Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
  • Costruzione di una incubatrice a secco per uova di rettili

    Uno dei metodi più semplici di costruire un'incubatrice a secco, è utilizzare una scatola di polistirolo, un cavetto riscaldante con termostato un termometro ed un po' di fantasia!
    Cominciamo dalla scatola di polistirolo: più saranno spesse le pareti, migliore sarà il mantenimento di temperatura ed umidità! (consentendo anche un notevole risparmio energetico!)


    Incubatrice: risultato finale


    Il polistirolo è un materiale facilmente lavorabile...per sistemare il termometro, ad esempio, ho utilizzato un pezzetto di tubo di plastica tagliato con un seghetto per il legno, usato poi a sua volta facendolo girare in circolo per bucare la parete della scatola...

    Il buco effettuato con il pezzetto di tubo ed il tubo, sono serviti, con un po' di silicone, per mantenere il termo/igrometro posizionato al centro della futura incubatrice!



    Si eseguiranno altri due fori per inserire la sonda del termostato ed il cavetto riscaldante al silicone, i fori a loro volta, andranno isolati dal polistirolo (almeno quello del cavetto) per evitare che lo stesso si fonda a causa del calore. Per questa cosa, si possono utilizzare dei tubicini in plastica di opportuno diametro e lunghezza. io ho utilizzato una siringa in plastica tagliata!


    Il cavetto andrà inserito attraverso uno dei due fori, per entrare nella scatola ed essere sistemato in maniera uniforme all'interno di essa. Il filo della sonda del termostato nell'altro.



    Con un taglierino ed una superficie di polistirolo, si può facilmente ricavare una griglia che eviterà il contatto diretto del cavetto con il substrato e le uova...



    La sonda del termostato andrà fissata alla griglia di polistirolo mediante una fascetta in plastica, se si desiderasse rilevare la temperatura al suolo, diversamente si può collocare direttamente vicino alle uova.


    Avendo a disposizione un termostato "economico" ho preferito tararlo con un termometro di alta precisione, utilizzato per attrezzature da laboratorio...



    Diversamente, è consigliabile utilizzare un termostato ad impulsi:


    (Quest'ultima soluzione rimane la migliore!)

    Sul coperchio si possono praticare dei forellini, o sistemare una "finestrella" utilizzando un pezzo di plastica trasparente incastonato nel polistirolo (isolando il tutto con silicone), assicurandosi che la tenuta dell'incubatrice non ne risenta! Personalmente preferisco le cose semplici e funzionali, quindi ho preferito non praticare fori o altro per non rischiare di complicare la costruzione, il risultato è questo:



    La costruzione è estremamente semplice, i materiali che riporto in elenco quì sotto economici e reperibili ovunque:
    1 Scatola di polistirolo
    2 Termostato (preferibilmente ad impulso)
    3 Termo/igrometro (termometro con sonda)
    4 Tubetti in plastica
    5 Cavetto riscaldante al silicone (25, max 50w)

    Buon allevamento!!!!
    rughis and tornosubito92 like this.