Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 9 di 9
Like Tree4Likes
  • 1 Post By rughis
  • 1 Post By Castel
  • 2 Post By rughis

Incubazione naturale vs artificiale

Discussione sull'argomento Incubazione naturale vs artificiale contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Salve amici, oggi la mia tartaruga ha deposto 9 uova e subito, come ho fatto già lo scorso anno, le ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di gerrymast
    Località
    puglia
    Sesso
    Messaggi
    405
    Discussioni
    59
    Like ricevuti
    58
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Tartarughe in possesso

    Marginata,
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Incubazione naturale vs artificiale

    Salve amici,
    oggi la mia tartaruga ha deposto 9 uova e subito, come ho fatto già lo scorso anno, le ho prelevate e le ho incubate a 31.8°. Purtroppo un uovo mi è scivolato fra le dita ed è rotolato più volte prima di afferrarlo, secondo voi è compromessa la schiusa? Oppure dato che era stato da pochissimo tempo deposto non ho compromesso nulla?
    Chiaramente, come avrete notato dal titolo, non è questa la principale domanda che volevo porre in questo post; anzi più che una domanda, vuole essere una osservazione a cui spero segua un dibattito serio che chiarisca una volta per tutte la questione.
    Leggo spesso su questo forum che si tenta di riprodurre l'andamento sinusoidale delle temperature di incubazione per riprodurre il più fedelmente possibile le condizioni atmosferiche che si avrebbero in natura.
    Mi chiedo a questo punto che le incubiamo a fare? Se si tenta di riprodurre le condizioni naturali allora non è meglio lasciar fare alla natura? Chi meglio di essa riprodurrà se stessa?
    Sicuramente mi direte che così facendo si eviterebbero condizioni anomale che potrebbero compromettere la schiusa. Su questo sono pienamente d'accordo, ma secondo me se la temperatura ideale è, supponiamo, 31.5° (temperatura che farebbe sviluppare al meglio l'embrione) perchè non tenerla sempre a 31.5°?
    Premetto che anche io sto cercando di riprodurre l'andamento sinusoidale delle temperature, perchè l'ho letto in questo forum, ma vorrei sapere qual è il motivo? Perchè dovremmo cercare di riprodurre condizioni che in natura potrebbero compromettere lo sviluppo di un embrione?
    A voi esperti la risposta?
    Grazie dell'attenzione.
    Gerry

  2. #2
    Contributor
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    1,621
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    1037
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    THB thh

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    In attesa che ti rispondano gli esperti ti dico che in molte regioni con condizioni climatiche meno mediterranee probabilmente le nascite sarebbero a rischio ( tu dirai perché non allevare altre bestiole allora?) o molto poche, oppure con sesso maschile.
    In secondo luogo " la natura" in senso lato (meterologico, climatico,ecc) è sempre meno naturale ed alterata, troppi temporali, piogge che durano settimane a volte e poi improvvisi caldi tropicali.
    Comunque dopo aver letto il tuo post la sera tardi mi sono addormentata e ho sognato che mi cadevano dalle mani le uova di tarta appena raccolte , che incubo Penso però che l'unica risposta al quesito sul tuo uovo rotolato l'avrai già data tu stesso con la speratura.
    In merito alla temperatura ideale, sinusoidale, se sia davvero utile spero ti rispondano, il quesito è interessante.
    Ultima modifica di Momikk; 26-05-2016 alle 23:37

  3. #3
    Appassionato
    L'avatar di adriano72
    Località
    Verona
    Sesso
    Messaggi
    342
    Discussioni
    10
    Like ricevuti
    234
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Tartarughe in possesso

    1.2.0 Testudo kleinmanni, 2.2.23 Testudo Graeca Ibera, 1.2.5 Testudo horsfieldi, 1.1.0 Emys orbicularis, 0.0.3 trachemys scripta elegans
    Altri rettili in possesso

    1.0.0 Chamaleo caliptratus, 1.0.0 geco leopardino

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Citazione Originariamente Scritto da gerrymast Visualizza Messaggio
    Perchè dovremmo cercare di riprodurre condizioni che in natura potrebbero compromettere lo sviluppo di un embrione?
    ciao, la tua domanda mi ha lasciato perplesso. Perche secondo te in condizioni naturali dovrebbe poter essere compromesso lo sviluppo embrionale? Quello che lo mette a rischio semmai sono condizione estreme e saltuarie che potrebbero verificarsi, non certo la variazione della temperatura tra giorno e notte di una stagione standard. Se cosi fosse la maggior parte dei rettili si sarebbero estinti da tempo.
    Ricordo tra l'altro che in nord italia esiste alla foce del po una popolazione stabile di testudo Hermanni che non sembra risentire negativamente della location. Semmai quello che puo succedere è che in annate particolarmente fresche nascano prevalentemente maschi e in anni paricolarmente caldi femmine, ma alla fine mediamente il rapporto non cambia.

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Visto che l'uovo era stato deposto da poco, non dovresti avere compromesso nulla se è rotolato. L'importante è che non si sia crepato in qualche modo rotolando, ma da quanto hai scritto non credo.

    Relativamente al tema incubazione naturale, considera che le tartarughe che abbiamo nei nostri giardini non hanno a disposizione i siti di deposizione che troverebbero nei loro areali. Le tartarughe depongono negli spazi che trovano a disposizione, e che non necessariamente offrono le caratteristiche di temperatura e umidità corrette.
    Incubando le uova, si garantiscono condizioni stabili e sicure, e quindi si massimizza le probabilità di schiusa. Chiaramente questo è vero se si conoscono i corretti parametri di incubazione e se si ha la giusta esperienza.

    Spero di avere, almeno in parte, contribuito a chiarire i tuoi dubbi

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di gerrymast
    Località
    puglia
    Sesso
    Messaggi
    405
    Discussioni
    59
    Like ricevuti
    58
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Tartarughe in possesso

    Marginata,
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Grazie a tutti per le delucidazioni anche se mi aspettavo maggior partecipazione riguardo all'utilità di una temperatura sinusoidale rispetto ad una costante.

  6. #6
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Citazione Originariamente Scritto da gerrymast Visualizza Messaggio
    Grazie a tutti per le delucidazioni anche se mi aspettavo maggior partecipazione riguardo all'utilità di una temperatura sinusoidale rispetto ad una costante.
    La discussione è aperta

    Personalmente non incubo le uova per una scelta personale legata alla comodità e al fatto che allevo tartarughe solo per hobby e passione.
    So che una buona parte di allevatori professionali incubano le uova prevedendo oscillazioni della temperatura. Simulare le condizioni naturali dovrebbe essere di aiuto per uno sviluppo dell'embrione più naturale.

    Le incubatrici più professionali sono dotate di appositi termostati in grado di effettuare questo tipo di regolazioni.

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di Castel
    Località
    Brescia
    Sesso
    Messaggi
    174
    Discussioni
    4
    Like ricevuti
    92
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Tartarughe in possesso

    Testudo Hermanni Testudo Marginata

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Se vuoi approfondire c'è un libro di un utente del fotum (TartaMau) che si intitola letargo e riproduzione delle specie mediterrranee. Genere testudo, tecniche avanzate di allevamento. L'autore Maurizio Bellavista (come uno dei migliori bollicine Franciacorta della mia terra). Te lo consiglio
    gerrymast likes this.

  8. #8
    Appassionato
    L'avatar di gerrymast
    Località
    puglia
    Sesso
    Messaggi
    405
    Discussioni
    59
    Like ricevuti
    58
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Tartarughe in possesso

    Marginata,
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Conosco molto bene Maurizio e concordo sul fatto che è il miglior allevatore di testuggini italiano, non sapevo del libro!!!
    Ritornando sull'argomento qualcuno di voi ha constatato davvero una prole più robusta e sana con il ciclo sinusoidale delle temperature? Inoltre il periodo di incubazione si allunga oppure resta identico a quello a temperatura costante.
    La mia è solo una curiosità sull'argomento.
    Ad esempio lo scorso anno su 6 deposizioni, 4 le ho incubate e 2 le ho lasciate a madre natura; risultato: stessa percentuale di schiusa e ad occhio (non mi ritengo naturalmente un esperto) stesso stato di salute delle piccole.

  9. #9
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,836
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: Incubazione naturale vs artificiale

    Io posso riportare questo dato relativo all'anno scorso, tenendoci però a specificare che da esso non si può ricavare nessun tipo di conclusione.

    - 14 nascite in terra, una tartaruga con scaglie anomale, nessun decesso
    - 3 nascite in incubatrice (a temperatura fissa), due tartarughe con scaglie anomale, un decesso dopo un mesetto dal risveglio dal letargo

    Ho notato che le tartarughe nate in incubatrice erano più aggressive.

    Quello che si dice è che le tartarughe nate in terra siano più robuste. Non ho dati a supporto, ma penso che in questo ci sia un fondo di verità

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •