Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3

Manutenzione filtro esterno tartarughiera

Discussione sull'argomento Manutenzione filtro esterno tartarughiera contenuta nel forum Indoor, nella categoria Allestimenti; Salve a tutti! Mi sono iscritto a questo forum per alcune mie perplessità che ho avuto in merito al filtro ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Fabio Zuccarello
    Località
    Catania
    Sesso
    Messaggi
    2
    Discussioni
    2
    Data Registrazione
    Jun 2021
    Tartarughe in possesso

    trachemys scripta scripta trachemys scripta troostii

    Bubble Manutenzione filtro esterno tartarughiera

    Salve a tutti!
    Mi sono iscritto a questo forum per alcune mie perplessità che ho avuto in merito al filtro della mia tartarughiera.
    Mi spiego meglio:
    Allora io ho un acquario da 120 litri allestito a tartarughiera per le mie due trachemys, una femmina guancia gialla e un maschio guancia arancione (mi sono state entrambe regalate qualche anno fa)
    Sono di medie dimensioni (la lunghezza del carapace non supera i 10 cm nel maschio e circa 12 cm la femmina) e l'acquario e fornito di isolotti spaziosi per entrambe, riscaldatore (ora spento date le temperature di questi giorni) , fondo di ciottolame, lampade riscaldanti e uva uvb e appunto un filtro esterno sovradimensionato (mi sembra si dica così) venduto insieme all'acquario.
    Ora questo filtro ha al suo interno le classiche spugne porose per gli escrementi più grossi, il cibo ecc, e tre cestelli in cui ho messo (seguendo il flusso dell'acqua): lana di perol, cannolicchi e carboni attivi (so che si usano solo nel caso di utilizzo di medicinali ma ho notato che aiutano tantissimo a tenere l'acqua inodore). Ora la mia domanda è: come mi devo comportare con la manutenzione del filtro?
    Io finora l'ho pulito ogni 20 giorni di sana pianta pulendo con acqua di rubinetto ogni sua parte.
    Ma ora ho scoperto che i cannolicchi forse non vanno sciacquati (anche se il venditore mi aveva esplicitamente detto di farlo e per questo li sciacquavo) perché al loro interno si formano batteri che digeriscono sostanze nocive anche se gli articoli dove ho letto questa cosa riguardavano acquari per pesci.
    Che devo fare? Come mi comporto? Vale anche per gli acquari adibiti a tartarughiere?
    Ps aggiungo inoltre una precisazione: a ogni cambio parziale di acqua (ne cambio il 20% circa sifonandola dal fondo ogni 30 giorni) aggiungo 5 bicchierini pieni di aquasafe
    Scusate il lungo malloppo ma l'ho fatto per farvi avere un quadro più completo possibile
    Ultima modifica di Fabio Zuccarello; 23-06-2021 alle 17:59

  2. #2
    Appassionato
    L'avatar di Cripticbrain
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    223
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    28
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Tartarughe in possesso

    2 Ocadia (Mauremys) sinensis

    Predefinito Re: Manutenzione filtro esterno tartarughiera

    Ciao Fabio
    Riempi il filtro con cannolicchi e spugna(due piani di cannolicchi e uno spugna).La lana bianca si intasa molto rapidamente mentre i carboni attivi vanno cambiati ogni 1/2 settimane.
    Il filtro va pulito quando il flusso dell acqua in uscita diventa molto debole
    I cannolicchi (e anche le spugne se vuoi) vanno lavati con la stessa acqua della vasca. Se usi acqua pulita elimini i batteri formatisi e devi ricominciare la maturazione del filtro.
    30 giorni per sifonatura e cambio parziale (una volta che il filtro è maturo) forse sono un po troppi

    L acqua che hai usato per i cambi parziali è stata decantata?

    Penso che tu debba iniziare la maturazione come si deve... Qui trovi tutto quello che ti serve sapere Tartarugando - Guida a come far maturare il filtro esterno



    È importante sapere che filtro hai tra le mani. Soprattutto quanti litri copre.
    Spero di non aver tralasciato qualcosa
    Ultima modifica di Cripticbrain; 23-06-2021 alle 21:21

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,404
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3343
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Manutenzione filtro esterno tartarughiera

    Ciao.
    Per due Trachemys adulte la vasca è decisamente molto sottodimensionata, servirebbe una vasca da almeno 400 litri netti con acqua profonda, con un grosso filtro esterno per acquario o anche per laghetto.
    In alternativa servono 2 vasche separate da minimo 250 litri netti cadauna.
    Come lampada sarebbe opportuno passare ad una lampada a ioduri, vedi qua:
    Video tutorial collegamento ballast HQI (Solar Raptor e analoghe)

    Dato che maschio e femmina convivono, ti consiglio di controllare che il maschio non stressi la femmina con continui tentativi di accoppiamento, inoltre la femmina accoppiandosi svilupperà uova e dovresti rendere disponibile un'area emersa sabbiosa dove la femmina possa liberarsi delle uova, che poi sarai obbligato per legge a distruggere, essendo vietata la riproduzione delle Trachemys.
    Se la femmina trattiene le uova per mancanza di una zona asciutta dove deporre, può incorrere in distocia e morire per ritenzione e calcificazione delle uova.
    Ultima modifica di gibo; 24-06-2021 alle 15:59

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •