Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 8 di 8
Like Tree1Likes
  • 1 Post By rughis

Tartarughe morte (una con dentro uova).

Discussione sull'argomento Tartarughe morte (una con dentro uova). contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Ciao a tutti, dopo oltre 10 anni senza problemi (14 se non contiamo una mangiata da un cane...) quest'anno mi ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di frenzop
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    hermanni

    Predefinito Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Ciao a tutti,

    dopo oltre 10 anni senza problemi (14 se non contiamo una mangiata da un cane...) quest'anno mi sono morte due tartarughe...

    Non posso certo definirmi un esperto, ma ho questi animali da una vita e avendole viste nascere e crescere e passare e superare varie disgrazie, ho un legame particolare... così colgo l'occasione della recente perdita per togliermi un paio di dubbi/condividere esperienza e magari evitare che in futuro si ripetano brutti episodi...

    --> La prima era una tartaruga proveniente da negozio di animali (di 3 anni a quanto dichiaratomi, ma rispetto a quelle che ho cresciuto io, era un po' piccola per quella età), che mi hanno regalato l'estate scorsa convinti fosse della specie delle mie, ma che non ha superato l'inverno.

    Sinceramente inizio a temere sia stata colpa mia, perchè, nonostante le indicazioni del venditore (di cui mi sono fatto inizialmente dare il numero per chiedere consiglio), il quale diceva di metterla fino ai 5 anni in terrari a 30 gradi e darle mangimi particolari (che voleva vendermi), ho creduto fossero scemenze per spillarmi soldi, visto che era anch'essa una hermanni come le altre che ho in giardino, ma di una sottospecie diversa (boetgeri), e ho deciso di metterla semplicemente in casa in un terrario non riscaldato (anche se ha un termostato d'emergenza che parte qualora di notte la temperatura vada sotto i 16 gradi), proprio come faccio abitualmente con le mie con qualche acciacco quando decido di non lasciarle fuori anche una volta passato il primo anno (durante il quale invece uso lampade UV e termostato). Le temperature sono scelte "ad occhio" sulla base di temperature alle quali - per esperienza - in primavera rimangono fuori a letargo terminato...e comunque è un terrario da oltre 200 lt con abbastanza terreno da interrarsi in profondità se avessero bisogno. Con le altre non ho mai avuto problemi...

    C'è da dire, "a mia discolpa", che però perdeva già molte squame quando è arrivata e che mangiava davvero poco rispetto alle altre (muovendosi e quindi bruciando per altro un sacco finchè è stata fuori all'aperto...mai vista una tartaruga "correre" così!), quindi magari è stato un concorso di fattori...

    Che ne dite?

    Abbiamo in famiglia un veterinario, che non è specializzato in rettili, ma che, collaborando con uno studio specializzato in animali tropicali, ogni tanto ne tratta...e anche lui ha sia detto appena arrivata che sembrava un po' "malconcia", sia - una volta morta - che le altre insieme a lei stavano invece benone (come stanno sempre benone da anni)...quindi non credo che l'ambiente in cui l'ho messa fosse del tutto inappropriato per una tartaruga non tropicale...

    Ho però letto diversi blog che dicono che assolutamente non bisogna dar da mangiare insalata/frutta alle tartarughe ma cibi appositi e che la temperatura della casa d'inverno è per loro letale perchè non è abbastanza bassa per farle andare in letargo, nè abbastanza alta per evitare lo "stress" termico delle temperature invernale... ma, "a buon senso", una volta passato il primo anno quando so che sono più a rischio (soprattutto qui al nord dove la schiusa è in genere poco prima che arrivi il freddo), io le ho sempre lasciate fuori in natura, dove - come detto - a primavera con 22 gradi di giorno e 15-16 di notte (come in casa nostra d'inverno) stanno in giro non in letargo... e, anche fuori, pur potendo mangiare di tutto come se fossero in natura, vengono sempre e comunque a mangiare l'insalata e la frutta un po' marcia che lascio loro...

    Sbaglio io da sempre o sono posizioni un po' esagerate quelle che leggo sui blog?

    Io le ho sempre avute in giardino allo stato "brado" prima che iniziassero a figliare e quindi decidessi di predisporre terrari vari, non avevo davvero idea potesse essere solo fortuna se finora non avevo mai avuto problemi di alcun tipo con le mie...di norma se compro un pesce tropicale o un animale domestico chiedo al negozio di animali, ma queste sono sempre state in giardino senza problemi per i cavoli loro...come i ricci o gli scoiattoli...davvero non credevo servissero mille accorgimenti come leggo su certi siti, se non per i piccoli che, per selezione naturale, comunque sono sempre a rischio...

    Qualcuno mi può rassicurare o farmi mettere almeno l'animo in pace sul fatto che ho sbagliato così da poter imparare dai miei errori?

    --> La seconda perdita, di pochi giorni fa, è invece una femmina di hermanni di 6 anni, che era già stata gravemente ferita da un maschio l'anno scorso e perciò avevo tenuto per l'inverno in terrario e poi isolata in un recinto fuori. A fine Agosto, purtroppo ha scavato sotto alla rete di recinzione e è stata "uccisa" dal maschio in questione; nel senso che l'ho trovata piena di morsi, pancia all'aria e coperta dei suoi escrementi la sera e non ha poi superato la notte... e non ci sono "predatori" esterni che possano aver causato questo... oltre al fatto che già nei mesi prima era scappata altre volte e l'avevo sempre "beccata" sanguinante con il maschio in questione che la mordeva e che le aveva quasi cavato un occhio...quindi diciamo che non ho la certezza del colpevole, ma ho prove schiaccianti. Da allora mi sono posto una serie di domande:

    a) secondo Voi perchè continuava a scappare dal recinto e ad andare da quel maschio se poi quasi l'ammazzava ogni volta? E perchè quel maschio ce l'aveva proprio con questa? Non era la più piccola, nè la più debole (ce ne è ad es. una della stessa nidiata col guscio ricostruito col mastice dopo un morso di un cane che non riuscirebbe neanche a scappare se la puntasse...). Può essere che fosse un attimo "indietro" e fosse lei a non opporre resistenza? 6 anni fa e' uscita dal nido mesi dopo delle altre e tutta "rachitica", ma poi dopo l'inverno in terrario si era ripresa e riallineata con il resto della nidiata, per quanto riuscivo a vedere... può essere che non si fosse ben sviluppata a livello cerebrale?

    b) dopo l'ultima fuga ed aggressione prima di quella letale, la vedevo scavare in giro nel suo recinto e pensavo dovesse deporre (anche se forse è ancora piccola: quelle che depongono, per la mia esperienza, di solito hanno più di 20 anni...); ho controllato e non ci sono uova nel recinto. Può essere le abbia ancora dentro? Ci sono chance che i piccoli dentro si sviluppino anche se le uova vengono tirate fuori post mortem? devo portarla da un veterinario per vedere se ci sono e tirarle fuori o non ne vale la pena? Ho visto un documentario ora in tv dove trovavano un cucciolo appena nato vivo nel marsupio un canguro morto e mi è venuto in mente che potrebbe valere anche per altri animali in cui il feto non dipende direttamente dalla madre come nei marsupiali... è sepolta in giardino da quasi una settimana però ormai...
    Alternativamente come capisco dove può aver deposto? di solito trovo i nidi quando iniziano a uscire i piccoli, non ne ho mai trovati da solo... Ero molto affezionato alla defunta e non ha avuto "eredi", mi piacerebbe perciò trovarne uno che possa almeno "far finta" che sia suo (infatti temo quest'anno non ne verranno fuori di loro perchè ha fatto troppo freddo, a meno di incubare le uova...).

    c) da ultimo: è registrata, ma non ho mai denunciato la morte di nessuna delle mie, perchè l'unica morta prima di quest'anno (morsa dallo stesso cane che ha menomato anche quella col mastice di cui sopra quando è entrato nella recinzione) è morta dal veterinario che le aveva registrate e ha detto che ci pensava lui...come si fa? o, meglio, bisogna farlo? Cosa faccio per quella morta quest'inverno? Devo dirlo al negozio di animali che me l'ha venduta? Alla persona che me l'ha regalata hanno detto che era registrata ma non le hanno dato nessun verbale. Io non ne ho mai comprate/vendute: ho le mie denunciate a suo tempo alla forestale e poi ho fatto le denunce per le nascite...non so come funzionino morti e trasferimenti però...

    Grazie mille,

    ciao ciao.

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,826
    Discussioni
    1197
    Like ricevuti
    6435
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Sulla prima tartaruga, posso dirti che hai commesso diversi errori gravi, malconsigliato dal negoziante.

    In questa scheda trovi come allevare una Testudo hermanni in modo corretto. Niente terrari, niente mangimi. Allevamento all'aperto, in spazi recintati con le giuste caratteristiche.

    Tartarugando - Scheda allevamento Testudo hermanni

    Riguardo l'aggressività dei maschi, è importante separarli dalle femmine quando sono troppo aggressivi.
    Le altre cose che hai ipotizzato ai punti a) e b) sono inverosimili o non corrette.

    Relativamente al punto c, invece, devi fare la denuncia di morte al Corpo Forestale dello Stato tramite l'apposito modulo.

  3. #3
    Nuovo iscritto
    L'avatar di frenzop
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    hermanni

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Grazie mille Rughis,

    Posto che infatti il consiglio del negoziante non l'ho per nulla seguito: l'errore grave sta nell'aver tenuto la temperatura diurna a 22-23 gradi, esatto? Può essere stato causato da questo la morte? Caspita mi spiace proprio allora...per due gradi, che bastava mettessi il timer del termostato anche di giorno....ma le altre sono sempre state bene e, se stavano dentro, era perchè era successo loro qualcosa subito prima dell'inverno che le aveva un attimo rese vulnerabili, ciò nonostante si sono sempre riprese proprio con il periodo di svernamento controllato per poi uscire con la primavera...

    Dal link inoltratomi vedo infatti che per il resto consigliate per svernare in modo controllato temperatura diurna a 26 in area calda e 22 in area fresca e minimo 18 di notte, io invece ho diurno 22-23 gradi e notturno sostanzialmente tra 16 e 18, perchè il termostato parte a 16 ma la resistenza di calore è in metà del vascone, mentre il termostato nell'altra metà (e è abbastanza grande, visto è stato ricavato da un acquario da 200 lt...).

    Come mai il terrario non va bene? Leggo dal link che, in condizioni temporanee suggerite Voi stessi terrario, con fondo per altro fatto come nel mio (torba + terra mista), che avevo realizzato a suo tempo secondo le indicazioni di un negozio di animali per la prima nidiata nata. Meglio le pareti non trasparenti come una scatola? non entra poca luce poi? metà del mio terrario prende luce del sole quasi tutto il giorno da una finestra.

    Per il resto le mie mangiano frutta e verdura di stagione e insalata di solito durante l'inverno, che vedo che consigliate anche Voi in alternativa alle erbe di campo e - salvo casi particolari come questi e quelle piccole che tengo con lampada UV a 26-27 gradi per il primo anno - le altre vivono all'aperto e vanno regolarmente in letargo in natura; sono in spazi recintati e le femmine e i piccoli sono in recinti separati in un punto con arbusti da cui maschi grossi non riescono a entrare anche se scavano (però purtroppo piccoli e la femmina appena morta riescono ad uscire...).

    Ok per a) e b)... per b) in effetti neanch'io ci speravo, ma temevo di averla sepolta con le uova "vive" dentro... Per a) sinceramente continuo a non capire perchè prendesse sempre di mira questa e lei continuasse ad uscire e ad andare dove poteva essere presa, ma immagino ci siano componenti comportamentali non ben spiegabili come in tutti gli animali...

    Grazie ancora.

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,826
    Discussioni
    1197
    Like ricevuti
    6435
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Nella scheda trovi scritto, in sintesi, che:

    - le tartarughe terrestri devono vivere all'aperto, in spazi ampi e soleggiati
    - l'inverno devono trascorrerlo in letargo, ovviamente sempre alle temperature invernali, con i dovuti accorgimenti

    Solo in condizioni precarie di salute, durante l'inverno, si può far saltare il letargo alla tartaruga.
    Il terrario, in questo caso, deve essere dotato di lampade (UVB e ceramica) e non deve essere esposto al sole di una finestra (quest'ultima condizione è solo dannosa).

    Riguardo l'alimentazione: erbe selvatiche. In assenza di esse, si può fornire alcune verdure da banco (cicoria, indivia, scarola, radicchio).

    Ci sono tante schede in home page inerenti l'allevamento delle tartarughe mediterranee. Ti consiglio di leggerle con attenzione, troverai tutto quello che ti serve per capire come allevare correttamente le Testudo hermanni e non incorrere più questi spiacevoli inconvenienti.

  5. #5
    Nuovo iscritto
    L'avatar di frenzop
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    hermanni

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Grazie di nuovo Rughis, sì sì ho letto la scheda.

    Ad averVi trovati prima mi sarei letto tutto allora anziché affidarmi ai negozianti o a sentiti dire... purtroppo, dato che già mi vivevano naturalmente in giardino e da 14 anni a questa parte, meno una uccisa dal cane, non me ne erano mai morte e anzi si riproducevano e stavano (apparentemente) bene, sono andato avanti per quella strada che evidentemente non era quella giusta per gli esperti.

    Mi leggerò le schede per il futuro, per quest'anno piccoli non ne ho ancora visti e non ci sono infortunate al momento.

    Vivono tutte all'aperto in spazi ampi e soleggiati per quanto la Lombardia può concedere. In casa ho tenuto per questo inverno solo proprio le due poi morte, una perché a Ottobre un maschio quasi le staccava un occhio e doveva riprendersi (e si è ripresa benissimo, finché poi si è fatta ribaltare...), l'altra perchè me lo ha detto il venditore, sembrava un po' malaticcia e era una specie per me nuova. Purtroppo, a quanto ho capito, l'avessi lasciata fuori con le altre sarebbe forse stata meglio che a tenerla dentro.

    La luce era un altro aspetto non calcolato. Ho la UVB, ma la uso solo per i piccoli il primo anno, perchè mi avevano detto che serve per rafforzare il guscio e non pensavo servisse per quelle grosse per cui pensavo bastasse il sole. Ho sostituito la lampada ceramica con una resistenza perché partiva di notte e pensavo facesse loro male avere una luce intensa anche di notte.

    Non Ti disturbo oltre comunque, mi guardo le Vostre schede ora!

    Grazie ancora.

  6. #6
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Mi dispiace molto Frenzop per l'accaduto, se dopo aver letto le schede hai altre domande chiedi pure.
    Per quel che può valere posso aggiungere che quella presa in negozio è probabile che non fosse in buono stato di salute, probabilmente era sottopeso e parassitata (come lo sono spesso animali presi in negozio), fattori che sicuramente possono aver inciso sul depauperamento delle riserve che non le ha consentito di passare l'inverno. Se vorrai prendere un altro esemplare prima o poi ti consiglio di prenderlo da un allevatore, preferibilmente italiano.

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,826
    Discussioni
    1197
    Like ricevuti
    6435
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Citazione Originariamente Scritto da frenzop Visualizza Messaggio

    La luce era un altro aspetto non calcolato. Ho la UVB, ma la uso solo per i piccoli il primo anno, perchè mi avevano detto che serve per rafforzare il guscio e non pensavo servisse per quelle grosse per cui pensavo bastasse il sole. Ho sostituito la lampada ceramica con una resistenza perché partiva di notte e pensavo facesse loro male avere una luce intensa anche di notte.
    Pensavi questo ed ora hai cambiato idea?
    Durante la notte, secondo te, quindi, va bene tenere la luce accesa?

    Citazione Originariamente Scritto da frenzop Visualizza Messaggio
    Non Ti disturbo oltre comunque, mi guardo le Vostre schede ora!

    Grazie ancora.
    Prego! Buona lettura

  8. #8
    Nuovo iscritto
    L'avatar di frenzop
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    1
    Data Registrazione
    Sep 2013
    Tartarughe in possesso

    hermanni

    Predefinito Re: Tartarughe morte (una con dentro uova).

    Grazie maura72, no beh, regalo a parte (che comunque è stato gradito), non penso di comprarne, visto che ho le mie...ho sempre un po' di riserve per i negozi (che vengono da esperienze con pesci da acquario in realtà). Ovviamente è stupido generalizzare, come in tutti i settori ci sarà quello esperto di una cosa e quello di un'altra e devo essermi rivolto alle persone sbagliate...

    - - - Aggiornato - - -

    @ rughis: no no, stai tranquillo, continuo a pensare sia meglio tenerle senza luce di notte! (salvo Tu voglia far crollare anche questa mia ultima convinzione ...) solo che ora di giorno gliela rimetterò se mi dici che serve! spero in realtà non serva, perchè vorrebbe dire un altro incidente a quelle fuori... e non vorrei chiudere "in bellezza" il 2013 dopo tanti anni senza problemi, ora che non c'è neanche più il cane "killer" in giro...

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •