Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 4 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima
Risultati da 46 a 60 di 85
Like Tree34Likes

Malaclemys terrapin macrospilota

Discussione sull'argomento Malaclemys terrapin macrospilota contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Originariamente Scritto da JcDenton Paolo, stai iniziando ad andare molto vicino alla denuncia con certe affermazioni. Su 50 Pelodiscus nate ...

  1. #46
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da JcDenton Visualizza Messaggio
    Paolo, stai iniziando ad andare molto vicino alla denuncia con certe affermazioni.
    Su 50 Pelodiscus nate dalle mie, quella di Zine è l'unica che si è ammalata, la stessa cosa non si può dire per quelle che vendono in negozio. E Zine sa bene che era in salute. Si è ammalata dopo quasi 4 mesi dalla nascita, non è colpa di Zine, ma ci sono stati degli errori grossolani.
    Veramente di cattivo gusto cercare di speculare su una cosa simile che sai bene non c'entra nulla con le mie tartarughe e con l'allevamento di Zine e spero che Zine interverrà per farti presente questa cosa. Tra l'altro è abbastanza improbabile che Asus e Maxtor siano consanguinei. Hai la certezza che le Malaclemys che hai preso tu non siano nate da consanguinei dato che provengono dalla stessa persona?

    Per l'evasione fiscale, sotto i 5000€ si tratta di guadagni occasionali non soggetti quindi a dichiarazione dei redditi e non devo dar conto di certo a te...

    Le tue affermazioni in forum di allevatori amatoriali, comunque seri ed appassionati sono davvero allucinanti. Che ci stai a fare ancora qua? La prima cosa che vien detta ai neofiti quando cercano tartarughe è di rivolgersi ad allevatori privati e non a negozianti, chissà come mai.
    I fantasmi della riproduzione, come li chiami tu, sono praticamente il 97% degli appassionati che danno l'anima per riprodurre animali. Mi viene anche a me il dubbio che il tuo sia solo un alibi perché non hai le condizioni adatte ad una riproduzione.

    Intanto con te smetto di parlare, perché davvero è inutile.
    Spero tu abbia l'umiltà di chiedermi scusa per certe affermazioni infamanti e gratuite, perché sai anche tu che sono senza fondamento.
    Davvero non ci posso credere....

    Coda di paglia? Come al solito non riesci a distinguere quando si passa da una situazione particolare, la pelodiscus di Zine, a una situazione generale, la regolamentazione degli allevatori amatoriali.

    E, piuttosto che fare lo sforzo di capire, ti offendi.

    Fa niente e ben ti sta, posto che le tue punzecchiature in questo post non dovrebbero esserci per nulla.


    Se non vuoi parlarmi più non posso far altro che esserne lieto.

  2. #47
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    [QUOTE=Koizaku;44542][Quote] Al di la dell'evasione fiscale, senza un documento di acquisto può diventare molto spiacevole spiegare come mai si è in possesso del tal animale.

    Vediamo, che tipo di evasione fiscale c'è????????? Sai vorrei essere illuminato da te, perchè vorrei aprire un allevamento pure io
    Semplicissimo.

    Intanto il discorso dei 5.000,00 € è completamente sbagliato.

    Quello è esclusivamente il limite sotto il quale non si applica l'obbligo di iscrizione alla gestione separata INPS e nulla centra con i redditi.

    Ecco qui i casi di esclusione

    Nome: Unico+PF1+2011+istruzioni+agg 4.jpg
Visite: 297
Dimensione: 86.6 KB

    In realtà
    Chi è obbligato a presentare la dichiarazione?
    Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione dei redditi i contribuenti che:
    1 hanno conseguito redditi nell’anno 2010 e non rientrano nei casi di esonero elencati nelle precedenti tabelle;
    2 sono obbligati alla tenuta delle scritture contabili (come, in genere, i titolari di partita IVA), anche nel caso in cui non abbiano
    conseguito alcun reddito.


    E qui stiamo parlando di reddito da allevamento o commerciale.


    Segnatamente di 01.49.9 Allevamento di altri animali nca


    Prima che salti su il solito "furbo", non ditemi che sono cessioni gratuite. Potrebbero anche esserlo, ma lasciare all'Ufficio la facoltà di fare un Accertamento Sintetico mi sembra un rischio da evitare assolutamente, quindi attenzione all'insieme dei vostri redditi e delle vostre spese annue, che devono essere congruenti.

    E questo al di la del rischio di essere controllati in Fiera o su internet.


    Se, per esempio, dichiarate 20.000€ l'anno di redditi complessivi e poi avete un affitto di 12.000, un'auto da più di 25.000€ e avete acquistato, che so, un televisore e un bell'acquario da 1.000 L spendendo 2.000€ non vorrei proprio essere al vostro posto, perchè l'Ufficio sosterrà che avete guadagnato in realtà 12.000 + 4.000 di auto + 2.000 di TV + 2.000 di acquario + 6.000 per spese generali (vitto, alloggio ecc ecc.) e v troverete sul tavolo un bell'accertamento per 6.000€.

    Bello vero? E' nel decreto di agosto 2011. Ma c'era anche prima in forma leggermente differente, servivano due anni su 5 non congruenti, ora ne basta uno.

    Ovviamente se l'ufficio può dimostrare che avete partecipato a tutte le principali mostre di settore e che sostenete spese ingenti relative all'allevamento vi ritroverete anche con una bella presunzione di attività commerciale e omessa denuncia.


    La cosa che suggerisco per tutti è quindi quella di aprire una bella posizione IVA con codice 01.49.9 Allevamento di altri animali nca e gestire in via ordinaria spese ed entrate.

    Tra l'altro, in caso di perdita, la detrarrete dal resto dei vostri redditi.

    Per quanto riguarda gli altri adempimenti, a seconda della Regione e del Comune in cui vi trovate la Asl di competenza darà delle disposizioni da seguire sul mantenimento degli animali e vi farà tenere un registro di carico e scarico dove segnare acquisti, nascite, decessi e vendite, che sarà periodicamente controllato dalla Asl stessa.

    La Asl provvederà, di solito con cadenza annuale, al controllo dell'allevamento e della documentazione.

    A seconda del Comune cambierà la tassa di concessione. In linea di massima parliamo di importi tra i 56 e i 178€ l'anno.

    Se le specie allevate rientrano nella normativa CITES dovrete avere anche un registro vidimato dal locale Ufficio, con le stesse funzioni di quello della ASL e dovrete provvedere nei termini a tutte le comunicazioni di variazione preiviste.


    L'altra cosa che sarebbe fondamentale, a mio parere e per evitare di finire come gli allevatori di Cani e Gatti, sarebbe quello di stabilire a livello di Associazioni di Allevatori, i protocolli per ogni singola specie e procedere, come allevatori amatoriali aderenti all'associazione, a predisporre i Pedigree, magari già con l'indicazione del DNA dell'esemplare.

    Una soluzione del genere metterebbe tutti al riparo da ipotesi surreali degli uffici di controllo e permetterebbe di garantire veramente un allevamento di qualità.

    Ora ognuno fa come più gli aggrada e nessuno controlla o verifica.

    Finchè è troppo tardi.

    Dimenticavo. Sarà necessario iscriversi alla CCIAA e aprire una posizione previdenziale coerente con il regime scelto.
    Ultima modifica di pminotti; 02-11-2011 alle 10:54

  3. #48
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Ad ogni modo, senza posizione iva in caso di cessione suggerirei di emettere delle ricevute ex art. 5 DPR 633/72 con bollo di 2,5€ indicando i dati del cedente e del cessionario e gli animali ceduti.

    Tali documenti, opportunamente numerati, possono contribuire a difendersi in caso di ingiuste pretese dell'Ufficio.

    Ovvio che se ho 4 cessioni nel corso dell'anno siamo nella fattispecie della cessione tra privati.

    Se incomincio ad averne 50 la faccenda può essere un po' più critica e si finirà sicuramente in Commissione Tributaria Provinciale, confidando nel buon umore dei giudici tributari.

    Per le cessioni CITES, con la posizione IVA si avrebbe invece l'indubbio vantaggio di saltare il nulla osta della commissione, anche se la normativa sulla cessione degli esemplari non di prima generazione crea altri problemi.
    Ultima modifica di pminotti; 02-11-2011 alle 11:04

  4. #49
    Contributor Mod
    L'avatar di fbolzicco
    Località
    Portogruaro VE/ Los Angeles CA
    Sesso
    Messaggi
    5,154
    Discussioni
    325
    Like ricevuti
    1369
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da pminotti Visualizza Messaggio
    Visto com'è finita con una certa Pelodiscus, fossi in te eviterei commenti del genere, dato che non mi sembra che sia finita meglio di un paio di Malaclemys di provenienza commerciale.

    Se mai queste ultime si sono dimostrate più robuste resistendo un paio di settimane.

    E non provare a dare la colpa a Zine, che al massimo sta dando retta a troppe campane dimenticando, ogni tanto, quello che sa fare benissimo.

    Sono anni che acquisto tartarughe sia in negozi, sia alle fiere e da allevatori privati e, posso garantirtelo, la mia personale esperienza riguardo alla mortalità non è affatto a favore di questi ultimi.


    Le motivazioni sono semplicissime.

    Assoluta mancanza di attenzione per i rapporti tra consanguinei, esemplari troppo piccoli venduti alle fiere, protocolli di allevamento non controllati, nessuna responsabilità commerciale o garanzia, prezzi assolutamente non concorrenziali.


    E molto ci sarebbe da dire anche sulle formalità fiscali seguite e sulla documentazione rilasciata.

    Al di la dell'evasione fiscale, senza un documento di acquisto può diventare molto spiacevole spiegare come mai si è in possesso del tal animale.

    E vogliamo parlare dei controlli veterinari?

    Obbligatori per i commercianti ma non per questi "fantasmi della riproduzione"?

    Quanti di questi signori controllano che i loro esemplari non siano portatori di salmonella?

    Fondamentalmente, l'unico motivo per ricorrere ai cosiddetti allevatori amatoriali è la ricerca di specie rare, ma con la consapevolezza che all'origine abbiamo esemplari WC.

    Anche con i grandi allevamenti, ma almeno li è diluito su migliaia di esemplari.
    questa è una delle porcherie più ignoranti che abbia mai sentito, ma pensi che nel allevamenti si facciano problemi sulla consanguineità dei riproduttori? pensi che un cucciolo che si ammala (perchè capita) venga curato? pensi che i protocolli di allevamento siano uguali per tutti gli animali, e per tutte le specie? ma che cavolo stai dicendo?
    meno male caro Paolo che esistono gli allevatori amatoriali, che riempiono costantemente di animali CB il mercato, che non necessità (o comunque in misura molto inferiore) più quindi di ricorrere ad animali wild come si faceva fino a qualche anno fa.

    basti pensare alle pogona, fino a qualche anno fa si importavano indiscriminatamente, ora grazie a tutti gli animali che ogni anno nascono da allevatori privati l'importazione non è più necessaria.

    fidati che gli esemplari di allevamento muoiono, e in misura molto maggiore, solo che muoiono direttamente li perchè molto spesso non è conveniente curarli

  5. #50
    Contributor Mod
    L'avatar di fbolzicco
    Località
    Portogruaro VE/ Los Angeles CA
    Sesso
    Messaggi
    5,154
    Discussioni
    325
    Like ricevuti
    1369
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri

    Predefinito

    P.s. lascerei stare il caso della pelodiscus di Zine, è proprio un caso limite e soprattutto è un amico a cui non risparmierei la gentilezza di lasciarlo fuori da certi discorsi
    Guida inserimento Foto

    aiutaci a diventare grandi! condividi la pagina https://www.facebook.com/Tartarugando

  6. #51
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da pminotti Visualizza Messaggio
    Visto com'è finita con una certa Pelodiscus, fossi in te eviterei commenti del genere, dato che non mi sembra che sia finita meglio di un paio di Malaclemys di provenienza commerciale.

    Se mai queste ultime si sono dimostrate più robuste resistendo un paio di settimane.

    E non provare a dare la colpa a Zine, che al massimo sta dando retta a troppe campane dimenticando, ogni tanto, quello che sa fare benissimo.

    Sono anni che acquisto tartarughe sia in negozi, sia alle fiere e da allevatori privati e, posso garantirtelo, la mia personale esperienza riguardo alla mortalità non è affatto a favore di questi ultimi.


    Le motivazioni sono semplicissime.

    Assoluta mancanza di attenzione per i rapporti tra consanguinei, esemplari troppo piccoli venduti alle fiere, protocolli di allevamento non controllati, nessuna responsabilità commerciale o garanzia, prezzi assolutamente non concorrenziali.

    E molto ci sarebbe da dire anche sulle formalità fiscali seguite e sulla documentazione rilasciata.

    Al di la dell'evasione fiscale, senza un documento di acquisto può diventare molto spiacevole spiegare come mai si è in possesso del tal animale.

    E vogliamo parlare dei controlli veterinari?

    Obbligatori per i commercianti ma non per questi "fantasmi della riproduzione"?

    Quanti di questi signori controllano che i loro esemplari non siano portatori di salmonella?

    Fondamentalmente, l'unico motivo per ricorrere ai cosiddetti allevatori amatoriali è la ricerca di specie rare, ma con la consapevolezza che all'origine abbiamo esemplari WC.

    Anche con i grandi allevamenti, ma almeno li è diluito su migliaia di esemplari.
    Oltre a quanto sottolineato da Fabio, aggiungo che far riferimento all'episodio della piccola Pelodiscus di Zine nata a Jcdenton per portare avanti le proprie tesi, non è senz'altro il modo migliore per portare avanti una discussione in modo corretto, senza essere faziosi e polemici.

    Per questo motivo, ritengo necessario dare una ammonizione per questo messaggio.

    In aggiunta, non condivido affatto quanto detto sugli allevatori amatoriali. Un allevatore amatoriale, come può essere Jcdenton visto che è stato chiamato in causa, ha a cura la sorte dei propri animali, perchè fa questo tipo di attività per amore degli stessi e per soddisfazione personale, non di certo per fini di lucro.

    Un allevatore amatoriale animato da buoni principi, quando cede i propri animali, si pone sempre delle domande sull'affidabilità delle persone a cui intende cederli, cosa che non fa di certo un commerciante o una farm.

    Oltre al discorso delle eventuali cure, eccetera eccetera.

    Su questo forum, i cui principi ispiratori ci portano ad avere particolarmente a cuore il destino e il benessere delle nostre tartarughe, non potranno mai passare certe teorie sugli allevatori amatoriali che, personalmente, ritengo anni luce lontane da quelle degli appassionati che frequentano questo sito.

  7. #52
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da fbolzicco Visualizza Messaggio
    questa è una delle porcherie più ignoranti che abbia mai sentito, ma pensi che nel allevamenti si facciano problemi sulla consanguineità dei riproduttori? pensi che un cucciolo che si ammala (perchè capita) venga curato? pensi che i protocolli di allevamento siano uguali per tutti gli animali, e per tutte le specie? ma che cavolo stai dicendo?
    meno male caro Paolo che esistono gli allevatori amatoriali, che riempiono costantemente di animali CB il mercato, che non necessità (o comunque in misura molto inferiore) più quindi di ricorrere ad animali wild come si faceva fino a qualche anno fa.

    basti pensare alle pogona, fino a qualche anno fa si importavano indiscriminatamente, ora grazie a tutti gli animali che ogni anno nascono da allevatori privati l'importazione non è più necessaria.

    fidati che gli esemplari di allevamento muoiono, e in misura molto maggiore, solo che muoiono direttamente li perchè molto spesso non è conveniente curarli


    Perdonami, ma come al solito parliamo di cose differenti.


    Che gli esemplari muoiano finchè sono nelle mani dell'allevatore è un problema suo, non dell'acquirente.


    La differenza tra l'allevatore amatoriale e il commerciante è che quest'ultimo è soggetto a controlli sanitari obbligatori e a fornire la garanzia sul prodotto. Che sia un televisore o un animale poco cambia.

    Quindi l'animale malato deve essere sostituito per legge secondo le condizioni contrattuali.


    Con l'allevatore amatoriale, al massimo ricevi delle scuse.


    E cerchiamo di restare alle tartarughe acquatiche, posto che degli altri PET non mi occupo.

    Negli allevamenti USA e Cinesi dove allevano migliaia di esemplari dubito che qualsiasi persona sensata che lavora con animali possa fare l'errore di non evitare accoppiamenti di consanguinei. Per il semplice motivo che li paga di persona perdendo un prodotto.

    Ti rimando a quello che ho scritto prima sui protocolli di allevamento.

    Se volete fare una cosa seria la un paio di idee potete trovarle.



    A proposito e per la moderazione, a che titolo JCDenton può venire a fare punzecchiature su un post di allevamento con argomenti che nulla centrano con lo stesso?


    Io rispondo a tutti e sempre, ma probabilmente gli ultimi 4 interventi andrebbero messi a parte.

  8. #53
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da JcDenton Visualizza Messaggio
    Non scherzare Zine. Per Paolo non si gioca a fare gli allevatori, visto che esistono grandi allevamenti secondo lui più affidabili degli allevatori privati...

    Bei messaggi che fai passare, Paolo. Senza poi neanche motivarli.

    Ps: i francobolli ti aspettano
    Citazione Originariamente Scritto da fbolzicco Visualizza Messaggio
    P.s. lascerei stare il caso della pelodiscus di Zine, è proprio un caso limite e soprattutto è un amico a cui non risparmierei la gentilezza di lasciarlo fuori da certi discorsi
    Citazione Originariamente Scritto da rughis Visualizza Messaggio
    Oltre a quanto sottolineato da Fabio, aggiungo che far riferimento all'episodio della piccola Pelodiscus di Zine nata a Jcdenton per portare avanti le proprie tesi, non è senz'altro il modo migliore per portare avanti una discussione in modo corretto, senza essere faziosi e polemici.

    Per questo motivo, ritengo necessario dare una ammonizione per questo messaggio.

    In aggiunta, non condivido affatto quanto detto sugli allevatori amatoriali. Un allevatore amatoriale, come può essere Jcdenton visto che è stato chiamato in causa, ha a cura la sorte dei propri animali, perchè fa questo tipo di attività per amore degli stessi e per soddisfazione personale, non di certo per fini di lucro.

    Un allevatore amatoriale animato da buoni principi, quando cede i propri animali, si pone sempre delle domande sull'affidabilità delle persone a cui intende cederli, cosa che non fa di certo un commerciante o un allevatore professionale.

    Oltre al discorso delle eventuali cure, eccetera eccetera.

    Su questo forum, i cui principi ispiratori ci portano ad avere particolarmente a cuore il destino e il benessere delle nostre tartarughe, non potranno mai passare certe teorie sugli allevatori amatoriali che, personalmente, ritengo anni luce lontane da quelle degli appassionati che frequentano questo sito.


    Come potete vedere, Jc Denton si è tirato da solo in ballo, assolutamente a sproposito e con i soliti modi offensivi (vedi francobolli).

    Se poi riceve le risposte che merita che non si lamenti.

  9. #54
    Appassionato
    L'avatar di JcDenton
    Località
    Cosenza
    Sesso
    Messaggi
    229
    Discussioni
    37
    Like ricevuti
    209
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    1.2.1 Pelodiscus sinensis 1.0.0 Chelodina longicollis 1.0.3 Sternotherus odoratus 1.0.1 Emys orbicularis 0.0.1 Testudo hermanni hermanni 1.1.0 Stigmochelys pardalis
    Altri rettili in possesso

    2.2.5 Eublepharis macularius 2.2.0 Lampropeltis triangulum hondurensis 1.0.0 Coelognathus radiatus 0.1.0 Rhacodactylus ciliatus 1.1.0 Gekko vittatus 1.1.0 Gekko gecko 1.0.0 Nephrurus milii 1.1.0 Emidactylus triedrus

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da pminotti Visualizza Messaggio
    Coda di paglia? Come al solito non riesci a distinguere quando si passa da una situazione particolare, la pelodiscus di Zine, a una situazione generale, la regolamentazione degli allevatori amatoriali.

    E, piuttosto che fare lo sforzo di capire, ti offendi.

    Fa niente e ben ti sta, posto che le tue punzecchiature in questo post non dovrebbero esserci per nulla.


    Se non vuoi parlarmi più non posso far altro che esserne lieto.
    Coda di paglia??? Non è che hai detto c'è stato qualcuno a cui è morta una tartaruga. Hai detto tu non dovresti parlare vista la fine della tartaruga di Zine. Ho distinto benissimo le due cose rispondendoti a tono sulla prima e poi sulla condizione generale degli allevamenti amatoriali.
    Non puoi dire scemenze dirette e poi cambiare il tutto dicendo che sono io che non capisco.

    Poi, sentiamo, con cosa avvalori la tua tesi degli accoppiamenti rischiosi tra consanguinei? Per fissare i morph di gechi, sauri e serpenti, è una vita che si accoppiano tra parenti e questo non ha la benché minima influenza sugli animali. Dopo una decina di generazioni, se non si rinsangua, pare che ci sia l'insorgere di qualche problema.
    Forse avrai dimenticato che per ottenere i CITES per le Testudo hermanni hermanni, si è costretto ad avere animali con il DNA riconducibile sempre ai capostipiti dell'allevamento? Allora con quelle come facciamo?

    Sul discorso cessioni, ne ho vendute diverse, ma la maggior parte le ho regalate ad amici. Se vuoi ti dico anche a chi le ho regalate, tanto sono tutti presenti sui vari forum . Anche le persone che le hanno acquistate sono presenti sui vari forum, se vuoi farti i conti di quante ne ho vendute. Non ho proprio niente da nascondere. Se volevo far soldi riproducendo animali, avrei allevato morph di Python regius o altri animali ricercati e costosi, non Pelodiscus e di certo non mi facevo problemi su chi comprava gli animali, l'importante era far soldi.
    Non mi pare questo il caso, che dici?

    Il punto è un altro, che per difenderti sai solo insultare e cerchi di travisare completamente la realtà cercando di aggiustarti le cose a modo tuo. .
    Ultima modifica di JcDenton; 02-11-2011 alle 12:30
    gianlu.figus likes this.

  10. #55
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Se uno cede ad altri animali in cambio di un corrispettivo, secondo me ha l'obbligo di fornire un animale sano e senza tare genetiche.


    In questo momento ne i commercianti ne gli allevatori amatoriali sono in grado di dare completa garanzia.


    I commercianti però devono dare le garanzie di legge.


    D'altra parte è anche una bella pretesa quella di decidere a chi dare o meno gli animali.


    In questo momento i commercianti non possono vendere animali a soggetti minorenni, ma finchè non ci saranno provvedimenti legislativi, chiunque potrà acquistare ciò che crede, nel rispetto della legge.


    Abbiamo quindi dei soggetti che sono sottoposti a delle regole, certamente insufficienti, e altri che sono completamente non regolamentati.


    Il problema non è scegliere chi può avere l'animale, ma insegnare a chi vuole l'animale come va tenuto.


    Per questo motivo non mi sembra, anche per esperienze personali, che sia più sicuro comprare un animale da un soggetto non commerciale.


    E, attenzione, sono dati oggettivi:

    1 Mancanza di garanzia.
    2 Mancanza di controllo sanitario obbligatorio.
    3 Spesso, cessioni fiscalmente non corrette.


    In più c'è il problema non secondario per tutte le specie CITES del nullaosta per le cessioni tra privati.

  11. #56
    Appassionato
    L'avatar di JcDenton
    Località
    Cosenza
    Sesso
    Messaggi
    229
    Discussioni
    37
    Like ricevuti
    209
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    1.2.1 Pelodiscus sinensis 1.0.0 Chelodina longicollis 1.0.3 Sternotherus odoratus 1.0.1 Emys orbicularis 0.0.1 Testudo hermanni hermanni 1.1.0 Stigmochelys pardalis
    Altri rettili in possesso

    2.2.5 Eublepharis macularius 2.2.0 Lampropeltis triangulum hondurensis 1.0.0 Coelognathus radiatus 0.1.0 Rhacodactylus ciliatus 1.1.0 Gekko vittatus 1.1.0 Gekko gecko 1.0.0 Nephrurus milii 1.1.0 Emidactylus triedrus

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Non credo sia offensiva una battuta simile, avrai forse tu la coda di paglia se te la prendi così a male.
    Sei tu quello che spara scemenze e insulta e le discussioni sono sotto gli occhi di tutti, non sto mica inventando niente.

  12. #57
    Appassionato
    L'avatar di JcDenton
    Località
    Cosenza
    Sesso
    Messaggi
    229
    Discussioni
    37
    Like ricevuti
    209
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    1.2.1 Pelodiscus sinensis 1.0.0 Chelodina longicollis 1.0.3 Sternotherus odoratus 1.0.1 Emys orbicularis 0.0.1 Testudo hermanni hermanni 1.1.0 Stigmochelys pardalis
    Altri rettili in possesso

    2.2.5 Eublepharis macularius 2.2.0 Lampropeltis triangulum hondurensis 1.0.0 Coelognathus radiatus 0.1.0 Rhacodactylus ciliatus 1.1.0 Gekko vittatus 1.1.0 Gekko gecko 1.0.0 Nephrurus milii 1.1.0 Emidactylus triedrus

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Cosa c'entrano adesso i nullaosta della Cites per animali di libera vendita?
    I commercianti danno garanzie? E che garanzie danno? Entri nei negozi e trovi A. horsfieldii e S. pardalis insieme e spesso documenti confusi e soggetti ad equivoci. Vedi Trachemys, Ocadia, Pelodiscus, Apaolone tutte nella stessa vasca e con un dito d'acqua. Porti a casa gli animali e quando ti va bene, campano un paio di settimane nella maggior parte dei casi, se no muoiono già dopo un paio di giorni.
    I commercianti danno informazioni? Allevale qui dentro (vaschetta con la palma) e gamberetti secchi e non avrai problemi. Alla faccia delle informazioni.
    Danno garanzie sanitarie?
    Penso che do più garanzie io, che il mio veterinario vede le tartarughe nascere e le vede prima che vengano cedute. E anche in questo caso sono in tanti a poterlo confermare, se poi vuoi ti mostro le ricevute delle visite veterinarie

    Tare genetiche? Quando affermi certe cose sulle riproduzioni di rettili in consanguineità si vede che non sai nemmeno di cosa parli.

  13. #58
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da JcDenton Visualizza Messaggio
    Coda di paglia??? Non è che hai detto c'è stato qualcuno a cui è morta una tartaruga. Hai detto tu non dovresti parlare vista la fine della tartaruga di Zine. Ho distinto benissimo le due cose rispondendoti a tono sulla prima e poi sulla condizione generale degli allevamenti amatoriali.
    Non puoi dire scemenze dirette e poi cambiare il tutto dicendo che sono io che non capisco.

    Poi, sentiamo, con cosa avvalori la tua tesi degli accoppiamenti rischiosi tra consanguinei? Per fissare i morph di gechi, sauri e serpenti, è una vita che si accoppiano tra parenti e questo non ha la benché minima influenza sugli animali. Dopo una decina di generazioni, se non si rinsangua, pare che ci sia l'insorgere di qualche problema.
    Forse avrai dimenticato che per ottenere i CITES per le Testudo hermanni hermanni, si è costretto ad avere animali con il DNA riconducibile sempre ai capostipiti dell'allevamento? Allora con quelle come facciamo?

    Sul discorso cessioni, ne ho vendute diverse, ma la maggior parte le ho regalate ad amici. Se vuoi ti dico anche a chi le ho regalate, tanto sono tutti presenti sui vari forum . Anche le persone che le hanno acquistate sono presenti sui vari forum, se vuoi farti i conti di quante ne ho vendute. Non ho proprio niente da nascondere. Se volevo far soldi riproducendo animali, avrei allevato morph di Python regius o altri animali ricercati e costosi, non Pelodiscus e di certo non mi facevo problemi su chi comprava gli animali, l'importante era far soldi.
    Non mi pare questo il caso, che dici?

    Il punto è un altro, che per difenderti sai solo insultare e cerchi di travisare completamente la realtà cercando di aggiustarti le cose a modo tuo. .



    In primo luogo, perchè sei intervenuto in questo post che è sull'allevamento delle Malaclemys? Giusto per fare polemiche inutili.


    Adesso, venire a dire che acquistare un esemplare da un allevatore amatoriale invece che da un commerciante è più sicuro per l'acquirente non mi sembra proprio sia vero.

    Un acquisto sicuro non deve portare problemi. E ne gli allevatori amatoriali ne i commercianti sono in grado di garantirlo, però i commercianti hanno certi controlli che mancano completamente sugli altri.


    Ribadisco che non ho intenzione di parlare di altri animali, ma affrontare il problema dei consanguinei prima che crei problemi invece di negarlo forse è una soluzione intelligente.

    Per inciso, se qualcuno si ricorda, nel 2007 il mercato era pieno di Grapthemys Kohnii di provenienza tedesca che morivano come mosche proprio per problemi del genere.


    Per la parte fiscale, spero di essere stato chiaro.

    Non ho detto che tu, JC Denton, sei un evasore.

    Ho detto cosa si deve fare per essere in regola e che problemi possono presentarsi.

    E, perdonami, il tuo parametro è sbagliato.

    Tenere i registri è un ottimo sistema per evitare problemi, perchè in caso di accertamento hai della documentazione da esibire.

  14. #59
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Citazione Originariamente Scritto da JcDenton Visualizza Messaggio
    Cosa c'entrano adesso i nullaosta della Cites per animali di libera vendita?
    I commercianti danno garanzie? E che garanzie danno? Entri nei negozi e trovi A. horsfieldii e S. pardalis insieme e spesso documenti confusi e soggetti ad equivoci. Vedi Trachemys, Ocadia, Pelodiscus, Apaolone tutte nella stessa vasca e con un dito d'acqua. Porti a casa gli animali e quando ti va bene, campano un paio di settimane nella maggior parte dei casi, se no muoiono già dopo un paio di giorni.
    I commercianti danno informazioni? Allevale qui dentro (vaschetta con la palma) e gamberetti secchi e non avrai problemi. Alla faccia delle informazioni.
    Danno garanzie sanitarie?
    Penso che do più garanzie io, che il mio veterinario vede le tartarughe nascere e le vede prima che vengano cedute. E anche in questo caso sono in tanti a poterlo confermare, se poi vuoi ti mostro le ricevute delle visite veterinarie

    Tare genetiche? Quando affermi certe cose sulle riproduzioni di rettili in consanguineità si vede che non sai nemmeno di cosa parli.


    Il punto è che uno fa in un modo, un'altro in un altro e non c'è alcuna regolamentazione.

    Se Viridea mi vende delle Emys con lo SCUD gli chiedo i danni e mi risarcisce.

    E tu? Boh, magari si magari no.

    Rilasci documenti normalmente quando cedi? Dai indicazioni scritte sulle malattie, sulle cure ecc ecc.?


    Il commerciante, se ti da un esemplare malato, deve riprenderselo o risarcire. tu no o, perlomeno, solo dopo una lunga trafila legale.


    Quindi non sei sicuramente più affidabile.

  15. #60
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Malaclemys terrapin macrospilota

    Soprattutto, e cercate di prendere in senso costruttivo la cosa, non avete nessun parametro o protocollo in comune e quindi il "consumatore" non sa cosa attendersi ed è portato a far confusione.

    I commercianti sono sicuramente molto spesso dei pasticcioni tremendi, degli ignoranti, dei mercanti di carne, quello che volete. Però hanno degli obblighi imposti dalla legge e i commercianti seri danno risposte serie.


    Se si riesce ad aprire un dibattito sulla questione sarà certo meglio per tutti, specie per gli appassionati e le tartarughe.

Pagina 4 di 6 PrimaPrima 123456 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •