Molte delle piante che crescono spontanee nei nostri giardini non solo sono un ottimo tartacibo (a questo proposito vi invito a vedere la scheda delle erbe selvatiche per l’alimentazione delle tartarughe:
http://www.tartarugando.it/content/1...terrestri.html )
ma contengono moltissimi principi farmacologicamente attivi, che l'uomo utilizza da millenni per curare i suoi simili.
Ho voluto raccogliere le principali proprietà terapeutiche di ognuna di esse ma vi invito ad esercitare una grande cautela.
Poichè nelle erbe sono contenute molte sostanze con azione farmacologica, quindi potenzialmente utili alla salute umana, bisognerebbe utilizzare i rimedi fitoterapici con cognizione di causa, magari sotto il consiglio di un esperto medico-omeopata!!


Borsapastore
Capsella bursa-pastoris
Gli utilizzi riconosciuti sono quelli per contrastare i disturbi del ciclo mestruale, drenare i liquidi corporei e rendere funzionali le vie urinarie
Pare possa apportare giovamento anche nelle epistassi (emorragie nasali), nelle emorroidi sanguinanti e nelle gengive sanguinanti.

Costolina giuncolina
Hypochoeris radicata
A questa pianta vengono attribuite proprietà depurative,stimolanti della produzione della bile,emollienti,digestive,amaricanti e toniche.


Crescione
Lepidium Sativum
Ricco di vitamine e sali minerali (fra cui lo zolfo), aiuta a disintossicarsi dal fumo e smog, inoltre è un diuretico naturale, fa bene per chi soffre di ritenzione idrica e di ipertensione. Ha anche proprietà digestive e cardiovascolari.


Erba medica
Medicago Sativa
Erba medica è ricca di vitamine (in particolare K) e oligoelementi tra cui il rame, silicio, fosforo, ferro e zinco. A questi si aggiunge il contributo del calcio, che tutti insieme possono promuovere azioni di garanzia contro il processo di aterosclerosi, perché blocca l'assorbimento del colesterolo. viene impiegata per combattere la fatica fisica e nei disturbi che derivano da un'alimentazione insufficiente.


Malva
Malva sylvestris
Da sempre è stata amata ed utilizzata come calmante, rinfrescante, disinfiammante ed antispasmodico.
contiene mucillagini utili contro gli stati infiammatori delle mucose, contro la stitichezza e per assorbire le tossine; contiene i complessi vitaminici B1, B2 e C, carotene, potassio, tannini, flavonoidi la cui combinazione combatte virus e batteri sia intestinali che polmonari. infiammazioni alle vie urinarie, tosse, catarro, raffreddore, asma, faringiti, vaginiti, problemi alla pelle come gli eczemi, brufoli, foruncoli, acne ed in genere tutte le infiammazioni della cute, per il mal di gola, ci aiuta a ridurre la fragilità dei capillari,
Nasturzio
Tropaeolum majus
contiene ferro, vitamina C e potassio, utili per rafforzare l’organismo e potenziare le difese immunitarie
la medicina naturale ne utilizza le foglie fresche per curare infezioni batteriche alla vescica e alle vie respiratorie.
Inoltre il nasturzio è efficace per stimolare l'appetito
Grazie all'alto quantitativo di clorofilla la pianta stimola la produzione di eritrociti e depura il sangue.
Chi ha problemi di anemia può trarne giovamento aggiungendolo nelle insalate, cui regala una nota piccantina, o nei sughi, per insaporirli.


Ortica
Urtica dioica
L'ortica è ricca di importanti costituenti,contiene ferro in abbondanza , acetilcolina, istamina, acido formico e gallico, carotene, vitamina C, clorofilla, tannino, potassio, calcio, manganese, silicio.
Antianemica,diuretica e depurativa,Aiuta la digestione e l'assimilazione dei cibi, in quanto facilita la secrezione del succo pancreatico. ha anche proprietà antinfiammatorie sull'intestino;

Piantaggine
Plantago lanceolata
Proprietà rinfrescanti, depurative, diuretiche, astringenti, antinfiammatorie, emollienti, le sue foglie hanno valida applicazione come astringenti intestinali nelle diarree, stimolano blandamente la diuresi e leniscono il mal di gola e le infiammazioni delle mucose orali.


Trifoglio rosso
(Trifolium pratense)
La proprietà più interessante del trifoglio rosso é dovuta ai fitoestrogeni che vengono considerati toccasana per l’apparato genitale sia maschile che femminile. Viene riportata anche una buona proprietà antiossidante. Contro i sintomi della menopausa ad esempio è stata dimostrata l’efficacia degli isoflavoni (fitoestrogeni) nei confronti delle vampate di calore (vampate vasomotorie) e delle variazioni di umore tipiche del climaterio.

Trifoglio bianco
(Trifolium repens)
È una pianta indicata per i distrurbi della digestione e le diarree,infiammazioni delle vie respiratorie, reumatismi.