Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree1Likes
  • 1 Post By gibo

Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

Discussione sull'argomento Scheda Dieta Sternotherus Odoratus contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ormai è quasi un mese che faccio seguire questa dieta alle mie due baby di S.Odoratus, una di 2,7cm di ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di andrea13
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    315
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    137
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 Sternotherus Odoratus

    Predefinito Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Ormai è quasi un mese che faccio seguire questa dieta alle mie due baby di S.Odoratus, una di 2,7cm di lunghezza per 6gr di peso e l'altra 2,9cm per 7gr.





    Secondo voi dovrei integrare la dieta con qualcosa in più? Aumentare le dosi di qualche alimento e diminuirle di un altro? Specifico che a parte le tarme della farina che sono vive, i gamberetti e i Latterini sono cibo congelato.

    Ieri ho acquistato anche un blister congelato di un mix di larve di zanzara (rosse, bianche e nere) e artemia salina, ma mi sono accorto scongelandole, che rimane come una poltiglia quasi impossibile da dare!

    Grazie!!

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,603
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1814
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    ciao, a parere mio, in linea di massima la dieta va bene, va considerato che mangiano anche piante (lenticchia e pistia).
    potresti forse calare un po' la frequenza di somministrazione delle tarme, che sono leggermente grasse, preferendo somministrarle quando mutano in crisalidi (dalle tabelle pare che cali la loro % di grassi), e sostituendole parzialmente con lombrichi vivi che, assieme alle limacce (che però non credo trovi in commercio), sono ricchi di calcio.
    lascerei perdere chironomus congelato e c., e piuttosto se vuoi variare ulteriormente proverei qualche volta ad acquistare, al posto delle tarme, dei grilli o delle blatte (io in estate do cavallette, grilli e locuste ma presi nel mio giardino).
    ricorda che vanno alimentate con moderazione e che uno degli errori più tipici è la sovralimentazione, specie se non effettueranno il letargo potendosi alimentare 12 mesi all'anno
    pollon77 likes this.

  3. #3
    Appassionato
    L'avatar di andrea13
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    315
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    137
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Si, in effetti ho dimenticato di dire che mangiano molto volentieri le piante che ho inserito.
    Inoltre confermi quello che pensavo anche io, cioè che le tarme sono un cibo grasso è pieno di chitina, quindi da ora in poi finché non trovo qualche altro tipo di cibo vivo le tarme le do una volta a settimana.
    Inoltre il cibo vivo devo vedere se riesco a trovarlo in vendita sfuso, perché non ho la possibilità di riempire il frigo o le stanze di blatte, grilli, lombrichi o lumache che poi non verrebbero mangiati nell'arco di 2/3 settimane (caccerebbero me e le tartarughe senza pensarci un attimo!)

    Riguarda alla sovralimentazione, cerco di dargli da mangiare dosi che possano mangiare in pochi minuti, grandi più o meno come la loro testa.
    Comunque una volta a settimana le faccio stare a digiuno, anche se in realtà a digiuno non stanno, perché mangiano tutto quello che trovano!

    A che età dovrei cominciare a distribuire meno cibo, calcolando che non so quanti mesi hanno?

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,603
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1814
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    personalmente a 6 mesi sono passato a 3 pasti settimanali, a 1 anno a 2 pasti settimanali scendendo ad 1 solo quando le tengo nel periodo estivo all'aperto dentro un piccolo laghetto o vasconi esterni, dove probabilmente possono procurarsi un po' di cibo da sè (piante, gambusie, insetti o larve cadute in acqua)

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di andrea13
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    315
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    137
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Già a 6 mesi hai dimezzato i pasti settimanali?

    Come faccio a capire più o meno quanti mesi hanno?

  6. #6
    Appassionato
    L'avatar di Mattia murgia
    Località
    Varazze
    Sesso
    Messaggi
    243
    Discussioni
    38
    Like ricevuti
    30
    Data Registrazione
    Jul 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 trachemys scripta troostii 0.0.2 sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Non penso si possa,le mie hanno 3 mesi ma una é quasi il doppio dell'altra pur essendo cresciute insieme

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di andrea13
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    315
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    137
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 Sternotherus Odoratus

    Predefinito Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Ho una domanda riguardo l'alimentazione. Come già detto in un altro thread ho cominciato ad alimentare le mie due odoratus a giorni alterni.
    Visto che è consigliato lasciare osso di seppia a disposizione delle tartarughe, io fin da quando le ho prese le ho sempre dato circa due volte a settimana osso di seppia in pezzi, più precisamente questo:



    Ho pensato che essendo piccole non sarebbero riuscite a mangiarlo un pezzo intero!

    Comunque quello che volevo sapere era la frequenza di somministrazione di questo alimento, visto che ogni volta che lo metto in vasca viene subito mangiato tutto. Non vorrei rischiare di creare più problemi che benefici!

  8. #8
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,603
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1814
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Non credo l'osso di seppia possa creare problemi, tanto che si consiglia di lasciarlo sempre disponibile. Comunque terminato quel prodotto io opterei per i classici ossi interi, io ho fatto scorta in fiera di ossi di seppia extralarge (probabilmente da grossi calamari o totani) - in fiera sono molto convenienti - e ne metto in vasca una meta' finche' non e' stato mangiato completamente.

  9. #9
    Appassionato
    L'avatar di andrea13
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    315
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    137
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.2 Sternotherus Odoratus

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    Hai pienamente ragione, ma comprai tutto online almeno un mese prima di acquistare le tartarughe e ancora dovevo informarmi bene su tutto. Comunque leggevo su qualche scheda che l'osso di seppia intero oltre a essere una fonte ricca di calcio, ha anche il beneficio di evitare la deformazione del muso della tartaruga, magari voi potrete essere più precisi sull'argomento!

    A questo punto appena vedo che l'osso di seppia finisce lo reinserisco subito!

  10. #10
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    3,603
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    1814
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus odoratus 2.2 Sternotherus carinatus
    Altri rettili in possesso

    ho posseduto: Bufo alvarius Pleurodeles Waltl

    Predefinito Re: Scheda Dieta Sternotherus Odoratus

    forse intendi le malformazioni della ranfoteca come il "becco a pappagallo" per cui viene suggerito l'osso di seppia per la sua durezza ed abrasività... anche se personalmente non ho mai sentito associata questa malformazione a specie acquatiche.
    certamente è un integratore di calcio, che comunque già dovrebbe venire acquisito dai latterini interi (scheletro), altri alimenti ricchi di calcio sono i lombrichi e le limacce

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •