Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
  • Realizzazione di una zona emersa


    Partiamo dalle misure. La base deve essere qualche centimetro più lunga della larghezza dell'acquario per permettere il comodo appoggio nella parte superiore. Quindi se la larghezza dell'acquario misurerà 60 cm la base dovrà essere circa 65 cm. La base ci servirà come punto di riferimento, da qui avremo le misure per creare le sponde: la tavola posteriore 65 cm e i fianchi varieranno in base alla lunghezza che preferite tenendo sempre in considerazione lo spessore dell’asse.


    In qualsiasi Brico, Self, LeroyMerlin, Castorama,ecc... vi è il reparto in cui tagliano su misura le tavole acquistate, altrimenti se avete un lesto potrete farlo da soli a casa.
    Per quanto riguarda l’assemblaggio premetto che sono da evitare i chiodi, è un lavoro di precisione e le tavole di abete si crepano facilmente, quindi sarà necessario fornirsi di viti da legno e possibilmente un avvitatore elettrico perchè col cacciavite non ci passa più.

    Assemblaggio


    Si inizia ad assemblare la parte posteriore fissandola con 2 viti alle due estremità della base, aggiungeremo in un secondo momento le viti centrali. Stesso discorso per i fianchi che poi andremo a fissare alla sponda posteriore.
    A questo punto avremo assemblato le 3 sponde avendo la parte anteriore libera.
    Ora inizia il lavoro un po’ più complicato, cioè creare una sponda più corta per lasciar spazio alla rampa.
    Partiamo dalla sponda anteriore, sarebbe preferibile farla in vetro, ma anche in legno va bene. Diciamo che in vetro godremo dei momenti in cui la tartaruga salirà sulla zona emersa, in legno invece godrà la bestiola perché si sentirà più protetta.
    Se la vostra idea è di realizzarla in vetro avrete bisogno del silicone per fissare il tutto, altrimenti con il legno si useranno le viti come nelle sponde precedenti.

    RAMPA


    Arriviamo alla rampa, in questo caso il materiale da usare è vetro o plexiglass, in quanto andrà a contatto con l'acqua.
    La cosa principale è scegliere bene le misure per permettere alla lastra di avere una giusta pendenza entrando in acqua almeno di 10 cm.
    La larghezza della rampa dovrà combaciare con le due sponde anteriori della zona emersa.
    Altro piccolo accorgimento sarà creare un'altra piccola sponda anteriore più piccola da fissare nell'altro fianco, così che la rampa rimanga più centrata e si evitino delle fughe per le nostre tartarughe.


    Per creare la pendenza della nostra rampa avremo bisogno di un listello di legno largo quanto la rampa, l'altezza del listello sarà fondamentale per realizzare la pendenza. Ovviamente prima di fissare il tutto lo presenteremo per osservare se è di nostro gradimento.


    Una volta soddisfatti della pendenza che abbiamo dato alla nostra rampa, fisseremo il listello alla base con delle viti per poi cospargerlo totalmente di silicone che metteremo anche nei 2 lati delle sponde e nella parte estrema della base dove la rampa appoggerà. Ora siamo pronti ad appoggiare la lastra che sarà incollata in 4 punti (evidenziati di colore rosso nell’immagine sottostante): sopra il listello, nei due fianchi e sopra l'estremità della base della zona emersa.


    Servendoci di un guanto in lattice indossato lisceremo il silicone negli angoli. Appoggiando l'estremità della rampa a un mattone lasceremo riposare il tutto per 48 ore.

    CONCLUSIONE


    Dopo 2 giorni saremo pronti a rivestire il tutto con dell'erba sintetica.

    Dopodiché potremo appoggiarla all’acquario facendo godere alle nostre tartarughe la nuova zona emersa senza aver tolto a loro alcun spazio al nuoto.
    Ric Qua, Sbrisy, kurtino and 4 others like this.
    Questo articolo era stato originariamente pubblicato nella discussione del forum: Realizzazione di una zona emersa iniziato da Zine Visualizza Messaggio Originale