Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree9Likes
  • 3 Post By Rio
  • 1 Post By Lisa77
  • 1 Post By Eurydice
  • 1 Post By Rio
  • 1 Post By maso67
  • 2 Post By Rio

Il mio orto - anno 2020

Discussione sull'argomento Il mio orto - anno 2020 contenuta nel forum Pollice verde, nella categoria Giardinaggio; Anche quest'anno ho deciso di darmi all'orticultura e "grazie" al covid ho avuto molto più tempo da dedicare alla preparazione ...

  1. #1
    Rio
    Rio è offline
    Assiduo
    L'avatar di Rio
    Località
    Busto Arsizio
    Sesso
    Messaggi
    709
    Discussioni
    130
    Like ricevuti
    340
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo boettgeri

    Predefinito Il mio orto - anno 2020

    Anche quest'anno ho deciso di darmi all'orticultura e "grazie" al covid ho avuto molto più tempo da dedicare alla preparazione dell'orto, infatti ho:
    Orto vicino a casa (orto rinforzato)
    - Zappato e setacciato tutto il terreno di semina dell'orto
    - Aggiunto al terreno di semina dell'orto due sacconi di letame di cavallo (uno "puro", uno con segatura di legno)
    - Aggiunto al terreno una miscela di stallatico in pellet, cenere e fondi di caffè [1]
    - Rialzato le prose con assi di legno
    - Rifatto i camminamenti tra le prose
    - Protetto i bordi dell'orto con teli neri interrati per non far entrare le radici delle erbacce

    Orto dietro casa (orto "aperto")
    - Zappato e setacciato tutto il terreno di semina dell'orto (e una parte era rimasta incolta per circa 5 anni )
    - Coperto un'ultima parte con telo anticrescita e con telo di plastica nero per non fare entrare le radici delle erbacce.

    Ho faticato molto, ma almeno mi sono tenuto impegnato
    Sabato e domenica, poi, ho seminato e trapiantato tutto quello che ho acquistato al negozio.

    Fila centrale
    La fila centrale è sempre coltivata con quelle che io ho chiamato "le tre cugine" (per non scomodare le tre sorelle): pomodori, aglio e basilico. Ho notato che queste tre piante hanno una consociazione fortemente positiva tra di loro, e ho seminato i pomodori intervallati da semi di basilico (purtroppo le piantine sono diventate merce rarissima, ho cercato più volte ma non le ho mai trovate perchè vengono vendute in pochissimo tempo) ,con l'aglio al centro. Per i supporti dei pomodori ho deciso di ascoltare mio papà: niente pali, ma corde che dal tetto della serra scendono fino a terra.
    Per i pomodori ho seminato 12 piantine: 3 innestati san marzano, 3 innestati rossi tondi, 6 cencara.


    Fila interna
    Riorganizzando gli spazi della serra ho creato molto più spazio per la coltivazione nella fila interna. Fermo restando che nella zona più lontana dall'ingresso ci semino le cipolle (quest'anno sono 48 bulbi)

    E subito prima metto dell'insalata (16 piantine)
    Volevo seminare nella prima parte delle patate, ma mi sono mosso troppo in ritardo (volevo seminarle ad aprile, ma mi han detto che si seminano a marzo ). Ho deciso allora di seminare dei peperoni innestati con al centro un tagete. Non ho prove scientifiche riguardo alla consociazione tagete-peperoni, ma l'anno scorso ho notato che in una conformazione simile i peperoni hanno reso bene e quindi ho ripetuto. Anche qui ho scelto piante innestate: 2 peperoni gialli e 2 rossi. Nella parte libera ho seminato un mix di radicchi e cicorie, così potrò darli alla mia Chicca (ammesso che inizi a mangiare seriamente)


    Fila esterna
    La fila esterna è quella che prende più sole, e ho deciso di farci una bella semina intensiva.
    Ho iniziato con 4 melanzane (anche queste innestate)

    E subito dopo ho seminato dei piselli a spaglio. Costruirò poi una "ragnatela" con dei pali in modo da dare gli appigli ai piselli, sfruttando così tutto lo spazio a disposizione. Inoltre, l'azoto dei piselli rifornirà le melanzane (che hanno bisogno moderato di azoto, pena la cascola dei fiori).


    Dopodichè, altri 4 peperoni innestati con un tagete di supporto

    E i fagioli, che in quella posizione hanno reso sempre benissimo. Inoltre, i peperoni (che sono una pianta molto esigente) potranno nutrirsi dell'azoto fissato da fagioli e piselli


    Orto dietro casa
    Ho deciso di rivoluzionare l'orto dietro casa, ragionando in un'altro modo. La prima parte l'ho trasformata in un giardino fiorito, con lo scopo di aiutare le api e migliorare la resa di tutte le piante da fiore. 4 piantine di timo erano già presenti dall'anno scorso, e io ho aggiunto altre 3 piantine di timo, una di santoreggia, due lavande, due isoppi, 4 tagete, 4 alissi, i gladioli, e le fragole (che hanno spazio per moltiplicarsi). Ho deciso di dividere questa zona in due: una zona a bassa necessità di irrigazione (che è la più esterna, con timo, lavanda, issopo e alisso), e una che necessita maggiori irrigazioni (con fragole, gladioli e tagete). In questo modo risparmierò acqua e tempo


    Sul fondo ho deciso di seminare 8 piantine di zucchine, che avranno molto spazio per crescere e per fare zucchine


    Ho anche aggiunto una pianta di mirto sul fondo, ma per l'ultima parte "scoperta" ho progetti più grandi

    - - - Aggiornato - - -

    Metodo di trapianto
    Quest'anno ho deciso di affidarmi alla scienza anche nel trapianto, e ho deciso di sfruttare le micorrize. Le micorrize sono una simbiosi positiva tra microscopici funghi e le radici delle piante (quasi tutte le piante, alcune famiglie sono escluse): i funghi colonizzano le radici delle piante e garantiscono un maggior volume radicale, richiedendo solo carbonio (che la pianta produce). E' quel fenomeno che sta dietro al detto "sotto i pini crescono i porcini": i porcini si nutrono del carbonio dei pini, e rendono più facilmente disponibile alcune sostane nutritive agli alberi.
    Ho deciso di unire l'utilizzo di micorrize con un concime liquido proveniente dalle alghe marine (e che infatti aveva lo stesso odore di quei mucchi di alghe che si formano sul bagnasciuga dopo una mareggiata), ricco di sostanze nutritive e di carbonio. Entrambi i metodi utilizzati sono permessi in agricoltura biologica (non uso sostanze di sintesi o diserbanti, solo stallatico e tanto, tanto olio di gomito).
    Le micorrize si presentano come una polvere nerastra, che deve essere sciolta in acqua: ho immerso per tutta la parte delle radici i pomodori, i peperoni, le melanzane, la lavanda, l'issopo, i tagete, il mirto e le zucchine fino a quando il terreno con le radici (il terriccio del vaso) non era bello zuppo, poi scavavo una buca, bagnavo con copioso concime d'alga, mettevo una manciata di stallatico e inserivo la pianta.
    Il mio scopo, più che aumentare la produttività, è quello di ridurre i consumi d'acqua, e infatti nei prossimi giorni acquisterò e installerò un sistema di irrigazione a goccia.

    Note
    [1] La cenere è un'ottimo concime, ma ha due grossi problemi: è povera di azoto e rende basico il pH del terreno.
    L'azoto è fondamentale perchè "nutre" le parti verdi delle piante, ovvero quelle piante che fanno la fotosintesi (e che fanno crescere le piante):. I fondi di caffè sono ricchissimi di azoto, e mescolati con la cenere aiutano a bilanciare le carenze.
    Il pH è un altro bel problema: moltissime piante viviono bene in pH leggermente acidi, che aiutano le radici ad assorbire i nutrienti. Mescolando cenere (basica) e caffè (acido), il pH si neutralizza e le piante possono crescere bene
    darietto, Lisa77 and Momikk like this.

  2. #2
    Assiduo
    L'avatar di Lisa77
    Località
    Bergamo
    Sesso
    Messaggi
    539
    Discussioni
    14
    Like ricevuti
    104
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Tartarughe in possesso

    1 trachemys scripta scripta
    Altri rettili in possesso

    Nessuno

    Predefinito Re: Il mio orto - anno 2020

    Complimenti per il lavoro e per la spiegazione dettagliata da cui si potrebbe prendere spunto. È il caso di dirlo, chi semina bene raccoglie le verdurine
    Rio likes this.

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di Eurydice
    Località
    Pavia
    Sesso
    Messaggi
    2,780
    Discussioni
    34
    Like ricevuti
    2511
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Il mio orto - anno 2020

    Che bravo! Si vede che hai la pazienza e la meticolosità dell'ortolano! Io quest'anno volevo riprovare con l'orto ma data la situazione mi sa che rimanderò o proverò con qualche pianta semplice tipo zucchine. Grazie x la dritta sulla cenere bilanciata con il caffè. Io in genere come concime uso il compost e vedo che le piante sono rigogliose, tra l'altro ho preso da poco una compostiera, da usare oltre al compost 'cumulo en plain air'
    Rio likes this.
    ...you miss too much these days if you stop to think...
    Tartarugando - Guida all'inserimento immagini tramite IMGUR.COM

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    3,505
    Discussioni
    100
    Like ricevuti
    1806
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    Thh e Thb
    Altri rettili in possesso

    No

    Predefinito Il mio orto - anno 2020

    Io continuo a fallire con la compostiera “ en plein air”... forse troppo in ombra, forse poco umida, forse sbagliati i rapporti tra secco e umido... non lo so, ci provo da due anni ma non decolla. Uso solo terra e sfalci , potature...
    Invece con quella “ domestica” degli scarti di casa va bene.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Rio
    Rio è offline
    Assiduo
    L'avatar di Rio
    Località
    Busto Arsizio
    Sesso
    Messaggi
    709
    Discussioni
    130
    Like ricevuti
    340
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo boettgeri

    Predefinito Re: Il mio orto - anno 2020

    Sono passate 3 settimane e i risultati per ora sono positivi!
    Andiamo a vederli

    Orto vicino a casa
    Nell'orto vicino a casa le cose stanno andando bene. Innanzitutto posso dire che la setacciatura che ho fatto a febbraio/marzo mi ha aiutato a ridurre di molto la crescita delle erbacce, rendendomi il lavoro molto più semplice e veloce: impiego un'oretta per strappare principalmente piccole erbacce e convolvolo (che non so come faccia a ritornare ogni anno ). Per il resto noto una bella crescita di tutte le piante, con i primi fiori e i primi frutti che iniziano a spuntare su alcune

    Fila centrale

    Nella fila centrale i miei pomodori innestati sono cresciuti molto: i più grandi raggiungono già altezze superiori ai 50 cm! Ho deciso di legarli con un metodo "classico" usando dei pali, in quanto l'idea della corda benchè interessante mi lasciava dei dubbi [1]. Ho deciso comunque di legare un pomodoro con la corda, e due con una rete. L'idea della rete mi è venuta pensando ai rami dei pomodori che vanno un pò dappertutto: se io utilizzo una rete potrò legare i rami alla rete e evitare stress meccanico alla pianta.


    Qualche pomodoro inizia già a fare i fiori, che poi si trasformeranno in frutti


    Qualche giorno dopo la semina ho notato molte formiche nell'orto e ho dato per spacciati i semi di basilico che avevo seminato; ho deciso allora di comprare piantine di basilico da un fiorista vicino a casa e di proseguire con quelle.
    Ma mi sbagliavo, i semi sono germogliati e ora ho un surplus di basilico Quest'anno farò pesto in quantità

    Fila interna

    Nella fila interna tutto prosegue bene. I peperoni crescono, anche se meno rispetto ai pomodori.
    Un peperone ha già iniziato a dare i primi frutti, e ho deciso di legarlo ad un palo per evitare rotture. La cicoria che ho seminato dietro ai peperoni è stata graziata dalle formiche e sta crescendo anche lei: verrà data in pasto alla mia Chicca


    Le insalate crescono senza alcun problema, addirittura senza attacchi delle lumache (le poche che ho trovato le ho date alla mia Chicca )


    Anche le cipolle crescono bene e senza troppi patemi. Ho notato che c'era ancora spazio e ho aggiunto altre 7 cipolle bianche di Brunate. Io non sapevo che a Brunate si coltivassero cipolle, quindi le proverò. Non ho il faro per illuminarle però

    Fila esterna

    Anche nella fila esterna le cose proseguono bene: le mie melanzane stanno crescendo, più in orizzontale che in verticale Però devo dire che sono passate solo tre settimane, quindi ne hanno di tempo per alzarsi


    I piselli sono germogliati e stanno sviluppandosi: domani piazzerò la "ragnatela" per dargli appigli per potersi sviluppare in altezza


    Ho deciso di piantare vicino ai piselli dei nasturzi come coltura di supporto: i nasturzi sono rampicanti come i piselli e si possono sviluppare in altezza sui supporti, e sopratutto dicono tengano lontane formiche e afidi. Cercherò di capire se questa cosa è solo una credenza popolare o è vera


    I peperoni della fila esterna sono i gemelli dei peperoni della fila interna (tranne che per il colore del tagete, qui è arancio ), e crescono come loro.
    Anche i fagioli crescono bene, e ho deciso di piantare un'altra pianta di nasturzi vicino, sperando di tenere lontani formiche e afidi

    Note
    [1] L'idea della corda non mi dispiaceva per nulla: la corda è più flessibile del palo e sopratutto occupa meno spazio, dandomi la possibilità di tirare più corde. Però ho paura della tenuta meccanica: non vorrei che il vento la pieghi così tanto da spezzare il pomodoro.
    Ho deciso allora di fare un test su un pomodoro, e di vedere come va.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Momikk Visualizza Messaggio
    Io continuo a fallire con la compostiera “ en plein air”... forse troppo in ombra, forse poco umida, forse sbagliati i rapporti tra secco e umido... non lo so, ci provo da due anni ma non decolla. Uso solo terra e sfalci , potature...
    Invece con quella “ domestica” degli scarti di casa va bene.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Ciao! Secondo me con gli sfalci è dura: la cellulosa delle piante è difficilmente attaccabile dai batteri e rischi che si abbia un compostaggio minimo.
    Prova a mescolare gli sfalci con i resti alimentari, e prova ad aggiungere i lombrichi (li puoi catturare nel terreno quando piove), vedrai che la cosa migliorerà.
    Lisa77 likes this.

  6. #6
    Appassionato
    L'avatar di maso67
    Località
    torino
    Sesso
    Messaggi
    306
    Discussioni
    19
    Like ricevuti
    187
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    varie

    Predefinito Re: Il mio orto - anno 2020

    Il convolvolo dallo alle tarta, ne vanno ghiotte.
    Rio likes this.

  7. #7
    Rio
    Rio è offline
    Assiduo
    L'avatar di Rio
    Località
    Busto Arsizio
    Sesso
    Messaggi
    709
    Discussioni
    130
    Like ricevuti
    340
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo boettgeri

    Predefinito Re: Il mio orto - anno 2020

    Citazione Originariamente Scritto da maso67 Visualizza Messaggio
    Il convolvolo dallo alle tarta, ne vanno ghiotte.
    Grazie! Era una cosa che non sapevo.
    Ieri mi sono dimenticato di inserire le foto del secondo orto, eccole!

    Orto dietro casa
    L'orto dietro casa è finalmente terminato, e c'è solo da aspettare la fioritura dei vari arbusti

    Giardino fiorito

    Nel giardino fiorito le cose vanno bene: i miei gladioli sono finalmente germogliati e porteranno colore (e farfalle) nell'orto


    E anche gli altri fiori sembrano attecchire bene. Purtroppo una piantina di alisso è più morta che viva, spero fortemente nel miracolo ma la vedo molto grigia


    Le fragole invece stanno vivendo un boom non indifferente: molte di loro stanno producendo moltissimi fiori, e tante hanno già i primi frutti verdi. Se non succederanno disastri, avrò un ottimo raccolto

    Parte centrale

    La parte centrale con le zucchine prosegue bene: 6 piante stanno crescendo alla grande, mentre due sembrano un pò debolucce. Punto comunque a farle riprendere, così da avere una resa del 100%. Seminandole in uno spazio aperto con i muri lontani ho notato che non ci sono stati attacchi da parte delle lumache
    Ho deciso poi di creare delle conchette di terra attorno ad ogni piantina, con lo scopo di evitare perdite d'acqua durante l'irrigazione: l'acqua rimarrà solo vicino alle radici delle zucchine e non si spanderà per il terreno attorno, permettendomi di risparmiare la preziosa H2O.

    Fondo

    Sul fondo ho deciso di piantare della lavanda (tutta micorrizzata), una pianta di salvia rubra (che è una salvia che fa i fiori di un bel rosso sgargiante) e una pianta di santoreggia, anch'esse micorrizzate. Sono tutte piante molto rustiche, che necessitano di poca cura (e di poche innaffiature) e che sono un'ottima fonte di cibo per gli insetti benefici (coccinelle, api, farfalle, insetti pronubi vari...) e sopratutto non creano loro problemi, in quanto pratico un'agricoltura completamente naturale, senza usare sostanze di sintesi come i famigerati neonicotinoidi [1].
    Mentre mettevo a posto un vaso ho recuperato dei "rametti" di una pianta grassa (di cui non conosco il nome, quindi chiedo aiuto a @eurydice) e li ho piantati sul bordo dell'orto: se crescono daranno comunque un supporto positivo

    Note
    [1] I neonicotinoidi sono pesticidi "moderni" creati negli anni 2000 che colpiscono fortemente api e altri insetti impollinatori (come i bombi). Essi non uccidono subito gli insetti pronubi ma colpiscono il loro cervello, facendo perdere loro il senso dell'orientamento. Sono una vera e propria sciagura per le arnie, poichè riducono l'approvvigionamento di cibo dell'intero sciame e sopratutto rimangono nel miele, avvelenando le piccole api.
    In più sono sistemici: non agiscono per contatto, ma rimangono all'interno della pianta, nei fiori e nelle foglie. Quindi se per caso vengono spruzzati su un ciliegio, c'è il rischio di avvelenare migliaia di api
    darietto and Momikk like this.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •