Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 7 di 7
Like Tree5Likes
  • 4 Post By Leonida89
  • 1 Post By Leonida89

come funziona una tartaruga?

Discussione sull'argomento come funziona una tartaruga? contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao ..mi stavo chiedendo se qualcuno ha tempo e modo di rispondere a qualche curiosità..in questi mesi di convivenza con ...

  1. #1
    Appassionato
    L'avatar di Rughine
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    172
    Discussioni
    27
    Like ricevuti
    20
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta

    Predefinito come funziona una tartaruga?

    Ciao..mi stavo chiedendo se qualcuno ha tempo e modo di rispondere a qualche curiosità..in questi mesi di convivenza con le due facce da rane sto imparando a conoscerle..però conosco il loro carattere..ma sul modo in cui le tartarughe percepiscano il mondoesterno non so proprio nulla
    Attraverso i sensi d'accordo ma.. la vista per esempio..le tarta vedono i colori? come li vediamo noi? e le forme? le riconoscono? vedono immagini nitide?
    e l'Olfatto?
    e ci sentono? com'è l'udito?

    insomma..come "funziona" una ruga?..

  2. #2
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,410
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2830
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Citazione Originariamente Scritto da Rughine Visualizza Messaggio
    Ciao..mi stavo chiedendo se qualcuno ha tempo e modo di rispondere a qualche curiosità..in questi mesi di convivenza con le due facce da rane sto imparando a conoscerle..però conosco il loro carattere..ma sul modo in cui le tartarughe percepiscano il mondoesterno non so proprio nulla
    Attraverso i sensi d'accordo ma.. la vista per esempio..le tarta vedono i colori? come li vediamo noi? e le forme? le riconoscono? vedono immagini nitide?
    e l'Olfatto?
    e ci sentono? com'è l'udito?

    insomma..come "funziona" una ruga?..
    La domanda è complessa e forse esula un po' dalle funzioni di un forum. Se ti interessa a fondo conoscere la fisiologia di un chelone, forse è più appropriato leggere un trattato di fisiologia veterinaria di questi animali.

    Ti posso dire, sulla base di quel che ho letto sia in pubblicazioni reperibili online che in libri, che questi animali sono molto complessi. E per quanto preistorici, pieni di sorprese (forse proprio per questo hanno vinto la battaglia evolutiva arrivando fino ad oggi).

    Noi facciamo di "tutte le specie un fascio", ma il mondo delle tartarughe è immenso: ogni specie è appunto una SPECIE a sé; hanno caratteristiche a comune ma ognuna ha sviluppato e adattato le proprie qualità fisiche e sensoriali all'habitat in cui si è trovata ad esistere e ad evolversi.

    SUPERFICIALMENTE E GROSSOLANAMENTE, se si vuole parlare di sensorialità:

    - Molte specie hanno una vista molto ben sviluppata, non è chiaro se i colori siano distinguibili come i nostri. Molto probabile che invece possiedano una vista "all'infrarosso", capace di captare anche le onde di calore, per potersi scegliere un punto basking idoneo. Sulle forme, non so nulla.
    Ma, dopo anni, ogni essere umano diventa la fonte di cibo verso cui correre (anche se non ho niente da dargli), quindi IPOTIZZO che un minimo di memoria visivo-geometrica la abbiano, perlomeno associata alla sopravvivenza.


    - L'olfatto è il senso principale con cui esplorano il mondo. Non è raro vedere movimenti della mandibola di apertura-chiusura che sembrano respiratori. In realtà pompano l'acqua (le specie acquatiche) verso le cellule recettoriali sulla volta delle narici, esplorando quello che le circonda.
    Facile dimostrare quanto siano sensibili: riescono a trovare senza fatica in un laghetto un pezzo di pesce, anche piccolo, anche annegato nel fango o in mezzo alle piante.
    Stesso dicasi per le terrestri: se una pianta si può mangiare lo sanno meglio loro che noi.


    - L'udito è forse quello più particolare: non hanno un apparato uditivo esterno, la membrana timpanica esterna comunica direttamente col sistema recettoriale interno. Per cui non hanno una cassa di risonanza o un condotto in grado di canalizzare i suoni come il nostro orecchio. Ne risulta che i suoni acuti non possono essere percepiti, mentre i gravi vengono normalmente uditi.
    Tradotto: un grido (migliaia di Hz) non viene percepito, mentre una vibrazione del terreno (pochi Hz) viene udita perfettamente, dando il segnale che qualcosa si sta avvicinando.
    In acqua il sistema funziona anche meglio, in quanto l'acqua è un fluido incomprimibile e spostamenti di acqua a bassa frequenza (il nuoto) possono essere avvertiti molto bene.
    Si stima che riescano ad udire tra i 100 e i 700 Hz.
    Il parlato umano è tra i 100 ai 1000 Hz (dipende da cosa vocalizziamo e come), con optimum di ricezione intorno ai 4000 Hz.
    Il tutto ovviamente si associa al fatto che questi animali sono (nella maggior parte dei casi) sia predatori che prede, quindi hanno nemici naturali dai quali fuggire e prede da individuare.

    Poi ogni specie ha peculiarità che ho del tutto saltato, ma mi pare evidente che non si possa puntualizzare tutto per tutte le specie conosciute, perlomeno non qui.

  3. #3
    Appassionato
    L'avatar di Rughine
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    172
    Discussioni
    27
    Like ricevuti
    20
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Ciao Leonida, grazie mille della risposta..
    non volevo uscire dagli argomenti del Forum, mi dispiace molto!
    comunque è stato interessante leggere ciò che mi hai scritto e se hai un libro da indicarmi mi farebbe piacere.
    Per il resto stavo leggendo vecchie discussioni e approfitto per chiedere scusa a te e a tutti i moderatori.

  4. #4
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,410
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2830
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Credo tu mi abbia frainteso. Non intendevo dire che NON si deve parlare di certi argomenti, anzi, fosse per me i forum sarebbero di pura ricerca scientifica e stop.
    Ma magari interessa a pochi e appunto, meglio un libro con fonti citate e ricerche scientifiche di internet. Intendevo questo.

    Parlerei a giornate di quanto sono affascinanti e ancora tutti da scoprire questi animali, per cui con me sfondi una porta aperta... 😂
    Quindi nessuna scusa, figuriamoci.

    Per quanto riguarda i libri: premetto che sono tutti in lingua inglese e che richiedono un po'di conoscenza dei linguaggi tecnici della biologia e della fisiologia, ma sono il meglio che ho trovato.
    In particolare sono: "medicine and surgery of turtle and tortoises" e "turtles of nord America and Canada".
    Sulle asiatihe e africane non ho ancora trovato un testo all'altezza... anzi se qualcuno ne conosce uno, chiedo di indicarmelo.
    jonname84 likes this.

  5. #5
    Appassionato
    L'avatar di Rughine
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    172
    Discussioni
    27
    Like ricevuti
    20
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Ciao Leonida, buongiorno a tutti/e!!!
    Si, in effetti avevo frainteso e son onesta speravo in parte che fosse così perchè sentirti dire che a pochi potrebbe interessare poco (scusa il gioco di parole) questo argomento mi fa dispiacere poichè..dopo aver imparato da voi come creare l'habitat pseudo - ideale per le tss, il mio naturale passo successivo è stato interessarmi "di" loro..
    non pensi possa esser utile una sezione del forum dove parlare di questi argomenti? o pensi che sia superfluo e che non sia questa la sede adatta per aprire sezioni così scientifiche? (capisco che è meglio un libro ma informalmente sarebbe bello confrontarsi qui sul Forum)
    mi sembrate abbastanza informati e professionali perchè ciò possa accadere..posso fare una richiesta di apertura sezione?...altrimenti posso chiedervi almeno di pensarci?..
    scusa le mille domande

    Passando ad altro ho letto sul forum di Tartaweb di un processo che si chiama estivazione, sapresti spiegarmelo? ( o apro una nuova discussione?)
    grazie di tutto

  6. #6
    Turtle Addicted
    L'avatar di Leonida89
    Località
    Lido Di Camaiore (LU) & Sestu (CA)
    Sesso
    Messaggi
    4,410
    Discussioni
    72
    Like ricevuti
    2830
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Tartarughe in possesso

    1.5.0 Trachemys scripta 1.0.1 Trachemys scripta elegans 1.1.1 Kinosternon baurii. 1.5.19 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Il forum per definizione è un ambiente di discussione, di scambio opinioni. Qui si tratterebbe di divulgazione scientifica su basi (si spera solide) di esperimenti o prove, quindi si tratterebbe di poca discussione, poche opinioni, sembrerebbe più una forma di informazione a senso unico.

    Magari la forma dell'articolo in home page sarebbe più immediata e facile da ricercarsi. Posso sentire anche il resto dello staff se la cosa è fattibile.
    E magari ci saranno sorprese.

    Apriamo l'inciso estivazione.
    L'estivazione, in parole molto molto grossolane, è il contrario del letargo. O meglio, il comportamento degli animali è il medesimo, ma si attua contro una temperatura eccessiva, non contro un freddo intenso.
    Si parte dal presupposto che gli animali hanno un range di temperatura di attivazione ben definito: fuori da questo i loro organismi non sono in grado di funzionare correttamente.
    Essendo animali eterotermi, subiscono -quasi- passivamente l'aumento o l'abbassamento stagionale delle temperature. E in alcune zone della terra il clima può essere molto ma molto tiranno.

    Mi focalizzo su una specie ben conosciuta e di facile allevamento: la Pelomedusa subrufa.
    E' una tartaruga endemica in Africa, nelle regioni equatoriali come in quelle sub-equatoriali.
    L'habitat principale di questa specie sono le grandi pozze o i laghi evanescenti che si formano durante la stagione delle piogge.

    E infatti la stagione delle piogge coincide con il periodo di massima attività di queste tartarughe. Ma con l'arrivo del caldo e della stagione secca le pozze e i laghi in cui questi animali vivono vanno a restringersi o anche a scomparire del tutto.
    Per fronteggiare quella che sarebbe una morte certa per disidratazione e mancanza di prede e cibo, questa specie pratica l'estivazione: in soldoni, al ritirasi delle acque, la temperatura dell'acqua stessa sale e sopra i 35 °C la pelomedusa comincia a smettere di mangiare e si cerac un rifugio nel fango adiacente all'acqua o anche lontano dall'acqua e si sotterra.
    Abbassa il proprio metabolismo al minimo e cade in uno stato di sopore detto estivazione.

    Può restare mesi sotterrata nella sabbia aspettando la pioggia.
    Come riprende a piovere si risvegli, si dissotterra e ritorna in attività.

    Come la P.subrufa, tante altre specie della fascia più calda del pianeta adottano questa tecnica per sfuggire da condizioni altrimenti proibitive per la vita.

  7. #7
    Appassionato
    L'avatar di Rughine
    Località
    Bologna
    Sesso
    Messaggi
    172
    Discussioni
    27
    Like ricevuti
    20
    Data Registrazione
    Nov 2015
    Tartarughe in possesso

    2 Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: come funziona una tartaruga?

    Magari la forma dell'articolo in home page sarebbe più immediata e facile da ricercarsi. Posso sentire anche il resto dello staff se la cosa è fattibile.
    E magari ci saranno sorprese.
    sarebbe bello, grazie dell'ascolto!!

    Apriamo l'inciso estivazione.
    sei stato chiaro ed asaustivo come sempre! di nuovo grazie

    Andrò alla ricerca di ulteriori informazioni tra web e pubblicazioni, spero di cavarmela con l'inglese perchè il lessico scientifico non lo conosco e avrò difficoltà

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •