Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123
Risultati da 31 a 40 di 40
Like Tree11Likes

Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

Discussione sull'argomento Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C. contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Originariamente Scritto da benjy_motardstyle quisti sono TSE sui 8-10 cm....quasi tutti maschi...che ho pescato nei vari laghi/paludi in veneto: il ...

  1. #31
    Appassionato
    L'avatar di Cool Night
    Località
    Treviso - Ferrara
    Sesso
    Messaggi
    139
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    25
    Data Registrazione
    May 2011
    Tartarughe in possesso

    0.1.1 TSE; 1.0.0 pelomedusa

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da benjy_motardstyle Visualizza Messaggio
    quisti sono TSE sui 8-10 cm....quasi tutti maschi...che ho pescato nei vari laghi/paludi in veneto:





    il fatto che tutti o quasi gli esemplari che trovo dai 5 ai 10 cm siano maschi mi fa pensare moltissimo che siano nati in natura.ho tenuto anche dei baby grande come una moneta da un euro e quando cresciuti un po si sono rivelati maschi.
    chi non mi crede può venire con me in primavera a caccia di tarte......

    le tarta della foto sono animali wc nati in natura nella provincia di treviso
    Io ti credo ma verrei comunque molto volentieri a cercare nuovi nascondigli di tarte in giro per treviso.
    Restando in zona, nel parco naturale del fiume sile, in un punto dove ormai le T.s. abbondano, mi è capitato di vedere esemplari troppo piccoli per essere abbandoni. Certo, possono esserlo, non si sa mai, ma non si tratta del solito laghetto nel parco in mezzo ai condomini, quindi sono più propenso a pensare che siano nate li.

    Inoltre secondo me c'è un punto da mettere meglio a fuoco, su cui vorrei buttare i miei 2 cent: le trachemys sono diffuse negli stati uniti, ma non li hanno complematemente invasi moltiplicandosi a dismisura (tralasciando gli abbandoni).
    Non vedo perchè dovrebbero farlo qui? Non si può pensare che si realizzi solo una situazione limite, a scelta tra "niente nascite in natura" e "moltiplicazione selvaggia".
    Io sono dell''idea che si riproducano, quel tanto che basta per mantenere le colonie esistenti, come quasi tutti gli animali del pianeta. Mica tutti proliferano troppo come topi e umani .
    Certo, buona parte delle piccole probabilmente non ce la fa, sono troppo vulnerabili da neonate, ma allo stesso tempo è molto difficile trovarne per avere conferma delle nascite.
    Mi è capitato di vedere di recente un esemplare da poco nato in un laghetto di ninfee all'orto botanico di ferrara, un laghetto di circa 4 x 2 metri dove si riproducono sia ts che emys. Nonostante le dimensioni ridottissime rispetto ad un ambiente naturale, la tarta era davvero difficile da avvistare tra le piante. In tutta sincerità, chi crede di poter avvistare facilmente una timida tartaruga grande come una moneta nella boscaglia ai bordi di laghi e fiumi, in zone magari neppure troppo accessibili a piedi?

  2. #32
    Bannato
    L'avatar di benjy_motardstyle
    Località
    veneto
    Sesso
    Messaggi
    170
    Discussioni
    22
    Like ricevuti
    53
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    troppe

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    sono stra d accordo con te!! secondo me centra dal clima che abbiamo in anno in anno....e anche dalla regione, magari qui al nord è migliore il clima per loro e si riproducono!!ovviamente non sto dicendo che si riproducano stra a dismisura!!ovviamente i baby vengono predati da diversi animali, tra quali, serpi, tartarughe adulte,roditori, uccelli ecc ecc. io faccio meno fatica ad avvistare in natura esemplari baby di emys che di trachemys. anche se nelle mie zone di emys ce ne sono veramente tantissime!!

  3. #33
    Bannato
    L'avatar di benjy_motardstyle
    Località
    veneto
    Sesso
    Messaggi
    170
    Discussioni
    22
    Like ricevuti
    53
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    troppe

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da turtlej Visualizza Messaggio
    Non metto in dubbio la tua testimonianza Benjy, io nel Delta del Po, essendo appassionato di spinning, giro molto per canali e fiumiciattoli, ma giovani Trachemys non mi sono mai capitate a tiro, mi è capitato spesso invece catturare con i Rapala delle grosse Trachemys
    io pesco lucci e bass con bellyboat, quindi sono spesso in mezzo a cannetti, ninfee, alghe e ti assicuro che qui da me ci sono moooolti baby in natura!!
    mi è pure capitato di vedere femmine di trachemys che deponevano e nidi abbandonati dai baby (o forse predati da qualche animale).

  4. #34
    EDG
    EDG è offline
    Contributor
    L'avatar di EDG
    Località
    Sicilia
    Sesso
    Messaggi
    625
    Discussioni
    17
    Like ricevuti
    354
    Data Registrazione
    May 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da benjy_motardstyle Visualizza Messaggio
    magari qui al nord è migliore il clima per loro e si riproducono!!ovviamente non sto dicendo che si riproducano stra a dismisura!!
    Le foto che hai postato sono molto interessanti, ci credo che probabilmente si tratta di esemplari nati in natura, e non sarà l'unico caso, comunque si contano sulle dita di una mano in confronto al numero di adulti che vengono abbandonati, quindi non si può parlare di un'invasione di Trachemys scripta elegans come specie alloctona che si è "naturalizzata" nel nostro Paese, il problema principale è costituito dagli abbandoni, finché continueranno a vendere "tartarughine verdi" a pochi euro senza una giusta informazione ci ritroveremo sempre tartarughe alloctone buttate a destra e sinistra, e se non saranno scripta elegans, saranno scripta scripta, scripta troostii o chi per loro.

  5. #35
    Bannato
    L'avatar di benjy_motardstyle
    Località
    veneto
    Sesso
    Messaggi
    170
    Discussioni
    22
    Like ricevuti
    53
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    troppe

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da EDG Visualizza Messaggio
    Le foto che hai postato sono molto interessanti, ci credo che probabilmente si tratta di esemplari nati in natura, e non sarà l'unico caso, comunque si contano sulle dita di una mano in confronto al numero di adulti che vengono abbandonati, quindi non si può parlare di un'invasione di Trachemys scripta elegans come specie alloctona che si è "naturalizzata" nel nostro Paese, il problema principale è costituito dagli abbandoni, finché continueranno a vendere "tartarughine verdi" a pochi euro senza una giusta informazione ci ritroveremo sempre tartarughe alloctone buttate a destra e sinistra, e se non saranno scripta elegans, saranno scripta scripta, scripta troostii o chi per loro.
    fidati che in nord italia ci sono moltissime nascite in confronto al centro e sud italia dove sono quasi minime!!

  6. #36
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da EDG Visualizza Messaggio
    Le foto che hai postato sono molto interessanti, ci credo che probabilmente si tratta di esemplari nati in natura, e non sarà l'unico caso, comunque si contano sulle dita di una mano in confronto al numero di adulti che vengono abbandonati, quindi non si può parlare di un'invasione di Trachemys scripta elegans come specie alloctona che si è "naturalizzata" nel nostro Paese, il problema principale è costituito dagli abbandoni, finché continueranno a vendere "tartarughine verdi" a pochi euro senza una giusta informazione ci ritroveremo sempre tartarughe alloctone buttate a destra e sinistra, e se non saranno scripta elegans, saranno scripta scripta, scripta troostii o chi per loro.
    Difatti.

    Se date un'occhiata alle foto che ho messo, noterete che le TSE sono pochissime e molto grandi, mentre c'è una miriade di TSS con qualche Graptemys qua e la.

    Anche per questo motivo dobbiamo stare molto attenti a non abbandonare Pseudemys o Pelodiscus o Apalone, giusto per restare nell'ambito dei 10 - 20 €.

    C'è da dire che uno degli inserimenti più disastrosi di specie alloctone nel nostro ambiente acquatico sono le Gambusie.

    Introdotte per eliminare le larve di zanzara, eliminano anche larve, uova e avanotti di quasi tutte le specie nostrane di pesci e anfibi.

  7. #37
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da benjy_motardstyle Visualizza Messaggio
    fidati che in nord italia ci sono moltissime nascite in confronto al centro e sud italia dove sono quasi minime!!
    Il che è decisamente strano, dato che le Trachemys dovrebbero adattarsi molto meglio a climi più caldi.

  8. #38
    Contributor
    L'avatar di Platysternon
    Località
    Bergamo
    Sesso
    Messaggi
    1,346
    Discussioni
    64
    Like ricevuti
    282
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Tartarughe in possesso

    Stigmochelys pardalis pardalis ; Agrionemys horsfieldii ; Astrochelys radiata; Malacochersus tornieri ; Testudo kleinmanni
    Altri rettili in possesso

    Tiliqua gigas

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da pminotti Visualizza Messaggio
    Il che è decisamente strano, dato che le Trachemys dovrebbero adattarsi molto meglio a climi più caldi.
    a parte il fatto che le specie citate vengon dal Nord America e fanno tutte il letargo anche nei luoghi di origine ma perchè secondo te si adattano meglio ai climi caldi? al massimo nasceranno più maschi in nord Italia e più femmine nel sud Italia ma per una ragione di temperature di incubazione delle uova.

  9. #39
    Bannato
    L'avatar di pminotti
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    252
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    47
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 Phrynops tuberosus; 0.0.2 Podocnemis unifilis; 0.0.1 Chelus Fimbriatus; 1.2.2 Emys orbicularis galloitalica; 1.0.0 Emys orbicularis orbicularis; 0.1.0 Pelodiscus sinensis; 0.0.2 Malaclemys terrapin centrata; 1.2.0 Ocadia sinensis; 1.1.0 Pelusius castaneus; 1.1.0 Pelomedusa subrufa; 1.2.0 Apalone spinifera spinifera; 1.2.0 Sternotherus carinatus; 0.3.0 Sternotherus odoratus; 2.1.0 Macrochelodina rugosa; 1.2.0 Pseudemys Nelsonii; 0.1.2 Pseudemys concinna; 0.1.0 Trachemys scripta scripta; 1.

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Citazione Originariamente Scritto da Platysternon Visualizza Messaggio
    a parte il fatto che le specie citate vengon dal Nord America e fanno tutte il letargo anche nei luoghi di origine ma perchè secondo te si adattano meglio ai climi caldi? al massimo nasceranno più maschi in nord Italia e più femmine nel sud Italia ma per una ragione di temperature di incubazione delle uova.
    Le Trachemys si adattano meglio a climi caldi, le altre hanno maggior facilità a riprodursi al nord, quindi è strano che le Trachemys si riproducano al nord e non sud.

  10. #40
    Appassionato
    L'avatar di JcDenton
    Località
    Cosenza
    Sesso
    Messaggi
    229
    Discussioni
    37
    Like ricevuti
    209
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    1.2.1 Pelodiscus sinensis 1.0.0 Chelodina longicollis 1.0.3 Sternotherus odoratus 1.0.1 Emys orbicularis 0.0.1 Testudo hermanni hermanni 1.1.0 Stigmochelys pardalis
    Altri rettili in possesso

    2.2.5 Eublepharis macularius 2.2.0 Lampropeltis triangulum hondurensis 1.0.0 Coelognathus radiatus 0.1.0 Rhacodactylus ciliatus 1.1.0 Gekko vittatus 1.1.0 Gekko gecko 1.0.0 Nephrurus milii 1.1.0 Emidactylus triedrus

    Predefinito Re: Basta con i soliti luoghi comuni su Trachemys & C.

    Ci sono anche al sud le nascite. E' da qualche anno che l'Università della Calabria le sta monitorando nella provincia di Vibo Valentia e nella provincia di Cosenza. Soprattutto nella seconda, il danno è notevole dato che hanno invaso un'area protetta di ripopolamento delle Emys e di moltissimi anfibi ormai abbastanza rari da incontrare rispetto ad un tempo.
    Da qualche anno a questa parte, in quel luogo, sono aumenti i ritrovamenti di baby Trachemys mentre sono diminuiti drasticamente quelli di Emys. C'è anche da dire che sono aumentati a dismisura i Procambarus clarkii (gambero killer) e le gambusie, che sono un disastro più delle altre per quanto possibile.

Pagina 3 di 3 PrimaPrima 123

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •