Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 1 di 8 1234 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 120
Like Tree35Likes

Baby sternotherus indoor setup

Discussione sull'argomento Baby sternotherus indoor setup contenuta nel forum Indoor, nella categoria Allestimenti; Vasca di comunità per Odoratus: A) Struttura: Ho acquistato un mobile/supporto della linea Exo Terra, qualità ottima (lievi segni di ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Baby sternotherus indoor setup

    Vasca di comunità per Odoratus:

    A) Struttura:


    Ho acquistato un mobile/supporto della linea Exo Terra, qualità ottima (lievi segni di danneggiamento durante trasp), lacune sul montaggio relative alle istruzioni riportate, sulle quali tutte le viti erano disegnate allo stesso modo ed io mi ritrovavo con diverse viti, di varie dimensioni, quindi, ho dovuto effettuare varie prove durante il montaggio, alla fine riuscito. Le dimensioni sono (superficie di posizionamento) 61,5 cm di lunghezza, 46,5 cm di larghezza per un’altezza totale di 80cm. Ampio tiretto centrale nel quale posizionare i vari elementi, buono lo spazio per il filtro nascosto dalle ante inferiori. (immagine presa dalla rete)



    B) B) Acqurio:


    Tartarughiera della linea Exo Terra, misura 60x45x30. Ottima qualità dei materiali, ben rifinita per quanto riguarda le guarnizioni sui vetri. La base, presenta un bordo concavo per l’incastro dei “piolini” di stabilità presenti sulla base del mobile Exo Terra, questo evita improvvisi spostamenti della stessa in caso di urti involontari sul mobile o durante le operazioni di pulizia/manutenzione. (immagine presa dalla rete)




    C) C) Zona Emersa:


    Precedentemente ho utilizzato due radici di mangrovia (non trattate) per creare la zona emersa, dopo averle tenute per qualche mese le ho sostituite con un’isola della Tetra in resina, questo per recuperare spazio, poter alzare il livello dell’acqua e per stoppare il troppo tannino che le radici avevano iniziato a rilasciare in acqua. (immagine presa dalla rete)

    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di illy
    Località
    Udine
    Sesso
    Messaggi
    2,281
    Discussioni
    114
    Like ricevuti
    1069
    Data Registrazione
    May 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri - Testudo horsfieldii - Testudo marginata - Geoemyda spengleri - Terrapena carolina major
    Altri rettili in possesso

    Correlophus ciliatus - Eublepharis macularius - Furcifer pardalis - Lampropeltis triangulum campbelli - Oreocryptophis porphyrecea - Hemidactylus imbricatus - Nephrurus levis - Nephrurus wheeleri - Tarentola chazaliae - Pogona hernyawsoni Ciccipallottoli

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    ........e non ci fai vedere il risultato finale?

  3. #3
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    A breve... sto finendo di mettere in bella copia tutto e di ordinare le foto...
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    Ciao Fangs,
    il mobile pare molto ben fatto e la vasca l’ho visionata in negozio e non è male, anche se un pensiero a qualcosa di usato l’avrei fatto.
    Quella roccia finta è stata regalata pure a me, e personalmente l’ho levata in favore di un bel pezzo di corteccia di sughero: infatti ruba parecchio volume di acqua rispetto ad una piattaforma galleggiante, e ti condiziona a tenere un livello di acqua basso se vuoi sfruttarla come zona emersa.
    Per quanto riguarda le dimensioni della vasca, al momento e per diversi mesi potrà andare bene, ma considera che a tendere potrai tenerci una sola delle 3 tartarughe in tuo possesso (e sarà già uno spazio limite per una singola Sterno adulta): potrebbe essere la Carinatus, che in questo modo verrebbe separata dalle Odoratus, evitando rischi di convivenza e rischi di ibridazione (in caso di sessi diversi).
    Per la coppia di Odoratus in futuro potresti prendere un’altra vasca, ad es. un acquario usato da 100x40.
    Attendiamo comunque le foto della vasca allestita e delle bestiole…
    EvaSabineJulia likes this.

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    Gibo tu mi leggi nel pensiero!

    Ho intenzione di separare le Odoratus, tra qualche mese e di utilizzare questa vasca solo per la Razorback.
    L'isola la sto utilizzando per fornire una zona emersa, ma ho intenzione di sostituirla a breve... mi sarebbe piaciuta la corteccia di sughero, ma non l'ho trovata nei negozi, quindi almeno per il momento mi soffermo su questo setup.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  6. #6
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    per qualche mese questa vasca andrà benissimo per tutte e tre, io cercherei meglio il sughero oppure una piattaforma commerciale per guadagnare spazio acquatico sottostante e alzare l'acqua: in questo periodo trovi il sughero anche nei centri garden tra il materiale per presepi, altrimenti lo trovi su negozi online (es. mondopresepi), io ne ho fatto scorta da un venditore ebay pagandolo pochissimo.

    per la configurazione definitiva, se le tartarughe fossero 3 femmine, in spazio adeguato (es. 120x50) non è escluso che una convivenza tra Odoratus e Carinatus possa reggere (da verificare ovviamente!), quindi con una singola vasca grande potresti alloggiarle tutte, evitando di duplicare filtro, lampade, attrezzature, ecc.
    se poi disponi di spazio all'aperto (giardino, cortile, terrazzo, balcone), allora valuterei l'allevamento outdoor nella bella stagione con letargo controllato in inverno, che per queste specie resta l'ottimo.

    Attendiamo le restanti foto, prosegui pure su questo thread.

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    Il sughero dovrei trattarlo prima di inserirlo in acqua... potrebbe anche andare bene, ma vorrei creare una struttura a "capanna" in modo che possano salire, se e dico se, vorranno fare basking oppure nascondersi sotto di essa. Altri legni utilizzabili? La mangrovia l'ho messa da parte per ora...magari potrei tornarla ad riutilizzarla ma ho notato che apprezzano molto di più l'isola...infatti le trovo attaccate ai vari dislivelli ogni tanto, ma sempre in acqua, con le radici mai, era come se volevano evitarle.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  8. #8
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    la corteccia grezza di sughero non va trattata, si può usare semplicemente tale e quale, al massimo tagliandone un pezzo a misura col cutter: la ruvidità e la forma leggermente incurvata consentono alle tartarughe di salirvi sopra tranquillamente, senza la necessità di mettere rampe o altro.
    Al più la si blocca ad un vetro o sagomandola a misura e incastrandola, oppure avvitandoci una o due viti da legno e infilando sulla testa delle viti delle normali ventose per acquariologia.

    se vuoi realizzare delle tane, senza spendere soldi per arredi in resina, puoi usare un pezzo di tegola (coppo) oppure un vaso di coccio segato a metà longitudinalmente, per sicurezza controlla gli spigoli e semmai dai un colpo di lima se vedi bordi taglienti.

    I legni di mangrovia sono ottimi, così come il tannino che rilasciano che rende l'acqua acida fungendo da antibatterico ed antimicotico naturale: l'acqua giallognola/marroncina è una conseguenza normale, se il rilascio fosse eccessivo (con acqua che diventa quasi nera) puoi mettere i legni a bagno qualche giorno in acqua e bicarbonato, oppure bollirli per quialche ora cambiando l'acqua più volte.

    Ma con qualche foto del setup arredato potremmo darti qualche dritta più mirata.
    Leonida89 and EvaSabineJulia like this.

  9. #9
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    Avevo visto molti usare i vasi, ma esteticamente non mi piacciono, sto valutando di comprare del sughero e ricavarne una tana che funga anche da zona emersa, potrei utilizzare delle viti zincate per incastrare i vari segmenti tra di loro in modo che non si crei ossidazione. Oppure con viti in plastica. Sto valutando...
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  10. #10
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito re: BABY STERNOTHERUS INDOOR SETUP

    i vasi di coccio smezzati io li trovo tutt'altro che brutti, anzi! e sono molto graditi alle tartarughe che ci trascorrono molto tempo all'interno.

    il sughero è altamente galleggiante, ti conviene limitarti a usarlo come piattaforma emersa, mentre se vuoi realizzare tane sommerse conviene che ti orienti su quelle corteccie in resina "simil legno/sughero", sono realistiche e affondano.

    per le viti, in qualunque brico trovi quelle in acciaio inox per uso marino.
    CARLINOO and EvaSabineJulia like this.

  11. #11
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3460
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Quoto in toto gibo per i consigli : la corteccia di sughero galleggiante è quanto di meglio si può offrire come zona emersa perchè segue il livello dell'acqua , non toglie spazio al nuoto ed è esteticamente molto valida.Per le viti e qualsiasi accessorio in metallo la soluzione migliore è l'acciaio inox per uso marino (Aisi 316 L) che non rilascia in acqua dolce nessun ione.

  12. #12
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    e le altre foto???

  13. #13
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Sto provvedendo...abbiate pazienza
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

  14. #14
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    6,340
    Discussioni
    88
    Like ricevuti
    2931
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Testudo, Trachemys, Pleurodeles, Bufo alvarius

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    hey....

  15. #15
    Appassionato
    L'avatar di FANGS
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    217
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    Sternotherus Odoratus Sternotherus Carinatus

    Predefinito Re: Baby sternotherus indoor setup

    Baby Sternotherus – Equipaggiamento per la qualità dell’acqua, riscaldatore…ecc (parte 2 di 3)

    A) Tipi di Filtri utilizzati.
    Utilizzo due filtri Fluval 406 (Askoll Pratiko 400 per il mercato italiano) e 1 filtro interno Exo-Terra Repti Clear F250 per filtrare (approssivativamente) 42litri d’acqua. Ogni Fluval 406 ha una portata di 1450 LH (riportata dalla casa produttrice, questa valutazione è fatta con gli scompartimenti vuoti) credo che con tutti gli scompartimenti pieni la potenza si riduce a 1200 LH o poco più. Il filtro interno processa all’incirca 250 LH. Quindi 1200 X 2 = 2400 + 250 = 2650 litri filtrati all’ora. Quindi la filtrazione completa della vasca è 2650 LH / 42 L (acqua nella vasca) = 63. In parole povere la completa filtrazione di 42 litri attraverso i filtri avviene 63 volte in una sola ora. I filtri Fluval hanno parecchi scomparti che possono essere riempiti a piacimento, l’ Exo- Terra Repti Clear F250 anche se possiede molta potenza contiene solo spugne.






    B) Modifica ugello mandata filtro.
    Come molti sanno, i filtri Fluval (Pratiko) di fabbrica hanno un ugello di mandata a “collo d’anatra”, questo può andar bene per i pesci ma non per le tartarughe. Tutti i filtri hanno la potenza nella mandata e non nell’aspirazione, motivo per cui preferisco che i rifiuti vengano letteralmente spinti dall’acqua in uscita verso la griglia di aspirazione! Ho provveduto a tagliare la curva dell’ugello ho pulito e posto del teflon sui bordi tagliati per evitare perdite di pressione dell’acqua in uscita dagli eventuali bordi imperfetti dovuti dal taglio! In questo modo l’ugello spinge l’acqua in uscita sul fondo verso la griglia di aspirazione, spingendo i rifiuti più pesanti. (scusate la qualità della foto)










    C) Riscaldatore e posizionamento dei filtri.
    I due filtri sono collocati al disotto della vasca con i tubi di mandata e di aspirazione posizionati in modo opposto tra di loro per avere la migliore filtrazione possibile, creando due differenti flussi d’acqua all’interno della vasca. Il filtro interno è posizionati tra i due tubi di mandata dei due filtri, posizionato con il flusso d’uscita sul livello dell’acqua. Questo per prevenire eventuali formazioni di schiuma o film lucidi sul livello dell’acqua. Il riscaldatore da 50watt ha una griglia di protezione per evitare eventuali ustioni alle tartarughe



    (foto con vecchio setup e radici di mangrovia)

    (foto nuovo setup, manca il secondo filtro esterno)




    D) Exo Terra Turtle UVB
    Attualmente utilizzo una lampada Exo Terra UVB con relativa plafoniera, non crea calore, ma fornisce solo UVB per l’elaborazione della vitamina D3. Premetto, che vorrei sostituirla con una lampada a vapori di mercurio come la Exo Terra Solar Glow, attendo che termini i suoi valori di emissione (altri 2 mesi) e poi la sostituisco. La sua posizione è centrale nella vasca e dista all’incirca 20 cm dalla zona emersa. Rimane accesa attraverso un timer per circa 8 ore al giorno. Vi Lascio il link del sito Exo Terra: Exo Terra : Turtle UVB Bulb / Lampada UVB per tartarughe acquatiche

    E) Schema di cablaggio per filtri, riscaldatori e illuminazione.
    Faccio quello che potrebbe essere considerato noioso da molti, ma importante per tutti, risparmiandovi eventuali immagini o disegni su carta. Il mio setup comprende 1 riscaldatori da 50watt, 3 filtri e una luce uvb. In futuro preparerò una nuova vasca per le due Odoratus. Quello che ho intenzione di fare è creare due circuiti separati per ogni vasca. In altre parole se perdo un circuito perderò solo un filtro esterno, un solo filtro interno e un solo riscaldatore mentre il secondo filtro esterno, e il secondo riscaldatore (che monterò a breve) continueranno a funzionare. Per fare ciò ho intenzione di apporre due UPS (gruppo di continuità) alla presa di corrente principale. Le due UPS avranno entrambe a carico 1 filtro interno, uno esterno (indeciso se aggiungere un altro filtro interno) e un riscaldatore. Solo la luce avrà l’alimentazione direttamente dalla presa principale. Perché due UPS? Semplice. L’UPS fornisce una determinata quantità di corrente in mancanza di assenza, questa quantità di corrente fornita dipende dalla sua potenza, e dall’assorbimento che i gruppi ad essa collegati consumano. Attaccando 4 filtri e 2 riscaldatori prosciugherei la corrente disponibile in pochissimo tempo, ecco perché ho deciso di dividere il carico su due diversi unità. In questo modo, cercherò di evitare che tutta la strumentazione si fermi in mancanza di energia, o per lo meno darei la possibilità di funzionare per qualche ora in assenza di tensione. Spero che questo non accada molto frequentemente.

    aggiornamenti e altre foto a breve...
    kurtino likes this.
    * La mente di una persona allargata da nuove idee, non riacquista più la dimensione originale.

Pagina 1 di 8 1234 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •