Ieri c'è stata una fiera florivivaistica vicino al mio paese ed ho acquistato questa pianta un po' particolare...



ha decisamente un odoraccio....

..non si trova molto su internet a prorposito di questa pianta..

è ricoperta da un fitto strato di sottili peli appiccicosi, simili a quella che producono le foglie delle famose drosere spp. ed è abbastanza comune vedere dei piccoli insetti intrappolati in queste vischiosità, specialmente sul lato inferiore delle foglie. a questo punto la pianta se ne ciba come se fosse una classica concimazione fogliare.
Per questo motivo il genere Proboscidea e' classificato come un gruppo di piante appartenente alle quasi-carnivore.


La sua caratteristica più appariscente sono i baccelli.



i baccelli da verdi sono commestibili, come dei cetrioli
(mai assaggiato...è una cosa che ho letto!)

quando seccano si presentano così ed al loro interno si trovano i semi per ripiantarla la primavera successiva(è una pianta annuale che muore in inverno)





forse per la forma così particolare dei bacelli viene comunemente chiamata "artiglio del diavolo"
le proprietà in fitoterapia dell'artiglio del diavolo sono antireumatiche, favorisce l'elasticità delle articolazioni.


per la sua proprietà di attirare gli insetti è utilizzata negli orti per le coltivazioni biologiche.