Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3

Costruzione recinto + laghetto

Discussione sull'argomento Costruzione recinto + laghetto contenuta nel forum Outdoor, nella categoria Allestimenti; Salve, ho tre tartarughe e da qualche tempo ho deciso di cambiare sistemazione, avevo pensato inizialmente ad un acquario ma ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di ponzospurs
    Località
    Bronte
    Sesso
    Messaggi
    6
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Tartarughe in possesso

    Trachemys scripta scripta Trachemys scripta troostii

    Predefinito Costruzione recinto + laghetto

    Salve, ho tre tartarughe e da qualche tempo ho deciso di cambiare sistemazione, avevo pensato inizialmente ad un acquario ma successivamente il pensiero di costruire un laghetto si è fatto sempre più forte, le tartarughe sono sempre state tenute dentro casa e quindi non c'è mai stato problema per quanto riguarda le temperature, onestamente credo non facciano il letargo già da qualche anno (la più grande ha 20 anni circa), se io volessi appunto adottare la sistemazione esterna (laghetto + recinto) come dovrei comportarmi per l'inverno quando le temperature scendo vicine allo 0?
    Grazie in anticipo

  2. #2
    Appassionato
    L'avatar di fedebombo
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    181
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    35
    Data Registrazione
    May 2020
    Tartarughe in possesso

    Trachemys Scripta Scripta

    Predefinito Re: Costruzione recinto + laghetto

    Ciao, se ho capito bene non hanno mai fatto il letargo? Sicuramente passare, come si suol dire, da 0 a 100 in un anno, sarebbe causa di stress per gli animali, specialmente per un adulto di 20 anni. L'idea del laghetto è ottima, a questo punto però almeno per il primo anno io ti consiglierei di fare un letargo controllato (a novembre ritirare gli animali dal laghetto e metterli in un ambiente con temperatura costante, cantina o garage, fra i 4 e i 10 gradi, in una vasca anche di plastica con poca acqua tanto basta per consentire una respirazione agevole). Questo però non esclude il fatto che, se ne hai la possibilità, tu possa costruire subito un laghetto adatto anche al letargo in futuro. Ci sono molte discussioni sul forum a riguardo, ti consiglio di leggerle prima di cimentarti nella costruzione. Un laghetto adatto per il letargo deve essere profondo almeno almeno un metro (profondità maggiori sono consigliate) e deve avere delle sponde che degradano dolcemente per consentire una agevole risalita per respirare agli animali durante il letargo, è consigliabile avere molta vegetazione e appigli come tronchi e radici per il medesimo scopo, e infine con un fondo sabbioso o melmoso di almeno 30-40 cm in cui gli animali possano interrarsi durante i mesi più freddi. Una buona filtrazione meccanica e biologica è necessaria come sempre: chiaramente quanto più aumenterà in maniera considerevole il litraggio del laghetto tanto più l'azione del filtro sarà integrata e sostituita da quella delle piante, palustri, galleggianti e sommerse che andranno a "fitodepurare" l'acqua. Un altro elemento molto importante da considerare è sicuramente l'esposizione solare: un laghetto poco profondo, privo di piante ombreggianti e galleggianti, in pieno sole rischia di trasformarsi in una pentola in cui cuocere brodo di tartaruga....scherzi a parte sarebbe preferibile costruire il laghetto in una posizione soleggiata per massimo qualche ora al giorno, preferibilmente la mattina o comunque evitare le ore più calde. Queste sono a grandi linee le cose da tenere a mente per la stabulazione all'esterno, se ho dimenticato qualcosa qualche altro utente sicuramente interverrà. Detto ciò, come ho scritto sopra, ci sono molte discussioni a riguardo nel forum, buona lettura.

  3. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,029
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3288
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Costruzione recinto + laghetto

    Ciao.
    Il laghetto è sicuramente la sistemazione in assoluto migliore per loro e più comoda per te.
    Qualche consiglio in sintesi.

    1. Vasca: la soluzione più pratica è costituita da vasche per laghetto in plastica rigida preformata / termoformata, ti consiglio un modello da 750 o 1000 litri; va benissimo una posizione ben soleggiata, trattandosi di un laghetto interrato di buon volume, non sono necessarie precauzioni particolari (= semi ombra) per il surriscaldamento. Ti suggerisco piuttosto di tenerti lontani da alberi o piante a foglia caduca, perchè per esperienza posso dirti che la caduta in acqua di foglie crea molta sporcizia e quindi molto lavoro.

    2. Recinzione: la recinzione non va sottovalutata, in quanto sono animali molto abili nella fuga, consiglio un recinto con rete metallica plastificata alta almeno 40 cm con una cornice strapiombante sul colmo, vedi ad es: https://www.youtube.com/watch?v=lL5jGIennLg

    3. Filtro: ti consiglio un filtro da laghetto a caduta completo di lampada UVC (lampada alghicida); puoi trovarne di vari modelli e tipologie sui vari shop online di materiale per acquari / laghetti / koi oppure sulle classiche piattaforme di e-commerce. Tra i modelli più ecnomici ci sono i Newa Pratico.

    4. Letargo: la soluzione più sicura è fare un letargo controllato. Consiste nel ripescare le tartarughe verso la metà/fine novembre, metterle in vaschette con poca acqua dentro un locale freddo ma protetto da gelate (sottotetto, cantina, garage, box attrezzi, rustico, ecc.) dove trascorreranno i mesi freddi in stato letargico, per poi rimetterle all'aperto verso la fine di marzo. Personalmente ho messo in letargo tartarughe tenute per 10 anni dai precedenti proprietari sempre in casa al caldo, e non ho mai avuto alcun problema, l'importante è che l'animale sia in buona salute e abbia trascorso all'aperto la precedente stagione primavera/estate/inizio autunno.

    5. piante da laghetto. Le trachemys tendono a mangiare o distruggere le piante acquatiche. Puoi usare piante palustri come Iris Pseudacorus, Cyperus alternifolius, Pontederia Cordata, Typha, Scirpus, ecc. in vasi appoggiati sui bordi del laghetto preformato, negli spazi appositamente fatti per le piante palustri, eventualmente proteggendo la pianta con un giro di rete plastificata.
    Ultima modifica di gibo; 30-03-2021 alle 10:16

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •