Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 3 di 3

Graptemys pseudogeographica

Discussione sull'argomento Graptemys pseudogeographica contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Buonasera a tutti, è la prima volta che scrivo su questo forum! Oltre a essere nuovo del forum sono nuovo ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Marco_Miro
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    3
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica

    Predefinito Graptemys pseudogeographica

    Buonasera a tutti, è la prima volta che scrivo su questo forum!
    Oltre a essere nuovo del forum sono nuovo anche nel mondo delle tartarughe, vorrei quindi porvi qualche domanda sul come accudire la mia piccola Miro, una Graptemys pseudogeographica che mi è stata regalata qualche giorno fa.
    Ho molti dubbi riguardo al modo in cui me ne sto prendendo cura, anche perché credo che la persona che me l'ha regalata sia stata mal consigliata dal tizio del negozio.
    In particolare lo spazio di cui dispone è una vaschetta di dimensioni 30x20x20 circa, a cui ho aggiunto un filtro, un termoriscaldatore (settato ad una temperatura di 26 gradi) e una lampada UV (questa solo da un giorno però). Dispone di una zona emersa, sopra la quale oggi si è recata per lunghi intervalli temporali, mangia con regolarità, è vispa e sembra stare bene.

    Le mie principali preoccupazioni riguardano:
    1) Lo spazio a disposizione: allo stato attuale, visto che è molto piccola, può bastare o è meglio sin da ora attrezzarmi con qualcosa di più spazioso? O può essere una buona soluzione creare una specie di zona soppalcata per la zona emersa e recuperare così dello spazio internamente alla vasca?
    2) Il livello dell'acqua: c'è una misura minima (ed eventualmente massima) a cui deve trovarsi il livello dell'acqua?
    3) La zona emersa: è necessario un qualcosa per innalzare la temperatura della zona emersa? Da quando dispongo della lampada UV (cioè da ieri) sulla zona emersa sembra starci tranquillamente, e immagino lo faccia in virtù della differenza di temperatura già presente fra acqua ed esterno. O non è così?
    4) La temperatura a cui ho settato il termoriscaldatore va bene?


    Se sono necessarie delle foto provvederò a caricarle quanto prima.
    Grazie mille sin da ora, spero di non aver fatto del male inconsapevolmente alla mia tarta, voglio sia tutto ottimale.

  2. #2
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,407
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2827
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica

    Ciao, benvenuto su Tartarugando.

    ti rispondo per punti:
    1) No, lo spazio è davvero troppo poco. Stiamo parlando di 12 litri lordi, forse 5-6 netti.
    E' davvero una miseria. Il consiglio migliore che posso darti è, per spendere il meno possibile nel tempo, di comprare da subito una vasca intorno ai 100 litri.
    Per 3 anni almeno ci vive e non fai altre spese.
    Vetro, plastica, quello che preferisci. Ho sempre allevato sia nelle Samla da 130 litri in plastica che in vasche di vetro. Nessuna differenza di comportamento.
    L'unica cosa è che la vasca sarà da dotare di filtro, quella sarà una spesa superiore. Ma se si sceglie bene si va avanti parecchio con un filtro.
    Non prenderne di interni, quello che serve con questi animali è un bel filtro esterno sovradimensionato.

    Se proprio la vasca da 100 litri ti sembra un'enormità (ma ti assicuro che non lo è affatto) puoi passare da quelle (sempre samla) da 55 litri... bassa e larga. Offre comunque uno spazio adeguato in larghezza, ma non la sfrutterai che per un annetto, se va bene.

    2) La misura minima è almeno 3-4 volte la lunghezza dell'animale. deve poter NUOTARE.
    Questa specie nuota benissimo, e vederle "volare" in acqua ti assicuro che è uno spettacolo.
    Un video a proposito (sono trachemys, ma cambia poco):
    http://www.youtube.com/watch?v=PU_7NWTaDYg

    la misura massima della profondità, ovviamente, non esiste

    3) Si, oltre alla lampada UVB serve anche una fonte di calore, la reazione di sintesi della vit D non è completa senza il calore.
    Basterà una lampada alogena da 24 watt (se la stanza non è gelida). Procurati un termometro per l'acqua (doppio controllo per il riscaldatore) e uno per misurare la temperatura della zona emersa... 28-30 gradi vanno benissimo.
    Ricorda di non piazzare al UVB troppo distante: 30 cm sono il limite.

    4) Diciamo che 26 sono fin troppi (sopratutto se in aria ce ne sono meno di 18), io gli animali molto piccoli li ho sempre tenuti al massimo a 24.
    Agli adulti e sub-adulti, 21 bastano e avanzano.

  3. #3
    Nuovo iscritto
    L'avatar di Marco_Miro
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    3
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Tartarughe in possesso

    Graptemys pseudogeographica

    Predefinito Re: Graptemys pseudogeographica

    Grazie mille per la risposta, provvedo immediatamente a sistemare il tutto!

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •