Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 11 di 11
Like Tree2Likes
  • 1 Post By Acquarion
  • 1 Post By gibo

predisposizione vascone indoor

Discussione sull'argomento predisposizione vascone indoor contenuta nel forum Indoor, nella categoria Allestimenti; ciao a tutti, sto predisponendo lo spazio in garage per il vascone in plastica dove inserire a settembre la mia ...

  1. #1
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito predisposizione vascone indoor

    ciao a tutti,
    sto predisponendo lo spazio in garage per il vascone in plastica dove inserire a settembre la mia sterno, a cui poi andrà aggiunto un secondo esemplare...
    posto che sono ancora in dubbio se optare tra il vascone semitrasparente da 150 litri (simil samla) e un vascone oversize in PE da 250 litri, ho i seguenti dubbi.
    1) differenziale tra livello dell'acqua e bordo della vasca: per sicurezza, quale deve essere la distanza tra la superficie dell'acqua e il bordo della vasca per evitare fughe? considerando la presenza dei tubi del filtro esterno e l'assenza di coperchio.
    2) profondità dell'acqua: se opto per il vascone in PE da 250 litri, questo ha un'altezza di ben 57 cm. considerando il differenziale di cui al punto precedente, il livello dell'acqua potrebbe essere eccessivo?
    attualmente la sterno sta outdoor in 40 cm d'acqua, con un grosso tronco emergente, 2 vasi sopsesi, 3 massi sul fondo ed abbondante vegetazione fluttuante. è viva e vegeta e non sembra soffrire della profondità.
    3) illuminazione: oltre alla spot che applicherei col classico poralampada a pinza sul bordo della vasca, pensavo di illuminare la vasca con una "applique" a parete dotata di due faretti alogeni, oppure in alternativa una o due altre lampade a pinza con lampadine a risparmio energetico a luce fredda (oppure una risparmio energetico e una uvb 5%).
    l'illuminazione dovrebbe consentirmi il mantenimento e la crescita di piante acquatiche ed eventualmente di una palustre emergente... considerando specie resistenti alle temperature invernali del garage che arrivano a 10/13 gradi.
    consigli?
    grazie ciao

  2. #2
    PEMmami tutto
    L'avatar di Acquarion
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    2,527
    Discussioni
    66
    Like ricevuti
    1576
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus odoratus, Graptemys pseudogeographica kohni, Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    1) le sternotherus, per fortuna nostra, non sono amanti delle fughe. Una decina di cm é piú che sufficiente, ma bada a quello che scrivo nel punto successivo

    2) é ovvio che piú litri di acqua ci sono, meglio é. Una sternotherus in un vascone da 250 litri si perde peró tieni a mente che, sebbene servano serve gli indispensabili appigli, nessuno ti vieta di tenere l'acqua del vascone in PE a 40 cm. Penso che anche con l'acqua a questa altezza avrai un litraggio molto piú che sufficiente. E dormirai sonni tranquilli.

    3) hai a cuore il risparmio in bolletta? No perché altrimenti io opterei per un neon lungo il lato lungo (pardon il gioco di parole) , magari uvb (per esempio il sylvania reptistar). Come piante puoi optare per il classico falso papiro, o al giunco di palude. In teoria non dovresti avere temperature cosí basse se predispone il vascone per l'inverno della tartaruga. Al contrario avrai seri problemi di temperature se non pensi ad una coibentazione
    Akumal likes this.




    La bella tartaruga


    Prometto di non fare piu' battute di cui il forum si debba vergognare





  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Citazione Originariamente Scritto da Acquarion Visualizza Messaggio
    1) le sternotherus, per fortuna nostra, non sono amanti delle fughe. Una decina di cm é piú che sufficiente, ma bada a quello che scrivo nel punto successivo
    ok

    2) é ovvio che piú litri di acqua ci sono, meglio é. Una sternotherus in un vascone da 250 litri si perde peró tieni a mente che, sebbene servano serve gli indispensabili appigli, nessuno ti vieta di tenere l'acqua del vascone in PE a 40 cm. Penso che anche con l'acqua a questa altezza avrai un litraggio molto piú che sufficiente. E dormirai sonni tranquilli.
    Le opzioni sono:
    - 140/150 litri (in tal caso opto per la versione semitrasparente simil samla da 140 rispetto al PE nero da 150)
    - 180 litri PE nero 80x50xh.48
    - 250 litri PE nero 94x63xh.57
    Il 180 litri mi convince poco, ho un guadagno risicato rispetto al 140 litri semitrasparente, con un estetica penalizzata... quindi tenderei ad escluderlo.
    o sto sul 140 semitrasparente - ma pare essere un po' al limite per la coppia adulta - oppure passo direttamente al 250 litri.
    cosa ne pensi???

    3) hai a cuore il risparmio in bolletta? No perché altrimenti io opterei per un neon lungo il lato lungo (pardon il gioco di parole) , magari uvb (per esempio il sylvania reptistar).
    il neon non è così facile da piazzare sopra il vascone, se scelgo la vasca semitrasparente da 140 litri posso montare sul ripiano metallico che sovrasta la vasca un porta neon tipo "sottopensile", se uso il vascone nero devo levare il ripiano superiore perchè la vasca sarà visibile solo dall'alto quindi devo liberare spazio sopra la vasca affinchè sia visionabile almeno dalla superficie... comunque una soluzione la trovo, alla peggio un paio di lampade a pinza aggiuntive e illumino tutta la lunghezza.

    Come piante puoi optare per il classico falso papiro, o al giunco di palude.
    nello stagno ho la caltha palustris che sta facendo un sacco di semi, e ho visto non ama la forte illuminazione... per cui potrei averla gratis... ho anche anche alisma plantago aquatica annch'essa sta mettendo i semi ma forse al chiuso soffrirebbe...

    In teoria non dovresti avere temperature cosí basse se predispone il vascone per l'inverno della tartaruga. Al contrario avrai seri problemi di temperature se non pensi ad una coibentazione

    il vascone non lo allestisco all'esterno bensì in garage, dove le temperature invernali scendono a minime normalmente di poco sopra i 10 gradi (temperature rilevate al mattino, forse di notte cala), di norma 13 gradi, talvolta 15... durante i mesi più freddi.
    temperature alle quali può darsi che le sterno restino attive, ho letto di esemplari che a 10 gradi sono attive e non ibernano ancora...
    Ultima modifica di gibo; 23-07-2014 alle 18:22

  4. #4
    PEMmami tutto
    L'avatar di Acquarion
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    2,527
    Discussioni
    66
    Like ricevuti
    1576
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus odoratus, Graptemys pseudogeographica kohni, Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    A questo punto io opterei per il vascone da 250 litri in PE, con acqua a 40 cm e con una semplice staffa, anche in legno, a mantenere un neon. Lampada spot a prescindere.

    Problema temperatura: partiamo dal presupposto che 10 o 15 gradi non è la normalità. Magari la tartaruga sopravvive, ma anche provando a tenere conto le temperature negli areali d'origine, sono temperature che precedono un periodo di letargo. Tu sei sicuro che la tartaruga sopravviva a 13 gradi per diversi mesi senza subire danni che magari potrebbero presentarsi nella stagione calda (per esempio un calo delle difese immunitarie). Io detto sinceramente no rischierei. A sto punto mando la tartaruga in letargo controllato e mi risparmio l'allestimento della vasca




    La bella tartaruga


    Prometto di non fare piu' battute di cui il forum si debba vergognare





  5. #5
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    ti ringrazio, giuste osservazioni, ma a questo punto la cosa si fa complicata.
    la tartaruga nel periodo ottobre/maggio posso tenerla o in appartamento (in acquario quindi e senza farla ibernare), o in garage dove però la minima è attorno ai 10 gradi... alternative con temperature controllate non ne ho, in terrazzo rischierei sbalzi e gelate, anche mettendo una vaschetta sotto lo spiovente del tetto e a ridosso della parete della casa... idem temo nel cavedio del garage...
    purtroppo (dipende dai punti di vista) il mio garage pur non essendo riscaldato si trova all'interno di un condominio dotato di teleriscaldamento, per cui beneficia passivamente del riscaldamento dello stabile, e le temperature restano comunque quelle anche nelle giornate più fredde.
    A sto punto può tornare l'idea dell'acquario 80x30 rettangolare e dell'eventuale secondo a vetro bombato da 80x23/80x30 per tenere isolato il secondo esemplare.
    O ancora, scartare le due vasche che già possiedo, complete del loro mobiletto su misura, ed investire in un acquario da 100x40 o 100x45 destinato alla coppia... che certamente sarebbe meglio come spazi vitali e come arredamento, al contempo mi costerebbe comunque dei soldi, lasciando inutilizzate le 2 vasche già in mio possesso...
    a questo punto sono alquanto indeciso...

  6. #6
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,407
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2827
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Io propendo per il vascone in PE.
    Miglior resistenza alla pressione dell'acqua, miglior resistenza al freddo/caldo, migliori materiali in senso assoluto.

    Non ho ben capito il discorso sulle temperature: l'animale eseguirà un letargo controllato, punto. Se le temperature oscillano intorno a quei valori andranno benone. Semmai fatti lo scrupolo di mettere un vaso con sabbia/terra che non stia molto a fondo, anzi, che abbia solo pochi centimetri di acqua al di sopra.
    La massa d'acqua farà da isolante e da garanzia contro sbalzi improvvisi e la tartaruga si interrerà quasi per certo nella sabbia/terra.
    se poi c'è anche qualche pianta conficcata nella sabbia meglio ancora, darà un riparo ulteriore all'animale.
    Il vaso deve essere facilmente raggiungibile, quindi mettici tanta rete intorno così che possa essere scalato in sicurezza.
    Ogni parte della vasca deve essere messa in sicurezza per evitare il nuoto che sarà certamente difficoltoso a quella temperatura. Anche se credo che avrà pochissima voglia di nuotare.

    Se poi invece decidi di non farle fare letargo, la tieni in casa e stop. Io sono sempre stato titubante sui letarghi al primo-secondo anno di vita, ma è solo uno scrupolo: questi animali non possono certo scegliere a che temperatura stare in inverno (nei luoghi natii) e hanno passato milioni di anni indenni.
    Sicuramente l'inverno rappresenta uno "scalino" di selezione naturale (evitabile per alcune specie) di cui ci si potrebbe pentire.

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Ti ringrazio Leonida.
    Volendo tenere la tarta/e in garage, anche io propendo per i vascone in PE, ho anche recuperato dei robusti "piedi" in legno (nr. 8) che reggevano un letto che ho dismesso, quindi mi basta far tagliare al brico un bel pannello di compensato, applicarci gli 8 piedoni con robuste viti, e ottengo il rialzo per la vasca, così mi resta meglio accessibile e posso far lavorare i filtro esterno senza modifiche, creando il corretto differenziale di "quota" tra vasca e filtro.
    Credo Acquarion si riferisse al fatto che temperature minime di 13/15 gradi possano costituire un pericolo, essendo temperature al di sopra del range di ibernazione (5/10) al contempo inferiori alle temperature di piena attività (>18/20)... ponendo quindi la tartaruga in uno stato semiletargico ma non di ibernazione, ovvero in uno stato in cui la tartaruga non può essere pienamente attiva al contempo non può mettersi in letargo... ed in effetti in rete si trovano indicazioni che indicano queste temperature "intermedie" come pericolose.
    Magari come da tuo consiglio questo primo inverno terrò la tarta in acquario, in questo modo potrò monitorare meglio e registrare l'andamento delle temperature in garage... chiarendomi un po' le idee e sperimentando il mantenimento in acquario con i suoi pro (estetica, visibilità, tempo di "fruizione") e i suoi contro (manutenzione, pulizia, cambi d'acqua col parquet, etc).
    A quel punto potrò decidere se continuare con l'acquario (in rete ho visto che con un po di pazienza qualche buona occasione su acquari di generose dimensioni completi di supporto la si trova) oppure optare per il vascone in PE da 250 litri in garage, che sicuramente non ti fa godere così tanto gli animali, ma ha grossi vantagg in termini di praticità (penso alle alghe, ai cambi d'acqua avendo in garage un lavandino con acqua corrente e nessun problema di spargimenti d'acqua...).
    Conoscendomi, prima o poi la manutenzione e la pulizia dell'acquario verrebbe meno, e il vascone nero mi avvantaggerebbe parecchio...
    Con la tarta outdoor, dopo svariate settimane ieri ho fatto la prima manutenzione, levando alghe, un po' di piante rovinate, ho introdotto piante buove dall'altro stagno (ceratofillo)... ho rivisto la tarta (si è fatta una tana alla base del tronco, dove ho incastrato la radice tra due grossi sassi per tenerarla stabile, e proprio li ha fatto la tana)... era attiva, moblie, e con un buon aspetto... ho però notato del cibo non consumato sul fondo (un paio di lombrichi e una limaccia mezzi decomposti), il che mi ha lasciato un po' perplesso... anche se in questi giorni le temperature sono veramente basse e mio padre aveva buttato in vasca 2 limacce di grossa taglia trovate nell'orto, magari la tarta era satòlla...

  8. #8
    PEMmami tutto
    L'avatar di Acquarion
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    2,527
    Discussioni
    66
    Like ricevuti
    1576
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus odoratus, Graptemys pseudogeographica kohni, Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Gibo, sai con un certo grado di certezza quali sono le temperature del garage durante i mesi freddi?




    La bella tartaruga


    Prometto di non fare piu' battute di cui il forum si debba vergognare





  9. #9
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Citazione Originariamente Scritto da Acquarion Visualizza Messaggio
    Gibo, sai con un certo grado di certezza quali sono le temperature del garage durante i mesi freddi?
    non ho mai avuto l'esigenza di monitorarne l'andamento: prendendo l'auto tutte le mattine, nei mesi freddi appena accendo il quadro do un occhio alla temperatura rilevata dall'auto, e nelle giornate dell'anno più rigide ho rilevato valori di 10/11 gradi, valori che si raggiungono probabilmente solo tra dicembre e primi di febbraio in giornate fredde... per il resto le temperature sono più miti (13/15 e più).
    direi che la cosa migliore è attrezzare in casa l'acquario 80x30 per questo primo inverno (ho già tutto il necessario), monitorare con precisione l'andamento delle temperature in garage, e poi valutare per l'inverno successivo.
    La vasca 80x30 potrebbe anche essere definitiva per una singola, ma non ho nemmeno probemi a procurarmi un 100/120cm usato nel caso deciderò di tenerla/e in casa stabilmente in inverno.
    in garage ci tengo già dei tritoni spagnoli pleurodeles waltl, in una simil samla da 140 litri, e per questi il range di temperatura è ottimo, sia in estate (è ombreggiata e l'acqua non è mai salita oltre 25 gradi anche in giornate afose) sia in inverno, simulando un ciclo stagionale, avere la vasca lì è comodo e pratico, al contempo vedo la vasca molto poco, giusto quando transito dal garage oppure devo scendere appositamente la sera qualche minuto... in casa il tutto sarebbe molto più godibile, e con una vasca di grosse dimensioni potrei creare una sorta di paludario "biotopo" (molto tra virgolette) con gambusie e le sternotherus e magari un persico sole.

  10. #10
    PEMmami tutto
    L'avatar di Acquarion
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    2,527
    Discussioni
    66
    Like ricevuti
    1576
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus odoratus, Graptemys pseudogeographica kohni, Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    direi che la cosa migliore è attrezzare in casa l'acquario 80x30 per questo primo inverno (ho già tutto il necessario), monitorare con precisione l'andamento delle temperature in garage, e poi valutare per l'inverno successivo.


    Questo é quello che ti avrei consigliato io...




    La bella tartaruga


    Prometto di non fare piu' battute di cui il forum si debba vergognare





  11. #11
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,597
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1812
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: predisposizione vascone indoor

    stamattina ho fatto manutenzione alla vasca in garage (pleurodeles waltl)... comodità unica, nessun problema per spargimenti d'acqua ecc. in appartamento col parquet avrei dovto usare mille attenzioni.
    Spero, a tendere, di poter stabulare la/e sterno in un vascone in garage dove tutto sarebbe molto più pratico...
    vedremo
    Acquarion likes this.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •