Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 5 di 11 PrimaPrima ... 2345678 ... UltimaUltima
Risultati da 61 a 75 di 162
Like Tree40Likes

Sistemazione definitiva tss

Discussione sull'argomento Sistemazione definitiva tss contenuta nel forum Outdoor, nella categoria Allestimenti; Il sughero l'ho comprato online costicchia un pochino ma te la danno come vuoi tu. Anch'io ho usato della rete ...

  1. #61
    Appassionato
    L'avatar di bonovoxpride
    Località
    Ischia
    Sesso
    Messaggi
    165
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    53
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    2

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Il sughero l'ho comprato online costicchia un pochino ma te la danno come vuoi tu. Anch'io ho usato della rete ma quella plastificata però anche quella metallica va bene.
    Per le galleggianti prova a metterne poche magari ti va bene

    Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

  2. #62
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Si intendevo la metallica plastificata!
    Potresti per favore indicarmi il sito?

  3. #63
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,643
    Discussioni
    60
    Like ricevuti
    644
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    @lesueurii vedremo quest'anno come si comportano 😎
    incrocio le dita per te

    - - - Aggiornato - - -

    Dubito fortemente... lascio perdere?
    Io ci proverei lo stesso , la speranza è l'ultima a morire

  4. #64
    Appassionato
    L'avatar di bonovoxpride
    Località
    Ischia
    Sesso
    Messaggi
    165
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    53
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    2

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Non so se posso indicarlo comunque li vendono gli stessi che trattano oggettistica per presepi

    Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

  5. #65
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Puoi mandarlo in pvt?

  6. #66
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,408
    Discussioni
    93
    Like ricevuti
    3173
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da _NerAzzurrA_ Visualizza Messaggio
    Quindi eventualmente posso scegliere anche le altre varietà.
    E se cestino l'idea piante basse e aggiungo un altro iris o pontederia?
    Dimenticavo, azolla, pistia oppure entrambe?
    quoto Giulio, resterei su piante palustri, le più coriacee sono certamente il falso papiro e l'iris, la pontederia è già più carnosa quindi, riflettendoci, io investirei in iris e falso papiro.
    se non hai fretta, puoi prendere un paio di piante per tipo, considera che ad ogni primavera facendo il rinvaso, da ogni pianta dell'anno prima puoi ricavarne tranquillamente 3, separando il rizoma.
    anche per le piante basse quoto Giulio, come detto sopra puoi prendere la mentha o la lysimachia ma piantandole a terra e non dentro l'acqua.
    per le galleggianti, io prenderei solo la azolla, magari in più porzioni, è resistentissima al gelo, si moltiplica molto velocemente (io devo buttarne a secchiate), a differenza di pistia e lenticelle varie le mie sternotherus non la toccano perchè ha una consistenza come vellutata/pelosa, è una pianta in grado di fissare l'azoto quindi pulisce l'acqua e al contempo favorisce la crescita delle altre piante.

  7. #67
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Inizierei con un falso papiro, una pontederia e due iris, più azolla. Tanto ad aggiungere sono sempre in tempo.
    Tra una settimana posso acquistarle?
    Stamattina era ancora tutto gelato...
    Ho provato a posizionare un vaso vuoto, pura prova, per una buona parte emerge dall'acqua mentre un paio di cm invece sarebbero completamente sommersi... è normale?
    Non vi ho mai chiesto invece che diametro dovrebbero avere i vasi!

  8. #68
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3187
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Io da sempre uso vasi in plastica traforati, reperibili su internet, anche se per averli ad un prezzo che io ritengo onesto, sono dovuto arrivare fino ad un commerciante austriaco.
    I vantaggi indiscutibili di questi vasi sono la possibilità che la pianta ha di espandere le proprie radici in ogni direzione e quindi anche la quantità di nutrienti che riesce a togliere dall'acqua. Il principale svantaggio sta nel fatto che la struttura del vaso con il tempo si deforma, viene inglobata nella pianta e si distrugge in pratica. Non sono così stabili, ma a questo si ovvia facilmente con qualche tirante in fil di ferro.

    Il diametro non è così importante: piante come il falso papiro o gli iris andranno con il tempo ad occupare tutto lo spazio disponibile, senza davvero fermarsi mai. Una decisa potatura ogni inizio primavera argina la cosa ma come dice Paolo, puoi anche rinvasare e dividere i rizomi, trapiantando quel che vuoi tenere, buttando, regalando o vendendo quel che non ti serve.
    Più che altro pensa alla stabilità della pianta: in acqua, grazie alla spinta idrostatica, tutto è più leggero e quindi meno stabile. Se aggiungiamo il basso livello di attrito tra il vaso e la plastica del laghetto, i vasi sono come sulle uova. Quindi o passi subito ad ancorare a terra in qualche modo le piante o le piombi con mattoni forati et similia.
    Gli agenti contro cui combattere sono vento e tartarughe. Una volta che le radici hanno raggiunto una dimensione e un'estensione tale da ancorare la pianta in loco, diventa difficile anche per una persona spostare il tutto. Ci vorrà del tempo e qualche prova, ma non demordere.

    Come primo ordine di piante direi che può andare la quantità che hai scritto. Mettile magari prima a dimora invasate in secchi protetti dal gelo, poi passale nel laghetto quando il ghiaccio sparisce.

    Visto che hai lo stesso identico modello di laghetto che abbiamo anche noi, se hai qualche curiosità, controlla prima nella discussione ed eventualmente chiedi: http://www.tartarugando.it/outdoor/1...-t-1000-a.html
    Ho fotografato ogni singolo passaggio e anche sviluppi successivi, ma per qualunque cosa, siamo qui per aiutarci tutti a vicenda.

    Hai pensato ad una soluzione contro le deposizioni o accetti il rischio? Se non sbaglio hai una coppia, ricordo bene?

  9. #69
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da Leonida89 Visualizza Messaggio
    Io da sempre uso vasi in plastica traforati, reperibili su internet, anche se per averli ad un prezzo che io ritengo onesto, sono dovuto arrivare fino ad un commerciante austriaco.
    I vantaggi indiscutibili di questi vasi sono la possibilità che la pianta ha di espandere le proprie radici in ogni direzione e quindi anche la quantità di nutrienti che riesce a togliere dall'acqua. Il principale svantaggio sta nel fatto che la struttura del vaso con il tempo si deforma, viene inglobata nella pianta e si distrugge in pratica. Non sono così stabili, ma a questo si ovvia facilmente con qualche tirante in fil di ferro.

    Il diametro non è così importante: piante come il falso papiro o gli iris andranno con il tempo ad occupare tutto lo spazio disponibile, senza davvero fermarsi mai. Una decisa potatura ogni inizio primavera argina la cosa ma come dice Paolo, puoi anche rinvasare e dividere i rizomi, trapiantando quel che vuoi tenere, buttando, regalando o vendendo quel che non ti serve.
    Più che altro pensa alla stabilità della pianta: in acqua, grazie alla spinta idrostatica, tutto è più leggero e quindi meno stabile. Se aggiungiamo il basso livello di attrito tra il vaso e la plastica del laghetto, i vasi sono come sulle uova. Quindi o passi subito ad ancorare a terra in qualche modo le piante o le piombi con mattoni forati et similia.
    Gli agenti contro cui combattere sono vento e tartarughe. Una volta che le radici hanno raggiunto una dimensione e un'estensione tale da ancorare la pianta in loco, diventa difficile anche per una persona spostare il tutto. Ci vorrà del tempo e qualche prova, ma non demordere.

    Come primo ordine di piante direi che può andare la quantità che hai scritto. Mettile magari prima a dimora invasate in secchi protetti dal gelo, poi passale nel laghetto quando il ghiaccio sparisce.

    Visto che hai lo stesso identico modello di laghetto che abbiamo anche noi, se hai qualche curiosità, controlla prima nella discussione ed eventualmente chiedi: http://www.tartarugando.it/outdoor/1...-t-1000-a.html
    Ho fotografato ogni singolo passaggio e anche sviluppi successivi, ma per qualunque cosa, siamo qui per aiutarci tutti a vicenda.

    Hai pensato ad una soluzione contro le deposizioni o accetti il rischio? Se non sbaglio hai una coppia, ricordo bene?
    Vado con ordine anche io!

    Parto dall'ultima domanda... si ho una coppia ma no, non accetto il rischio!!! Viste le presunte regole vigenti, ma visto soprattutto quanto sono prolifiche, non voglio essere in qualche modo partecipe/responsabile nell'incremento della popolazione già numerosa. Diciamo che da un punto di vista personale, magari potrebbe anche essere bello vedere la continuazione della specie, soprattutto dopo averle cresciute con non pochi sacrifici, ma stiamo parlando di trachemys e preferisco un allevamento responsabile! Ho allevato corydoras che da un giorno all'altro si son messi a depositare uova... sono stata sommersa da cory che seppur regalavo, alcuni magari non ce la facevano, erano sempre tanti! Piacevolissima come esperienza ma nonostante erano dei semplici pesci, dare sistemszioni adeguate a tutti è stato difficoltoso, figuriamoci con delle tartarughe! Magari con le sternotherus sarà diverso, se dovessero essere maschio e femmina, però con le trachemys preferisco di no!
    Detto questo metterò la rete anti deposizione, anzi mentre siamo in tema... devo tappezzare tutta la zona emersa, giusto? A che profondità?

    Per i vasi ho letto nella discussione linkata che hai usato picchetti e tiranti... Potrei capire come dovrei fare? Mi sembra molto stabile...

    E se i vasi li forassi io? Magari solo la parte sommersa!

    "Invasate in secchi protetti dal gelo", cosa dovrei fare? ricordo la mia totale ignoranza in materia!
    Ultima modifica di _NerAzzurrA_; 01-03-2017 alle 17:06
    lesueurii likes this.

  10. #70
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Inizio a ricevere i primi complimenti per il laghetto... un amico mi ha detto "che ormai sono troppo andata con la testa per sto laghetto"... ecco andiamo bene e siamo solo all'inizio
    Abbiate pazienza tutti quanti please!

  11. #71
    Simpatizzante
    L'avatar di lillo64
    Località
    umbria
    Sesso
    Messaggi
    24
    Discussioni
    8
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    2 trachemys scripta, 1 Pseudemys concinna, 2 testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Scusate per la mia intromissione, stavo seguendo questa discussione e vorrei farvi una domanda, soprattutto avere delle spiegazioni su quanto suggerito da Gibo quando dice che ad ogni primavera facendo il rinvaso, da ogni pianta dell'anno prima puoi ricavarne tranquillamente 3, separando il rizoma. La mia curiosità sta appunto come si fa materialmente questo e quando di preciso cioè più o meno in quale periodo. Grazie e scusate per la mia ignoranza

  12. #72
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3187
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da _NerAzzurrA_ Visualizza Messaggio
    Vado con ordine anche io!

    Parto dall'ultima domanda... si ho una coppia ma no, non accetto il rischio!!! Viste le presunte regole vigenti, ma visto soprattutto quanto sono prolifiche, non voglio essere in qualche modo partecipe/responsabile nell'incremento della popolazione già numerosa. Diciamo che da un punto di vista personale, magari potrebbe anche essere bello vedere la continuazione della specie, soprattutto dopo averle cresciute con non pochi sacrifici, ma stiamo parlando di trachemys e preferisco un allevamento responsabile! Ho allevato corydoras che da un giorno all'altro si son messi a depositare uova... sono stata sommersa da cory che seppur regalavo, alcuni magari non ce la facevano, erano sempre tanti! Piacevolissima come esperienza ma nonostante erano dei semplici pesci, dare sistemszioni adeguate a tutti è stato difficoltoso, figuriamoci con delle tartarughe! Magari con le sternotherus sarà diverso, se dovessero essere maschio e femmina, però con le trachemys preferisco di no!
    Detto questo metterò la rete anti deposizione, anzi mentre siamo in tema... devo tappezzare tutta la zona emersa, giusto? A che profondità?
    Noi abbiamo steso la rete prima di ultimare al posa del laghetto, quindi prima di rimettere in loco la terra tolta dalla buca.
    La profondità sarà di 3-4 cm si e no. L'importante è che sia stesa su tutta la superficie della zona emersa. Ben fissata al suolo con viti e sassi.


    Per i vasi ho letto nella discussione linkata che hai usato picchetti e tiranti... Potrei capire come dovrei fare? Mi sembra molto stabile...

    E se i vasi li forassi io? Magari solo la parte sommersa!
    Si, diversi vasi, per evitare danni da vento, sono stati fissati con un picchetto piantato a terra (metallico) e un fil di ferro che connette quest'ultimo alla struttura del vaso. Per i vasi traforati il lavoro è semplicssimo, basta far passare come in un occhiello il filo e riportarlo sul picchetto.
    I vasi, se plastici, puoi certamente forarli anche te, basta un trapano decente e l'accortezza di non frantumarli.
    Non saranno mai come quelli comprati, ma alla pianta ti garantisco che non gliene frega niente.


    "Invasate in secchi protetti dal gelo", cosa dovrei fare? ricordo la mia totale ignoranza in materia!
    E' forse un italiano troppo sintetizzato , ma intendevo dire che le prendi, le trapianti nei vasi che userai nel laghetto mai nvece di metterle subito nel laghetto col gelo, finché c'è il ghiaccio, organizzati con secchielli e bacinelle per tenerle in acqua magari sotto ad una tettoia o in un sottoscala. Un luogo insomma riparato dalla gelata ma non al buio.
    Ultima modifica di Leonida89; 01-03-2017 alle 23:41

  13. #73
    Appassionato
    L'avatar di _NerAzzurrA_
    Località
    Corbetta (MI)
    Sesso
    Messaggi
    197
    Discussioni
    13
    Like ricevuti
    34
    Data Registrazione
    Aug 2013
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta 1 horsfieldii 2 sternotherus odoratus 1 testudo marginata

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da Leonida89 Visualizza Messaggio
    Noi abbiamo steso la rete prima di ultimare al posa del laghetto, quindi prima di rimettere in loco la terra tolta dalla buca.
    La profondità sarà di 3-4 cm si e no. L'importante è che sia stesa su tutta la superficie della zona emersa. Ben fissata al suolo con viti e sassi.



    Si, diversi vasi, per evitare danni da vento, sono stati fissati con un picchetto piantato a terra (metallico) e un fil di ferro che connette quest'ultimo alla struttura del vaso. Per i vasi traforati il lavoro è semplicssimo, basta far passare come in un occhiello il filo e riportarlo sul picchetto.
    I vasi, se plastici, puoi certamente forarli anche te, basta un trapano decente e l'accortezza di non frantumarli.
    Non saranno mai come quelli comprati, ma alla pianta ti garantisco che non gliene frega niente.



    E' forse un italiano troppo sintetizzato , ma intendevo dire che le prendi, le trapianti nei vasi che userai nel laghetto mai nvece di metterle subito nel laghetto col gelo, finché c'è il ghiaccio, organizzati con secchielli e bacinelle per tenerle in acqua magari sotto ad una tettoia o in un sottoscala. Un luogo insomma riparato dalla gelata ma non al buio.
    La messa in loco la stiamo appunto perfezionando quindi direi che come tempistica ci siamo! Devo solo calcolare la quantità! Per il fissaggio fino a sassi ci sono, sono le viti che proprio non riescono a trovare un utilizzo nella mia mente... come le dovrei fissare e dove?

    In linea teorica quindi potrei acquistare le piante, travasarle nei vasi definitivi comprendo la radice priva di terra con lapillo vulcanico e pietre per appesantire, metterle in qualche secchio, bacinella, samla o simili e metterle a dimora più avanti, corretto?
    Potrei anche metterle fuori di giorno e ritirarle in garage per la sera, è fattibile?

    Non mi è troppo chiara la storia dell'ancoraggio... ho capito con il fil di ferro cosa fare ma non mi è chiaro il modo in cui devo fissarlo al paletto!

  14. #74
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,408
    Discussioni
    93
    Like ricevuti
    3173
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da lillo64 Visualizza Messaggio
    Scusate per la mia intromissione, stavo seguendo questa discussione e vorrei farvi una domanda, soprattutto avere delle spiegazioni su quanto suggerito da Gibo quando dice che ad ogni primavera facendo il rinvaso, da ogni pianta dell'anno prima puoi ricavarne tranquillamente 3, separando il rizoma. La mia curiosità sta appunto come si fa materialmente questo e quando di preciso cioè più o meno in quale periodo. Grazie e scusate per la mia ignoranza
    io lo faccio verso maggio/giugno, svaso le piante, taglio l'eccesso di radici e le libero dalla ghiaia che uso nei vasi, poi con la cesoia individuo le ramificazioni del rizoma e le taglio, poi rimetto ogni nuova pianta in un vaso a sè.
    è semplicissimo, le piante palustri sono tutte molto robuste e prolifiche, ammazzarle è impresa ardua

  15. #75
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,880
    Discussioni
    76
    Like ricevuti
    3187
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.4.0 Trachemys scripta 1.1.1 Trachemys scripta elegans 1.2.0 Kinosternon baurii. 1.4.0 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Sistemazione definitiva tss

    Citazione Originariamente Scritto da _NerAzzurrA_ Visualizza Messaggio
    La messa in loco la stiamo appunto perfezionando quindi direi che come tempistica ci siamo! Devo solo calcolare la quantità! Per il fissaggio fino a sassi ci sono, sono le viti che proprio non riescono a trovare un utilizzo nella mia mente... come le dovrei fissare e dove?
    La rete plastica anti deposizione è in formato di rotolo, ergo non sarà certo collaborante a voler ricoprire in modo uniforme la superficie di terreno che vorrai proteggere.
    Bastano 5 minuti e la prenderai a male parole anche te.
    Un particolare di come abbiamo fissato in maniera preliminare (poi va ricoperta di terra) la rete a terra lo trovi in questa altra mia discussione: Laghetto in Trasferta 3.0


    In linea teorica quindi potrei acquistare le piante, travasarle nei vasi definitivi comprendo la radice priva di terra con lapillo vulcanico e pietre per appesantire, metterle in qualche secchio, bacinella, samla o simili e metterle a dimora più avanti, corretto?
    Potrei anche metterle fuori di giorno e ritirarle in garage per la sera, è fattibile?
    Esattamente.
    E' un po' uno sbattimento trascinarle da fuori a dentro, ma se non ti pesa, puoi anche fare quello.

    Non mi è troppo chiara la storia dell'ancoraggio... ho capito con il fil di ferro cosa fare ma non mi è chiaro il modo in cui devo fissarlo al paletto!
    anche questo è più facile a farsi che a dirsi... Non trovo una foto che ritragga il particolare, ma sarà semplicemente il filo ad essere arrotolato intorno al picchetto piantato a terra a impedire alla pianta di ribaltarsi in acqua in caso di vento.
    Ovvero costruisci un tirante per piante.

Pagina 5 di 11 PrimaPrima ... 2345678 ... UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •