Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 20
Like Tree1Likes

Progetto finto-laghetto

Discussione sull'argomento Progetto finto-laghetto contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao ragazzi.. Ho fatto qualche domanda a Zine via MP, il quale mi ha giustamente consigliato di scrivere tutto in ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    Località
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Progetto finto-laghetto

    Ciao ragazzi.. Ho fatto qualche domanda a Zine via MP, il quale mi ha giustamente consigliato di scrivere tutto in un 3D apposito in modo che magari questa discussione possa tornare utile anche ad altre persone.. Partiamo dal principio, ovvero dal fatto che nonostante l'esperienza andata male la voglia di riprovarci con le acquatiche è molto molto forte. tuttavia la mia intenzione è quella di allevarle in giardino e non in casa sia perchè dopo un acquario da sessanta litri e uno da 25 i miei mi ucciderebbero a metterne un altro per tartarughe (che è anche più dispendioso di un acquario per pesci) sia perchè mi piace l'idea di averle in giardino vivendo quanto più vicino possibile allo stato brado (anche se ovviamente questo non è del tutto possibile). Per questo sto meditando sull'ipotesi di interrare un bel vascone in giardino intorno al quale creare una bella recinzione per mettere tante piantine e per far prendere il sole diretto alle tarte.. tutto questo ovviamente nella bella stagione... per l'inverno invece farei far loro un letargo controllato in vasca e luogo adeguata (ho un bel sottoscala che credo sia perfetto)... il vascone che avrei intenzione di mettere è tipo questo:



    ora, il dubbio che mi viene è se posso allevarci tarte baby o devo orientarmi su tarte già adulte... e non so se iniziare con trachemys o andare direttamente sulle odoratus, che adoro... infatti, le trachemys saprei già da chi adottarle (una signora anziana del mio paese ne ha due delle quali vorrebbe disfarsi) mentre le odoratus dovrei acquistarle in negozio e l'unico dove mi hanno detto che le portano a cagliari mi han detto che costano 45 euro l'una (e baby!), prezzo che a me sembra un furto e che non posso proprio permettermi al momento.... invece, anche se la suddetta compaesana non le desse via, due trachemys potrei acquistarle baby in qualsiasi negozio....
    magari inizio con le trachemys e se vedo che l'esperimento va in porto potrei prepararne un altro per le odoratus...
    voi cosa mi consigliate? è un'idea fattibile secondo voi?
    grazie a tutti quelli che risponderanno!
    Ultima modifica di gianlu.figus; 26-03-2011 alle 20:59

  2. #2
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Ciao Gianluca, premetto che la tua idea è fattibilissima, ora non sono certo quanti gradi minimi può raggiungere la tua zona di residenza d'inverno ma credo che potresti allevarle tutto l'anno fuori, l'importante è che la temperatura non scenda sotto i 3 gradi, in questo caso è molto fondamentale la profondità del vascone.

    Ho già visto parecchie persone che allevano le tartarughe nei vasconi interrati in giardino, per questo ti posso garantire che la cosa è fattibile, ovvio, la grandezza della vasca è importante, se decidi di metterci dentro 2 Trachemys dovrebbe almeno misurare un metro x 70 calcolando poi il terreno che gli darai a disposizione per la zona emersa.
    Con 2 Odoratus sarebbe tutto molto più semplice ma comprendo i costi, in parecchie zone le vendono a quella cifra.

  3. #3
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Chi starebbe meglio di loro, sole diretto, calore e tanto, tanto spazio!



    Fonte: tartarughe.info

  4. #4
    Appassionato
    L'avatar di danielut
    Località
    in Friuli a Gorizia
    Sesso
    Messaggi
    104
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    11
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    TSS 2.0.0 mauremys sinensis 0.0.1

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    necessiterebbero comunque di un filtro?
    La Tartaruga aveva chiesto a Giove: "Vojo una casa piccola, in maniera che c'entri solo quarche amica vera, che sia sincera e me ne dia le prove.
    - Te lo prometto e basta la parola: - rispose Giove - ma sarai costretta a vive in una casa così stretta che c'entrerai tu sola."

    (Trilussa)

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    Località
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Citazione Originariamente Scritto da Zine Visualizza Messaggio
    Ciao Gianluca, premetto che la tua idea è fattibilissima, ora non sono certo quanti gradi minimi può raggiungere la tua zona di residenza d'inverno ma credo che potresti allevarle tutto l'anno fuori, l'importante è che la temperatura non scenda sotto i 3 gradi, in questo caso è molto fondamentale la profondità del vascone.

    Ho già visto parecchie persone che allevano le tartarughe nei vasconi interrati in giardino, per questo ti posso garantire che la cosa è fattibile, ovvio, la grandezza della vasca è importante, se decidi di metterci dentro 2 Trachemys dovrebbe almeno misurare un metro x 70 calcolando poi il terreno che gli darai a disposizione per la zona emersa.
    Con 2 Odoratus sarebbe tutto molto più semplice ma comprendo i costi, in parecchie zone le vendono a quella cifra.
    Mi chiamo Gianluigi.. guarda qui da me le temperature è difficile che scendano sotto lo zero.. infatti da noi solitamente il clima è "estivo" fino a metà novembre e a fine febbraio-inizio marzo è di nuovo caldo... non so se possa entrarci o meno, ma le testudo fanno il letargo in giardino senza alcun problema fin dal primo anno di vita... riguardo le dimensioni, sarei più orientato su un vascone circolare e lo vorrei interrare perchè così posso sfruttare tutto il volume per riempirlo d'acqua e non doverci fare zona emersa.. ma secondo te potrei metterle all'aperto anche da baby a prescindere dalla specie? forse però sarebbe meglio quando le temperature sono già abbastanza calde quindi verso giugno giusto?
    riguardo il discorso letargo, so che dovrebbero essere profonde almeno un metro.. siccome quello che ho postato in foto non è affatto alto un metro è per quello che ho pensato di far fare loro un letargo controllato, magari nel sottoscala delle scale d'ingresso a casa (ovviamente prendendo gli opportuni provvedimenti anti-animali).. abbiamo anche la cantina tuttavia ho già monitorato le temperature e lì sotto i 15 gradi non scende quindi non è adatto..

    Citazione Originariamente Scritto da Zine Visualizza Messaggio
    Chi starebbe meglio di loro, sole diretto, calore e tanto, tanto spazio!



    Fonte: tartarughe.info
    ahahahaha troppo belle cavolo!!!! *.*
    Citazione Originariamente Scritto da danielut Visualizza Messaggio
    necessiterebbero comunque di un filtro?
    ecco, questo punto mi ero dimenticato di toccarlo.... in realtà dove vorrei sistemare questo vascone non è possibile portare la corrente perchè è a un po' di metri dalla casa e i fili elettrici volanti all'aperto non mi convincono e non starei tranquillo... per questo motivo avrei pensato di mettere tante piante (con radici opportunamente protette dalle eventuali trachemys) per cercare di equilibrare il sistema... ovviamente ci aggiungerei anche un regolare cambio parziale di acqua ma anche se l'acqua diventa verde non è che mi interessi, in fondo è una cosa normale e magari alle tarte fa anche bene perchè ho letto da qualche parte che l'acqua limpidissima le stressa visto che sono in bella vista... Su questo argomento vorrei qualche consiglio in effetti...

  6. #6
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Hai detto bene Gianluigi (perdonami per averti chiamato Gianluca ) con numerose piante acquatiche si limiterebbe di parecchio la pulizia della vasca, anzi posso garantirti che le tartarughe potranno trovarsi immediatamente a loro agio, grazie anche alla crescita di alghe.
    Sarebbe una gran cosa possedere un pozzetto dove poter fare maggiori cambi parziali d'acqua senza ricorrere alla declorazione dell'acqua potabile facendola riposare.

    Prosegui senza problemi al tuo progetto, vedrai che riuscirai a creare qualcosa di importante, molto meglio di tutti noi che alleviamo tartarughe in acquaterrari dentro casa.

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di Vale83
    Località
    Aosta
    Sesso
    Messaggi
    350
    Discussioni
    23
    Like ricevuti
    51
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Avute tante....momento pausa, ora in fase di riallargare la famiglia

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Ciao Gianluigi
    Quoto Zine...
    il laghetto è sempre la scelta migliore, per chi oviamente ha la possibilità di farlo...
    per quanto riguarda il letargo delle trachemys, se scegli di farlo fare nel laghetto, la profondità dev'essere almeno di un metro si, ed avere un fondo melmoso. La temperatura dell'acqua, sia che il letargo sia esterno che interno, dev'essere compresa tra i 4 ed 10 gradi

  8. #8
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    Località
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Citazione Originariamente Scritto da Zine Visualizza Messaggio
    Hai detto bene Gianluigi (perdonami per averti chiamato Gianluca ) con numerose piante acquatiche si limiterebbe di parecchio la pulizia della vasca, anzi posso garantirti che le tartarughe potranno trovarsi immediatamente a loro agio, grazie anche alla crescita di alghe.
    Sarebbe una gran cosa possedere un pozzetto dove poter fare maggiori cambi parziali d'acqua senza ricorrere alla declorazione dell'acqua potabile facendola riposare.

    Prosegui senza problemi al tuo progetto, vedrai che riuscirai a creare qualcosa di importante, molto meglio di tutti noi che alleviamo tartarughe in acquaterrari dentro casa.
    benissimo allora appena il tempo si sistema definitivamente e appena ho un week end completamente libero (non prima di due tre settimane purtroppo) credo inizierò a lavorarci... stavo pensando che per il cibo, se le trovo potrei metterci dentro qualche gambusia in modo che si riproducano.. potrebbe essere fattibile secondo te?

    Citazione Originariamente Scritto da Vale83 Visualizza Messaggio
    Ciao Gianluigi
    Quoto Zine...
    il laghetto è sempre la scelta migliore, per chi oviamente ha la possibilità di farlo...
    per quanto riguarda il letargo delle trachemys, se scegli di farlo fare nel laghetto, la profondità dev'essere almeno di un metro si, ed avere un fondo melmoso. La temperatura dell'acqua, sia che il letargo sia esterno che interno, dev'essere compresa tra i 4 ed 10 gradi
    ciao vale! si riguardo la temperatura è per quello che non posso farlo fare loro in cantina, perchè le temperature non scendono mai sotto i 15 gradi.. però come ho scritto ci sarebbe un sottoscala molto carino dove poterle alloggiare.. :P nel caso di letargo controllato non c'è bisogno di vasca profonda un metro giusto?

  9. #9
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Sì, gambusie, guppy, brachidanio...vanno tutti bene, però d'inverno non penso possano resistere con una temperatura dell'acqua sotto i 10 gradi...
    Come del resto le piante con le Trachemys, sarà dura stargli dietro...

    Per quanto riguarda il letargo, se ne riparlerà tra qualche anno, si potrebbe anche evitarglielo tranquillamente.

  10. #10
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    Località
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    ahahah no assolutamente, le mie tarte il letargo lo faranno dal primo anno cascasse il mondo... anche perchè non ho un acquario dove alloggiarle per il periodo invernale tenendole sveglie.. so che le gambusie sono pesci d'acqua fredda, in teoria dovrebbero sopravvivere.... proverò a procurarmene e poi si vedrà.. :P

  11. #11
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Citazione Originariamente Scritto da gianlu.figus Visualizza Messaggio
    ahahah no assolutamente, le mie tarte il letargo lo faranno dal primo anno cascasse il mondo... anche perchè non ho un acquario dove alloggiarle per il periodo invernale tenendole sveglie.. so che le gambusie sono pesci d'acqua fredda, in teoria dovrebbero sopravvivere.... proverò a procurarmene e poi si vedrà.. :P
    Beh dai, se le prendi baby evitagli il letargo per almeno i primi 2 anni, se le prendi già adulte ti conviene fargli fare una bella visita completa da un veterinario oltre ad essere certo che abbiano seguito una buona alimentazione per tutto l'anno, tutto questo prima di fargli fare loro letargo. Avrai notato quanti messaggi riceviamo nei mesi invernali per decessi durante il letargo di tartarughe e le motivazioni sono sempre queste.

    Per quanto riguarda le gambusie è vero che sono pesci d'acqua fredda, infatti 10 gradi è fredda, sotto i 10 gradi è più che fredda a zero è gelata!

  12. #12
    Appassionato
    L'avatar di Vale83
    Località
    Aosta
    Sesso
    Messaggi
    350
    Discussioni
    23
    Like ricevuti
    51
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Avute tante....momento pausa, ora in fase di riallargare la famiglia

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Citazione Originariamente Scritto da Zine Visualizza Messaggio
    Beh dai, se le prendi baby evitagli il letargo per almeno i primi 2 anni, se le prendi già adulte ti conviene fargli fare una bella visita completa da un veterinario oltre ad essere certo che abbiano seguito una buona alimentazione per tutto l'anno, tutto questo prima di fargli fare loro letargo. Avrai notato quanti messaggi riceviamo nei mesi invernali per decessi durante il letargo di tartarughe e le motivazioni sono sempre queste.

    Per quanto riguarda le gambusie è vero che sono pesci d'acqua fredda, infatti 10 gradi è fredda, sotto i 10 gradi è più che fredda a zero è gelata!
    quoto ancora, infatti per le tartarughe malate o troppo piccole è da evitare il letargo...
    Se lo fai all'interno non occorre un metro di profondità...

  13. #13
    Appassionato
    L'avatar di gianlu.figus
    Località
    ...
    Sesso
    Messaggi
    439
    Discussioni
    33
    Like ricevuti
    116
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    ...

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    se non sono in piena salute sono d'accordo con voi sul non farlo... ma se sono in salute perchè no? in fondo fa parte del loro ciclo vitale no? oltretutto non è che in natura lo saltano il primo anno di vita.. io alle terrestri l'ho sempre fatto fare fin dal primo anno di vita con successo... ma ad ogni modo, se ne riparlerà più avanti.. intanto mi devo attrezzare per offrire loro una casa estiva adeguata.. :P
    ps: scusatemi se sono "testardo" (vorrei usare una parola sarda intraducibile e l'unica che ci si avvicina è questa) su quest'argomento ma la tst mi è morta proprio qualche giorno dopo natale e non posso fare a meno di pensare che magari se l'avessi mandata in letargo a quest'ora sarebbe ancora con me...

  14. #14
    Appassionato
    L'avatar di danielut
    Località
    in Friuli a Gorizia
    Sesso
    Messaggi
    104
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    11
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    TSS 2.0.0 mauremys sinensis 0.0.1

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    se la ts era messa male, il letargo non le avrebbe fatto bene, anzi avrebbe solo peggiorato le cose... anche se poi peggio di così non poteva andare!
    La Tartaruga aveva chiesto a Giove: "Vojo una casa piccola, in maniera che c'entri solo quarche amica vera, che sia sincera e me ne dia le prove.
    - Te lo prometto e basta la parola: - rispose Giove - ma sarai costretta a vive in una casa così stretta che c'entrerai tu sola."

    (Trilussa)

  15. #15
    <3 Sbrisy
    L'avatar di Zine
    Località
    Casale Monferrato e Verona
    Sesso
    Messaggi
    1,594
    Discussioni
    78
    Like ricevuti
    607
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Due Odoratus, Una Carinatus, Due Kinosternon Hippocrepis, Coppia di Pelomeduse Subrufa Olivacea, Una Pelusius Castaneus, Una Pelodiscus Sinensis, Una Sternotherus Minor Minor, Due Malaclemys Terrapin Centrata, Una Emydura Subglubosa

    Predefinito Re: Progetto finto-laghetto

    Guardate, penso che sulle Trachemys non possa bastare una scheda di allevamento ma un articolo per ogni categoria (area di distribuzione, allevamento in cattività, alimentazione, letargo, ecc...) c'è davvero tanto da dire di questa specie.

    Riguardo al letargo tengo a precisare che le origini da cui arrivano le Trachemys sono Mississippi, Alabama, Oklahoma, Kansas, ecc...praticamente comprende tutto il centro meridionale degli Stati Uniti e posso garantirvi che il clima da quelle parti difficilmente scende sotto i 10 gradi, quindi non penso che in natura facciano letargo.
    Il letargo per le Trachemys è stato inventato perchè sono tartarughe robuste e portate a far letargo, sicuramente non le farà male ma non le farà male neanche non farlo.

    Per quanto riguarda i piccoli sarebbe meglio evitare di far fare loro letargo per il semplice motivo che non sono ancora pronte ad affrontare 2/3/4 mesi di letargo senza cibo, sono in fase di crescita e sarebbe meglio contuare a nutrirle, questo vale per tutte le specie di tartarughe acquatiche, da non paragonare con quelle terrestri dove il metodo di allevamento è diverso e anche le loro abitudini.
    Un'ultima cosa, molti piccoli muoiono al primo anno di età perchè non sono riusciti ad affrontare il letargo, altri piccoli riescono a sopravvivere riuscendo a crescere ugualmente.

    Quindi, meglio evitare qualsiasi tipo di letargo per le tartarughine baby (almeno per i primi 2 anni di età) e ovviamente anche per le tartarughe adulte ammalate e/o malnutrite.
    Ultima modifica di Sbrisy; 27-03-2011 alle 20:08
    maura72 likes this.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •