Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 10 di 10

Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

Discussione sull'argomento Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Salve a tutti, sono nuova in questo forum, ho bisogno di urgenti consigli sul letargo controllato (abito in Sicilia quindi ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Piccole Tarta
    Località
    Catania
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Tartarughe in possesso

    1 testudo hermanni hermanni 1 testudo hermanni boettgeri

    Predefinito Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    Salve a tutti, sono nuova in questo forum, ho bisogno di urgenti consigli sul letargo controllato (abito in Sicilia quindi le temperature non sono bassissime in inverno qui).

    Possiedo 2 tartarughe, una hermanni hermanni e una hermanni boettgeri (non sono sicura però se quest'ultima sia originale, se non incrociata), pubblicherò qualche foto delle mie tarta e magari mi saprete dire con certezza di che razza sia.

    Entrambe sono nate ad Agosto 2019, mi hanno consigliato di fargli saltare il primo letargo e così ho fatto, adesso hanno 1 anno e 3 mesi, a breve dovranno affrontare il loro primo letargo e non so come comportarmi.

    Da premettere che la thh è cresciuta velocemente (pesa quasi 80g), mentre la thb è più piccola (pesa quasi 60g), come peso credete sia eccessivo o sulla norma? Ho provato a fare il test con la scala jackson, ed entrambe mi risultano in sovrappeso, ma sono entrambe molto vivaci e attive, giocano, corrono, mangiano, bevono e dormono.
    Da sempre le ho alimentate con radicchio rosso e lattuga riccia, gli ho dato anche lattuga romana o iceberg, e in primavera gli davo i fiori di tarassaco che crescevano sotto casa mia (finchè i miei zii hanno sdradicato tutte le erbacce).
    Nelle foglie di lattuga andavo grattuggiando osso di seppia ogni 2-3 giorni, 1-2 volte al mese gli davo un pò di frutta, mentre ultimamente le sto alimentando solo con radicchio/lattuga riccia e croccantini della raffy vital (dato mezzo cucchiaino ciascuno quasi ogni giorno, perchè così il venditore mi ha detto di usare).

    Entrambe ce le ho dentro casa, le tengo al sole per tutta la mattinata, fin quando va via, e il pomeriggio al coperto (lasciandole camminare libere per casa anche), entrambe hanno sia il carapace che il guscio ben rigido (suppongo prendono abbastanza sole).

    Per quanto riguarda il letargo controllato, vorrei far fare questo tipo di letargo perchè non possiedo un giardino, ma non saprei dove metterle dentro casa (in un armadio andrebbe bene?) ne come sistemarle.

    Ho letto su internet che esistono 2 tipi di letargo controllato, quello dentro 2 scatole di legno e quello dentro un frigorifero (va bene pure il frigorifero piccolo portatile da mare? E deve essere acceso o spento?).

    Sono incerta se metterle dentro 2 scatole di legno, perchè essendo al Sud temo che le temperature possano essere troppo alte dentro 2 scatole, ma se metto 1 scatola soltanto rischio di avere sbalzi termici dall'esterno.

    Cosa importante so che devo lasciare le tarta 3-4 settimane a digiuno prima del letargo, ma lasciargli acqua sempre a disposizione.

    Come posso fare? Cosa mi consigliate? Partendo dal tipo di letargo controllato a quello che si deve mettere dentro la scatola (tipo di substrato, cosa mettere sopra, inserire igrometro e termometro, quante volte nebulizzare con l'acqua per regolare l'umidità ecc).

    Scusate il lungo messaggio ma amo tantissimo le mie tartarughe e vorrei fargli fare il primo letargo con serenità, senza paura di trovarle morte...grazie a chi mi risponde in anticipo, buongiorno!

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    3,814
    Discussioni
    101
    Like ricevuti
    1872
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    Thh e Thb
    Altri rettili in possesso

    No

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    Cominciamo col segnalare a te come ad altri che stanno chiedendo info in questo periodo che le Hermanni sono specie protetta. Devono avere corredo legale ( cites)che certifichi che queste baby non sono state prelevate in natura ma provengono da un allevatore in regola.
    Mi vorrei già fermare qui, perché chi non sa questo è molto spesso privo anche delle conoscenze basilari rispetto alle esigenze fisiologiche di questi animali.
    Prima fra tutte l’esigenza di vivere in uno stato semiselvatico, che significa vivere su terreno ( giardino, orto, prato) non sono animali da terrario.
    Queste baby hanno già saltato un letargo che è una tappa fisiologica della loro vita e infatti hanno una crescita abnorme per la loro età, in particolare la più grossa.
    Rischiano di saltare o fare malissimo pure il secondo visto che non hai una zona adatta.
    Far fare letargo controllato ad un neofita è un’ aberrazione, come lo è portare gli animali dentro e fuori incessantemente. Stai solo boicottando costantemente la loro necessità di autoregolarsi termicamente con questi continui interventi.
    Comprendo l’attenzione che ci metti e ne ho stima ma purtroppo la cura deve essere preceduta dalla conoscenza e non viceversa se no si apprende sulla loro pelle.
    In sintesi: cerca di farti dare i Cites da chi te le ha date se no riportagliele perché avrai un guaio costante a vita e secondo ( se escono i documenti) trova in emergenza qualche parente o amico con un pezzo di terra che te le ospiti per fargli fare letargo.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,722
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3227
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    benvenuto.
    Linko la discussione nella sezione tematica di riferimento, essendo questa la sezione riservata alle presentazioni e non agli approfondimenti sull'allevamento.

  4. #4
    Simpatizzante
    L'avatar di aspatarazz
    Località
    EMILIA ROMAGNA - PIACENZA
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    8
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Tartarughe in possesso

    2 horsfieldii 1 hermanni boettgeri
    Altri rettili in possesso

    LUCERTOLE NEL GIARDINO

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    Purtroppo sono gli allevatori stessi o i negozianti che consigliano a chi è alle prime armi di far passare l'inverno in casa alle baby..... E' li che si crea la confusione.... Sono gli stessi che tengono le povere bestiole in teche di vetro minuscole: vicino a dove lavoro c'è un agricenter, li vendono una hermannii che poveretta ha malapena lo spazio per girarsi... Mi fa una pena , se non fosse per le altre 3 che ho la porterei subito a casa

  5. #5
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Piccole Tarta
    Località
    Catania
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Tartarughe in possesso

    1 testudo hermanni hermanni 1 testudo hermanni boettgeri

    Predefinito Fibra di cocco ikea (consigli urgenti!!)

    Salve a tutti! Mi serve un consiglio sull'utilizzo della fibra di cocco, quella dell'Ikea in particolar modo.
    Su internet leggevo che per la sistemazione di terrai per letargo controllato di testudo hermanni, è possibile utilizzare la torba oppure la fibra di cocco.
    Quest'ultima mi ha incuriosito particolarmente e avendo girato parecchi negozi di animali o piante, non trovando nulla, ho comprato la fibra di cocco che vendono da Ikea nel reparto giardinaggio.
    Adesso leggendo il foglietto illustrativo mi è sorto un dubbio, c'è scritto "TORBA E FIBRA DI COCCO" - "materiale organico con l'aggiunta di fertilizzante inorganico NPK 20-20-20 (0,3 kg/m3) con micronutrienti e fertilizzante inorganico azotati (0,6 kg/m3)".
    È possibile che questa fibra di cocco possa essere tossica per le mie tarta? Calcolando che dovranno passare l'intero letargo sotto questo terriccio.
    Qualcuno di voi ha mai usato la fibra di cocco dell'IKEA? Se sì che consigli mi date?
    Su internet ho letto che qualcuno si è trovato bene ad usarlo per le proprie tartarughe, altri no, e persino qualcuno che si lamentava della presenza di moscerini (per quanto riguarda so che bisogna passare la fibra di cocco in microonde per 2-3 min, in modo da uccidere l'eventuale presenza di uova e roba simile).
    Attendo presto risposte da qualcuno che l'abbia già utilizzata, grazie in anticipo!!

  6. #6
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Piccole Tarta
    Località
    Catania
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Tartarughe in possesso

    1 testudo hermanni hermanni 1 testudo hermanni boettgeri

    Predefinito Re: Fibra di cocco IKEA

    Ciao ho letto la discussione, ho comprato la fibra di cocco dell'IKEA, dovrei metterla in microonde per 2-3 minuti, ma a che temperatura?
    Un ultima cosa, posso utilizzarla così com'è per far fare letargo controllato alle mie tarta, o mi consigli di fare per esempio 50% fibra di cocco Ikea e 50% torba o terra naturale?
    La fibra di cocco dell'ikea necessita della nebulizzazione di acqua 1 volta a settimana o il terriccio rimane umido di per sé?
    Ultima modifica di gibo; 22-11-2020 alle 16:38

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,722
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3227
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    HO unito la discussione sulla fibra di cocco alla precedente sul letargo, in cui ti è già stato scritto:

    Citazione Originariamente Scritto da Momikk Visualizza Messaggio
    Prima fra tutte l’esigenza di vivere in uno stato semiselvatico, che significa vivere su terreno ( giardino, orto, prato) non sono animali da terrario.
    Queste baby hanno già saltato un letargo che è una tappa fisiologica della loro vita e infatti hanno una crescita abnorme per la loro età, in particolare la più grossa.
    Rischiano di saltare o fare malissimo pure il secondo visto che non hai una zona adatta.
    Far fare letargo controllato ad un neofita è un’ aberrazione, come lo è portare gli animali dentro e fuori incessantemente. Stai solo boicottando costantemente la loro necessità di autoregolarsi termicamente con questi continui interventi.

    Comprendo l’attenzione che ci metti e ne ho stima ma purtroppo la cura deve essere preceduta dalla conoscenza e non viceversa se no si apprende sulla loro pelle.
    Perché insisti con questa faccenda del letargo controllato???!!??
    Ti è già stato scritto che è tutto errato, che non fai altro che ledere gravemente alla salute di questi animali, che devono fare letargo sin da neonate in giardino nella terra piena, esposte agli agenti atmosferici.

  8. #8
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Piccole Tarta
    Località
    Catania
    Sesso
    Messaggi
    4
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Nov 2020
    Tartarughe in possesso

    1 testudo hermanni hermanni 1 testudo hermanni boettgeri

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    Salve a tutti, apprezzo profondamente tutti i consigli da voi dati.
    Queste tartarughe mi sono state regalate da una persona a me cara (con documenti a regola ovviamente), e la principale cosa che l'allevatore gli ha detto al momento dell'acquisto, è stata quella di fargli saltare il primo letargo, ma solo come consiglio o avvertimento; l'allevatore diceva che per le baby il rischio di non svegliarsi era più alto rispetto ad una tartaruga adulta, ma d'altra parte consigliava ugualmente di farglielo fare, così come in natura. E poi infine ha dato lui tutti i consigli su cosa fargli mangiare e terriccio da utilizzare (nel caso si scegliesse di tenerle in terrario in casa).
    Quando il mio amico mi ha raccontato ciò, ho apprezzato "l'avvertimento" dell'allevatore, ed essendo alle prime armi, ho deciso di far saltare loro il primo letargo (ovviamente prima di agire ho chiesto a conoscenti e letto commenti su internet, se hanno fatto saltare il primo letargo, e ho saputo che a loro è andato tutto bene).
    Ammetto che sarò stata sicuramente egoista ad aver preferito farglielo saltare, solo per paura di trovarle morte, ma sono le mie prime tartarughe, spero abbiate anche un minimo di comprensione.
    Come avete già letto, sto dando loro tantissimo amore e sto cercando di prendermene cura nel miglior modo possibile.
    Infine, non voglio insistere con il letargo controllato se è rischioso per la vita delle mie tarta.
    Se sto cercando di ricavare quante più informazioni possibili a riguardo, è per il semplice fatto che tantissime persone lo hanno fatto, persino dentro i frigoriferi, e tutto è andato bene.
    Mi chiedo perché non potrei fare lo stesso dato che non ho un giardino?
    Comunque sia ascolterò i vostri consigli, sicuramente alla fine chiederò a qualche amico/parente un pezzo di terra in prestito per far fare il letargo alle mie tarta, semplicemente avrei voluto tenerle con me e controllarle periodicamente.
    Scusate il lungo messaggio, grazie ancora per i consigli!

  9. #9
    ContributorMod PEMminator
    L'avatar di marconyse
    Località
    San Giovanni in Persiceto (Bo)
    Sesso
    Messaggi
    12,828
    Discussioni
    667
    Like ricevuti
    5541
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Tartarughe in possesso

    0,2 Sternotherus odoratus 0.0.1 Geoemyda spengleri
    Altri rettili in possesso

    Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, , Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Bellatorias frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum, Underwoodisaurus milii, Nephrurus cinctus, Gastropholis prasina, Pogona henrylawsonii, Sceloporus serrifer cyanogenys, Egernia cunninghami

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    No e' tutto sbagliato, l'allebatore ha detto una stupidaggine, gli animali soffrono a non fare il letargo, si rischia piramidalizzazione, in natura nascono e fanno il letargo perche' queste no?
    Se non hai un giardino gli animali non puoi tenerli, dovresti dedicare loro una stanza, gia' ora per legge, e per la salute degli animali, dovresti dargli un terrario 200x100 , inoltre alle temperature di una casa in Sicilia consumeranno presto le riserve accumulate in estate.
    Il tuo e' nulla piu' che egoismo

    Chiudo perche' inutile continuare con queste convinzioni
    Per inserire foto clikkate qui http://www.tartarugando.it/bacheca-e...imgur-com.html
    Dal cellulare http://www.tartarugando.it/content/4...-tapatalk.html

    Signore dei Gerrhosaurus, Principe degli Shinisaurus, Giunto infine al soglio degli Xenosaurus, Adepto degli Ouroborus
    Sono qui https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums
    Ti guardo e ti controllo! Attento al PEM!

    ?

  10. #10
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,722
    Discussioni
    96
    Like ricevuti
    3227
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Buongiorno! AIUTO LETARGO CONTROLLATO AL SUD

    Leggo che non hai un giardino.
    Le Testudo hermanni posso essere allevate esclusivamente in giardino in terra piena, in un ampio recinto ben soleggiato, ti consiglio di cederle al più presto a qualcuno che possa allevarle all'aperto.
    Se tu ti fossi informata prima avresti evitato di compromettere questi animali, vi sono altri rettili e anche testuggini che possono essere allevate in terrario, ma non certo le hermanni!

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •