Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 9 di 9
Like Tree6Likes
  • 1 Post By Kadaj
  • 1 Post By gianlu.figus
  • 4 Post By Platysternon

Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

Discussione sull'argomento Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Salve a tutti! Mi presento brevemente: sono un giovane di Roma appassionato di tartarughe acquatiche e questo Ŕ il mio ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Kadaj
    LocalitÓ
    roma
    Sesso
    Messaggi
    11
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans e Sternotherus odoratus

    Bubble Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    Salve a tutti! Mi presento brevemente: sono un giovane di Roma appassionato di tartarughe acquatiche e questo Ŕ il mio primo messaggio sul forum di Tartarugando!

    Apro questa nuova discussione per chiedere alcune informazioni per un corretto mantenimento delle mie tartarughe...
    Ho una trachemys scripta elegans maschio di circa 14 anni che a causa della mia ignoranza e di cattivi consigli ho alimentato con una dieta prevalentemente composta di gamberetti essiccati e un paio di volte a settimana con lattuga o altri tipi di insalata...inoltre Ŕ cresciuta in vaschette fin troppo piccole per le sue dimensione ma in compenso ben esposte alla luce solare per quasi tutto l'anno...fortunatamente Ŕ cresciuta senza sviluppare particolari patologie dovute a scarso apporto di vitamine e calcio ma restando piccola per la sua etÓ infatti misura circa 15 cm di lunghezza e 12 di larghezza...ora ho provveduto a modificare la sua alimentazione con verdura fresca e integratori vitaminici oltre a piccoli pesci freschi...inoltre le ho preso un tartarugario di dimesioni 80x45 munito di lampada UVB da 50hz con portalampada in porcellana e filtro da 50 litri con carboni...ora la mia intenzione era di creare una parte asciutta in sabbia e una con l'acqua e prendere un termoriscaldatore per riscaldare l'acqua solo che non s˛ quale sia il pi¨ adatto...da quanti watt dovrei prenderlo? Come funziona esattamente? Inoltre ho recentemente comprato 2 sternotherus odoratus che misurano 1 cm di diametro...qual'Ŕ l'alimentazione migliore? S˛ che sono prevalentemente carnivore...di quanta acqua hanno bisogno?

    Grazie in anticipo per le informazioni!
    rughis likes this.

  2. #2
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    LocalitÓ
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    ciao kadaj benvenuto tra noi!
    intanto, complimenti per aver deciso di migliorare la vita della tua tartaruga la quale, avendo 14 anni e quelle dimensioni potrebbe essere anche un maschietto (ha per caso il codone grosso e le unghie lunghe lunghe?)...
    per il filtro, dovresti eliminare i carboni perchŔ servono solo per eliminare residui di farmaci quando si curano i pesci o per eliminare il tannino.. piuttosto carica il filtro con cannolicchi e spugne o lana di perlon, fondamentali per un buon mantenimento dell'acqua.

    per il termoriscaldatore, devi considerare un watt per ogni litro d'acqua quindi per 100 litri d'acqua ti servivrÓ da 100 watt.. tu potrai regolare la temperatura a tuo piacimento (23 gradi circa per le trachemys) e lui si accenderÓ da solo quando la temperatura dell'acqua sarÓ inferiore a quella impostata, e si spegnerÓ al raggiungimento... munisciti anche di un termometro per acquari perchŔ spesso non sono perfettamente tarati e riscaldano l'acqua di pi¨ o di meno rispetto a quella impostata da te..

    per le sternotherus (anche io ne ho comprato una circa un mese fa), per ora meglio tenere l'acqua non eccessivamente alta.. direi che un 7 cm possono andare.. molto importante con loro per˛ che tu fornisca degli appigli a cui possano aggrapparsi ed eventualmente emergere a prendere l'aria!

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di Kadaj
    LocalitÓ
    roma
    Sesso
    Messaggi
    11
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans e Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    Grazie mille gianlu.figus per le info! Cmq si molto probabilmente Ŕ un maschio considerata la coda!

    Ecco due sue foto:
    Nome: Foto0005.jpg
Visite: 281
Dimensione: 64.8 KBNome: Foto0000.jpg
Visite: 260
Dimensione: 91.5 KB

    Queste invece sono le sternotherus:
    Nome: Foto0002.jpg
Visite: 255
Dimensione: 38.4 KBNome: Foto0003.jpg
Visite: 211
Dimensione: 50.6 KBNome: Foto0004.jpg
Visite: 248
Dimensione: 41.1 KB

    Tra quanto potr˛ stabilirne il sesso?

  4. #4
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    LocalitÓ
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    le foto delle sterno sono sfocate mannaggia! :P

    per il sesso, credo dovremo aspettare che raggiungano almeno i 7 centimetri di carapace..

  5. #5
    Simpatizzante
    L'avatar di Kadaj
    LocalitÓ
    roma
    Sesso
    Messaggi
    11
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans e Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    ok! tu che come le alimenti?

  6. #6
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    LocalitÓ
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    Citazione Originariamente Scritto da Kadaj Visualizza Messaggio
    ok! tu che come le alimenti?
    io faccio tre giorni a settimana latterini, un giorno a settimana pellet, un giorno a settimana gamberetto sgusciato decongelato e due giorni di digiuno. solitamente si suggerisce di alimentare alla mattina, io per˛ la mattina Ŕ giÓ molto se riesco ad alimentare me stesso quindi l'alimento al pomeriggio quando torno dall'universitÓ..
    Kadaj likes this.

  7. #7
    Simpatizzante
    L'avatar di Kadaj
    LocalitÓ
    roma
    Sesso
    Messaggi
    11
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    2
    Data Registrazione
    Oct 2011
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta elegans e Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    Citazione Originariamente Scritto da gianlu.figus Visualizza Messaggio
    solitamente si suggerisce di alimentare alla mattina, io per˛ la mattina Ŕ giÓ molto se riesco ad alimentare me stesso quindi l'alimento al pomeriggio quando torno dall'universitÓ..
    si a chi lo dici!!!!!

  8. #8
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    LocalitÓ
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    ah mi sono dimenticato di dirti che una volta al mese do pollo (alla mia gliel'ho dato per la prima volta pochi giorni fa e ha gradito assai)...

  9. #9
    Contributor
    L'avatar di Platysternon
    LocalitÓ
    Bergamo
    Sesso
    Messaggi
    1,346
    Discussioni
    64
    Like ricevuti
    282
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Tartarughe in possesso

    Stigmochelys pardalis pardalis ; Agrionemys horsfieldii ; Astrochelys radiata; Malacochersus tornieri ; Testudo kleinmanni
    Altri rettili in possesso

    Tiliqua gigas

    Predefinito Re: Alcune domande per un corretto mantenimento delle tarte

    ciao. la regola principale nell'alimentazione delle Trachemys Ŕ variare il pi¨ possibile l'alimentazione.Detto questo puoi somministrare lasciandola sempre a disposizione della verdura come cicoria selvatica, radicchio rosso, etc.Io alle mie in crescita, a seconda dell'etÓ, somministravo anche 2 o max 3 volte a settimana gamberetti freschi, pesce, totani tagliati, seppioline,etc. rarissimamente carne e mai carne rossa.

    sono grandi nuotatrici quindi pi¨ Ŕ grande l'acquario e meglio Ŕ.Considera che possono arrivare fino a 30cm e in alcuni casi superarli ed essendo la tua una femmina diventerÓ grande.Per un esemplare io prenderei un acquario che di base sia almeno lungo 1mtx45/50cm di base.Per l'altezza devi tenere conto del fatto che devi mettere la zona emersa per fare basking.

    se l'acquario Ŕ aperto devi pensare al fatto che possono evadere facilmente e che possono prendere correnti d'aria (deleterie per la loro salute)

    puoi dividere in 2 l'acquario con un divisorio in vetro: da un lato mettere l'acqua e dall'altro la sabbia in cui pu˛ deporre.anche se non c'Ŕ la presenza del maschio pu˛ capitare che faccia comunque le uova e che le voglia deporre nonostante siano sterili quindi la zona sabbiosa io la farei comunque (per evitare il problema della distocia).

    su questa zona puoi posizionare 2 tipi di lampade: una riscaldante e una ad emissione di raggi UVB.oppure ne puoi prendere una che faccia entrambe le funzioni.Io consiglio di impostare una temperatura a terra che non superi di 5░C la temperatura dell'acqua per evitare sbalzi termici quindi se imposti la temperatura dell'acqua a 25░C posizionerai la lampada riscaldante a una distanza tale da far raggiungere la temperatura a terra di non pi¨ di 30░C.

    Per quanto riguarda le odoratus sono anche loro onnivore ma in buona parte carnivore quindi raramente ti mangeranno la verdura.Per una coppia va benissimo un acquario delle misure che ti ho detto sopra, anche pi¨ piccolo.sono molto acquatiche ma non grandi nuotatrici quindi avran bisogno di molti appigli per andare a respirare in superficie.la tipologia di acquario Ŕ la stessa di cui ti ho parlato sopra.

    Per quanto riguarda il carbone attivo in acquariofilia lo si usa per togliere medicinali e residui della concimazione o sostanze tanniche cedute dai legni e dai sugheri che rendono l'acqua ambrata.

    Con le tartarughe lo puoi tenere sempre, ti aiuterÓ a mantenere l'acqua limpida e priva di odori.
    Zine, rughis, Kadaj and 1 others like this.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •