Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree3Likes
  • 1 Post By Spucy
  • 2 Post By Castiglio

metodo della cassa

Discussione sull'argomento metodo della cassa contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Ciao a tutti! Ŕ presto per parlarne, ma dopo questo inverno catastrofico con il letargo volevo cambiare la gestione invernale ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di Spucy
    LocalitÓ
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    361
    Discussioni
    48
    Like ricevuti
    70
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri e una testudo hermanni.
    Altri rettili in possesso

    Rettili? No, come rettili sono sufficienti i miei elementi corazzati! :) In compenso ho 4 cani (Rose, Star, Thelma e Tosca) e un cincillÓ (Eevee).

    Info metodo della cassa

    Ciao a tutti!
    Ŕ presto per parlarne, ma dopo questo inverno catastrofico con il letargo volevo cambiare la gestione invernale delle mie tartoline e vorrei fare un po' il punto della situazione.
    Ho sempre adottato, senza nessun problema fino a quest'anno, il metodo del cumulo nido lasciando le tarte nel loro recinto ma dal prossimo inverno vorrei adottare quello della cassa, in modo tale da poter prevenire o ovviare a sbalzi di temperatura troppo repentini.

    Esattamente, come funziona?

    Pensavo di utilizzare una di quelle vasche grandi di plastica ed avvolgerla nel cartone, in modo da isolarla ulteriormente e preparare la torba un mesetto prima, mettendola al sole in modo che accumuli il calore.
    Poi, una volta interrate le tartole, la metterei dietro una rientranza del portico, completamente al riparo anche dalle correnti d'aria: in pratica sarebbe protetta su tutti i lati..
    Sopra la terra, metterei le foglie secche.. e sopra il tutto una rete metallica per proteggerle da "intrusioni" e da... cani!
    Quando le temperature cominciano ad alzarsi, verso primavera, sposterei la cassa all'aperto, in modo tale che sentano il sole e si regolino loro per uscire.. Periodicamente, nebulizzerei un po' di acqua con uno spruzzino, in modo tale che non sia troppo secco..
    rughis likes this.

  2. #2
    Contributor
    L'avatar di turtlej
    LocalitÓ
    Emilia Romagna
    Sesso
    Messaggi
    3,686
    Discussioni
    170
    Like ricevuti
    1269
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri, Testudo Marginata, Terrapene carolina carolina, Terrapene carolina triunguis, Terrapene carolina major, Cuora flavomarginata, Rhinoclemmys pulcherrima manni, Chelonoidis carbonaria, Geochelone elegans, Astrochelys radiata, Emys orbicularis, Clemmys guttata, Trachemys scripta elegans, Trachemys scripta scripta, Pseudemys nelsoni, Mauremys reevesii, Chelodina siebenrocki
    Altri rettili in possesso

    Lampropeltis

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Ti consiglio di utilizzare casse in legno per questo tipo di sistemazione per il letargo, io (o meglio le mie tarte) mi sono sempre trovato bene e non ho mai avuto problemi.
    Per essere l'immacolato componente di un gregge bisogna innanzitutto essere una pecora.
    (Albert Einstein)

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di rughis
    LocalitÓ
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    17,835
    Discussioni
    1199
    Like ricevuti
    6438
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni 2.7.XX

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Tutto perfetto, con l'accorgimento suggerito da TJ dei contenitori di legno e non di plastica, che fanno traspirare l'umiditÓ.

    Unica cosa, secondo me Ŕ inutile mettere la terra e torba a scaldare al sole prima di metterci le tartarughe. Anzi, io prima di metterci le tartarughe inumidisco un po' la terra, anche perchÚ un po' di umiditÓ serve sempre per le T. hermanni in letargo.

  4. #4
    Appassionato
    L'avatar di Spucy
    LocalitÓ
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    361
    Discussioni
    48
    Like ricevuti
    70
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri e una testudo hermanni.
    Altri rettili in possesso

    Rettili? No, come rettili sono sufficienti i miei elementi corazzati! :) In compenso ho 4 cani (Rose, Star, Thelma e Tosca) e un cincillÓ (Eevee).

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Citazione Originariamente Scritto da turtlej Visualizza Messaggio
    Ti consiglio di utilizzare casse in legno per questo tipo di sistemazione per il letargo, io (o meglio le mie tarte) mi sono sempre trovato bene e non ho mai avuto problemi.
    Citazione Originariamente Scritto da rughis Visualizza Messaggio
    Tutto perfetto, con l'accorgimento suggerito da TJ dei contenitori di legno e non di plastica, che fanno traspirare l'umiditÓ.
    Domanda pratica: dove posso trovare una cassa di legno adeguata allo scopo? Non mi serve troppo gigantesca, sono 7 ma sono piccole (Ugo Ŕ il pi¨ grosso ed Ŕ poco pi¨ di un pugno chiuso)...

    la torba va bene o Ŕ troppo morbida?

    grazie ad entrambi!

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di Castiglio
    LocalitÓ
    Romagna
    Sesso
    Messaggi
    229
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    215
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Tartarughe in possesso

    qualcuna

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Citazione Originariamente Scritto da Spucy Visualizza Messaggio
    Domanda pratica: dove posso trovare una cassa di legno adeguata allo scopo? Non mi serve troppo gigantesca, sono 7 ma sono piccole (Ugo Ŕ il pi¨ grosso ed Ŕ poco pi¨ di un pugno chiuso)...
    Onestamente ho sempre saputo di realizzazioni ad hoc fai da te o commissionate a falegnami
    Con materiali di scarto non trattati (parti di pedane , vecchi pannelli) e con impermeabilizzanti ad acqua si ottengono ottimi risultati

    inoltre non lesinerei sulle dimensioni (sia perchŔ ci˛ influisce sulla capacitÓ termica del sistema ovvero sul mantenimeto di una buona temperatura interna in presenza di forti escursioni giornaliere, sia per dotarsi di qualcosa di giÓ definitivo per il futuro)

    Mi pare scontato suggerire delle ruote con cuscinetti per gli spostamenti

    Penso che l'uso di una cassa per il letargo imponga quasi l'obbligo (specialmente le prime volte) di monitorare "in continuo" la temperatura magari con un sistema che registri la massima e soprattutto la minima raggiunta (oramai tali termometri costano veramente poco), ci˛ perchŔ andiamo a imporre una condizione che in parte priva le bestiole della naturale protezione dal gelo derivante da terreno e radici, sia pur proteggendole dalla ferocia degli eventi atmosferici (sono le due facce della stessa medaglia)
    maura72 and rughis like this.

  6. #6
    Contributor Mod
    L'avatar di komodo
    LocalitÓ
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    740
    Discussioni
    40
    Like ricevuti
    203
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Citazione Originariamente Scritto da Castiglio Visualizza Messaggio
    Onestamente ho sempre saputo di realizzazioni ad hoc fai da te o commissionate a falegnami
    Con materiali di scarto non trattati (parti di pedane , vecchi pannelli) e con impermeabilizzanti ad acqua si ottengono ottimi risultati

    inoltre non lesinerei sulle dimensioni (sia perchŔ ci˛ influisce sulla capacitÓ termica del sistema ovvero sul mantenimeto di una buona temperatura interna in presenza di forti escursioni giornaliere, sia per dotarsi di qualcosa di giÓ definitivo per il futuro)

    Mi pare scontato suggerire delle ruote con cuscinetti per gli spostamenti

    Penso che l'uso di una cassa per il letargo imponga quasi l'obbligo (specialmente le prime volte) di monitorare "in continuo" la temperatura magari con un sistema che registri la massima e soprattutto la minima raggiunta (oramai tali termometri costano veramente poco), ci˛ perchŔ andiamo a imporre una condizione che in parte priva le bestiole della naturale protezione dal gelo derivante da terreno e radici, sia pur proteggendole dalla ferocia degli eventi atmosferici (sono le due facce della stessa medaglia)


    quotato in tutto.

    Se vuoi essere tranquillo che tutto vada per il meglio, le temperature della zona dove sistemerai la cassa dovresti monitorarle prima di metterci gli animali, cioŔ dovresti averlo giÓ fatto.

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di Spucy
    LocalitÓ
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    361
    Discussioni
    48
    Like ricevuti
    70
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri e una testudo hermanni.
    Altri rettili in possesso

    Rettili? No, come rettili sono sufficienti i miei elementi corazzati! :) In compenso ho 4 cani (Rose, Star, Thelma e Tosca) e un cincillÓ (Eevee).

    Predefinito Re: metodo della cassa

    Citazione Originariamente Scritto da Castiglio Visualizza Messaggio
    Onestamente ho sempre saputo di realizzazioni ad hoc fai da te o commissionate a falegnami
    Con materiali di scarto non trattati (parti di pedane , vecchi pannelli) e con impermeabilizzanti ad acqua si ottengono ottimi risultati
    Ok, ora mi procuro i materiali e trovo il modo di farla, in modo da essere pronta per l'autunno! grazie

    Citazione Originariamente Scritto da komodo Visualizza Messaggio
    Se vuoi essere tranquillo che tutto vada per il meglio, le temperature della zona dove sistemerai la cassa dovresti monitorarle prima di metterci gli animali, cioŔ dovresti averlo giÓ fatto.
    Sono protette su tre lati, come posizione Ŕ ottimale: comunque controllo sempre con un termometro a sonda quando loro sono in letargo...

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •