Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 14 di 14
Like Tree5Likes
  • 3 Post By Giova9090
  • 1 Post By maura72
  • 1 Post By maura72

ecco David !!

Discussione sull'argomento ecco David !! contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Esotiche, nella categoria Tartarughe Terrestri; ciao a tutti.. poco tempo fa ho posto alcuni problemi al gruppo... posso dire di averli risolti.. per l'umidita... ho ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito ecco David !!

    ciao a tutti.. poco tempo fa ho posto alcuni problemi al gruppo... posso dire di averli risolti.. per l'umidita... ho dovuto semplicemente abbassare la luce spot.... facendo alzare la temperatura e abbassare l'umidita ora è tutto ok.... con unidità al 50% .... sono felice che tutto sta andando bene.. per ora la tartaruga non ha avuto problemi... il mio nuovo amico una pardalis b... è in casa da circa un mese e ha 5-6 mesi di vita... è lunga 5.8 Cm di carpace... sta sempre in movimento...


    ecco a voi david...






















    dovè!? XD quando va a letto..
    maura72, mir and Raphael like this.

  2. #2
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    Ciao Giova e complimenti il tuo piccolo amico è delizioso!
    Se posso darti un consiglio però evita di farlo camminare su piastrelle e pavimenti in generale, per loro non è naturale e può causare problemi alle zampe. Deve camminare soltanto sulla terra.
    Per L'alimentazione dovresti prediligere le erbe di campo ed iniziare ad abituarla al fieno, la rucola va bene solo una tantum.
    rughis likes this.

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di kurtino
    Località
    Bologna (provincia)
    Sesso
    Messaggi
    5,457
    Discussioni
    350
    Like ricevuti
    1677
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    THB G. Carbonaria G. Elegans G. Pardalis G. Sulcata Manouria Emys TSS S. Carinatus

    Predefinito Re: ecco David !!

    Bellissimo scricciolo!

  4. #4
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito Re: ecco David !!

    CIAO .. si si lo so.. e stato solo in occasione delle foto... visto che cera il sole, per il sub strado devo lottare con la mia ragazza, pensa che le piastrelle siano ottime.. ma nella meta del terrario c'è la terra conyinuo a lottare per un 100%.. per alimentazione fornisco molto erba di campo la rucola raramente(per la rucola che alla fine non mi mangia ).. anche quella che vedi l'ho estrata io dalla terra meglio di cosi... e fornisco anche tarassaco, piantagione, trifoglio e erbe mediche avvolte... il fieno.. come sai non le mangia facilmente.. aspetto un po per farla abituare ... ci vorra un po.. sicuramente due giorni di digiuno.. abituarle al fieno e difficile... grazie delle risposte !
    Ultima modifica di Giova9090; 27-11-2012 alle 00:09

  5. #5
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    Scusami Giova ma non capisco bene di che tipo di terrario parli? Come è allestito? Hai messo delle piastrelle dentro il terrario?
    Per il cibo secco hai ragione, non è facile ma cerca di abituarla da subito, le pardalis in cattività tendono a piramidalizzare molto e molto in fretta. Prova a sminuzzarlo e mischiarlo alle erbe diminuendo gradualmente la quantità di erbe.

  6. #6
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito Re: ecco David !!

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    Scusami Giova ma non capisco bene di che tipo di terrario parli? Come è allestito? Hai messo delle piastrelle dentro il terrario?
    Per il cibo secco hai ragione, non è facile ma cerca di abituarla da subito, le pardalis in cattività tendono a piramidalizzare molto e molto in fretta. Prova a sminuzzarlo e mischiarlo alle erbe diminuendo gradualmente la quantità di erbe.
    si il terrario è grande ... hai capito una parte ci sono delle piastrelle.. ma nonci sara per molto sto lottando con la mia ragazza per mettere solo terra..

    per il cibo.. anche con le erbe di campo puo avere la piramidazione???? sicuro, alora devo abbituarla al piu presto al fieno.. pensavo con le erbe di campo evitava questa cosa...o almeno ne provocava un effetto minore.. alla fine penso per quello che gli do io.. insieme al fieno sia perfetto... dimmi un po cosa pensi qualche consiglio...

  7. #7
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    È ancora molto piccola quindi puoi somministrare erbe selvatiche fresche e acqua a disposizione ma ti consiglio di cominciare presto a proporre erbe appassite e via via mischiare il fieno (di buona qualità) cosicchè si abitui gradualmente al secco. Da adulta dovrebbe cibarsi quasi esclusivamente di secco ed avere acqua a disposizione un paio di volte a settimana. Purtroppo L'alimentazione con alimenti freschi (seppur erbe di campo) facilita la piramidalizzazione a cui questa specie è particolarmente incline. Puoi fornire anche foglie fiori di Hibisco e pale di opuntia. Mi raccomando l'osso di seppia sempre a disposizione.
    P.S. Elimina quelle tremende piastrelle, ti prego!

  8. #8
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito Re: ecco David !!

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    È ancora molto piccola quindi puoi somministrare erbe selvatiche fresche e acqua a disposizione ma ti consiglio di cominciare presto a proporre erbe appassite e via via mischiare il fieno (di buona qualità) cosicchè si abitui gradualmente al secco. Da adulta dovrebbe cibarsi quasi esclusivamente di secco ed avere acqua a disposizione un paio di volte a settimana. Purtroppo L'alimentazione con alimenti freschi (seppur erbe di campo) facilita la piramidalizzazione a cui questa specie è particolarmente incline. Puoi fornire anche foglie fiori di Hibisco e pale di opuntia. Mi raccomando l'osso di seppia sempre a disposizione.
    P.S. Elimina quelle tremende piastrelle, ti prego!
    ok.. come ho detto sopra.. avro presto un sub strato idoneo.. ma l'alimentazione è meglio aggiustarla prima, con erbe appassite cosa intendi.. mi potresti dare dettagliatamente una lista di erbe per evitare la piramidazione... vorrei fare il meglio per il mio david.. in tutti i forum nelle schede parlano delle erbe da campo.. quindi davo per scontato che con quelle non veniva fuori il fatto della piramidazione.. logicamente con l'integrazione del fieno...

  9. #9
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    Allora Giova, il discorso è un po' più ampio...la piramidalizzazione dipende, in generale, da diversi fattori: 1) errata alimentazione 2) spazi limitati e/o non idonei per parametri ambientali (T e umidità) 3) scarsa esposizione a raggi UVB. Questi fattori devono essere adeguati alla specie che dobbiamo allevare ed all'interno di questo gruppo, idealmente, alla zona di provenienza (non tutte le sottospecie provengono dalle stesse zone dell'areale ed i parametri possono anche essere molto diversi). Nel caso di S. pardalis nello specifico: 1) alimentazione: provenendo da habitat aridi per la maggior parte dell'anno gli alimenti di cui si ciba in natura sono quasi esclusivamente essiccati e la disponibilità di acqua è minima. Per riprodurre al meglio questo tipo di alimentazione è consigliabile proporre cibi appassiti misti a fieno e sporadicamente mettere a disposizione acqua fresca ( 1-2 volte a settimana) . Come tipologia vanno bene le erbe di campo (tarassaco, piantaggine, malva, borraggine etc), fiori di ibisco, pale di opuntia, foglie di vite etc. mischiati, come dicevo, a fieno di buona qualità. Evitare insalate e alimenti proteici. 2) stabulazione: essendo animali di grandi dimensioni devono necessariamente usufruire di grandi spazi in cui muoversi per cui le dimensioni del terrario dovranno essere adeguate alla crescita dell'animale. I parametri di stabulazione dovranno anch'essi ricreare al meglio le condizioni ambientali di origine per T e umidità. L'umidità peraltro è un fattore fondamentale che deve essere attentamente monitorizzato e stabilizzato intorno al 40-60%. Per evitare ristagni è consigliabile utilizzare un substrato ben drenante (terra in superficie mista a sabbia in profondità). 3) Lampade: è fondamentale una fonte di raggi UVB e una buona illuminazione, molti utilizzano per questo scopo le lampade a vapori di mercurio. Se si vuol essere ancora più fedeli nel riprodurre le condizioni di origine sarebbe inoltre indicato eseguire un ciclaggio stagionale variando i parametri suddetti e riproducendo una stagione "caldo-umida" ed una stagione "caldo-secca". In questo caso anche il tipo di alimentazione può leggermente variare: percentuale maggiore di cibi freschi ed acqua nella stagione "caldo-umida" e alimentazione totalmente essiccata e razionamento dell'acqua nella stagione "caldo-secca".
    Detto ciò nel tuo caso la tarta è ancora piccola ed hai tutto il tempo di stabularla ed alimentarla al meglio cercando di limitare il più possibile il fenomeno "piramidalizzazione" che in ogni caso nelle pardalis in cattività è più o meno sempre presente.
    kurtino likes this.

  10. #10
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    Allora Giova, il discorso è un po' più ampio...la piramidalizzazione dipende, in generale, da diversi fattori: 1) errata alimentazione 2) spazi limitati e/o non idonei per parametri ambientali (T e umidità) 3) scarsa esposizione a raggi UVB. Questi fattori devono essere adeguati alla specie che dobbiamo allevare ed all'interno di questo gruppo, idealmente, alla zona di provenienza (non tutte le sottospecie provengono dalle stesse zone dell'areale ed i parametri possono anche essere molto diversi). Nel caso di S. pardalis nello specifico: 1) alimentazione: provenendo da habitat aridi per la maggior parte dell'anno gli alimenti di cui si ciba in natura sono quasi esclusivamente essiccati e la disponibilità di acqua è minima. Per riprodurre al meglio questo tipo di alimentazione è consigliabile proporre cibi appassiti misti a fieno e sporadicamente mettere a disposizione acqua fresca ( 1-2 volte a settimana) . Come tipologia vanno bene le erbe di campo (tarassaco, piantaggine, malva, borraggine etc), fiori di ibisco, pale di opuntia, foglie di vite etc. mischiati, come dicevo, a fieno di buona qualità. Evitare insalate e alimenti proteici. 2) stabulazione: essendo animali di grandi dimensioni devono necessariamente usufruire di grandi spazi in cui muoversi per cui le dimensioni del terrario dovranno essere adeguate alla crescita dell'animale. I parametri di stabulazione dovranno anch'essi ricreare al meglio le condizioni ambientali di origine per T e umidità. L'umidità peraltro è un fattore fondamentale che deve essere attentamente monitorizzato e stabilizzato intorno al 40-60%. Per evitare ristagni è consigliabile utilizzare un substrato ben drenante (terra in superficie mista a sabbia in profondità). 3) Lampade: è fondamentale una fonte di raggi UVB e una buona illuminazione, molti utilizzano per questo scopo le lampade a vapori di mercurio. Se si vuol essere ancora più fedeli nel riprodurre le condizioni di origine sarebbe inoltre indicato eseguire un ciclaggio stagionale variando i parametri suddetti e riproducendo una stagione "caldo-umida" ed una stagione "caldo-secca". In questo caso anche il tipo di alimentazione può leggermente variare: percentuale maggiore di cibi freschi ed acqua nella stagione "caldo-umida" e alimentazione totalmente essiccata e razionamento dell'acqua nella stagione "caldo-secca".
    Detto ciò nel tuo caso la tarta è ancora piccola ed hai tutto il tempo di stabularla ed alimentarla al meglio cercando di limitare il più possibile il fenomeno "piramidalizzazione" che in ogni caso nelle pardalis in cattività è più o meno sempre presente.
    Grazie dell'aiuto vi terrò aggiornati in futuro.... grazie ancora

  11. #11
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito

    Ragazzi cosa mi consigliate come sub strato??

  12. #12
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    Allora Giova, il discorso è un po' più ampio...la piramidalizzazione dipende, in generale, da diversi fattori: 1) errata alimentazione 2) spazi limitati e/o non idonei per parametri ambientali (T e umidità) 3) scarsa esposizione a raggi UVB. Questi fattori devono essere adeguati alla specie che dobbiamo allevare ed all'interno di questo gruppo, idealmente, alla zona di provenienza (non tutte le sottospecie provengono dalle stesse zone dell'areale ed i parametri possono anche essere molto diversi). Nel caso di S. pardalis nello specifico: 1) alimentazione: provenendo da habitat aridi per la maggior parte dell'anno gli alimenti di cui si ciba in natura sono quasi esclusivamente essiccati e la disponibilità di acqua è minima. Per riprodurre al meglio questo tipo di alimentazione è consigliabile proporre cibi appassiti misti a fieno e sporadicamente mettere a disposizione acqua fresca ( 1-2 volte a settimana) . Come tipologia vanno bene le erbe di campo (tarassaco, piantaggine, malva, borraggine etc), fiori di ibisco, pale di opuntia, foglie di vite etc. mischiati, come dicevo, a fieno di buona qualità. Evitare insalate e alimenti proteici. 2) stabulazione: essendo animali di grandi dimensioni devono necessariamente usufruire di grandi spazi in cui muoversi per cui le dimensioni del terrario dovranno essere adeguate alla crescita dell'animale. I parametri di stabulazione dovranno anch'essi ricreare al meglio le condizioni ambientali di origine per T e umidità. L'umidità peraltro è un fattore fondamentale che deve essere attentamente monitorizzato e stabilizzato intorno al 40-60%. Per evitare ristagni è consigliabile utilizzare un substrato ben drenante (terra in superficie mista a sabbia in profondità). 3) Lampade: è fondamentale una fonte di raggi UVB e una buona illuminazione, molti utilizzano per questo scopo le lampade a vapori di mercurio. Se si vuol essere ancora più fedeli nel riprodurre le condizioni di origine sarebbe inoltre indicato eseguire un ciclaggio stagionale variando i parametri suddetti e riproducendo una stagione "caldo-umida" ed una stagione "caldo-secca". In questo caso anche il tipo di alimentazione può leggermente variare: percentuale maggiore di cibi freschi ed acqua nella stagione "caldo-umida" e alimentazione totalmente essiccata e razionamento dell'acqua nella stagione "caldo-secca".
    Detto ciò nel tuo caso la tarta è ancora piccola ed hai tutto il tempo di stabularla ed alimentarla al meglio cercando di limitare il più possibile il fenomeno "piramidalizzazione" che in ogni caso nelle pardalis in cattività è più o meno sempre presente.
    Citazione Originariamente Scritto da Giova9090 Visualizza Messaggio
    Ragazzi cosa mi consigliate come sub strato??
    Come ti dicevo, il substrato deve essere terra non trattata+sabbia. Vari strati di sabbia in profondità e sopra la terra in modo che non si creino ristagni.

  13. #13
    Simpatizzante
    L'avatar di Giova9090
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    56
    Discussioni
    9
    Like ricevuti
    5
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Tartarughe in possesso

    Pardalis

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da maura72 Visualizza Messaggio
    Come ti dicevo, il substrato deve essere terra non trattata+sabbia. Vari strati di sabbia in profondità e sopra la terra in modo che non si creino ristagni.
    Ciao maura... Allora prima di domenica voglio cambiare il sub strato... Allora scusa per la mia testa dura 😝
    Quando dici terra terra di campo.. O devo comprare torba o terriccio? Sabbia dove posso trovare? Se ce una terra speciale potresti mettere una foto della confezione ... Non voglio essere insistente ma voglio sapere nel dettaglio per non sbagliare... Grazie di tutto

  14. #14
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: ecco David !!

    Citazione Originariamente Scritto da Giova9090 Visualizza Messaggio
    Ciao maura... Allora prima di domenica voglio cambiare il sub strato... Allora scusa per la mia testa dura 
    Quando dici terra terra di campo.. O devo comprare torba o terriccio? Sabbia dove posso trovare? Se ce una terra speciale potresti mettere una foto della confezione ... Non voglio essere insistente ma voglio sapere nel dettaglio per non sbagliare... Grazie di tutto
    La terra va benissimo quella del giardino, in alternativa basta che compri terra non trattata con concimi chimici, non c'è una marca specifica. La trovi nelle cooperative agricole o negozi di gradinaggio. Se vuoi puoi mischiare un 30% di torba di sfagno, la trovi negli stessi posti. La sabbia è sabbia comune, la trovi nei negozi per edilizia o briko center ben attrezzati.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •