Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 12 di 12
Like Tree19Likes
  • 1 Post By k3kk0
  • 1 Post By andreagiacomelli-1207
  • 1 Post By Turtle77
  • 6 Post By tartamau
  • 2 Post By lillaghe
  • 6 Post By tartamau
  • 2 Post By tartamau

baby hermanni come farle abituare all esterno?

Discussione sull'argomento baby hermanni come farle abituare all esterno? contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; ciao a tutti, io abito in pianura padana e in questo periodo si alternano giorni caldi e giorni piovosi e ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di andreagiacomelli-1207
    Località
    como
    Sesso
    Messaggi
    39
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    12
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Tartarughe in possesso

    2 testudo horsfieldi 2 hermanni baby

    Predefinito baby hermanni come farle abituare all esterno?

    ciao a tutti, io abito in pianura padana e in questo periodo si alternano giorni caldi e giorni piovosi e la temperatura oscilla parecchio, volevo sapere come fare ad abituare le mie baby a stare all aperto...
    le lascio fuori sempre o le ritiro quando piove? premetto che ora le ho messe fuori solo quando faceva tanto caldo
    vi ringrazio in anticipo

    - - - Aggiornato - - -

    ah dimenticavo io nel recinto ho piantato pianine di insalata si arrangiano da sole a mangiarle o devo tagliargliele come quando sono nel terrario?

  2. #2
    Simpatizzante
    L'avatar di andreaefferre
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    86
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    65
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Tartarughe in possesso

    0.2.0 TH Herceg.

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Ciao. Sempre e solo fuori. se c'è rischio che si perdano o che venga predate da uccelli o altri predatori recinto coperto da rete anche sopra e via. Ti ringrazieranno. In natura nessuno passa la sera a metterle al caldo. Per il cibo sarebbe meglio piantare erbe selvatiche, ne trovi una lista sul forum. Le pianti e lasci che si regolino da sole. Ovvio che se finiscono devi integrare.

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di k3kk0
    Località
    San Giovanni in Fiore (CS)
    Sesso
    Messaggi
    550
    Discussioni
    26
    Like ricevuti
    720
    Data Registrazione
    May 2013
    Tartarughe in possesso

    1.0.0 Testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Il dentro-fuori va assolutamente evitato, espone gli animali a sbalzi termici che potrebbero essere fatali. Aspetta che le temperature si stabilizzino, e poi lasciale all esterno sempre. Lascia magari qualche rifugio costituito da cumuli di paglia.
    Le tartarughe devono mangiare erbe selvatiche (nel forum trovi le schede). L' "insalata" (romana, iceberg ecc.) non è un cibo idoneo.

  4. #4
    Rio
    Rio è offline
    Appassionato
    L'avatar di Rio
    Località
    Busto Arsizio
    Sesso
    Messaggi
    321
    Discussioni
    77
    Like ricevuti
    143
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo boettgeri

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    L'insalata non è da dare, ti consiglio di trapiantare del tarassaco in giardino (è molto semplice, prendi una zappettina e togli la pianta (compresa la radiciona), poi la pianti in un terreno e vedrai che tempo un mesetto avrai almeno 7-8 piantine
    In più il trifoglio bianco è ben accettato (e facile da mettere giù), e con 2-3 € puoi comprarti una pianta di malva.
    Con quello le tue tarte possono vivere per millenni

  5. #5
    Simpatizzante
    L'avatar di andreagiacomelli-1207
    Località
    como
    Sesso
    Messaggi
    39
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    12
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Tartarughe in possesso

    2 testudo horsfieldi 2 hermanni baby

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    [IMG]http://www.tartarugando.it/tartarughe-terrestri-mediterranee/
    ecco le mie due baby sono due hermanni vero?? a me hanno detto cosi....

    mi potreste dire con certezza che specie sono e se quando crescono saranno maschio e femmina ( spero) potranno accoppiarsi?[/IMG]

    - - - Aggiornato - - -

    [IMG][/IMG]
    questo invece è il posto dove le metto è pieno di trifoglio bianco(lo si vede anche nella foto con le 2 baby) e ci sono un po di piante di tarassaco, va bene come allestimento?
    darietto likes this.

  6. #6
    Contributor Mod
    L'avatar di Turtle77
    Località
    Avellino
    Sesso
    Messaggi
    1,300
    Discussioni
    10
    Like ricevuti
    465
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni hermanni Testudo hermanni boettgeri Testudo marginata

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Citazione Originariamente Scritto da andreagiacomelli-1207 Visualizza Messaggio
    [IMG]http://www.tartarugando.it/tartarughe-terrestri-mediterranee/tartarughe-terrestri-mediterranee/tartarughe-terrestri-mediterranee/
    ecco le mie due baby sono due hermanni vero?? a me hanno detto cosi....

    mi potreste dire con certezza che specie sono e se quando crescono saranno maschio e femmina ( spero) potranno accoppiarsi?[/IMG]

    - - - Aggiornato - - -

    [IMG][/IMG]
    questo invece è il posto dove le metto è pieno di trifoglio bianco(lo si vede anche nella foto con le 2 baby) e ci sono un po di piante di tarassaco, va bene come allestimento?
    Non sono della stessa specie una e' Hermanni l'altra e' una Marginata. Dovresti avete i documenti per queste tarte. Rischi di prendere delle grosse sanzioni. Il recinto va bene togli l'insalata.
    Ultima modifica di Turtle77; 29-05-2015 alle 20:37
    Ale79 likes this.

  7. #7
    Assiduo
    L'avatar di tartamau
    Località
    Toscana
    Sesso
    Messaggi
    618
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    877
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni, Testudo graeca e Testudo marginata

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Citazione Originariamente Scritto da Rio Visualizza Messaggio
    L'insalata non è da dare, ti consiglio di trapiantare del tarassaco in giardino (è molto semplice, prendi una zappettina e togli la pianta (compresa la radiciona), poi la pianti in un terreno e vedrai che tempo un mesetto avrai almeno 7-8 piantine
    In più il trifoglio bianco è ben accettato (e facile da mettere giù), e con 2-3 € puoi comprarti una pianta di malva.
    Con quello le tue tarte possono vivere per millenni
    Purtroppo anche questa dell'insalata è una bufala che gira e dilaga senza alcuna base scientifica. Premesso che come in tutti gli esseri viventi è assolutamente da preferire la varietà più ampia possibile, fatto questo assai difficile in cattività, specie se si raccomanda tarassaco (raro in natura e limitato ad un breve periodo dell'anno), Malva (idem), trifoglio (che poi così gradito non è) ecc., le lattughe sono una eccellente fonte di liquidi, permettono di evitare di fornire acqua (e di conguenza riducono moltissimo il proliferare di parassiti) e non è assolutamente vero che interferiscono con la crescita. Paradossalmente se l'animale è allevato in condizioni ottimali, crescerà liscissimo anche se mangia schifezze, peccato che poi magari avrà reni e fegato rovinati, ma certamente la corazza sarà ugualmente liscissima. D'altra parte se dai il meglio del meglio che si vede scritto in giro (che poi chi lo ha scritto vorrei vedere su quale base lo ha fatto, scientificamente intendo non di certo), ma poi tieni gli animali in ambiente secco ed uno sopra l'altro, vedi cosa scappa fuori...
    In conclusione, poichè le nostre tartarughe sono in realtà si principalmente erbivore, ma appena possono non disdegnano limacce, lumache, insetti e vertebrati morti, escrementi, foglie di arbusti ecc., un'alimentazione che non preveda integrazioni o, meglio, che escluda alimenti di origine animale, è da considerarsi completamente errata e dannosa.
    Che poi sul come e quando dare queste integrazioni non esistono studi approfonditi è pur vero, ma certamente è profondamente sbagliato dire che la lattuga fa male (solo perchè lo ha scritto qualcuno che in realtà non si è documentato come avrebbe dovuto) mentre un'alimentazione a base di tarassaco, piantaggine, malva e trifoglio faccia bene è tutto da dimostrare, in particolar modo perchè, mi chiedo: quale è la giusta proporzione? Certo! Perchè se non si ha varietà, alla fine ci sarà sempre qualche nutriente in eccesso e qualcuno in difetto. Ricordiamoci che in natura le tartarughe mediterranee si nutrono durante l'anno di centinai di essenze spontanee, resti di invertebrati e vertebrati, escrementi (importantissimi per la ricchezza di vitamine e nutrinti, nonchè per la flora microbica che contengono) e nessuno di noi, senza intervenire con delle integrazioni, è in grado di avvicinarvisi. Riflettiamoci sopra prima di sparare a zero su chi da lattuga, ma invitiamolo ad apliare il più possibile la varietà e, perchè no, in alcuni periodi dell'anno, dare saltuariamente mangini per altri animali (perchè trovare un cadavere o altro non è poi così semplice e normalmente attuabile), nonchè integrazioni di minerali, vitamine, amminoacidi e acidi grassi essenziali. Perchè anche il più attento allevatore non riuscirà a fornire più del 10% di quello che in natura le tartarughe mangiano.

  8. #8
    Fedelissimo
    L'avatar di lillaghe
    Località
    MB
    Sesso
    Messaggi
    2,088
    Discussioni
    130
    Like ricevuti
    1182
    Data Registrazione
    Jul 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri 0.0.6 Testudo hermanni hermanni 0.0.1 gatto 1.0.0 figli 2.1.0 moglie 0.1.0

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Ciao Maurizio, il tuo intervento é senz'altro apprezzabile, non vorrei però che passasse il messaggio che qui si diano informazioni errate o che si ripertano bovinamente cose sentite da altri.

    Giusto per sgomberare il campo da equivoci, questo é un forum di appassionati in cui lo staff cerca di fare un' informazione in linea di massima corretta basata in buona parte sull' esperienza diretta, in parte su esperienze di altre persone ritenute attendibili in parte su ricerche individuali.

    Nessuno di noi è uno scienziato, né ha la pretesa di scrivere su basi scientifiche, altrimenti pubblicheremmo su Scientific American o su Nature, però qualche laureato c'é e ti posso assicurare che le schede preparate sono di ottimo livello, compresa quella sull'alimentazione che contiene varie decine di specie.

    Per inciso, concordo pienamente sul fatto che la lattuga non sia da demonizzare purché sia inserita in una dieta variegata.

    Non concordo invece sull' integrazione se, per citare le tue parole, nessuno è in grado di valutare il bilanciamento dei nutrienti in una dieta naturale, come potremmo valutare quantità, qualità (marca) degli integratori per compensare eventuali carenze?

    Per il resto vai tranquillo, anche qui tra noi peones abbiamo da tempo sdoganato limacce, feci e cadaveri, non ci fa schifo quasi più nulla solo con la lattuga facciamo i capricci come i bambini, dobbiamo solo lavorarci un po'
    Rio and rughis like this.

  9. #9
    Assiduo
    L'avatar di tartamau
    Località
    Toscana
    Sesso
    Messaggi
    618
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    877
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni, Testudo graeca e Testudo marginata

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Penso tu abbia frainteso. Il mio intervento è unicamente per far notare che certe convinzioni sono basilarmente errate, e se scrivo qui è appunto perché reputo questo forum l'unico che sta mantenendo un ottimo livello.
    Sull'integrazione ti consiglio di ragionarci su senza preconcetti. Riguardo a marca e quantità, vige la medesima regola che usiamo per noi stessi (ma la usiamo veramente?), e cioè quella di leggere le etichette, studiare un po' e, dove non si arriva, affidarsi ad un professionista. Personalmente, alla preparazione di base, aggiungo curiosità, una buona dose di scetticismo sui presunti dati di fatto, ed un confronto aperto e costruttivo con amici veterinari.
    In ogni caso, partendo dal presupposto che un qualsiasi alimento, anche se in quantità esagerata non è in grado di modificare che per poco tempo l'equilibrio di un essere vivente (a meno che non sia un veleno!!), cioè l'organismo cerca di riportare i parametri in ordine nel minor tempo possibile, basta variare e non esagerare e non si avranno problemi.
    Per fare un esempio concreto, se una tartaruga trova un uccellino morto, se lo mangerà a sazietà prendendone i nutrienti. Chiaro che se mangiasse carne tutti i giorni avrebbe in breve tempo seri problemi, ma siccome non è così, anche un'abbuffata alla fine non fa altro che bene. Cominciamo a ragionare su questo, poi pian piano verranno altre nozioni ad aggiungersi ed alla fine quello che poteva sembrare ovvio e scontato, non lo sarà più. Vanno messe semplicemente in dubbio certe posizioni e capito perchè si hanno, tutto qui.
    rughis, Tartalio, lillaghe and 3 others like this.

  10. #10
    Simpatizzante
    L'avatar di redstoredavid
    Località
    Civitavecchia (Roma)
    Sesso
    Messaggi
    92
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    15
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    T.Marginata T.hermanni hermanni

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    dato che in natura ormai è chiaro che le tartarughe, (parlando delle nostre mediterrane) si nutrano di animali morti tipo topi, altri rettili, uccelli, per integrare la loro dieta con proteine, mi chiedo per quanto riguarda le nostre allevate in cattività in recinti o giardini... se sia il caso quindi di fornire loro tali proteine oltre le verdure, tramite alimenti pronti confezionati nati per altri animali.. o magari se possibile inserire se possibile nel loro spazio animali trovati senza vita in natura e poi che la stessa faccia il suo corso? e poi da che età l inserimento di eventuali proteine? anche per le baby? grazie



    =tartamau;199290]Penso tu abbia frainteso. Il mio intervento è unicamente per far notare che certe convinzioni sono basilarmente errate, e se scrivo qui è appunto perché reputo questo forum l'unico che sta mantenendo un ottimo livello.
    Sull'integrazione ti consiglio di ragionarci su senza preconcetti. Riguardo a marca e quantità, vige la medesima regola che usiamo per noi stessi (ma la usiamo veramente?), e cioè quella di leggere le etichette, studiare un po' e, dove non si arriva, affidarsi ad un professionista. Personalmente, alla preparazione di base, aggiungo curiosità, una buona dose di scetticismo sui presunti dati di fatto, ed un confronto aperto e costruttivo con amici veterinari.
    In ogni caso, partendo dal presupposto che un qualsiasi alimento, anche se in quantità esagerata non è in grado di modificare che per poco tempo l'equilibrio di un essere vivente (a meno che non sia un veleno!!), cioè l'organismo cerca di riportare i parametri in ordine nel minor tempo possibile, basta variare e non esagerare e non si avranno problemi.
    Per fare un esempio concreto, se una tartaruga trova un uccellino morto, se lo mangerà a sazietà prendendone i nutrienti. Chiaro che se mangiasse carne tutti i giorni avrebbe in breve tempo seri problemi, ma siccome non è così, anche un'abbuffata alla fine non fa altro che bene. Cominciamo a ragionare su questo, poi pian piano verranno altre nozioni ad aggiungersi ed alla fine quello che poteva sembrare ovvio e scontato, non lo sarà più. Vanno messe semplicemente in dubbio certe posizioni e capito perchè si hanno, tutto qui.
    Ultima modifica di redstoredavid; 05-06-2015 alle 16:46

  11. #11
    Assiduo
    L'avatar di tartamau
    Località
    Toscana
    Sesso
    Messaggi
    618
    Discussioni
    11
    Like ricevuti
    877
    Data Registrazione
    Sep 2011
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni, Testudo graeca e Testudo marginata

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    Direi da subito. In recinti molto ampi, diciamo che gli animali riescono a fare da sé, almeno in parte, e con molto grandi intendo qualche centinaio di metri quadrati. Altrimenti esistono dei preparati ad uso avicolo (ricordiamoci che le tartarughe sono parenti alla lontana degli uccelli, essendo essi discendenti diretti dei dinosauri o, come sarebbe meglio definirli, dinosauri volanti) arricchiti con vitamine e minerali. A questi, che gli animali trovano per esempio in feci, bacche ed insetti, vanno aggiunti gli acidi grassi omega3. La soluzione migliore sarebbe l'olio di semi di lino, ma è altamente instabile e dunque la miglior alternativa è l'olio di fegato di merluzzo, ben più stabile. Per quanto riguarda le proteine, vanno cercati preparati con un tenore proteico non superiore al 20%. I migliori candidati sono i prodotti per cani in crocchette. Volendo, e spendendo un po', ho visto delle alternative con solo proteine di origine vegetale, indubbiamente migliori. Percentuali proteiche maggiori, premesso che l'integrazione proteica va data unicamente nel periodo estivo quando il metabolismo dell'ainmale è in grado di smaltire le scorie delle proteine in eccesso, sono da bandire assolutamente in quanto sovraccaricano i reni e alla lunga provocano degli agglomerati solidi che se non riconosciuti e distrutti in tempo (assai difficile per altro), porteranno alla morte alcuni animali.
    La regola di buonsenso è quella di dare l'integrazione non quando l'animale è affamato, ma dopo un lauto pasto a base di vegetali, non più di due o tre volte a settimana da giugno a metà settembre.
    francesco84 and marquinho80 like this.

  12. #12
    Simpatizzante
    L'avatar di redstoredavid
    Località
    Civitavecchia (Roma)
    Sesso
    Messaggi
    92
    Discussioni
    16
    Like ricevuti
    15
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    T.Marginata T.hermanni hermanni

    Predefinito Re: baby hermanni come farle abituare all esterno?

    molto interessante, sembra un pochino complessa la cosa...quindi in pratica tipo crocchette per cani con sopra olio di fegato diciamo nel pomeriggio 2 volte a settimana?... le mie baby 2013 al momento sono in un recinto di 10mq poi ho una maginata grande libera nel mio giardino di 250 mq.. lei ormai grande non credo abbia problemi... quali sarebbero quei prodotti di origine vegetale per le proteine?? non conosco assolutamente questo questo tipo di dieta e prodotti vari ma sembra tutto molto interessante e sensato dato che loro in natura si nutrono di carogne e altri animali feci etc per integrare la loro dieta....

    Citazione Originariamente Scritto da tartamau Visualizza Messaggio
    Direi da subito. In recinti molto ampi, diciamo che gli animali riescono a fare da sé, almeno in parte, e con molto grandi intendo qualche centinaio di metri quadrati. Altrimenti esistono dei preparati ad uso avicolo (ricordiamoci che le tartarughe sono parenti alla lontana degli uccelli, essendo essi discendenti diretti dei dinosauri o, come sarebbe meglio definirli, dinosauri volanti) arricchiti con vitamine e minerali. A questi, che gli animali trovano per esempio in feci, bacche ed insetti, vanno aggiunti gli acidi grassi omega3. La soluzione migliore sarebbe l'olio di semi di lino, ma è altamente instabile e dunque la miglior alternativa è l'olio di fegato di merluzzo, ben più stabile. Per quanto riguarda le proteine, vanno cercati preparati con un tenore proteico non superiore al 20%. I migliori candidati sono i prodotti per cani in crocchette. Volendo, e spendendo un po', ho visto delle alternative con solo proteine di origine vegetale, indubbiamente migliori. Percentuali proteiche maggiori, premesso che l'integrazione proteica va data unicamente nel periodo estivo quando il metabolismo dell'ainmale è in grado di smaltire le scorie delle proteine in eccesso, sono da bandire assolutamente in quanto sovraccaricano i reni e alla lunga provocano degli agglomerati solidi che se non riconosciuti e distrutti in tempo (assai difficile per altro), porteranno alla morte alcuni animali.
    La regola di buonsenso è quella di dare l'integrazione non quando l'animale è affamato, ma dopo un lauto pasto a base di vegetali, non più di due o tre volte a settimana da giugno a metà settembre.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •