Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 10 di 10
Like Tree4Likes
  • 2 Post By marconyse
  • 2 Post By Momikk

Gestione Th in Piemonte

Discussione sull'argomento Gestione Th in Piemonte contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Ciao volevo sapere un informazione, che tipo di fondo posso mettere alla tartarughina appena nata, mi hanno sconsigliato: terra, sabbia, ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di cran20
    Località
    Valle Vigezzo (VB)
    Sesso
    Messaggi
    27
    Discussioni
    5
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    femmina e maschio testudo Hermanni b. e la loro piccola Tina

    Predefinito Gestione Th in Piemonte

    Ciao


    volevo sapere un informazione,
    che tipo di fondo posso mettere alla tartarughina appena nata, mi hanno sconsigliato:
    terra, sabbia, segatura,
    Visto che io vivo in una zona piuttosto fredda preferisco tenerla in una cassetta e metterla all'esterno solo nelle ore calde. Qui due giorni fa la temperatura diurna è andata a 13°

    Grazie mille...
    Silvia

  2. #2
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,864
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Evviva!!! Non ci speravo quasi più : prima nascita in arrivo

    Mai fare dentro e fuori, o dentro o fuori, si stressano e si raffreddano piu' che passare la notte al'aperto come accade a tutte le altre nate con lei in natura
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di cran20
    Località
    Valle Vigezzo (VB)
    Sesso
    Messaggi
    27
    Discussioni
    5
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    femmina e maschio testudo Hermanni b. e la loro piccola Tina

    Predefinito Re: Evviva!!! Non ci speravo quasi più : prima nascita in arrivo

    e..però non le faccio fare sbalzi, la metto all'esterno con il suo terrario verso le 10 del mattino quando la temperatura sale sopra i 20° e poi la ritiro in casa verso le 5 del pomeriggio. Come ho scritto la temperatura qui subisce degli sbalzi notevoli tra il giorno e la notte ed in alcuni giorni nei quali la temperatura non sale sopra i 17 ° la tengo in casa. Qui da noi non nasceranno mai tartarughe all'esterno, la stagione estiva e corta. Quest'anno siamo stati fortunati che abbiamo avuto un luglio caldo..ma già agosto lascia a desiderare...
    La mamma ed il padre già si interrano di notte.
    poi tra un mese le porto all'interno nel terrario e le tengo sveglie con luci e serpentine calde-
    Verso fine ottobre quando finiscono di mangiare e vedo che sonnecchiano le metto in ambiente più fresco e non le tocco più fino a marzo. A marzo stessa cosa fino a giugno che le metto all'esterno.
    Ma la mia domanda era che tipo di fondo posso usare per la tartapiccola?

    Grazie

  4. #4
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    10,864
    Discussioni
    588
    Like ricevuti
    5029
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    1.1.Malacochersus tornieri - 0,2 Sternotherus odoratus
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus,Shinisaurus crocodilurus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Gallotia stehlini, Omanosaura jayakari, Tribolonotus novaeguineae, Tribolonotus gracilis, Gowidon temporalis

    Predefinito Re: Evviva!!! Non ci speravo quasi più : prima nascita in arrivo

    Stai sbagliando tutto, deve stare all'aperto e fare li l'adeguato letargo, e' indispensabile per farla crescere bene non si allevano le nostrane in terrario
    Il portarla dentro e fuori conme gia' detto la stressa e le temperature non variano adeguatamente nell'arco della giornata


    p.s. poi l'amimale e' tuo e certo se vuoi fare come ti pare noi non possiamo che sconsigliarti ma se non ci tieni tu......

    p.p.s. conosco parecchi allevatori in Piemonte che allevano correttamente tutto l'anno all'aperto
    Ultima modifica di marconyse; 27-08-2015 alle 21:16
    lillaghe and geronimo73 like this.
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!


  5. #5
    Fedelissimo
    L'avatar di lesueurii
    Località
    marche
    Sesso
    Messaggi
    1,643
    Discussioni
    60
    Like ricevuti
    639
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Tartarughe in possesso

    Kinosternon subrubrum hippocrepis , Kinosternon flavescens

    Predefinito Re: Evviva!!! Non ci speravo quasi più : prima nascita in arrivo

    Forse cran intende tenerla sveglia ( anche se ammetto di non aver compreso molto bene perchè prima dice di riscaldarle e poi di fargli fare un letargo controllato da ottobre a marzo ) per assicurarsi che sopravviva il primo anno .. anche se comunque si , sarebbe meglio far fare loro il letargo già da subito ..

  6. #6
    Simpatizzante
    L'avatar di cran20
    Località
    Valle Vigezzo (VB)
    Sesso
    Messaggi
    27
    Discussioni
    5
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    femmina e maschio testudo Hermanni b. e la loro piccola Tina

    Predefinito

    Ok ... ma io ci tengo alle mie tartarughe e quindi ascolto i consigli di chi ne sa più di me.
    Ma tutti qui dove vivo io fanno fare il letargo all'interno alle loro tartarughe.
    Le mie poi non sono nostrane arrivano dalla Slovenia.. le ho comperate in un allevamento del basso Piemonte.
    Anche l'allevatore teneva all'interno le piccole.
    Il funzionario della forestale, che alleva anche lui rettili, mi ha detto che per la piccola nata ad agosto il nostro inverno è troppo freddo e quindi occorre tenerla in casa.
    Ora tu che tartarughe hai? e a che altitudine ti trovi?
    Qui l'unica che conosco che tiene la tarta all'esterno ha una tarta di circa 25 anni ed un giardino con terra morbida dove la tarta può interrarsi bene.

    - - - Aggiornato - - -

    io ho due tartarughe grandi ed una piccola nata ad agosto.
    Il letargo da ottobre a marzo è riferito alle grandi.
    Se non le tengo sveglie il mese di ottobre e non le sveglio il mese di marzo farebbero un letargo di otto mesi...
    mentre così il letargo dura cinque mesi...anche un mio amico è da qualche anno che fa così e le sua tarta stanno benissimo.
    Mentre per la piccola nata ad agosto mi hanno sconsigliato il letargo, magari verso dicembre se cresce bene allora si potrà farglielo fare.

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Gestione Th in Piemonte

    Ho spostato in discussione a parte.

    Quali sono le temperature stagionali (minime e media) della zona in cui vivi?

    Lo sai che il letargo dovrebbe avvenire con temperature non superiori ai 10°C?
    Come fai a garantire queste temperature in casa?

  8. #8
    Contributor
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    1,621
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    1037
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    THB thh

    Predefinito Re: Gestione Th in Piemonte

    Ciao, anche io abito in Piemonte, ho usato incubatrice solo x influenzare il sesso perchè proprio x le nostre temperature ci sarebbe una netta prevalenza di maschi. Quindi questo x dirti che le nascite in terra avvengono anche qui. La mia baby l'ho messa fuori dopo due giorni, in giardino con sopra protezione ( ho usato una gabbia grande da canarini capovolta ) e ha preso subito a mangiare. Passa molto tempo seminterrata. Ho visto diversi allevatori amatoriali in provincia di Cuneo, in zone anche semimontuose , notoriamente più fredde, con baby nate in terra e letargo anche.
    Di conseguenza ho deciso di farglielo fare da subito anche io, con ovvi accorgimenti per la scelta della zona e le coperture extra in caso di gelate. Penso sia più semplice x loro adattarsi alla natura che non alle nostre manipolazioni. Ovviamente non è un consiglio ma ti riporto solo la mia esperienza per quel che ho visto, ciao.
    rughis and geronimo73 like this.

  9. #9
    Simpatizzante
    L'avatar di cran20
    Località
    Valle Vigezzo (VB)
    Sesso
    Messaggi
    27
    Discussioni
    5
    Data Registrazione
    May 2014
    Tartarughe in possesso

    femmina e maschio testudo Hermanni b. e la loro piccola Tina

    Predefinito Re: Gestione Th in Piemonte

    Io abito in una zona con altitudine 900 m..
    Il clima è freddo sia in autunno che in primavera, salvo qualche giornata, Le gelate sono all'ordine del giorno da novembre a febbraio, inoltre se non nevica il terreno resta secco con pericolo di disidratazione, se invece nevica anche io sarei propensa a lasciarle fuori.
    Nella mia zona non sono mai esistite tartarughe in natura qulle che ci sono sono state introdotte dall'uomo e vivono in girdini privati.
    Comunque io non le tengo in casa a fare il letargo. Per casa intendo un locale chiuso la cui temperatura non supera mai i 10°.
    Le tengo in un terrario nel quale si possono interrare e poi nessuno le disturba perché il locale (scantinato) non è abitato.
    Verso marzo quando le temperature esterne iniziano nelle ore diurne ad alzarsi le sposto in un terrario più grande inizio ad accendere il faretto riscaldante ed ad aprire le finestre del locale in modo da fare entrare luce naturale, poi gradatamente inizio a portarle qualche ora nel pomeriggio in modo che inizino a mangiare le erbe del prato.
    Verso maggio le porto all'esterno e le lascio li fino ai primi di ottobre.
    Il discorso per la piccola sarà simile a quello delle tarta adulte.
    Cosa ne pensate
    Ultima modifica di lillaghe; 28-08-2015 alle 09:49

  10. #10
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Gestione Th in Piemonte

    Citazione Originariamente Scritto da cran20 Visualizza Messaggio
    Io abito in una zona con altitudine 900 m..
    Il clima è freddo sia in autunno che in primavera, salvo qualche giornata, Le gelate sono all'ordine del giorno da novembre a febbraio, inoltre se non nevica il terreno resta secco con pericolo di disidratazione, se invece nevica anche io sarei propensa a lasciarle fuori.
    Nella mia zona non sono mai esistite tartarughe in natura qulle che ci sono sono state introdotte dall'uomo e vivono in girdini privati.
    Comunque io non le tengo in casa a fare il letargo. Per casa intendo un locale chiuso la cui temperatura non supera mai i 10°.
    Le tengo in un terrario nel quale si possono interrare e poi nessuno le disturba perché il locale (scantinato) non è abitato.
    Verso marzo quando le temperature esterne iniziano nelle ore diurne ad alzarsi le sposto in un terrario più grande inizio ad accendere il faretto riscaldante ed ad aprire le finestre del locale in modo da fare entrare luce naturale, poi gradatamente inizio a portarle qualche ora nel pomeriggio in modo che inizino a mangiare le erbe del prato.
    Verso maggio le porto all'esterno e le lascio li fino ai primi di ottobre.
    Il discorso per la piccola sarà simile a quello delle tarta adulte.
    Cosa ne pensate
    Tutto OK

    Eviterei però di fare "dentro-fuori" nel periodo da marzo a maggio. In questo periodo tienile sempre nel terrario interno (che dovrai dotare delle corrette lampade). Poi a maggio, quando le temperature sono OK (in particolare occhio alla minima), le metti fuori.

    Nella fase di uscita dal letargo, dovresti simulare al meglio possibile l'innalzamento graduale di temperatura e fotoperiodo

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •