Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 45678 UltimaUltima
Risultati da 91 a 105 di 120
Like Tree35Likes

Baby sternotherus indoor setup

Discussione sull'argomento Baby sternotherus indoor setup contenuta nel forum Indoor, nella categoria Allestimenti; Originariamente Scritto da Lampe14 Fatta manutenzione al filtro e tolto ghiaino? Mi ricordo che parlavano di un eventuale allestimento outdoor.. ...

  1. #91
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Citazione Originariamente Scritto da Lampe14 Visualizza Messaggio
    Fatta manutenzione al filtro e tolto ghiaino?
    Mi ricordo che parlavano di un eventuale allestimento outdoor.. Hai abbandonato l'idea?
    Non sono riuscito a far nulla ancora, anche perchè sabato sera è successo un casino!
    La mia zona causa blackout è rimasta senza corrente, io non ero in casa, e non ho potuto riarmare il quadro visto che è scattato anche il salvavita....risultato? Vasche senza alimentazione e filtri fermi per o quasi 8 ore!!!
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  2. #92
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3463
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Potrebbero anche ripartire senza fare niente: prova a vedere il risultato, in caso contrario devi rifare la maturazione.

  3. #93
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,088
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3301
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Citazione Originariamente Scritto da FANGS Visualizza Messaggio
    Non sono riuscito a far nulla ancora, anche perchè sabato sera è successo un casino!
    La mia zona causa blackout è rimasta senza corrente, io non ero in casa, e non ho potuto riarmare il quadro visto che è scattato anche il salvavita....risultato? Vasche senza alimentazione e filtri fermi per o quasi 8 ore!!!
    attenzione Fangs, quel ghiaino può causare un blocco intestinale, credo la cosa stia a cuore a Lampe perchè di recente ha perso una tartaruga di piccola taglia e l'autopsia ha individuato come causa della morte l'ingestione del substrato con blocco intestinale e morte rapidissima.
    insisto col dire che è un intervento urgente, stai rischiando parecchio....

  4. #94
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Il ghiaino lo elimino sabato.

    Ora però, voglio spiegarvi cosa esattamente è successo quando sono ritornato a casa domenica mattina.

    Ripeto, causa blackout è mancata l'alimentazione per quasi 8 ore, utilizzando una ciabatta industriale-artigianale, dotata di salvavita, l'alimentazione alla vasca non è tornta, anche se presente tensione, fino a quando non ho riarmato manualmente il salvavita.
    Tornato a casa, la prima cosa che ho effettuato è stato un prelievo d'acqua dalla vasca, ed esportato il bio-materiale dal filtro adagiando il cestello nell'acqua prelevata. Ho effettuato subito un test riscontrando valori di ammoniaca e no2 pari a 0.

    Qui ho iniziato ad insospettirmi, in quanto il filtro è rimasto spento a lungo, e come accennato altre volte, i batteri hanno un autonomia di vita equivalente a 2 ore circa in assenza di ossigeno, mentre il filtro è rimasto spento molto più a lungo. Per precauzione, ho gettato via tutto il bio-materiale e ordinato nuovi cannolicchi in vetro sinterizzato, questo per evitare brutte sorprese con una eventuale moria di batteri, e quindi di effettuare nuovamente una maturazione con nuovo biomateriale per avere una miglior stabilità biologica in vasca, ma soprattutto per stare io stesso più tranquillo.

    Ho sostituito il bio materiale con della spugna (momentanea fino all'arrivo del mio ordine) e riavviato il tutto. Ad oggi ho continuato ogni sera ad effettuare dei test sulla qualità dell'acqua, e con sopresa ottengo sempre risultati di 0 ammoniaca e 0 no2. Ho pensato che i reagenti della Sera che utilizzo fossero scaduti, così ho effettuato dei test utilizzando i reagenti della Askoll che avevo ancora imballati, risultato ammoniaca 0, no2 0.

    Sono arrivato all'unica conclusione accettabile. Nel mio sistema filtrante, i batteri nitrificanti non hanno colonizzato i cannolicchi, bensì hanno colonizzato l'interno della mia vasca. Hanno colonizzato le pareti, le decorazioni e quant'altro si trovi all'interno. Credo sia successo questo perchè hanno trovato più ossigeno all'interno della vasca che nel filtro stesso, ho l'uscita del filtro sul livello dell'acqua per ossigenare l'acqua. Penso che la maggior presenza di ossigeno abbia condizionato lo sviluppo di una colonia batterica più resistente nella vasca, rispetto a quella sviluppata sul biomateriale.

    Ad oggi, sono trascorsi 4 giorni dal blackout, il Fluval 406 è impostato con solo filtrazione meccanica. No biologica o biomateriale al suo interno. Ho effettuato un questa mattina prima di postare sul forum, ammoniaca 0 e no2 0. Ripeto, non ho effettuato nessun cambio d'acqua. Monitorerò la situazione con i test fino a sabato. Se i risultati saranno sempre gli stessi, la mia ipotesi si dimostrerà esatta.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  5. #95
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3187
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Fangs, non c'è molto da dimostrare: la vasca matura tanto quanto il filtro. I laghetti sono l'esempio più banale, con un filtro che "aiuta" ma non mantiene l'equilibrio, invece sostenuto da fondale, pareti, radici delle piante e piante stesse.
    I batteri del genere nitrosomonas e nitrobacter sono ubiquitari: ovunque ci sia una tensione di ossigeno sufficiente... si insediano.
    Alcuni ceppi sono più o meno resistenti alla luce, ma in casa con lampade artificiali... è nulla rispetto al sole.
    Senza contare il fondale, che scherma anche la ridicola radiazione artificiale.


    E il tutto si regge per un solo motivo: il consumo di elementi organici è uguale o superiore alla produzione.

    Quello che in vasca non si riesce quasi mai ad ottenere è un equilibrio con specie che tendono a crescere velocemente e per le quali non si hanno litri in eccedenza.
    Porto due esempi paradossali:
    - Trachemys scripta adulta (2100 grammi) in una vasca domestica di 300 litri: riesce ad effettuare deiezioni paragonabile ad un cane di taglia piccola, come possono 300 miseri litri bastare a consentire lo smaltimento di cotanta sostanza organica?
    Il filtro qua fa da "amplificatore" della riserva batterica della vasca, consentendo di manterla vivibile.
    Stesso animale ma in 15000 litri di acqua.... il sistema nemmeno si accorge che quell'animale sta lì. Filtro o non filtro.

    -Sternotherus odoratus (150 grammi diciamo) in 100 litri, ben maturati. Se alimentata come si deve e non all'eccesso, quanto vuoi che inquini? un 20esimo dell'animale di cui sopra, ma in solo 1/3 del fluido.


    Questo cosa mi dice? che il filtro biologico non serve?
    Assolutamente no.
    Dice che gli equilibri non sempre si instaurano in autonomia, se l'acqua non si muove e non ci sono piante acquatiche l'ossigeno non è sufficiente a consentire l'insediamento batterico sufficiente e il tutto collassa, con valori disciolti da paura. E odori di conseguenza.
    Per questo da sempre in acquariologia si DEVE consigliare di mettere un filtro, in modo che l'equilibrio sia sempre sbilanciato verso il consumo di prodotto organico; meglio avere colonie di batteri affamate e che stentano a vivere piuttosto che una vasca inquinata.
    E il tutto va ritagliato attentamente sulla specie che abita la vasca, visto che affermazioni che valgono per l'universale sono veramente complicate da formulare.

  6. #96
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Leonida89 non ho affermato che il filtro non serve, anzi, sto testando se l'equilibrio biologico creato nella vasca riesce a reggere e fino a quando.
    Sono già pronto ad effettuare una nuova maturazione, se la situazione inizia a variare anche di poco ... per adesso rimango a testare il corretto funzionamento biologico, utilizzando un filtro caricato con solo materiale meccanico.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  7. #97
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,088
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3301
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Citazione Originariamente Scritto da FANGS Visualizza Messaggio
    Il ghiaino lo elimino sabato.

    Ora però, voglio spiegarvi cosa esattamente è successo quando sono ritornato a casa domenica mattina.

    Ripeto, causa blackout è mancata l'alimentazione per quasi 8 ore, utilizzando una ciabatta industriale-artigianale, dotata di salvavita, l'alimentazione alla vasca non è tornta, anche se presente tensione, fino a quando non ho riarmato manualmente il salvavita.
    Tornato a casa, la prima cosa che ho effettuato è stato un prelievo d'acqua dalla vasca, ed esportato il bio-materiale dal filtro adagiando il cestello nell'acqua prelevata. Ho effettuato subito un test riscontrando valori di ammoniaca e no2 pari a 0.

    Qui ho iniziato ad insospettirmi, in quanto il filtro è rimasto spento a lungo, e come accennato altre volte, i batteri hanno un autonomia di vita equivalente a 2 ore circa in assenza di ossigeno, mentre il filtro è rimasto spento molto più a lungo. Per precauzione, ho gettato via tutto il bio-materiale e ordinato nuovi cannolicchi in vetro sinterizzato, questo per evitare brutte sorprese con una eventuale moria di batteri, e quindi di effettuare nuovamente una maturazione con nuovo biomateriale per avere una miglior stabilità biologica in vasca, ma soprattutto per stare io stesso più tranquillo.

    Ho sostituito il bio materiale con della spugna (momentanea fino all'arrivo del mio ordine) e riavviato il tutto. Ad oggi ho continuato ogni sera ad effettuare dei test sulla qualità dell'acqua, e con sopresa ottengo sempre risultati di 0 ammoniaca e 0 no2. Ho pensato che i reagenti della Sera che utilizzo fossero scaduti, così ho effettuato dei test utilizzando i reagenti della Askoll che avevo ancora imballati, risultato ammoniaca 0, no2 0.

    Sono arrivato all'unica conclusione accettabile. Nel mio sistema filtrante, i batteri nitrificanti non hanno colonizzato i cannolicchi, bensì hanno colonizzato l'interno della mia vasca. Hanno colonizzato le pareti, le decorazioni e quant'altro si trovi all'interno. Credo sia successo questo perchè hanno trovato più ossigeno all'interno della vasca che nel filtro stesso, ho l'uscita del filtro sul livello dell'acqua per ossigenare l'acqua. Penso che la maggior presenza di ossigeno abbia condizionato lo sviluppo di una colonia batterica più resistente nella vasca, rispetto a quella sviluppata sul biomateriale.

    Ad oggi, sono trascorsi 4 giorni dal blackout, il Fluval 406 è impostato con solo filtrazione meccanica. No biologica o biomateriale al suo interno. Ho effettuato un questa mattina prima di postare sul forum, ammoniaca 0 e no2 0. Ripeto, non ho effettuato nessun cambio d'acqua. Monitorerò la situazione con i test fino a sabato. Se i risultati saranno sempre gli stessi, la mia ipotesi si dimostrerà esatta.
    Ciao Fangs, francamente a me sembra tu abbia precauzioni eccessive, soprattutto quelle che sottolineo.
    Buttare del materiale biologico e sostituirlo per un fermo a me sembra eccessivo, anche perchè hai 3 tartarughe di taglia piccola con un filtro iper sovradimensionato, inoltre le tartarughe sono molto tolleranti rispetto alla qualità dell'acqua e con un filtrone del genere e qualche cambio parziale nei primi giorni, non penso che avrai nessun tipo di problema di acqua sporca o odori molesti in casa...
    Perdonami la battuta per sdrammatiazzare un po', ma l'acquario non è un reparto infettivi e l'azoto non è l'ebola
    Io avrei lasciato tutto così e semmai avrei fatto qualche cambio parziale in più nei primi giorni

    se invece c'è qualcosa di cui preoccuparsi è quel ghiaino, ogni giorno che passa secondo me stai esponendo le tartarughe ad un rischio concreto.
    Ultima modifica di gibo; 18-04-2018 alle 13:01

  8. #98
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Il ghiaino, come già accennato del post precedente, andrà via sabato mattina.

    Ho buttato il materiale per evitare di avere brutte sorprese, 8 ore sono tante (almeno questo è quanto dichiarato nella notizia riportata sul giornale della mia città, ma non posso saperlo con certezza in quanto non ero presente a casa quando il blackout ha fatto scattare il salvavita, quindi mi sono regolato in base alla notizia, ma possono benissimo essere trascorse più di 8 ore) il filtro è rimasto spento troppo a lungo e quindi le colonie batteriche sono rimaste in calo di ossigeno, o completamente in assenza.

    Continuare a mantenere in filtraggio del materiale biologico con alte percentuali di mortalità per me non aveva senso, era rischioso in quanto non potevo mai sapere quando il filtro sarebbe collassato, o se la parte biologica avrebbe resistito. Avevo un 50% di possibilità in entrambi i casi, quindi prima di compiere l'atto ho valutato la questione più attentamente. Sono giunto alla conclusione che con una nuova maturazione, e quindi un monitoraggio costante della vasca mi avrebbe fatto stare più tranquillo.

    Lo so, ma ho optato per la decisione più drastica in relazione ad una migliore soluzione futura per quanto riguarda la stabilità biologica.

    Anche se la filtrazione è affidata ad un Fluval 406 molto sovradimensionato rispetto alla dimensione effettiva della vasca, basta una qualunque operazione errata, per perdere le colonie batteriche, anche utilizzando il miglior filtro disponibile sul mercato si corre il rischio di creare sempre e comunque degli scompensi e/o perdite sulla stabilità biologica, è un rischio che non mi piace correre. Ho acquistato nuovi cannolicchi in vetro sinterizzato dato che i precedenti erano in ceramica, proprio per essere certo di aver (almeno) dato il meglio per una nuova coltura di batteri. Prossimo acquisto assolutamente necessario è la famosa unità UPS che non mi sono mai deciso ad acquistare...
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  9. #99
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,088
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3301
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Fangs, leggo del tuo ragionamento ma, se mi permetti e senza offesa, mi sembra che tu abbia una serie di preoccupazioni e precauzioni esagerate, io non avrei fatto nulla e sarei stato sereno, ma pongo la domanda anche agli altri allevatori senior come Leonida o Lampe: avreste fatto qualcosa di particolare oltre a qualche cambio parziale in più???

    Fa conto che io sabato ho fatto accoppiare le tartarughe, mettendo le femmine nella vasca del maschio è partito un tale "casino" di inseguimenti, scontri, accozzaglia di tartarughe contro il fondo, le pareti ecc. che la sabbia ha cominciato a sollevarsi e venire aspirata dal filtro, quindi ho staccato il filtro per diverse ore nel pomeriggio, poi verso sera sono tornato, ho aspettato che il maschio si staccasse dalla femmine dopo l'accoppiamento, ho rimesso le femmine nel loro turtletub separato, quindi ho riacceso il filtro.

    considera anche che d'estate io tengo le sterno in vasconi all'aperto senza filtro, solo con ghiaione sul fondo e molte piante acquatiche e palustri che tengono l'acqua pulitissima, non faccio mai cambi e rabbocco l'evaporazione con acqua piovana raccolta in un bidone dalle grondaie
    Ultima modifica di gibo; 18-04-2018 alle 13:57

  10. #100
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Gibo, la tua è una stabulazione da vero allevatore, e per questo devo farti i miei complimenti!

    Purtoppo con una stabulazione come la tua, si corre il rischio che io venga letteralmente gettato fuori di casa, per cui la mia risulta una stabulazione più standard, non da allevamento, ma da arredamento! Ormai le mia vasca fa parte dell'arredo della mia stanza, e quindi deve aver un minimo di estetica, in più non dovrebbe presentare scompensi biologici, che comporterebbero a cattivi odori o altro.

    Questo credo spieghi la mia preoccupazione sulla stabilità biologica della vasca.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  11. #101
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,694
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    622
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 3.1.0Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.1.0Claudius Angustatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Anche io ho un'acquario in casa a cui ho dato molte attenzioni sotto l'aspetto estetico.
    Il filtro esterno é un hydor professional 250 usato lo scorso inverno per 7 mesi poi spento, risciacquato i materiali e messo in cantina e poi rispolverato per il nuovo acquario
    Rimesso in funzione a gennaio (così com'era tolto dalla scatola impolverata) non l'ho ancora toccato e dal flusso costante non sembra abbia bisogno di manutenzione ancora per un bel po' di tempo
    Fatto maturare con tarta e piante all'interno. i miei cambi parziali giornalieri del 10% (generalmente consigliati in fase di maturazione) si limitavano per lo più a rabboccare l'acqua evaporata con acqua decantata e neanche tutti i giorni
    L'acqua é sempre stata trasparente, non ho mai avuto cattivi odori, non ho mai sifonaro il fondo da feci o resti di cibo, non ho mai usato prodotti chimici per decantare l'acqua o per metalli pesanti, per la durezza, niente di niente!
    E mai usato neanche una volta test a reagente ..... Non ho bisogno di sapere i valori e non mi interessa saperlo perché ho potuto costatare solo guardando la vasca le varie fasi di maturazione partendo dalle alghe gialle alle alghe verdi passando per la leggera patina oleosa in superficie
    Superato queste inevitabili fasi di maturazione del filtro, dopo circa un mese, l'acquario é sempre rimasto in condizioni impeccabili
    I pesci e persino le caridine si riproducono (che ho avuto l'accortezza di inserire solo a maturazione completata)
    Stessa cosa con una samla temporanea allestita per una grossa Trachemys che ha dovuto saltare metà letargo
    100 litri con un umilissimo Eden 522 (con cannolicchi in vetro sinterizzato)
    Mai avuto problemi di maturazione e mai cattivi odori o acqua torbida tutto questo senza particolari attenzioni e senza farmi nessun problema di valori dell'acqua e ti assicuro che quella bestiona (scusate il francesismo) defeca veramente come il mio cocker
    L'eden di questa vasca provvisoria sistemata in una stanza privata del mio ufficio é rimasta senza corrente x 1/2 giorni. Probabilmente l'intero week end perché saltata la corrente.. Il lunedì mattina arrivato in ufficio ho ripristinato la corrente è riacceso il filtro senza toccare nulla
    e nei giorni successivi non ho costatato nessuna variazione visibile dell'acqua.
    Questo per dirti solamente che sei libero di fare come credi anche di buttare i cannolicchi per ricominciare da capo la maturazione ma mi fa ridere come Marco Ranzani da Cantù che butta il Porsche cayenne perché il posacenere é pieno
    A volte mi chiedo se tu allevi 2 sternotherus o batteri nitrificanti..
    Quello che stiamo cercando di dirti é che ti preoccupi in modo esagerato dei valori dell'acqua.. La teoria é importante ma a volte la pratica é molto più semplice di quello che pensi..
    L'attenzione maniacale che hai per i valori e la maturazione del filtro la potrei capire se stessi allevando cavallucci marini per l'acquario di Genova.. Capisci che intendo?
    Ultima modifica di Lampe14; 18-04-2018 alle 15:25
    CARLINOO, gibo, Leonida89 and 1 others like this.

  12. #102
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,088
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3301
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Citazione Originariamente Scritto da FANGS Visualizza Messaggio
    Prossimo acquisto assolutamente necessario è la famosa unità UPS che non mi sono mai deciso ad acquistare...
    cioè vuoi comprare un gruppo di continuità per i batteri del filtro???

    secondo me, come confermato da Lampe, devi solo metterti tranquillo... buttare i cannolicchi della askoll (che non sono sinterizzati ma sono comunque ultra porosi) è stato uno spreco, se riaccendevi il filtro e facevi qualche cambio parziale non avresti avuto il minimo problema, adesso ci hai messo le mani e devi ricominciare tutto, un filtro biologico meno lo si tocca meglio è...

    Tornando al gruppo di continuità - ripeto senza offesa - secondo me si finisce nel paradossale.... se hai soldi da spendere piuttosto comincia a valutare l'acquisto di una seconda vasca da 100x40 per metterci le due Odoratus, così lasci la vasca attuale alla Carinatus singola e gli spazi cominciano a diventare congrui.
    Ultima modifica di gibo; 19-04-2018 alle 07:39

  13. #103
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Gibo, per il gruppo di continuità, ho valutato diverse volte l'acquisto, fino ad oggi non ho mai proceduto a farlo, ma dopo il blackout di sabato sera sono sempre più convinto di effettuarlo. Vorrei collegare al gruppo di continuità solo il filtro e il riscaldatore. In questo modo in caso di un calo di corrente, o una mancanza completa, per circa 2 ore sono coperto con il funzionamento di entrambi. Se dovesse succedere un nuovo blackout, cose che avvengono molto raramente della mia zona, e di intensità prolungata, sono pienamente cosciente che 2 ore in più di funzionamento sono irrisorie. Proverò a stare più tranquillo e a seguire i vostri consigli.
    Per informazioni anche oggi, ho effettuato un test, ammoniaca 0, No2 0, sempre con filtraggio solo meccanico.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  14. #104
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,088
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3301
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Fangs, mettiti tranquillo e smetti di pensare ai batteri, pensa alla tartarughe che con quel ghiaietto sono a serio rischio…

    Ti ripeto, l’acquisto del gruppo di continuità sarebbe paradossale, ci sono altre priorità e cose che non vanno bene, ma che sembra non ti interessino.

    Il riscaldatore va tolto, tenere le sterno fisse a temperature tropicali è dannoso, crescono a ritmi innaturali.

    L’acqua va alzata più possibile, e inserita una vera e propria piattaforma emersa (sughero o piattaforma commerciale).

    Poi devi cominciare a cercare la seconda vasca per le 2 Odoratus (consiglio 100x40), la Carinatus puoi lasciarla nell’attuale vasca, ma se femmina dovrai trovare modo di realizzare una zona deposizione sospesa che rubi il volume acquatico minimo.

    Devo essere sincero, toccando il filtro secondo me hai fatto più danni che altro, ora ti trovi senza il filtraggio biologico quindi ti toccherà nuovamente mettere mano al filtro per inserire il nuovo materiale biologico e i materiali definitivi… se tu avessi messo un post prima di deciderti a mettere mano al filtro, ti avremmo tranquillizzato e ora saresti col setup originale del filtro e sicuramente non avresti avuto alcun problema di alghe o odori, per puro scrupolo ti sarebbe bastato fare qualche cambio parziale un po’ più importante del solito.

  15. #105
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Devo essere sincero, toccando il filtro secondo me hai fatto più danni che altro, ora ti trovi senza il filtraggio biologico quindi ti toccherà nuovamente mettere mano al filtro per inserire il nuovo materiale biologico e i materiali definitivi… se tu avessi messo un post prima di deciderti a mettere mano al filtro, ti avremmo tranquillizzato e ora saresti col setup originale del filtro e sicuramente non avresti avuto alcun problema di alghe o odori, per puro scrupolo ti sarebbe bastato fare qualche cambio parziale un po’ più importante del solito.
    Gibo non sono del tuo stesso parere su quanto da te scritto. Ok hai le piene ragioni su quanto riguarda il setup e il ghiaino della vasca, andrebbe rivisto tutto, ho già precedentemente scritto che il ghiaino andrà via sabato, prima di allora non ho la possibilità fisica per poter procedere alla sua eliminazione.
    La seconda vasca la sto già cercando da tempo, e sono intensionato ad acquistare una vasca da 300 litri per le due odoratus, se non dovrebbe andare in porto dovrò acquistare una da 200 o 150 (a secondo della convenienza).

    Per quanto riguarda la parte biologica, non credo di aver compromesso nulla, se davvero, con le mie mani avessi accidentalmente creato una instabilità biologica "grave" ad oggi, e sono passati 5 giorni, avrei avuto una crescita stratosferica di ammoniaca in vasca, senza contare elevate presenze di no2. In realtà, giornalmente, ottenendo risultati con test a reagente del tutto positivi, prova che, anche se nel mio filtro la parte biologica manca, la stabilità creatasi all'interno stesso della vasca, è talmente stabile che da sola riesce ad autogestire il carico organico creato dalle tartarughe. Il filtro settato in modalità meccanica, provede ad eliminare i rifiuti solidi, mentre la parte biologica scompone le tossine nocive all'interno della vasca stessa.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

Pagina 7 di 8 PrimaPrima ... 45678 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •