Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 6 di 6

Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

Discussione sull'argomento Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo contenuta nel forum Malattie Tartarughe, nella categoria Malattie; Salve a tutti, vi scrivo per alcune indicazioni. Sono alla mia prima esperienza con due tartarughine d'acqua, dovrebbero essere delle ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di GoodNait
    Località
    Campania
    Sesso
    Messaggi
    3
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica

    Predefinito Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    Salve a tutti, vi scrivo per alcune indicazioni. Sono alla mia prima esperienza con due tartarughine d'acqua, dovrebbero essere delle Graptemys pseudogeographica(dico dovrebbero perché dalle foto sono queste, ma non ne posso essere certo). Ad ogni modo, ho acquistato due tartarughine d'acqua e tutto il necessario in un grande negozio di animali. Mi sono fatto consigliare nell'acquisto da uno dei gestori del negozio, in quanto possiede una tartaruga d'acqua da ben 18 anni. Ho comprato una tartarughiera bella grande (considerando anche le dimensioni attuali degli animali), filtro, lana filtrante e carbone attivo, lampada uvb e cibo completo di tutto (almeno così mi è stato detto). Cercando di abbellire un po' la tartarughiera, ieri sera ho inserito delle conchigliette da acquario che si comprano a poco nei vari negozietti (naturalmente prima le ho lavate bene e le ho tenute a bagno in acqua pulita per un po'). Stasera mentre davo da mangiare alle mie tartarughe ho notato che una delle due ha un leggero rigonfiamento sul collo. Ho letto qualcosa online e ho visto immagini che mi fanno pensare sia un ascesso auricolare. Tra le due che ho comprato è sempre stata la più "tranquilla" delle due: nuota poco e sta tutto il giorno alla luce sulla zona emersa a differenza dell'altra. Inoltre nella tartarughiera ho aggiunto delle pietrine azzurre sul fondo, acquistate in un negozio per animali e ben lavate prima di inserirle, dite che è il caso di rimuovere anche quelle? Vi lascio delle immagini per sapere se secondo voi si tratta di un ascesso. Nel caso, cosa dovrei fare? Grazie in anticipo per l'aiuto.
    nel caso le immagini non si visualizzino, ecco i link:
    Imgur: The most awesome images on the Internet
    Imgur: The most awesome images on the Internet


  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,086
    Discussioni
    71
    Like ricevuti
    2605
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.1.5 Kinosternon baurii. 1.5.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    E' effettivamente un ascesso auricolare.

    Significa che l'igiene della vasca non è adeguata e non potrebbe essere altrimenti, dato che non c'è un filtro esterno biologico, ce n'è solo uno interno e senza materiale biologico.
    Io andrei da un veterinario che deciderà i passi di terapia da fare, ma la vasca va un po' rivista: filtro esterno da subito e anche una lampada spot, citi soltanto una lampada UVB.

    Ultimo appunto: la maggioranza dei negozianti NON SA di cosa parla quando disquisisce di tartarughe.
    Lo metto così, a margine.

  3. #3
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,536
    Discussioni
    57
    Like ricevuti
    583
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    Ciao , non riesco a vedere le foto ma il primo consiglio che ti posso dare è di portare la tartaruga da un veterinario esperto in esotici ..
    Inoltre , mi dispiace dirtelo , ma il fatto che tu ti sia fatto consigliare da un negoziante mi fa pensare che il setup di allevamento sia completamente sbagliato ..
    Ok che ti abbia detto di compare la lampada uvb e il filtro , ma tutto il resto , almeno leggendo il tuo messaggio , mi sembra sbagliato .. innanzi tutto sappi che questa specie ( come tutte le altre ) non possono vivere in una tartarughiera ( immagino sia la solita tartarughiera in plastica con la palmetta vero ? ) ma , al contrario , hanno bisogno di un acquario di dimensioni non inferiori agli 80 cm di lunghezza e i 45 cm di larghezza ( ovviamente le dimensioni dell'acquario dipendono da quale specie di tartaruga uno ha comprato ) ... se la tua è realmente una Graptemys pseudogeographica avrai bisogno di un acquario ( a mio avviso ) non inferiore al metro , infatti per tua fortuna è una specie che rispetto alle solite trachemys ( vendute spesso dai negozianti ) rimane parecchio più piccola , tuttavia anche lei ha bisogno del suo spazio ..
    Le conchiglie e i sassi colorati non servono a nulla fidato , non metterli .. inoltre sono poco naturali .. il mangime che ti ha consigliato non va bene come cibo base .. al massimo ( ma dipende se la marca è buona o meno ) può essere dato non più di una volta a settimana soltanto come integrazione ma il cibo reale delle tartarughe acquatiche deve essere costituito da pesce , insetti e molluschi ..
    Se la specie che hai acquistato è realmente una Graptemys puoi allevarla tutto l'anno in un laghetto o , al limite , tenerla fuori soltanto nella bella stagione ( ovvero da marzo a ottobre , a seconda del tempo ) per poi mandarla in letargo in inverno .. facendo così :
    1 - non avrai bisogno di comprarti un acquario per tenerla in casa , dunque risparmieresti in fatto di energia elettrica in quanto , tenendola appunto fuori , non dovrai riscaldarla
    2 _ per la tartaruga sarebbe la soluzione ideale in quanto in primavera e d'estate avrebbe direttamente la luce solare che per questi animali è il top del top , inoltre , mandandola in letargo , le garantiresti un riposo naturale e metabolico necessario .. in natura infatti letargano sin da piccole ..

    Detto questo non voglio scoraggiarti , sono animali davvero semplici da allevare tuttavia la regola numero uno quando si vuole comprare un rettile ( che sia una tartaruga o un geco non importa ) è soltanto una , ovvero : MAI dar retta ai negozianti .. la maggior parte di loro non capiscono un tubo di questi animali .. i pochi negozi in Italia davvero competenti in fatto di rettili si contano sulle dite di una mano ( ovviamente ho esagerato però fidati ce ne sono davvero pochi ... a tutti gli altri interessa soltanto venderti l animale , se sia malato o meno a loro non importa ) ..

    - - - Aggiornato - - -


    http://www.tartarugando.it/content/3...ographica.html

    - - - Aggiornato - - -

    http://www.tartarugando.it/content/2...cquatiche.html

    - - - Aggiornato - - -

    Queste 2 schede che ti ho linkato devono essere per te come la bibbia , buona lettura
    Ultima modifica di lesueurii; 01-09-2016 alle 21:22

  4. #4
    Nuovo iscritto
    L'avatar di GoodNait
    Località
    Campania
    Sesso
    Messaggi
    3
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    La tartarughiera è 40x30, non è di quelle di plastica, è in vetro (allego foto). secondo te per quanto tempo mi basterà? Allego anche foto del cibo che mi hanno dato, per un parere. Ho cercato un veterinario specializzato nelle vicinanze, domattina le porto entrambe per un controllo. A tal proposito ho due domande:
    1) per il trasporto come posso fare?
    2) mi conviene portare foto della mia tartarughiera con filtro e tutto per chiedere cosa e come cambiare?
    grazie ancora per le risposte

    ecco le foto:
    Imgur: The most awesome images on the Internet
    Ultima modifica di GoodNait; 01-09-2016 alle 21:42

  5. #5
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,536
    Discussioni
    57
    Like ricevuti
    583
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    L'acquario è davvero troppo piccolo , può andar bene soltanto finchè piccole , a breve dovrai cambiarlo ..
    Quel cibo non capisco bene cosa sia , in ogni caso è da dare non più di una volta a settimana ..
    Per trasportare le tartarughe basta metterle in una vaschetta (non necessariamente grande , anzi più è ristretta meglio è ) con , sul fondo , due pezzi di scottex umido ..
    Puoi anche fargli vedere le foto dell'acquario m ti assicuro che qui sul forum riuscirai a saprere tutto il necessario .. inoltre considera che non necessariamente un veterinario deve saper indicarti come allevare una certa specie di tartaruga .. loro curano e basta

  6. #6
    Nuovo iscritto
    L'avatar di GoodNait
    Località
    Campania
    Sesso
    Messaggi
    3
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica rigonfiamento collo

    Grazie delle informazioni, siete stati gentilissimi

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •