Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree2Likes
  • 1 Post By marconyse
  • 1 Post By marconyse

Problema Nebulizzazione/Idratazione

Discussione sull'argomento Problema Nebulizzazione/Idratazione contenuta nel forum Camaleonti, nella categoria Altri Rettili; Ho tre quesiti da porvi (a roma si dice scusate se m'accollo): 1) Allora poco tempo fa ho comprato una ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di d.cattaneo93
    Località
    Manziana
    Sesso
    Messaggi
    5
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta, Incrocio TSS TSE
    Altri rettili in possesso

    Chamaeleo Calyptratus

    Predefinito Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Ho tre quesiti da porvi (a roma si dice scusate se m'accollo):

    1) Allora poco tempo fa ho comprato una pompa ulka con tutti gli accessori per creare un sistema di nebulizzazione automatico, per la pompa ho preso una Ulka EP4 FM/SP da 48 w, ho seguito la guida su un forum per la costruzione e ho comprato degli ugelli dal brico. Il problema è che questi ugelli sono molto scadenti, non nebulizzano poi così tanto e se provo a metterne più di 2 il terzo goccia e basta, inoltre non è che creano delle vere e proprie goccioline.
    Quindi il primo quesito è se conoscete qualche modello di ugello nebulizzatore che possa fare al caso mio.

    2) Da quando ho comprato il camaleonte, a parte il primo giorno, non l'ho mai visto bere (non so se è possibile visto che ce l'ho da 2 mesi), nebulizzo 2 volte a giorno manualmente e metto il gocciolatoio ogni 3 giorni ma non lo vedo mai bere. Io ho un nebulizzatore normale da piantine, stile sgrassatore, e usandolo nel terrario non riesco mai a creare delle goccioline sulle foglie, si bagna sempre l'intera foglia, cosa che non sembra attirare il camaleonte.

    3) Io ho messo il gocciolatoio in una zona vicino alla zona basking, che fa cadere le gocce su una pianta che si trova all'altezza del ramo sul quale lui può salire, che dite è troppo in basso, le gocce devono stargli più ad altezza testa?

    Grazie ancora a tutti per la pazienza.

  2. #2
    Risponditore incongruente
    L'avatar di Drakul
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    2,022
    Discussioni
    116
    Like ricevuti
    795
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Tartarughe in possesso

    Non ho neanche quella sulla pancia..
    Altri rettili in possesso

    0.0.1 R. auriculatus 0.0.3 R. leachianus 1.1.0 Furetto 1.0.0 Gatto 0.1.0 Fidanzata 1.0.0 Io

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Citazione Originariamente Scritto da d.cattaneo93 Visualizza Messaggio
    Ho tre quesiti da porvi (a roma si dice scusate se m'accollo):

    1) Allora poco tempo fa ho comprato una pompa ulka con tutti gli accessori per creare un sistema di nebulizzazione automatico, per la pompa ho preso una Ulka EP4 FM/SP da 48 w, ho seguito la guida su un forum per la costruzione e ho comprato degli ugelli dal brico. Il problema è che questi ugelli sono molto scadenti, non nebulizzano poi così tanto e se provo a metterne più di 2 il terzo goccia e basta, inoltre non è che creano delle vere e proprie goccioline.
    Quindi il primo quesito è se conoscete qualche modello di ugello nebulizzatore che possa fare al caso mio.

    2) Da quando ho comprato il camaleonte, a parte il primo giorno, non l'ho mai visto bere (non so se è possibile visto che ce l'ho da 2 mesi), nebulizzo 2 volte a giorno manualmente e metto il gocciolatoio ogni 3 giorni ma non lo vedo mai bere. Io ho un nebulizzatore normale da piantine, stile sgrassatore, e usandolo nel terrario non riesco mai a creare delle goccioline sulle foglie, si bagna sempre l'intera foglia, cosa che non sembra attirare il camaleonte.

    3) Io ho messo il gocciolatoio in una zona vicino alla zona basking, che fa cadere le gocce su una pianta che si trova all'altezza del ramo sul quale lui può salire, che dite è troppo in basso, le gocce devono stargli più ad altezza testa?

    Grazie ancora a tutti per la pazienza.
    1) probabilmente il problema non è tanto dovuto agli ugelli, ma alla lunghezza del tubo di portata che supera la capacità della pompa e di conseguenza l'acqua non arriva con abbastanza pressione agli ugelli più distanti. Purtroppo non si saprei aiutare perchè io ho sempre fatto manualmente.

    2) Fidati, bevono bevono. Personalmente (calcola che io però mi riferisco ai gechi), nebulizzo quasi completamente sulle foglie più alte in modo da formare una discesa d'acqua sulle foglie sottostanti. Che però si bagni solamente la foglia senza gocciolare mi sembra strano: le piante sono vere od artificiali?

    3) Non ho ben capito il posizionamento: se, per come l'ho capita io, il gocciolatoio è nella parte alta del camaleontario e fa scendere acqua sotto di sè, se il camaleonte ha sete ed ha la possibilità di raggiungere l'acqua, lo farà tranquillamente.

    Sarebbe anche interessante sapere se l'hai spostato o meno in un vascone come ti avevamo consigliato qualche mese fa e quale sia la situazione ora..
    "La cosa che colpisce di più in assoluto di Drakul è la sua completa incoerenza nel rispondere. Gli si chiede "Che ore sono?" e lui ti risponde "No grazie, non fumo". Incredibile" (Cit. Ric Qua al VR)

  3. #3
    Nuovo iscritto
    L'avatar di d.cattaneo93
    Località
    Manziana
    Sesso
    Messaggi
    5
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta, Incrocio TSS TSE
    Altri rettili in possesso

    Chamaeleo Calyptratus

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Ok grazie della risposta, per quanto riguarda lo spostamento, l'ho fatto quasi subito dopo che me l'avete consigliato, e all'inizio sembrava andare bene. Dopo un po il camaleonte ha iniziato a chiudere un occhio e ha smesso di mangiare. Allora l'ho portato da una veterinaria specializzata che gli ha fatto un controllo e ha detto che era molto disidratato e magrissimo, ma che non aveva nient'altro, mi ha consigliato di aumentare le nebulizzazioni e di mettere del gatorade nel gocciolatoio. L'ho riportato a casa e ho iniziato a fare come mi aveva detto, dopo due giorni è morto. Purtroppo non era mai stato bene, non mangiava, e sia a causa di una mia disinformazione che per le sue condizioni iniziali non ce l'ha fatta. Le condizioni nel vascone erano ottimali, forse ce l'avevo spostato troppo tardi.
    Due giorni dopo la mia ragazza mi fa una sorpresa e mi regala un calyptratus di 4 mesi, molto più grande di quello che avevo preso io. L'ho messo subito nel vascone e nel giro di due giorni ha cominciato a mangiare, arrivando anche a 12-15 grilli al giorno. Nel giro di un mese è raddoppiato di peso e l'ho spostato nella teca di rete dove avevo messo inizialmente il primo camaleonte e adesso che ha quasi 6 mesi l'ho spostato nel terrario definitivo (50x60x100), il set up è tutto ok c'è solo un unico problema che ho da quanto l'ho spostato nel terrario in rete, la temperatura della stanza.
    Purtroppo i miei non mi fanno mettere mano ai termosifoni e la temperatura della casa in generale non va oltre i 20/20,5 gradi. Il camaleonte sembra stare bene, mangia, è sempre bello arzillo, l'unico problema è che non essendoci una temperatura ottimale ci metto più del dovuto a fare le mute. Ho letto che la soluzione potrebbe essere una pompa di calore o una stufetta solo che i miei non mi fanno toccare i termosifoni per via del costo, quindi mettere uno di questi apparecchi avrebbe un risultato analogo.
    Quindi io avevo due idee che mi sono state proposte/ho pensato:
    1) Mettere un altra lampada spot a metà camaleontario, lateralmente in modo che il calore salga verso l'alto scaldando leggermente l'ambiente;
    2) Comprare un cavo riscaldante e metterlo fuori dal camaleontario, sul lato della parete di compensato che ho sul dietro, in modo che scaldando il legno quest'ultimo rilasci calore e scaldi l'ambiente.

    Ditemi voi se ho sparato cavolate e se avete altri metodi da consigliarmi, grazie in anticipo.

  4. #4
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,863
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Quello delletemparature e' il solito problema, devi spiagare ai tuoi che se ti consentono di tenere un animale devono consentirti di gestirlo almeglio,un teroconvettore da bagno non sposta i consumi di chissa' quanto, tu rinuncia a qualche spesa dimostrandodi tenere piu' all'animale che ad altre cose e chiedi che in compensoti faccianocomprare e usare una stufetta tipo caldobagno o simili, risparmiando su qualcosa compensi le spese maggiori e il90% dei genitori acconsente capisce che sei anche maturo
    Solenoide likes this.
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  5. #5
    Nuovo iscritto
    L'avatar di d.cattaneo93
    Località
    Manziana
    Sesso
    Messaggi
    5
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta, Incrocio TSS TSE
    Altri rettili in possesso

    Chamaeleo Calyptratus

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Non sono un bambino, ho 23 anni, e l'opzione termoconvettore l'ho già considerata, solo che é insostenibile. I convettori hanno due valori diversi di potenza, 1000 w o 2000w, nel migliori dei casi considerando che lavora a 1000w, per 12 ore al giorno per 30 giorni al mese e per 6 mesi l'anno si hanno 2160 h x 1000w = 2160000 w ora, che sono 2160 kwa... Nella mia bolletta io pago 0.2040 al kw, quindi sarebbero 440 euro anno solo di riscaldamento, senza contare le lampade... Io direi che influenza leggermente la bolletta. Non é per fare l'acido però fidatevi le sto pensando tutte

  6. #6
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,863
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Guarda che un convettore non consuma continuamente, ha un termostato che lo spegne non appena la stanza raggiunge la temperatura desiderata, normalmente dai 5 ai 10 minuti partendo da venti gradi e prima che riparta ci vuole qualche ora se la stanza e' costruita correttamente
    A parte il fatto che una trentina di euro al mese, se proprio dovesse stare acceso il tempo che dici tu (impossibile) sono la rinuncia ad una pizza o una ricarica del cellulare oltretutto basterebbero cinque o sei ore nella parte centrale della giornata, anche in natura mattina e sera sono piu' fresche
    Ultima modifica di marconyse; 26-02-2016 alle 17:22
    Solenoide likes this.
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  7. #7
    Nuovo iscritto
    L'avatar di d.cattaneo93
    Località
    Manziana
    Sesso
    Messaggi
    5
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta, Incrocio TSS TSE
    Altri rettili in possesso

    Chamaeleo Calyptratus

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Ah ok allora chiedo scusa errore mio, non pensavo avessero un termostato interno. Se veramente nel complessivo durante la giornata sta acceso 3/4 ore credo che inizia ad essere una cosa fattibile, altrimenti dovrò trovare un altra soluzione.
    Avete qualche modello che siete sicuri che funzioni bene, o che avete già provato?

  8. #8
    Appassionato
    L'avatar di Solenoide
    Località
    Trento
    Sesso
    Messaggi
    350
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    143
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys Scripta Scripta

    Predefinito Re: Problema Nebulizzazione/Idratazione

    Tu parli di 1000/2000 watt ma stai parlando di un "fornello"
    Io per lavoro mi occupo anche di risparmio energetico ottimizzazione eccetera... posso dirti che scaldare con l'energia elettrica, se non è autoprodotta è sempre un costo..
    La tecnologia va avanti ci sono prodotti tipo questi per esempio
    http://www.iorisparmioenergia.com/ra...disponibili-it
    Chiaro che tutto ha il suo costo..

    Poi, vista la precedente esperienza che hai avuto, per deontologia, non starei li tanto a voler tirare al risparmio, con calma fai capire anche ai tuoi.

    Senza vedere ne conoscere l'impianto di casa tua ti dico che questa non è l'unica soluzione applicabile.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •