Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima
Risultati da 16 a 30 di 61
Like Tree2Likes

come gestire la temperatura laghetto?

Discussione sull'argomento come gestire la temperatura laghetto? contenuta nel forum Outdoor, nella categoria Allestimenti; Ok chiaro mi avete convinto con il letargo controllato ma questo mi porta ad altre 2 milioni di domande pompa ...

  1. #16
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Ok chiaro
    mi avete convinto con il letargo controllato ma questo mi porta ad altre 2 milioni di domande

    pompa conviene lasciarla immersa e spenta per l'inverno o la tiro fuori?

    nelle immagini che ho postato si vede la vasca Ikea che ho preso per tenerla in attesa di finire il laghetto
    va bene per il letargo controllato?
    Tolgo la rampa di legno che non gli servirà, creo un fondale di sabbia di 4 cm e una spanna di acqua per respirare facilmente
    chiudo in cantina
    la mia cantina e un loculo cieco senza finestre va bene ugualmente? Costantemente al buio senza ricircoli di aria?


    oggi sono arrivate altre 2 poverette... Una coppia di TSS tenute per 7 anni in una vaschetta per lettiera del gatto con 4 dita di acqua...
    Sono veramente vispe e cercano in tutti i modi di scappare senza risultati (questa é la prova del nove sulla sicurezza della recinzione) inoltre sembrano perdere molte scaglie dal guscio sia superiore che dal piastrone inferiore
    la decisamente più anziana e grossa elegans (quasi il doppio) é molto più posata
    in un mese che è nel laghetto esce solo per fare basking è appena avverte troppo movimento entra in acqua
    sono comportamenti normali? Come mai così tanta differenza ?

    Tornando al letargo controllato conviene fare tutte e 3 un letargo controllato in vasche separate? o tutte e 3 insieme va bene? O divido solo le 2 scripta dalla elegans?
    scusate la mitragliata di domande ma ho fame di conoscenza e voi siete tutti preparati

  2. #17
    Contributor Mod
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,301
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2770
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.1.5 Kinosternon baurii. 1.5.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Citazione Originariamente Scritto da Lampe14 Visualizza Messaggio
    Ok chiaro
    mi avete convinto con il letargo controllato ma questo mi porta ad altre 2 milioni di domande

    pompa conviene lasciarla immersa e spenta per l'inverno o la tiro fuori?
    Se c'è il rischio di gelata... tira fuori tutto.

    nelle immagini che ho postato si vede la vasca Ikea che ho preso per tenerla in attesa di finire il laghetto
    va bene per il letargo controllato?
    Tolgo la rampa di legno che non gli servirà, creo un fondale di sabbia di 4 cm e una spanna di acqua per respirare facilmente
    chiudo in cantina
    la mia cantina e un loculo cieco senza finestre va bene ugualmente? Costantemente al buio senza ricircoli di aria?
    Perfetta la vasca Ikea, non serve la sabbia.
    Ogni tanto va comunque controllata e a meno che non sia una stanza a tenuta stagna, l'aria un minimo si cambierà.


    oggi sono arrivate altre 2 poverette... Una coppia di TSS tenute per 7 anni in una vaschetta per lettiera del gatto con 4 dita di acqua...
    Sono veramente vispe e cercano in tutti i modi di scappare senza risultati (questa é la prova del nove sulla sicurezza della recinzione)
    Complimenti per il gesto ma resto della mia idea: quella recinzione non è a prova di tartaruga.
    Ne ho costruita qualcuna, quindi diciamo che non è esattamente la prima esperienza. Se passano anche solo a pelo di sbieco tra un settore e l'altro, stai pur sicuro che lo faranno.
    Ho una recinzione simile alla tua se non proprio identica ( Ristrutturazione di un laghetto [tante immagini] ) e solo con la rete che vedi è considerabile sicura:


    Poi, ovviamente, ognuno ha la sua di testa e la propria capacità critica, per cui decide di conseguenza.

    inoltre sembrano perdere molte scaglie dal guscio sia superiore che dal piastrone inferiore
    la decisamente più anziana e grossa elegans (quasi il doppio) é molto più posata
    in un mese che è nel laghetto esce solo per fare basking è appena avverte troppo movimento entra in acqua
    sono comportamenti normali? Come mai così tanta differenza ?
    Immagino che le piccole non siano ancora entrate in acqua e stanno cercando di uscire... o sbaglio?
    Perdono scuti e questo è un segnale positivo, significa che i loro carapaci avevano bisogno di sole.

    Sono comportamenti normali, questi animali tendono a rifugiarsi in acqua quando si avvicina qualcosa che può essere una minaccia.
    Solo dopo anni di cattività si abituano alla presenza dell'uomo ma non tutti alla stessa maniera.

    Tornando al letargo controllato conviene fare tutte e 3 un letargo controllato in vasche separate? o tutte e 3 insieme va bene? O divido solo le 2 scripta dalla elegans?
    Qui arriva la nota dolente: non sarei così tranquillo con le ultime due, specie se davvero tenute così male per così tanto tempo.
    Io sono solito consigliare 365 giorni di alimentazione corretta e priva di patologie per un sereno letargo. Solo con così tanto tempo di buona gestione possono essere colmate delle sicure lacune alimentari che gli animali che hai preso sicuramente avranno.
    Qualche foto delle due new entry ce l'hai?

    Io farei due vasche separate, mica tanto per la sottospecie, più che altro per possibili patologie. Sarebbe sempre meglio osservare un periodo di quarantena degli animali, proprio per assicurarsi che non possano trasmettersi nulla. Ma qui non c'è stato e ormai va bene così, solo che per il letargo fai due vasche separate almeno per quest'anno.

  3. #18
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,643
    Discussioni
    60
    Like ricevuti
    639
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    La pompa puoi lasciarla nel laghetto .. la vasca ikea si , per il letargo controllato va bene .
    Se la cantina è buia è perfetto , però il fatto che non si sia riciclo d'aria potrebbe , dico potrebbe , essere un problema ..
    Possono fare tutte il letargo , io le terrei separate .
    Ricorda che l'acqua nella vasca deve essere alta pochi cm , praticamente le tartarughe devono poter respirare semplicemente allungando il collo .. la sabbia non è necessaria

  4. #19
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Citazione Originariamente Scritto da Leonida89 Visualizza Messaggio
    resto della mia idea: quella recinzione non è a prova di tartaruga.
    Ne ho costruita qualcuna, quindi diciamo che non è esattamente la prima esperienza. Se passano anche solo a pelo di sbieco tra un settore e l'altro, stai pur sicuro che lo faranno.
    Ho una recinzione simile alla tua se non proprio identica
    Poi, ovviamente, ognuno ha la sua di testa e la propria capacità critica, per cui decide di conseguenza.
    assolutamente d'accordo.. non ho la presunzione di dire che lo steccato è insuperabile ma fino ad ora non ha dato problemi la elegans ma temo che per le scripta dovrò fare qualche intervento
    ho intenzione di fare delle modifiche aggiungendo delle aste di legno longitudinali per evitare che passino di traverso e inchiodare sulla cima dello steccato delle assi sporgenti verso l'interno
    evito la rete che la trovo un pò antiestetica (il laghetto è nel mio giardino di casa e vorrei che fosse il più possibile gradevole esteticamente senza trascurare le esigenze delle bestiole)
    non sono preoccupato della fuga perchè il giardino di casa mia è perfettamente murato e recintato quindi anche se dovesse fuggire dallo steccato al massimo si infila sotto un cespuglio..

    Immagino che le piccole non siano ancora entrate in acqua e stanno cercando di uscire... o sbaglio?
    Perdono scuti e questo è un segnale positivo, significa che i loro carapaci avevano bisogno di sole.

    Sono comportamenti normali, questi animali tendono a rifugiarsi in acqua quando si avvicina qualcosa che può essere una minaccia.
    Solo dopo anni di cattività si abituano alla presenza dell'uomo ma non tutti alla stessa maniera.
    perfetto
    esattamente, sono entrate in acqua hanno ispezionato e conosciuto la elegans poi sono uscite ed è un continuo girare il perimetro della recinzione e buttarsi in acqua ed uscire subito e ricominciare da capo..

    Qui arriva la nota dolente: non sarei così tranquillo con le ultime due, specie se davvero tenute così male per così tanto tempo.
    Io sono solito consigliare 365 giorni di alimentazione corretta e priva di patologie per un sereno letargo. Solo con così tanto tempo di buona gestione possono essere colmate delle sicure lacune alimentari che gli animali che hai preso sicuramente avranno.
    Qualche foto delle due new entry ce l'hai?
    ho pensato anche io alla quarantena ma mi è stato detto esser state visitate da un esperto o veterinario (non ha bene specificato) in quanto mi sono state donate da volontari dell'empa..
    appena posso posto foto dettagliate

    Io farei due vasche separate, mica tanto per la sottospecie, più che altro per possibili patologie. Sarebbe sempre meglio osservare un periodo di quarantena degli animali, proprio per assicurarsi che non possano trasmettersi nulla. Ma qui non c'è stato e ormai va bene così, solo che per il letargo fai due vasche separate almeno per quest'anno.
    comprerò un'altra vasca ikea identica. in una la elegans da sola e nell'altra le due scripta

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da lesueurii Visualizza Messaggio
    Se la cantina è buia è perfetto , però il fatto che non si sia riciclo d'aria potrebbe , dico potrebbe , essere un problema ..
    completamente buio ma la porta di lamiera ha le fessuere e non è "ermetica" l'aria passa ma non sarà mai come tenere una finestrella socchiusa.. questo intendo...
    quindi non sono un problema il buio totale e il poco ricambio d'aria?

  5. #20
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Mi scuso per la qualità delle foto ma era il tramonto e di fretta non le ho neanche misurate

    La Femmina:



    Il maschio:


  6. #21
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,343
    Discussioni
    69
    Like ricevuti
    1673
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 1.3 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    il laghetto è molto ben fatto, confermo la necessità di creare una cornice in cima allo steccato, in legno o rete che sia.
    il luogo per il letargo controllato mi pare perfetto, inclusa la scarsa luce (ideale tenerle al buio o penombra), concordo che un minimo di passaggio di aria ci sarà sempre

  7. #22
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Ciao..
    Mi è stata donata anche una graptemys
    Salvata per miracolo
    Ma mantenuta per un po male dai suoi benefattori che però si sono subito interessati a donarla e non abbandonarla.
    ha mangiato mangime "strano"
    Continuavano a spazzolargli il carapace perché si formavano alghe e la tenevano ogni tanto nella vasca da bagno con acqua tiepida... Purtroppo un disastro
    mi han detto che non mangia da 3 giorni con oggi
    Io la tengo in vascone ikea all'aperto coperto da reti di protezione perché non raggiunge i 10 cm
    Oggi ho provato a mettergli due fogliette di verdura ma non l'ha toccata
    Son stato a lavoro ma
    In pausa pranzo né il resto della giornata non credo abbia fatto minimamente basking
    Consigli?

    - - - Aggiornato - - -

    Premetto
    Ho finito le adozioni giuro che con questa sono a 4 se vado oltre non so più dove metterle
    Questa faceva troppa pena
    Ultima modifica di Lampe14; 28-09-2016 alle 01:08

  8. #23
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,343
    Discussioni
    69
    Like ricevuti
    1673
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 1.3 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    ciao, se la tartaruga non mangia, puoi provare alimenti particolarmente graditi come le tarme della farina o pezzetti di petto di pollo/tacchino.
    temo comunque che la convivenza della graptemys con le trachemys non sarà possibile e dovrai quindi tenere la graptemys in una vasca separata

  9. #24
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Si sì le la tengo separata è troppo piccola rispetto le trachemis e non credo riuscirebbe neanche ad uscire dal laghetto e se dovesse farcela potrebbe benissimo scappare dalla recinzione
    pensavo di allestire un bel acqua terrario in casa perché non gli farò fare il letargo.
    Attualmente però la tengo all'aperto nel vascone ikea non è attrezzata né di pompa ne riscaldatore
    Temperatura dell'acqua ora è 16 gradi anche questo influisce sull'appetito?
    I gradi saliranno probabilmente nel pomeriggio quando la vasca sarà esposta al sole ma diminuiranno credo sensibilmente nella notte... Dite che è il caso ti tirarla in casa il prima possibile?

  10. #25
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,343
    Discussioni
    69
    Like ricevuti
    1673
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 1.3 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    le temperature sono al limite, le mie sternotherus (anch'esse nordamericane) a 15 gradi cominciano ad avere pochissimo appetito, a 13 vanno in letargo.
    Ti conviene procurarti al più presto filtro e lampada/e (solar raptor oppure spot+uvb) e ritirarla in casa al caldo.
    Anche quando sarà cresciuta dovrai molto probabilmente tenerla separata dalle trachemys in una vasca tutta sua, che potrebbe anche essere - in futuro - un vascone all'aperto
    kurtino likes this.

  11. #26
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Sto pensando ad un acquaterrario come si deve in casa
    Nel frattempo ho provato con radicchio verde e con pollo ma senza successo
    Quindi come ultimo tentativo ho cercato del cibo vivo
    un paio di lombrichi e qualche lumaca piccolissima
    Divorate in 2 minuti appena mi sono allontanato dalla vasca
    Proverò coi latterini scongelati
    Domani o dopodomani?
    tutti i giorni o giorni alterni?

  12. #27
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,343
    Discussioni
    69
    Like ricevuti
    1673
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 1.3 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    visto come è stata tenuta malamente finora, io la alimenterei tutti i giorni, lumache e lombrichi vivi sono ottimi, prosegui pure con quelli!
    attenzione però alla temperatura esterna, perchè se cala ulteriormente la tartaruga comincerà a non mangiare e prepararsi per il letargo

  13. #28
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Ho controllato alla 1 di notte ed erano 17gradi e mezzo
    La tengo sotto controllo tutti i giorni adesso sperando si mantengano queste temperature nel frattempo mi attrezzo per spostarla in casa
    Grazie dei preziosi consigli

  14. #29
    Appassionato
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    320
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    99
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys Scripta 1.0.2 Graptemys Pseudogeographica 0.0.2 Clemmys Guttata

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    Citazione Originariamente Scritto da Leonida89 Visualizza Messaggio

    Io ti elenco quelle che uso io, per ora imbattute contro le TRachemys:
    - Falso papiro o Cyperus alternifolius
    - Iris pseudacorus
    - Giunco o juncus effusus
    - Thypha (io uso la varietà minima)

    Che non ho ma molto molto utile:
    - Pontederia cordata
    - Alisma plantago
    LEONIDA ho recuperato da un vivaio un falso papiro e della pontederia
    che pensavo di immergere dentro vasi misti sabbia lapillo ghiaia
    mentre nelle varie rogge qui nella mia zona ho individuato dell'iris e quello che credo sia una varietà di Giunco
    non sono molto ferrato sulle acquatiche.
    recuperarle adesso dalle rogge e metterle a dimora ora nel laghetto è una mossa saggia?
    sempre stesso invaso di sabbia/lapillo/ghiaia

  15. #30
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,343
    Discussioni
    69
    Like ricevuti
    1673
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 1.3 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: come gestire la temperatura laghetto?

    ciao, ti conveniva recuperare le piante direttamente a primavera perchè questo è il momento in cui entrano in quiescenza invernale, a me la pontederia perde completamemnte le foglie, mentre l'iris e il papiro li tengo riparati sotto un porticato e restano verdi.
    Io tengo le palustri preferibilmente dentro cestini traforati, ma quelle più grandi anche dentro vasi sia di plastica sia di terracotta, e uso esclusivamente ghiaione grosso oppure lapillo vulcanico, senza aggiungere né terra né sabbia.
    se hai già papiro, pontederia ed iris, secondo me non ti conviene prendere altre piante, in quanto queste sono piante molto vigorose, ad es. da un vaso di pontederia la primavera successiva puoi ricavare 3 o 4 piante per divisione del rizoma (che l'anno dopo possono diventare 12, ecc.), anche il papiro è estremamente veloce nella crescita e puoi moltiplicarlo ogni stagione dividendo il rizoma (o anche per talee dalle foglie), per l'iris vale quanto detto per la pontederia
    Ultima modifica di gibo; 19-10-2016 alle 12:02

Pagina 2 di 5 PrimaPrima 12345 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •