Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 13 di 13

Letargo controllato 2020-2021

Discussione sull'argomento Letargo controllato 2020-2021 contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao a tutti, non ricordo benissimo la data ma l'anno scorso le odoratus le ho riparate ai primi di Novembre. ...

  1. #1
    TartaManiaco
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio (Vicenza)
    Sesso
    Messaggi
    6,271
    Discussioni
    163
    Like ricevuti
    1273
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.2.0. Sternotherus odoratus 2017--2015 nr.0.0.2 Chrysemys picta dorsalis nate 08.2020
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Letargo controllato 2020-2021

    Ciao a tutti, non ricordo benissimo la data ma l'anno scorso le odoratus le ho riparate ai primi di Novembre.
    Quest'anno mi sembra un po più freschino, un'ora fa nei mastelli c'erano 14 gradi.
    Ho controllato le femmine mettendole sulla zona emersa.
    Entrambe rallentatissime, ci hanno messo un bel po a rituffarsi in acqua mentre col caldo erano missili.
    Nel magazzino la temperatura esterna era di 13 gradi, secondo voi è arrivato il momento del letargo ? Al massimo io aspetto il prossimo fine settimana, l'ultima volta che han mangiato è stata una settimana e mezza fa ma ci avran messo 5 giorni a far fuori un latterino.

    Inviato dal mio W_C800 utilizzando Tapatalk

  2. #2
    Assiduo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    903
    Discussioni
    41
    Like ricevuti
    166
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    2.1 trachemys scripta scripta, 4 odoratus, 0.2 graptemys versa
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Anche le mie sono da circa 7 giorni a digiuno... acqua a 12/13 gradi e quindi l'ho abbassata un po'...in garage ho 15 gradi... troppo....
    Ho visto le previsioni e sembra che torni un po' di tepore....
    È vero quest'anno è più freddo rispetto all'anno scorso.
    Aspetto ancora un po' e vedo e poi tanto ormai siamo 22/23 ottobre e ogni giorno può andar bene da metterle in un posto riparato...

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Assiduo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    903
    Discussioni
    41
    Like ricevuti
    166
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    2.1 trachemys scripta scripta, 4 odoratus, 0.2 graptemys versa
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Le trachemys anche oggi han preso il sole, rallentate ma ancora mangianti...

    Inviato dal mio Redmi Note 8T utilizzando Tapatalk

  4. #4
    Appassionato
    L'avatar di nipo911
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    168
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    12
    Data Registrazione
    Feb 2017
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Anch'io non so bene come comportarmi. Sarebbe il primo letargo controllato.
    Nel laghetto è sempre ferma e mangia a fatica, in garage ho 15 grandi...

    Inviato dal mio Pixel 2 XL utilizzando Tapatalk

  5. #5
    Assiduo
    L'avatar di Lisa77
    Località
    Bergamo
    Sesso
    Messaggi
    555
    Discussioni
    14
    Like ricevuti
    105
    Data Registrazione
    Feb 2019
    Tartarughe in possesso

    1 trachemys scripta scripta
    Altri rettili in possesso

    Nessuno

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Anche la mia trachemys continua a mangiare e a prendere il sole. È solo un po' rallentata soprattutto la mattina. Se butto il latterino in vasca non parte più come un siluro a prenderlo. Mangia ancora i vegetali senza problemi. Io comunque preferisco evitare di tenerla a digiuno forzato se lei comunque si sente di mangiare, eventualmente diminuisco i pasti nella settimana. L'anno scorso l'ho messa in cantina i primi di novembre, quest'anno vedremo l'evolversi delle giornate e se non avrà lo stomaco completamente vuoto quando sarà il momento di spostarla, farò come gli scorsi 2 anni, cambi d'acqua all'occorrenza lasciata nei secchi in cantina per mantenere la stessa temperatura.

  6. #6
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,418
    Discussioni
    93
    Like ricevuti
    3174
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Io ho sospeso l alimentazione da 15 giorni, non sto troppo a guardare le temperature, aspetterò la prima quindicina di novembre per pescarle e metterle nel magazzino

  7. #7
    TartaManiaco
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio (Vicenza)
    Sesso
    Messaggi
    6,271
    Discussioni
    163
    Like ricevuti
    1273
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.2.0. Sternotherus odoratus 2017--2015 nr.0.0.2 Chrysemys picta dorsalis nate 08.2020
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Stanotte qui temperatura notturna di 10.1, forse in acqua 11.1.
    Una domandina, io ho ancora due o tre bottiglie in vetro con tannino fatto in casa, sempre state al buio, secondo voi posso ancora utilizzarle ?
    Solitamente acidifico l'acqua del letargo per sicurezza.
    Inoltre da me nelle bottiglie si forma un film scuro di tannino e uso un passino prima di mischiarlo all'acqua dopo aver sceccherato il tutto, è normale ?

  8. #8
    Nuovo iscritto
    L'avatar di CINZIAC
    Località
    friuli venezia giulia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Tartarughe in possesso

    Graptemys Ouachitensis

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Ciao, scusa ma nel magazzino che temperature hai di solito? Nella mia cantina l'anno scorso non è mai scesa sotto gli 11 gradi. E' troppo caldo e rischio il semiletargo? Del resto in laghetto sicuramente ghiaccerà quando meno te l'aspetti.
    grazie, sono molto preoccupata, è la prima volta che le faccio fare il letargo, graptemys ouachitensis di 3 anni

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Io ho sospeso l alimentazione da 15 giorni, non sto troppo a guardare le temperature, aspetterò la prima quindicina di novembre per pescarle e metterle nel magazzino
    Ultima modifica di CINZIAC; 20-10-2020 alle 10:54 Motivo: avevo sbagliato

  9. #9
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,418
    Discussioni
    93
    Like ricevuti
    3174
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Citazione Originariamente Scritto da CINZIAC Visualizza Messaggio
    Ciao, scusa ma nel magazzino che temperature hai di solito? Nella mia cantina l'anno scorso non è mai scesa sotto gli 11 gradi. E' troppo caldo e rischio il semiletargo? Del resto in laghetto sicuramente ghiaccerà quando meno te l'aspetti.
    grazie, sono molto preoccupata, è la prima volta che le faccio fare il letargo, graptemys ouachitensis di 3 anni
    Parlando di temperatura dell'ARIA, al momento nel mio magazzino ci sono attorno ai 14 gradi di media, poi con i freddi invernali le temperature possono scendere a picchi minimo fino a circa +2 gradi, anche se raramente si scende sotto i +4 gradi.
    Temperature dai 13 gradi in giù - associate alla penombra sulla vasca - sono già buone per il letargo, anche se il range ideale è da 4 a 10 gradi.
    Se hai una finestra puoi tenerla aperta o parzialmente aperta usando quegli appositi gancetti e favorendo ingresso d'aria dall'esterno con abbassamento della temperatura.

  10. #10
    TartaManiaco
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio (Vicenza)
    Sesso
    Messaggi
    6,271
    Discussioni
    163
    Like ricevuti
    1273
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.2.0. Sternotherus odoratus 2017--2015 nr.0.0.2 Chrysemys picta dorsalis nate 08.2020
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Citazione Originariamente Scritto da CINZIAC Visualizza Messaggio
    Ciao, scusa ma nel magazzino che temperature hai di solito? Nella mia cantina l'anno scorso non è mai scesa sotto gli 11 gradi. E' troppo caldo e rischio il semiletargo? Del resto in laghetto sicuramente ghiaccerà quando meno te l'aspetti.
    grazie, sono molto preoccupata, è la prima volta che le faccio fare il letargo, graptemys ouachitensis di 3 anni

    - - - Aggiornato - - -
    Ciao, l'anno scorso nel periodo più freddo ho avuto una minima di 3 gradi, la massima non la ricordo ma sicuramente attorno ai 7-8 gradi.
    Ottimo il consiglio di gibo di tenere aperta o socchiusa una finestra, se possibile
    Io metto la vasca lontano dalla finestra del magazzino che rimane aperta così se la temperatura dovesse salire (sopra a volte accendono la stufa a legna) la sposto vicino alla finestra dove sicuramente è più freddo. L'anno scorso però ho sempre avuto temperature adatte.

    - - - Aggiornato - - -

    Aggiungo che per sicurezza le tarte andrebbero pesate prima di metterle in letargo e poi ripesate almeno una volta al mese, se si nota un brusco calo di peso è importante riportarle gradualmente alla piena attività.

  11. #11
    Nuovo iscritto
    L'avatar di CINZIAC
    Località
    friuli venezia giulia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2020
    Tartarughe in possesso

    Graptemys Ouachitensis

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Grazie della risposta. Giustamente mi fai notare che c'è una differenza tra temperatura dell'aria e dell'acqua. Quindi quando per il letargo si parla di temperature tra gli 8 e i 4 gradi, si intende quella dell'acqua? (che è sempre più fredda, giusto?)
    Grazie

    - - - Aggiornato - - -

    Grazie della risposta. Quando dici 3, e 7-8 gradi intendi temperature dell'acqua o dell'aria? Ecco, visto che resta sott'acqua la tartaruga durante il letargo, è importante sapere che temperatura deve avere l'acqua.
    Se la peso, quanto può perdere in sicurezza? 10% del peso corporeo?
    grazie ancora

  12. #12
    TartaManiaco
    L'avatar di darietto
    Località
    Schio (Vicenza)
    Sesso
    Messaggi
    6,271
    Discussioni
    163
    Like ricevuti
    1273
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    nr.1.1.0 hermanni 2014 nr.1.2.0. Sternotherus odoratus 2017--2015 nr.0.0.2 Chrysemys picta dorsalis nate 08.2020
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    Grazie della risposta. Quando dici 3, e 7-8 gradi intendi temperature dell'acqua o dell'aria? Ecco, visto che resta sott'acqua la tartaruga durante il letargo, è importante sapere che temperatura deve avere l'acqua.
    Se la peso, quanto può perdere in sicurezza? 10% del peso corporeo?
    grazie ancora[/QUOTE]

    Ciao, scusa, intendo temperatura dell'acqua, ho notato una leggera diferenza tra quella dell'aria e quella dell'acqua nel senso che anche se di pochi centimetri l'acqua mantiene all'incirca un grado in più nelle ore più fredde.
    Per il peso non saprei dirti, ero alla prima esperienza e mentre una tarta aveva perso pochi grammi l'altra invece li aveva messi, credo comunque che un 10% vada bene a patto che la tartaruga venga posta in letargo e pesata essendo sicuri che abbia lo stomaco vuoto.
    Aspetta altri pareri .
    Se può interessarti io uso questi termometri a sonda, sono precisi ma non hanno memoria, se invece vuoi usare un normalissimo termometro da acquario ok basta sia preciso.
    https://www.amazon.it/gp/product/B01...?ie=UTF8&psc=1

  13. #13
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,418
    Discussioni
    93
    Like ricevuti
    3174
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Letargo controllato 2020-2021

    L'acqua tenderà ad avere più inerzia termica dell'aria, ovvero impiega più tempo a portarsi alla temperatura dell'aria la quale varia nell'arco delle 24h (minime di notte, massime di giorno) quindi in genere sarà leggermente più alta della minima e più bassa della massima dell'aria.
    Ad es. se di notte hai una minima di 2 gradi e di giorno una massima di 5 gradi (temperature ARIA!), la temperatura dell'acqua probabilmente oscillerà attorno ai +3 / +4 gradi (compresa tra min e max dell'aria).
    Io mi limito a misurare la temperatura dell'aria con un termometro a batteria Thermo Pro TP50, che fornisce anche la memoria di minima e massima registrate, così controllo se di notte vi sono stati picchi di freddo eccessivi o viceversa di giorno temperature troppo miti, anche se ho visto che il mio magazzino ha temperature ideali e mi limito ad aprire uno spiraglio nella finestra all'inizio/fine letargo per abbassare un pochino, e a chiudere tutto col freddo intenso per evitare minime troppo rigide.
    La perdita di peso normalmente è inferiore all'1%, se è superiore al 10% c'è un problema serio, ma già al 5% io comincerei ad allarmarmi.
    Detto questo, ho fatto e visto fare letarghi controllati a range di temperatura disparati (da vasche che di notte ghiacciavano in superficie a vasche tenute fino a +15 gradi) ed in tutti i casi le tartarughe hanno letargato senza alcun problema dimostrando grande adattabilità, non dimentichiamo che un importante fattore per il letargo è legato al fotoperiodo quindi non dipendono solo dalla temperatura ma si regolano anche dalla durata dell'alternanza giorno/notte.
    IO non credo che avrai alcun problema

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •