.

  2. #2
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3463
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Lesioni sul carapace

    Non sono infezioni gravi ,coinvolgono solo l'area interessata, probabilmente sono micosi che non curate hanno degenerato fino a forare il carapace. Sarebbe meglio far vedere queste lesioni ad un veterinario specializzato in rettili che potra' dirti qualcosa in piu' sulle cause e sugli sviluppi futuri

  3. #3
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3188
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Lesioni sul carapace

    Piccole ulcere settiche, ma anche io sono convinto che siano molto localizzate. Non dovrebbero costituire un pericolo per l'animale ma é piuttosto strano che continuino a formarsi.
    Si espone al sole con regolarità?
    Altrimenti si può pensare ad un abbassamento del sistema immunitario per l'età, ma insomma, non ne hanno 35 di anni, che sarebbe un'età più spinta per questa specie

  4. #4
    Appassionato
    L'avatar di Eleanore87
    Località
    Como
    Sesso
    Messaggi
    114
    Discussioni
    23
    Like ricevuti
    8
    Data Registrazione
    Jun 2017
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans

    Predefinito Re: Lesioni sul carapace

    Lei da quando è nel laghetto rimane molto tempo al sole, al contrario dell’altra che passa molto più tempo in acqua.
    Stamattina ha passato circa tre ore al sole, e poi ancora quattro o cinque al pomeriggio. Appena esce un po’ di sole sale sulla spiaggetta.
    Nota a margine che a questo punto potrebbe aver impattato. Fino a tre settimane fa erano in interno, non in laghetto, e lì passava molto più tempo in acqua, comunque orientandosi verso la lampada UV, ma decisamente con minore esposizione rispetto ad adesso.

    Una cosa che ho notato (e che non so se c’entra) è che ad entrambe gli scuti fanno più fatica a staccarsi rispetto a qualche anno fa.
    Sull’altra tartaruga il fenomeno è più marcato: si vedono molto nettamente delle bollicine di acqua e aria sotto la placchetta, e lì va a formarsi una piccola infezione. Spesso gliele spazzolo piano piano con una spazzola dura, per far saltare via la placchetta e pulire la ferita che va a formarsi, ma in un paio di punti sul bordo ha l’osso scoperto (vedi post anno scorso). Abbiamo fatto le analisi del sangue un anno e mezzo fa, ha una insufficienza renale (anche se blanda), e secondo il vet questo potrebbe causare un abbassamento delle difese.
    Su questa tartaruga invece non ho mai notato bollicine d’acqua, più un “imbrunirsi” della zona sotto la placchetta, che quando si stacca scopre una infezione. Non abbiamo fatto analisi perché fino all’anno scorso aveva una o due lesioni che sembravano occasionali.

    Questo periodo è folle di trasferte lavorative, ma tra questa settimana e la prossima (più verosimilmente la prossima) dovrei riuscire a portarla a fare un controllo.
    Nel frattempo magari faccio due giri di betadine...

  5. #5
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3463
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Lesioni sul carapace

    Il consiglio che posso darti e' quello di tenerle all'aperto il piu' possibile e di ricoverarle solo per un letargo controllato nei mesi invernali. Dal momento che abito nella tua zona direi che questo periodo puo' andare da meta' novembre a meta' di marzo ,salvo capricci meteorologici. Per fare il letargo controllato basta collocarle in poca acqua ,in un locale freddo in cui la temperatura oscilli tra 9 e 3 gradi sopra lo zero.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •