Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3

Letargo controllato - consigli

Discussione sull'argomento Letargo controllato - consigli contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Ciao a tutti. Ho da un mese una TH di un anno, che è molto grande - probabilmente perché ha ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Fabio71mi
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    24
    Discussioni
    14
    Like ricevuti
    3
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Tartarughe in possesso

    1 TESTUDO HERMANNI

    Edit Letargo controllato - consigli

    Ciao a tutti. Ho da un mese una TH di un anno, che è molto grande - probabilmente perché ha saltato il letargo durante il primo inverno della sua vita... Ha il piastrone lungo 7,2 cm e pesa 143 g!
    La piccolina si appresta quindi a fare il suo primo letargo e non voglio fare sciocchezze...
    La tengo sul terrazzo in un terrario in legno 85 x 75, substrato in terriccio misto a torba alto circa 25 cm. Due rifugi in coccio (vasi rotti) e una casetta in legno dove sta molto volentieri in queste prime notti autunnali.
    Abito a Milano, quindi le temperature scenderanno spesso sotto lo zero: l'anno scorso siamo arrivati anche a -15 anche se è stato un inverno eccezionale.
    Quindi credo non sia consigliabile farle fare il letargo all'aperto....
    Pensavo quindi di usare il solaio, ovviamente non riscaldato, che garantisce temperature un po' superiori a quelle esterne.
    Lascerò che la piccola si interri nel terrario come meglio crede e una volta interrata semplicemente trasferirò il terrario in solaio, aggiungendo foglie secche e fieno al substrato e coprendolo con una rete metallica per evitare problemi coi topi. Farò attenzione a nebulizzare il substrato per mantenerlo un po' umido e terrò monitorate le temperature.
    Vi sarei grato se mi deste qualsiasi suggerimento riteniate utile per affrontare al meglio questo primo letargo... Che, lo confesso, mi procura molta ansia...
    Ho letto anche di altri metodi di letargo controllato, ad esempio mettendo la tarta dentro una scatola poco più grande di lei con terra e poi mettendo la scatola in un contenitore più grande con polistirolo e altri isolanti...
    Ma penso che la cosa migliore sia farle iniziare il letargo nel suo terrario, e quando le temperature saranno intorno ai 5 gradi, spostare il terrario al chiuso e cioè in solaio...
    Avete altri suggerimenti o accorgimenti??
    Se in particolare qualche milanese o di zone limitrofe mi confortasse con la sua esperienza di letargo "controllato" sarebbe fantastico!
    Grazie infinite. Fabio

  2. #2
    Contributor
    L'avatar di turtlej
    Località
    Emilia Romagna
    Sesso
    Messaggi
    3,686
    Discussioni
    170
    Like ricevuti
    1269
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni boettgeri, Testudo Marginata, Terrapene carolina carolina, Terrapene carolina triunguis, Terrapene carolina major, Cuora flavomarginata, Rhinoclemmys pulcherrima manni, Chelonoidis carbonaria, Geochelone elegans, Astrochelys radiata, Emys orbicularis, Clemmys guttata, Trachemys scripta elegans, Trachemys scripta scripta, Pseudemys nelsoni, Mauremys reevesii, Chelodina siebenrocki
    Altri rettili in possesso

    Lampropeltis

    Predefinito Re: Letargo controllato - consigli

    Nel solaio che temperature hai in inverno ?
    Per essere l'immacolato componente di un gregge bisogna innanzitutto essere una pecora.
    (Albert Einstein)

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di Fabio71mi
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    24
    Discussioni
    14
    Like ricevuti
    3
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Tartarughe in possesso

    1 TESTUDO HERMANNI

    Predefinito Re: Letargo controllato - consigli

    Non te lo so dire con certezza. Dipende dalle temperature esterne, ma non essendo riscaldato sicuramente non supererà i 10 gradi quando fuori fa freddo. È coperto solo dalle tegole del tetto del palazzo. Potrebbe esserci il rischio che anche li la temperatura sia troppo bassa... Non so se sia meglio lasciarla all'aperto e nei giorni più freddi adottare qualche accorgimento per evitare il congelamento. Ma quali accorgimenti potrebbero esserci? Sarà il primo letargo!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •