Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 3 di 7 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima
Risultati da 31 a 45 di 96
Like Tree70Likes

Tartaruga con infezione da stafilococco

Discussione sull'argomento Tartaruga con infezione da stafilococco contenuta nel forum Malattie Tartarughe, nella categoria Malattie; Originariamente Scritto da Giadaa Non mi ha prescritto nessuna flebo da fare e non mi ha parlato neanche di medicazioni ...

  1. #31
    Contributor
    L'avatar di MatteoV
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    1,007
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    329
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Kinixys belliana nogueyi, Kinixys belliana zombensis, Kinixys lobatsiana, Kinixys homeana, Malacochersus tornieri, Testudo hermanni boettgeri, Clemmys guttata, Sternotherus odoratus, Mauremys reevesii, Malaclemys terrapin terrapin.
    Altri rettili in possesso

    Uromastyx geyri, Uromastyx acanthinura, Uromastyx dispar maliensis, Pogona henrylawsoni, Pogona vitticeps

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da Giadaa Visualizza Messaggio
    Non mi ha prescritto nessuna flebo da fare
    e non mi ha parlato neanche di medicazioni da cambiare periodicamente! Dopo provo a chiamare l'altra vet!
    Da quello che no so di solito i veterinari prevedono di reidratare l'animale quando usano antibiotici che hanno una nefrotossicità più elevata(tipo la gentamicina) e viene fatto per via infraoessea(con l'ago di Brunetti).
    Mi pare di aver capito che la frequente infusione di liquidi sottopelle non sia il massimo ed in questi casi si preferisce incentivare la tartaruga a bere spesso mettendola a bagno in acqua tiepida.

  2. #32
    Simpatizzante
    L'avatar di Giadaa
    Località
    Trentino
    Sesso
    Messaggi
    97
    Discussioni
    10
    Like ricevuti
    56
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Tartarughe in possesso

    Hermanni, Horsfieldi, Trachemys

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    Sono assolutamente d'accordo con Alaskan, non è necessario chiudere gli esiti con la resina, guariscono da soli col tempo. Se devo essere sincera lo considero anzi molto pericoloso, se è rimasto anche un solo germe (e trattandosi di Stafilococco 1 mese di terapia antibiotica non assicura affatto di averlo debellato) rischi seriamente una riacutizzazione di malattia che in queste condizioni sarebbe probabilmente letale.
    Ho provato a chiamare la veterinaria ma non risponde.. comunque secondo il vet dove sto andanndo bisogna chiudere perchè la ferita è talmente profonda che sono al limite delle parti molle interne.. Comunque vediamo, io penso di sicuro che per tutto l'inverno la lascio in terrario con la ferita come è, così posso continuare a disinfettarla.. Un mese solo non mi fido appunto..

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da MatteoV Visualizza Messaggio
    Da quello che no so di solito i veterinari prevedono di reidratare l'animale quando usano antibiotici che hanno una nefrotossicità più elevata(tipo la gentamicina) e viene fatto per via infraoessea(con l'ago di Brunetti).
    Mi pare di aver capito che la frequente infusione di liquidi sottopelle non sia il massimo ed in questi casi si preferisce incentivare la tartaruga a bere spesso mettendola a bagno in acqua tiepida.
    Intanto proverò a farle bagni tiepidi tutti i giorni.. appena vedo un vet vediamo che mi dicono..
    maura72 likes this.

  3. #33
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da Giadaa Visualizza Messaggio
    Ho provato a chiamare la veterinaria ma non risponde.. comunque secondo il vet dove sto andanndo bisogna chiudere perchè la ferita è talmente profonda che sono al limite delle parti molle interne.. Comunque vediamo, io penso di sicuro che per tutto l'inverno la lascio in terrario con la ferita come è, così posso continuare a disinfettarla.. Un mese solo non mi fido appunto..
    Questo mi sembra molto più accettabile! Se la tieni "aperta" in ambiente pulito tutto l'inverno e non ha recidive dopo aver sospeso la terapia, in primavera prima di rimetterla all'esterno si può ragionevolmente pensare di ricostruire il piastrone con la resina.
    Questo ovviamente è solo il mio parere.

  4. #34
    Maniaco
    L'avatar di lucio78
    Località
    Marche
    Sesso
    Messaggi
    5,186
    Discussioni
    36
    Like ricevuti
    2117
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Personalmente sul fatto dell'idratazione dipende, se mangia (è gia tanto) questo gli permette sicuramente di idratarsi da valutare se è sufficiente visto il lungo periodo di cure e di antibiotici. Magari "ogni tanto" potresti usare ad integrazione anche degli alimenti ad altissimo contenuto di acqua tipo la lattuga ovviamente in quantità moderate.
    Il bagnetto personalmente non mi convince visto lo stato di salute e le condizioni in cui si trova e visto che la parte interessata è proprio il piastrone ho la sensazione che sia meglio evitare che venga a contatto con l'acqua per questo non lo consiglierei assolutamente!!!
    Meglio mettergli davanti ogni tanto un sottovaso con dell'acqua e provare a farla bere.
    Ultima modifica di lucio78; 11-09-2014 alle 10:52
    Alaskan likes this.
    Alla fine la verità è che questi piccoli animali “solo se riesci a conoscerli riesci anche ad amarli”.
    Le tartarughe ci insegnano "andiamo piano, non serve correre basta solo partire in tempo" !!!!

    http://i.imgur.com/G15sNzq.png?1
    Lucio78

  5. #35
    Contributor
    L'avatar di MatteoV
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    1,007
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    329
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Kinixys belliana nogueyi, Kinixys belliana zombensis, Kinixys lobatsiana, Kinixys homeana, Malacochersus tornieri, Testudo hermanni boettgeri, Clemmys guttata, Sternotherus odoratus, Mauremys reevesii, Malaclemys terrapin terrapin.
    Altri rettili in possesso

    Uromastyx geyri, Uromastyx acanthinura, Uromastyx dispar maliensis, Pogona henrylawsoni, Pogona vitticeps

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Concordo che se beve senza entrare in acqua è meglio, il mio era un discorso generalizzato sui metodi di idratazione che si usano durante i trattamenti antibiotici.
    Tuttavia, mio pensiero personale, non penso che 15 secondi in acqua di rubinetto siano pericolosi(considerando che l'animale è sotto copertura antibiotica) o che rallentino la guarigione.
    Resta sottointeso che va asciugata bene e che vanno rifatte le medicazioni.

  6. #36
    Simpatizzante
    L'avatar di nandina57
    Località
    venezia
    Sesso
    Messaggi
    62
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    3
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Dico una stupidaggine ..... Ma se non mangia non si potrebbe sostituire l'alimentazione ( momentaneamente) con vitamine o cose dl genere in gocce? Così cercando di aprirle la bocca le " cacci" dentro qualcosa !!!!

  7. #37
    Maniaco
    L'avatar di lucio78
    Località
    Marche
    Sesso
    Messaggi
    5,186
    Discussioni
    36
    Like ricevuti
    2117
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco



    Citazione Originariamente Scritto da Giadaa Visualizza Messaggio
    ............
    Inoltre la tarta ora mangia tutti i giorni, non la metto più fuori per rischio batteri.. ma con le lampade in casa ora mangia tutti i giorni.. e anche tanto! è più attiva, si muova, fa basking e ne sono davvero contenta
    Credo sia dovuto al miglioramento delle sue condizioni.. Le sto dando radicchio, indivia, fiori di ibisco e tarasacco.. Puo andare bene o c'è qualcosa che contiene più nutrimento adatto per la "riabilitazione"? Visto il suo stato.. Grazie per tutti i consigli che mi avete dato fino a qui, è sempre bello confrontarsi e condividere esperienze!
    Alla fine la verità è che questi piccoli animali “solo se riesci a conoscerli riesci anche ad amarli”.
    Le tartarughe ci insegnano "andiamo piano, non serve correre basta solo partire in tempo" !!!!

    http://i.imgur.com/G15sNzq.png?1
    Lucio78

  8. #38
    Contributor
    L'avatar di MatteoV
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    1,007
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    329
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Kinixys belliana nogueyi, Kinixys belliana zombensis, Kinixys lobatsiana, Kinixys homeana, Malacochersus tornieri, Testudo hermanni boettgeri, Clemmys guttata, Sternotherus odoratus, Mauremys reevesii, Malaclemys terrapin terrapin.
    Altri rettili in possesso

    Uromastyx geyri, Uromastyx acanthinura, Uromastyx dispar maliensis, Pogona henrylawsoni, Pogona vitticeps

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da nandina57 Visualizza Messaggio
    Dico una stupidaggine ..... Ma se non mangia non si potrebbe sostituire l'alimentazione ( momentaneamente) con vitamine o cose dl genere in gocce? Così cercando di aprirle la bocca le " cacci" dentro qualcosa !!!!
    Quando le tartarughe non si alimentano autonomamente(e fortunatamente non è questo il caso) si effettua l'alimentazione forzata con prodotti specifici come il critical care ultrafine grind.
    Siccome la procedura non è semplicissima(il cibo viene introdotto direttamente nello stomaco con una sonda) e stressante per l'animale è preferibile farla solo quando veramente necessaria e farsi spiegare da un veterinario competente come va fatta.
    Aprendo la bocca e "cacciando" dentro qualcosa si provoca solo stress e sofferenza alla tartaruga.
    Eurydice and maura72 like this.

  9. #39
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da MatteoV Visualizza Messaggio
    Quando le tartarughe non si alimentano autonomamente(e fortunatamente non è questo il caso) si effettua l'alimentazione forzata con prodotti specifici come il critical care ultrafine grind.
    Siccome la procedura non è semplicissima(il cibo viene introdotto direttamente nello stomaco con una sonda) e stressante per l'animale è preferibile farla solo quando veramente necessaria e farsi spiegare da un veterinario competente come va fatta.
    Aprendo la bocca e "cacciando" dentro qualcosa si provoca solo stress e sofferenza alla tartaruga.
    Rischiano anche di soffocarla aggiungerei.

  10. #40
    Simpatizzante
    L'avatar di Alaskan
    Località
    lombardia
    Sesso
    Messaggi
    90
    Discussioni
    1
    Like ricevuti
    96
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    testudo hermanni, testudo greca, testudo marginata.
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Per quanto riguarda il bagno condivido quanto scritto da Lucio. Non penso sia il caso di mettere nell' acqua un animale col piastrone in quelle condizioni, meglio farla bere o dare alimenti contenenti molti liquidi. La reidratazione tramite flebo a mio avviso si puo' evitare solo se si usa un antibiotico di quelli piu' recenti contenente ad esempio marboflossacina. Fermo restando il fatto che la gentamicina non dovrebbe piu' essere data alle tartarughe in quanto, concedetemi il termine, e' una vera e propria legnata per i loro reni. anche il principio attivo contenuto nel baytril pur non essendo forte come la gentamicina non e' certo leggero e secondo me una reidratazione va fatta. Dopotutto la tarta non ha preso antibiotici per 8 giorni, ma per un mese. Le vitamine non si possono dare a caso. Una somministrazione errata di vitamina A puo' ad esempio provocare la rottura della pelle in piu' punti. Per ultimo una considerazione sull' alimentazione forzata. La si puo' far fare dal veterinario tramite sonda oppure quest'ultima puo' essere applicata in modo permanente e secondo me e' molto piu' stressante di un' alimentazione forzata fatta manualmente se si conosce pero' la tecnica. Personalmente ho alimentato forzatamente una tartaruga anoressica da novembre a marzo, stressandola solo per 15 minuti al giorno, finche' non ha ripreso a mangiare da sola. Secondo me sarebbe stato peggio per questa povera tarta ritrovarsi con un buco nel collo e un tubo nello stomaco per mesi con rischio di infezioni e piaghe dove e' stato inserito il tubicino, oppure essere continuamente messa in una scatola, caricata in macchina, manipolata dal veterinario, una sonda nello stomaco, ecc.
    lucio78, Eurydice and rughis like this.

  11. #41
    Appassionato
    L'avatar di adriano72
    Località
    Verona
    Sesso
    Messaggi
    342
    Discussioni
    10
    Like ricevuti
    234
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Tartarughe in possesso

    1.2.0 Testudo kleinmanni, 2.2.23 Testudo Graeca Ibera, 1.2.5 Testudo horsfieldi, 1.1.0 Emys orbicularis, 0.0.3 trachemys scripta elegans
    Altri rettili in possesso

    1.0.0 Chamaleo caliptratus, 1.0.0 geco leopardino

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da Alaskan Visualizza Messaggio
    La reidratazione tramite flebo a mio avviso si puo' evitare solo se si usa un antibiotico di quelli piu' recenti contenente ad esempio marboflossacina.
    ciao mi incuriosisce questa tua affermazione. La Marbofloxacina, benchè di terza generazione come riportato, è comunque un fluorchinolonico cosi come il Baytril (enrofloxacina). Per di più l'eliminazione della Marbo è per la mggior parte renale mentre nel baytril lo è solo al 30%. A cosa ti riferisci quando parli di pesantezza? agli effetti collaterali o agli effetti nefrotossiici? sarebbe interssante conoscere le fonti da cui si evince che con la marbo puo essere evitata l'idratazione SC perchè non nefrotossica. Potrebbe essere d'aiuto a molti.
    lucio78 likes this.

  12. #42
    Simpatizzante
    L'avatar di Giadaa
    Località
    Trentino
    Sesso
    Messaggi
    97
    Discussioni
    10
    Like ricevuti
    56
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Tartarughe in possesso

    Hermanni, Horsfieldi, Trachemys

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Ok allora niente bagnetti! Oggi le darò un po di lattuga..
    Comunque dall'antibiogramma la gentamicina risulta inefficace sullo stafilococo.. Infatti come crema per pulire la ferita usavamo il Gentalyn e abbiamo dovuto farci fare a posta una crema dalla farmacia con un altro principio attivo che riesce a combattere l'antibioco.. Come il principio attivo del baytril risulta efficace contro lo stafilococco..
    Ma secondo voi è il caso che la faccia vedere da un'altra veterinaria o no?

  13. #43
    Contributor
    L'avatar di MatteoV
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    1,007
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    329
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Kinixys belliana nogueyi, Kinixys belliana zombensis, Kinixys lobatsiana, Kinixys homeana, Malacochersus tornieri, Testudo hermanni boettgeri, Clemmys guttata, Sternotherus odoratus, Mauremys reevesii, Malaclemys terrapin terrapin.
    Altri rettili in possesso

    Uromastyx geyri, Uromastyx acanthinura, Uromastyx dispar maliensis, Pogona henrylawsoni, Pogona vitticeps

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Citazione Originariamente Scritto da Alaskan Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda il bagno condivido quanto scritto da Lucio. Non penso sia il caso di mettere nell' acqua un animale col piastrone in quelle condizioni, meglio farla bere o dare alimenti contenenti molti liquidi. La reidratazione tramite flebo a mio avviso si puo' evitare solo se si usa un antibiotico di quelli piu' recenti contenente ad esempio marboflossacina.
    Da quanto ne so la reidratazione sottocutanea viene evitata quando l'animale beve/mangia e si preferisce quella orale.

    Riguardo all'acqua: anni fa mi hanno portato una tartaruga col piastrone mangiato dall'asfalto. Quando tornavo a casa la trovavo puntualmente sporca di m*rda(e non è il massimo con delle lesioni aperte).
    Siccome il contatto con l'acqua era inevitabile(per pulirla) nell'occasione beveva e defecava, chiaramente dopo la asciugavo bene e la medicavo
    Fortunatamente non ho avuto nessun problema e mi sono liberato pure della ####a nel terrario.
    In conclusione, sono d'accordissimo che l'acqua e le lesioni infette siano un abbinamento infelice ma a volte(e magari non è questo il caso) sono più i benefici che gli svantaggi.

    Comunque il metodo che diceva Lucio di somministrare alimenti acquosi è ottimo, tanto alla fine penso che siano sufficienti liquidi per un 2%/5% del peso della tarta.

    Citazione Originariamente Scritto da Alaskan Visualizza Messaggio
    Fermo restando il fatto che la gentamicina non dovrebbe piu' essere data alle tartarughe in quanto, concedetemi il termine, e' una vera e propria legnata per i loro reni. anche il principio attivo contenuto nel baytril pur non essendo forte come la gentamicina non e' certo leggero e secondo me una reidratazione va fatta.
    La gentamicina viene tutt'ora usata quando necessario, è citata anche nel "McArthur".

    Citazione Originariamente Scritto da Alaskan Visualizza Messaggio
    DPer ultimo una considerazione sull' alimentazione forzata. La si puo' far fare dal veterinario tramite sonda oppure quest'ultima puo' essere applicata in modo permanente e secondo me e' molto piu' stressante di un' alimentazione forzata fatta manualmente se si conosce pero' la tecnica. Personalmente ho alimentato forzatamente una tartaruga anoressica da novembre a marzo, stressandola solo per 15 minuti al giorno, finche' non ha ripreso a mangiare da sola. Secondo me sarebbe stato peggio per questa povera tarta ritrovarsi con un buco nel collo e un tubo nello stomaco per mesi con rischio di infezioni e piaghe dove e' stato inserito il tubicino, oppure essere continuamente messa in una scatola, caricata in macchina, manipolata dal veterinario, una sonda nello stomaco, ecc.
    Il sondino fisso viene usato in casi piuttosto estremi a discrezione del medico, se lo fanno avrà il suo perchè.
    Quando l'alimentazione forzata viene fatta manualmente (e sono d'accordissimo che sia preferibile farla a casa piuttosto che fare avanti e indietro dal veterinario) va eseguita sempre tramite un sondino nello stomaco, non mi risulta ci siano altri modi.


    Citazione Originariamente Scritto da Giadaa Visualizza Messaggio
    Ok allora niente bagnetti! Oggi le darò un po di lattuga..
    Comunque dall'antibiogramma la gentamicina risulta inefficace sullo stafilococo.. Infatti come crema per pulire la ferita usavamo il Gentalyn e abbiamo dovuto farci fare a posta una crema dalla farmacia con un altro principio attivo che riesce a combattere l'antibioco.. Come il principio attivo del baytril risulta efficace contro lo stafilococco..
    Ma secondo voi è il caso che la faccia vedere da un'altra veterinaria o no?
    Secondo me no, mi sembra che abbia lavorato bene.
    lucio78 and Eurydice like this.

  14. #44
    Simpatizzante
    L'avatar di Alaskan
    Località
    lombardia
    Sesso
    Messaggi
    90
    Discussioni
    1
    Like ricevuti
    96
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    testudo hermanni, testudo greca, testudo marginata.
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Per quanto riguarda il bagno io insisto nel sostenere quanto scritto da Lucio. La differenza tra questa tarta e quella col piastrone mangiato dall' asfalto e' che la prima ha una lesione gravemente infetta mentre la seconda ha una lesione grave, ma non con un'infezione in corso. Il problema piuttosto e' se l' animale assume abbastanza liquidi bevendo e mangiando. Per quanto riguarda la gentamicina l'ultima volta che mi e' stata prescritta e' stato piu' di dieci anni fa. Nessuno poi me l'ha piu' prescritta per il semplice motivo che puo' fare seri danni alla tartaruga. Ma poi, mi chiedo, perche' continuare a usare un vecchio farmaco potenzialmente pericoloso quando ce n' e' uno con controindicazioni minori? Qualcuno la usa ancora? C' e' anche qualcuno si ostina a sverminare le tarte con l' ascarilen anche se ha fatto morire per shock anafilattico un sacco di cani. L' alimentazione forzata si puo' fare anche senza sondino, io l' ho fatta per quasi 5 mesi su una thb di 1,5 kg di peso che quindi aveva bisogno di una quantita' consistente di cibo. Per poterla fare sono necessarie pero' una certa manualita' ,conoscenza delle reazioni della tartaruga, ecc. Infine per quanto riguarda la marboflossacina le mie fonti sono chi mi cura gli animali. A mio avviso, tralasciando la pubblicita' dei produttori, i risultati teorici, quello che si legge su internet, ecc. l'unica dimostrazione valida per quanto riguarda l' efficacia di un farmaco e' la pratica. Basta pensare quanti farmaci che promettono miracoli vengono ritirati dal commercio dopo pochi mesi. Nella clinica dove porto i miei animali vengono curati centinaia di rettili ogni anno, chi lavora li' spesso passa i fine settimana a convegni specialistici dove ci si scambia opinioni su cure, terapie, ecc. I problemi causati ai reni dei rettili sembrano essere molto piu' contenuti se si usa questo principio attivo. Non ti so dire se cio' sia dovuto alla composizione finale del farmaco, alla sua diluizione o altro. Ti cito solo un esempio capitato a me. Dovendo far fronte al pericolo causato da una grave lesione ad un arto con relativa infezione mi e' stato prescritto questo antibiotico per quasi un mese con un dosaggio parecchio superiore alla dose consigliata. Nonostante la mancanza di reidratazione l' animale non ha avuto alcun problema, situazione documentata anche dagli esame del sangue. Sinceramente non so come sarebbe finita dando ad esempio il doppio della dose massima consigliata di baytril o di gentamicina.
    lucio78 likes this.

  15. #45
    Contributor
    L'avatar di MatteoV
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    1,007
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    329
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Kinixys belliana nogueyi, Kinixys belliana zombensis, Kinixys lobatsiana, Kinixys homeana, Malacochersus tornieri, Testudo hermanni boettgeri, Clemmys guttata, Sternotherus odoratus, Mauremys reevesii, Malaclemys terrapin terrapin.
    Altri rettili in possesso

    Uromastyx geyri, Uromastyx acanthinura, Uromastyx dispar maliensis, Pogona henrylawsoni, Pogona vitticeps

    Predefinito Re: Tartaruga con infezione da stafilococco

    Guarda, non vorrei andare troppo fuori argomento impestando questa discussione con messaggi che poco hanno a che fare col topic ma:
    Non si usa solo il marbocyl, a seconda del caso il veterinario sceglie la terapia piu' adeguata(cefalosporine, metrinidazolo ecc..).
    In conclusione possiamo dire quello che vogliamo ma essendo che qui nessuno e' un medico veterinario sono considerazioni che valgono poco.
    lucio78 likes this.

Pagina 3 di 7 PrimaPrima 123456 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •