Buonasera, come da titolo vorrei delle indicazioni su come affrontare al meglio la questione letargo per la mia baby Hermanni di circa 2 mesi. Premetto che questa è la mia prima tartaruga e che sono un neofita, nonostante mi sia documentato il più possibile.

Ad ottobre pesava poco (essendo nata da poco), e pensai inizialmente di farle saltare il primo letargo della sua vita per evitare problemi (ritenendomi poco preparato per affrontarlo senza rischi). Tuttavia, a seguito di approfondimenti, e considerato il fatto che ad oggi pesa più di 30 grammi ed è apparentemente in salute, sto rivalutando l'idea e vorrei farle fare il letargo - magari breve - per evitare l'insorgenza di problemi di salute quando sarà grande.
Attualmente sta in casa in un terrario, con orari di luce "estivi" e temperature ottimali. Riceve luce solare diretta occasionalmente: metto fuori il terrario quando c'è bel tempo.

Innanzitutto vorrei sapere quali possono essere effettivamente i problemi derivanti dal mancato letargo a questa età. Inoltre, nel caso in cui fosse fortemente consigliabile il letargo, mi chiedo come potrei fare a metterla nelle condizioni migliori dal momento che qui dove sto io la temperatura anche nei periodi più freddi non scende praticamente mai sotto i 10°. Oltre alla difficoltà di dover ricreare artificialmente (come ho letto) un periodo "autunnale" per prepararla all'inverno: la cosa causerebbe un ulteriore ritardo per l'inizio del letargo.

In poche parole, mi servirebbe un consiglio da parte di qualcuno più esperto di me su come comportarmi in queste condizioni.
Grazie!