Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 2 di 9 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 127
Like Tree42Likes

Consigli Acquaterrario graptemys

Discussione sull'argomento Consigli Acquaterrario graptemys contenuta nel forum Indoor, nella categoria Allestimenti; I consigli che ti stiamo dando sono dettati dall'esperienza , ma molte persone preferiscono fare in modo diverso, è una ...

  1. #16
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3462
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    I consigli che ti stiamo dando sono dettati dall'esperienza , ma molte persone preferiscono fare in modo diverso, è una scelta personale.

  2. #17
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Citazione Originariamente Scritto da CARLINOO Visualizza Messaggio
    I consigli che ti stiamo dando sono dettati dall'esperienza , ma molte persone preferiscono fare in modo diverso, è una scelta personale.
    Si certamente! Di solito cerco sempre di informarmi per non compiere errori infatti sono qui a chiedere.. Molto probabilmente quando andrò a prendere le chrysemys le inseriro con un separatore nella vasca con la graptemys almeno pensavo di fare così e nel frattempo valuterò bene una soluzione.. Anche perché la graptemys è sui 9/10 cm e potrebbe mordere o ferire le baby... Se per i primi tempi riesco a usare una vasca unica e risparmiare qualcosa tanto di Guadagnato.. Altrimenti mi tocca procurarmi un'altra vasca o utilizzare un 120 litri ormai dismesso ma troppo piccolo.. Anche perché dividendo il Rio 400 in due parti uguali avrei sicuramente più di 120 litri per parte e verrebbero fuori due vasche da 75×50

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  3. #18
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,556
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    589
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 1.2.1Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.0.0Claudius Angustatus

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Le misure minime di una vasca per una graptemys adulta é di100x50 , sempre in queste misure si potrebbero allevare 2 anche 3 chrysemys
    In quel l'acquario interamente per loro penso anche 4
    Dividendo l'acquario non riusciresti ad avere spazi adeguati per nessuna delle due specie
    Secondo me le cose da sono 2:
    Lasci li la graptemys e le chrysemys in una sistemazione più piccola es cargopallet 100x60 un trio ci sta
    (esempio a pag 10)
    Tartarughite acuta! (Claudius A. / K. Baurii / C. P. Dorsalis)

    Oppure il contrario, sfrutti sto vascone per 3/4 esemplari di chrysemys ma devi allestire un acquario 100x50 o cargopallet per la graptemy
    Memmo likes this.

  4. #19
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Direi che la seconda opzione potrebbe essere quella che fa per me! Però essendo che la mia graptemys è 10 cm ed ancora non è adulta e non lo sarà prima di altri 2 anni e mezzo circa (quando avrà 4 anni) e le chrysemys necessitano di meno spazio pensavo per il primo anno visto che comunque il Rio 400 mi è costato abbastanza di sfruttarlo con un separatore.. Quindi in un 75×50× (40 cm di colonna d'acqua ma volendo anche qualcosa in più perché l'altezza della vasca è 60 cm) la graptemys da sola che sembrerebbe un maschietto e se così fosse non dovrebbe superare i 14 cm. Invece nell'altra metà 75×50×40 le chrysemys che saranno grandi come una moneta da 2 euro perché avranno 1 mese di vita e per un po' di tempo potrebbero starci in quel litraggio.. Poi sfruttata la vasca a pieno trasferire la graptemys e lasciare tutto lo spazio alle chrysemys. Che dici potrebbe essere il giusto compromesso? Ovviamente layout minimal, tanto spazio per il nuoto e 2 zone emerse in sughero da almeno 50 cm di lunghezza 2 spot e 2 uvb 5.0 un unico riscaldatore da 300 w e unico filtro pratiko 400.. Per la pulizia dovrebbe bastare credo per adesso con i cambi settimanali ho no2 0 e no3 minori di 10 con i reagenti liquidi e al massimo affianco un altro filtro caricato a spugne e cannolicchi se dovessi avere problemi..

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  5. #20
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,110
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3130
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    bella vasca... io terrei solo la graptemys, non metterei rocce, piuttosto un altro legno.

    per quanto riguarda le Chrysemis picta, bisognerebbe sapere di quale sottospecie, perchè solo le "dorsalis" restano piccole, le "picta belli" hanno misure vicine ad una graptemys.

    75x50 è insuffuciente per una GP adulta, il minimo sindacale è 100x50.

  6. #21
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    bella vasca... io terrei solo la graptemys, non metterei rocce, piuttosto un altro legno.

    per quanto riguarda le Chrysemis picta, bisognerebbe sapere di quale sottospecie, perchè solo le "dorsalis" restano piccole, le "picta belli" hanno misure vicine ad una graptemys.

    75x50 è insuffuciente per una GP adulta, il minimo sindacale è 100x50.
    Grazie per i complimenti nel messaggio precedente intendevo tenere la vasca divisa per i primi tempi per poi prendere un 100×50×50 per la graptemys.. Le chrysemys saranno 2 picta belli e 1 dorsalis anche li sulle dimensioni della vasca ho letto (nelle poche schede presenti su internet) di 80×30 per in singolo e un 100×50 per una coppia di picta belli e credo che in un 150×50×60 dovrebbero starci per i primi anni

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  7. #22
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,110
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3130
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    non capisco perchè mescolare le specie, o nel caso delle chrysemis le sottospecie: le Picta Belli sono la sottospecie più grande, le Dorsalis la più piccola, mischaindole rischi di trovarti con esemplari di dimensioni molto diverse, con tutti i problemi che ne possono derivare, non ultima l'ibridazione delle sottospecie.
    Il mio consiglio è di scegliere una specie/sottospecie e concentrati su quella, lasciando stare i "mescolotti".
    Lampe14 likes this.

  8. #23
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Posso capire per esemplari di specie differenti ma addirittura sottospecie? È come dire che trachemys scripta scripta e trachemys scripta elegans o troosti non possono convivere.. Ibridazione in acquaterrario? La vedo molto dura soprattutto in una vasca senza zona di deposizione dove comunque un eventuale deposizione non andrebbe a buon fine e non sarebbe nel mio interesse riprodurle essendo inserite in cites... A dimensioni una dorsalis raggiunge più o meno le dimensioni di un maschio di picta belli quindi non vedo grossi problemi di convivenza sempre se inserite in uno spazio adeguato. Non capisco perché siate contro la convivenza sia di specie che sottospecie differenti quando poi la maggior parte delle schede parlano di convivenze possibili tra tutte le emydidae.. Non capisco perché ho parlato anche con degli allevatori e nessuno anche dopo le mie domande a riguardo mi ha parlato problemi di convivenza, anzi mi hanno detto proprio il contrario... Siete a conoscenza di brutte esperienze a riguardo?

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  9. #24
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3462
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Ti è stato spiegato molto chiaramente le ragioni che sconsigliano la convivenza in uno spazio ristretto di varie specie e sottospecie, un allevatore serio e preparato tiene conto delle possibili complicazioni sanitarie, dell'impossibilità di raggiungere un ambiente ottimale per tutte le specie diverse che anche se di una stessa famiglia, potrebbero avere esigenze leggermente diverse soprattutto in una situazione dove lo spazio limitato può essere di difficile gestione anche con una sola specie. Ovviamente tutto quello che è stato detto sono consigli scritti in funzione esclusivamente del benessere degli animali che non dovrebbe essere messo in secondo piano da ragioni estetiche o dalla voglia di arricchire il proprio acquario.

  10. #25
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Si è infatti ho capito il consiglio di tenere separate specie differenti e adesso che mi ci avete fatto ragionare sopra mi trovate d'accordo. Però chiedevo per il discorso sottospecie se esiste qualche esperienza di convivenza tra picta belli e dorsalis che non è andata a buon fine? Invece per quanto riguarda il benessere degli animali scusa la risposta un po' schietta ma onestamente non mi sembra proprio.. se non ci tenessi non avrei preso una vasca grande come una vasca da bagno e almeno la metà della gente che ha scritto su questo forum compra tartarughe e le infila in vaschette inadeguate o tartarughiere da 20 litri.. E non in 400 litri perché di questa vasca stiamo parlando. Quindi non mi sembra proprio di essere un allevatore a cui non importa il benessere degli animali. Poi per il discorso arricchimento dell'acquario per la bellezza di quest'ultimo non è assolutamente vero io personalmente credo in un'acquariofilia/allevamento che si distacchi leggermente dagli standard canonici e la bravura di chi alleva a mio avviso può risiedere anche nel riuscire a far convivere non dico più specie perché mi avete convinto ma sottospecie differenti dal momento che hanno caratteristiche di allevamento simili e in natura hanno gli stessi areali di distribuzione. Poi avendo parlato con allevatori che riproducono le suddette specie e mi è stato ribadito che non esistono problemi di convivenza e non credo proprio che il loro obiettivo sia quello di vendere a tutti i costi.. Chi meglio di loro che da anni allevano e riproducono chrysemys (e molte altre specie) può saperlo? Quindi vi chiedo se qualcuno di voi ha mai sperimentato una simile convivenza o se parlate per partito preso.

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  11. #26
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3462
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Non è un partito preso: in natura in uno stesso areale non convivono varie sottospecie perchè inevitabilmente con il tempo si ridurrebbero ad una sola con le continue ibridazioni. Se si sono create in natura delle sottospecie, anche se con condizioni molto simili, devono la loro diversità a qualche particolare elemento del loro ambiente che ha favorito l'evolversi di una specie in una sottospecie diversa dalle altre. Costringere ad una convivenza questi animali simili ma in qualche modo diversi per selezione naturale è un forzare la natura ,in modo non clamoroso ma comunque artificiale.

  12. #27
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Grazie per la risposta Carlino già a questo non avevo pensato e effettivamente a pensarla così tutto potrebbe avere un senso anche se se non erro da qualche parte ho letto, anche se non ricordo bene a quali sottospecie si riferisse, che esistono aree in cui sono presenti 2 sottospecie di chrysemys bisogna poi vedere la veridicità della cosa però essendo che in i inglese le chiamano western, Southern Eastern e midland (tutte e 4 le sottospecie) credo sia plausibile la presenza di zone "di confine" in cui più sottospecie condividono lo stesso fiume.. Poi credo che allevando esemplari in cattività specialmente in casa sia impossibile non allevarli in modo "artificiale" anche volendo ricreare un biotopo con materiali prelevati direttamente nelle zone dove questi animali vivono e dove la selezione naturale e le caratteristiche ambientali come giustamente hai detto tu hanno permesso la formazione di una sottospecie e anche creando valori dell'acqua più simili possibili a quelli del fiume proveniente (quindi cercando in tutti i modi di ricreare le condizioni ideali della sottospecie) rimarrebbero le lampade artificiali e a mio avviso la mia vasca è tutta artificiale.. Poi d'accordo le tartarughe in questione sono molto robuste e vivono in acqua di rubinetto senza problemi però ad ogni modo una vasca in casa sarà sempre artificiale.. E proprio per questo che secondo me si può tentare una convivenza perche allevare una tartaruga è già andare contro la sua natura, che stia in 5 vetri oppure in un laghetto è sempre un ambiente limitato e differente rispetto al suo habitat.. Che poi possa viverci degnamente è un altro discorso..

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

  13. #28
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Comunque ho cercato di informarmi di più a riguardo. E cartine alla mano graptemys chrysemys trachemys e pseudemys in natura condividono gli stessi areali. Per le sottospecie di chrysemys invece condividono come scritto in precedenza le aree di confine tra una sottospecie e l'altra. La cosa che mi ha stupito di più ripeto con cartine alla mano è la chrysemys dorsalis che si trova proprio nella zona del Mississipi dove vive la "Mississipi map turtle" ovvero la graptemys pseudogeographica. Non ho postato le foto delle cartine geografiche perché non so se si può fare per regolamento.

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Memmo; 25-03-2018 alle 15:14

  14. #29
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,110
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3130
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    il discorso delle aree geografiche lascia il tempo che trova, allora si potrebbe pensare di allevare le tartarughe alligatore insieme alle sternotherus odoratus, peccato che queste ultime costituiscono il 50% della dieta delle alligatore.

    anche la convivenza tra trachemys e graptemys è sconsigliata, a meno di non disporre di un ampio laghetto, le graptemys sono molto più timide delle aggressive trachemys e potrebbero subire continui attacchi, oltre a faticare a prendere il cibo.

    non dimentichiamoci che gli habitat naturali non sono né un laghetto da giardino né una vasca domestica, ma hanno estensioni migliaia di volte superiori e gli animali possono trovare i propri spazi, le nostre vasche o laghetti sono ambienti di dimensioni piccolissime dove gli animali presenti hanno un'interazione innaturale: in generale con le tartarughe vale la regola "una vasca, una specie", e purtroppo in molti casi di specie aggressive o di esemplari maschi troppo dominanti, si deve passare a "una vasca, un animale".
    Ti porto il mio esempio, io ho 7 sternotherus di 2 specie di dimensioni analoghe (vedi firma sotto il mio avatar): tengo le femmine a coppie della medesima specie, mentre i 3 maschi devo tenerli ciascuno in vasche singole, perchè stressano la femmine in modo insostenibile (queste abbandonano l'acqua pur di fuggire) e tra loro si aggrediscono, potenzialmente fino alla morte di uno dei contendenti.

    per quanto riguarda le trachemys, le varie sottopsecie raggiungono dimensioni analoghe, e comunque anche con queste si sconsiglia la convivenza tra esemplari di dimensioni molto diverse, gli esemplari più piccoli potrebbero venire facilmente attaccati dagli esemplari più grossi, con conseguenze quali ferite e talvolta amputazioni parziali di zampe, arti o coda.

    nel caso delle Picta Belli e delle Dorsalis avresti tartarughe di dimensioni molto diverse, non possedendole già, mi sembrerebbe più logico prendere esemplari della stessa specie/sottospecie.

    Per quanto riguarda la zona deposizione, ti segnalo che, con femmine adulte, questa andrebbe sempre garantite, anche in assenza di maschio, infatti le femmine potrebbero dover deporre uova sterili, stressandosi per l'assenza di una zona deposizione, arrivando a ritenere le uova fino a casi di morte per distocia, ti rimando a questo articolo (puoi eventualmente usare google translate per tadurlo in italiano):
    https://www.tortoisetrust.org/articles/Nestsites.htm
    CARLINOO, jonname84 and Lampe14 like this.

  15. #30
    Appassionato
    L'avatar di Memmo
    Località
    Genova
    Sesso
    Messaggi
    109
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Mar 2018
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica pseudogeographica

    Predefinito Re: Consigli Acquaterrario graptemys

    Innanzitutto ti ringrazio per la risposta, per avermi riportato la tua esperienza e per il link sulla distocia comunque il discorso areale geografico era per le tartarughe appartenenti alle emydidae ovvio che le alligatore si ciberebbero di altre tartarughe.. Comunque cercherò di fare come mi consigliate quindi quante picta belli in 150×50×60?

    Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk

Pagina 2 di 9 PrimaPrima 12345 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •