Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 39
Like Tree5Likes

mauremys reevesii

Discussione sull'argomento mauremys reevesii contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; buongiorno a tutti, sono iscritta da poco. ho due mauremys reevesii. grazie a questo sito ho migliorato l'alimentazione di tarta ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito mauremys reevesii

    buongiorno a tutti,
    sono iscritta da poco.
    ho due mauremys reevesii. grazie a questo sito ho migliorato l'alimentazione di tarta e tartina .
    ora è arrivato il momento di cambiargli casa! l'acquarietto è ormai piccolino.
    tarta e tartina sono con noi da ormai 4 anni. son state acquistate in negozio, per cui non penso che abbiano piu' di 5 anni in tutto.
    vorrei fare un laghetto in giardino, ma nn ho chiaro proprio per nulla ne come impostarlo ne come staranno poi in inverno.
    oppure semplicemente acquistare un acquario piu' grande e continuare a stare a casina.
    il letargo nn lo hanno mai fatto, mi era stato detto che in casa nn lo facevano.
    cerco quindi consigli di carattere generale su allevamento, per migliorare ancora il loro "stile di vita" e su come costruire la loro nuova casetta
    grazie a chi risponderà

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,493
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3366
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Linko la discussione nella sezione acquatiche.
    Decisamente meglio realizzare un laghetto all'aperto, con una parte centrale di acqua profonda e ampie zone di acqua bassa in prossimità della riva, e con un recinto sicuro.
    Per l'inverno puoi effettuare un cosiddetto "letargo controllato": hai un locale freddo come una cantina, un sottotetto, un garage, ecc. dove manchi il riscaldamento ma protetto dalle gelate?

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    ciao Gibo,
    grazie d'aver risposto.
    allora, diciamo che dipende dallo spazio richiesto. ho un piccolo ripostiglio freddo ma non troppo, oppure all'esterno attaccato al muro di casa dove di norma il ghiaccio nn si forma, oppure ancora in giardino ho una casetta gioco delle mie bimbe (li dentro in passato ci avevo allestito una cuccia per un micio randagio .... che poi è diventato il micio di casa.
    quindi, diciamo che tutto dipende dallo spazio che richiedono le tarte in letargo.

    domanda:
    non avendolo mai fatto, non è rischioso? perdonate l'ignoranza, ma sono iscritta al forum proprio per colmare la non conoscenza e far stare al meglio le tarte.

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,493
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3366
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Ciao, direi che gli spazi da te citati possono tutti essere adeguati per un letargo controllato, magari usando qualche accortezza come un isolamento aggiuntivo con pannelli di polistirolo/polistirene e/o una copertura con cellophane pesante da serra.
    Per il letargo controllato è sufficiente una piccola vaschetta che contenga la tartaruga con pochissima acqua (a coprirle appena il carapace), in quanto in fase letargica la tartaruga resta ferma e dormiente e quindi non necessita di spazio di movimento.
    per il laghetto ti consiglierei invece di realizzare un laghetto non troppo piccolo, da almeno 500 o 600 litri, meglio il doppio se hai spazio disponibile.
    la soluzione più pratica è quella di usare una vasca per laghetto in plastica rigida preformata, in alternativa puoi utilizzare un telo per laghetto in EPDM (costoso ma estremamente robusto e duraturo) oppure in PVC da 1 mm ed evitando PVC da 0,5 mm che è troppo sottile.
    Potrai completare il laghetto con un buon filtro in kit a caduta e con una recinzione ben realizzata, interrando la rete per qualche centimentro e ripiegandola in cima:

    https://www.youtube.com/watch?v=lL5jGIennLg

  5. #5
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,761
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    642
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 1.1.0Chrysemys Picta Dorsalis 2.2.3Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.1.0Claudius Angustatus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Ciao
    senza ombra di dubbio il laghetto in giardino è la cosa migliore che potrai fare
    per due M reevesii io prenderei un laghetto preformato da almeno 500 litri
    è abbastanza facile da installare. l'ideale è metterlo in una zona dove arriva sole al mattino e ombra il resto della giornata per evitare si scaldi troppo l'acqua
    aggiungi poi qualche grosso legno e piante acquatiche palustri in vaso come appigli per aiutarle nel nuoto
    se possibile ideale sarebbe installare anche un filtro da laghetto per tenere pulita l'acqua (la specie è particolarmente sensibile alla qualità dell'acqua)

    il letargo controllato è molto semplice: ad novembre/dicembre quando per via del freddo le tarta smetteranno di mangiare e tenderanno a passare le loro giornate a dormire sul fondo della vasca dovrai ripescarle e metterle in un piccolo contenitore di plastica con pochi cm d'acqua sufficienti da ricoprire le tarta
    la vaschetta dovrai posizionarla in un luogo freddo e buio dove le temperature rimangono tra le +4 / +10 gradi
    le tarta dormiranno senza alimentarsi fino ad aprile quando arriverà la primavera e potrai riprendere ad offrire cibo e rimetterle in laghetto
    Ultima modifica di Lampe14; 07-07-2021 alle 09:48

  6. #6
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    ciao l
    avevo letto che le mauremys reevesii potessero fare il letargo nel laghetto, mettendo un fondo di sabbia fine e a condizione che il laghetto fosse profondo almeno 70 cm.
    chiedo tutto con anticipo perche' in ogni caso comincerò con la nuova sistemazione in autunno (qui oggi si muore di caldo, certo nn mi metto a scavare in giardino), in modo che in primavera sia tutto pronto.
    quindi questo inverno stavo pensando semplicemente di prendere una vasca in plastica grandicella in modo che abbiano piu spazio. appena la trovo la prendo.
    in giardino dovrei riuscire a dedicare uno spazio di un metro quadro per il laghetto piu la parte emersa


    ciao Lampe14,
    grazie anche a te per la risposta.
    pero' comincio ad aver le idee confuse.
    avevo capito che le M. reevesii dovessero star sempre al calduccio a 24-26 gradi. e cosi' ho sempre fatto. mi avevano anche detto che nn dovevano far letargo . per non parlare delle info ricevute sull'alimentazione.
    quindi
    Aiutooooo
    facciamo pulizia su tutte le info evidentemente sbagliate e aiutatemi a far cambiare abitudini a tarta e tartina. i due esserini,come detto, hanno circa e anni (io le ho comprate 4 anni fa) quindi non penso sia buona cosa fargli cambiare brutalmente stile di vita.
    però ho "la stagione" dalla mia parte.
    cominciamo con le tempistiche...
    da quel po raccolto fino ad ora, potrei pensare di far fare il letargo già da questo inverno inverno (nel sotto balcone o ripostiglio con vaschetta 50x40 acqua da coprirle). nel frattempo -autunno, inverno- costruisco il laghetto e recinto e appena si fa primavera posso metterci le tarte che si staranno svegliando.
    fin qui tutto ok?


    inoltre volevo capire quale fosse la tipologia migliore di laghetto. ho letto (e il loro comportamento lo conferma) che non sono grandi nuotatrici,
    quindi pensavo a niente di troppo profondo (anche se poi resta aperta la questione del letargo nel laghetto).
    avevo addirittura pensato ad adattare una normale vasca da bagno


    metto sul piatto un'ultima cosa.... ultima non certo per importanza...
    ho la netta sensazione che tarta e tartina siano una femmina e un maschio, quindi vorrei prevedere anche una piccola parte con una vaschetta piena di sabbia x eventuali deposizioni
    Ultima modifica di Lampe14; 07-07-2021 alle 11:49

  7. #7
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,493
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3366
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Ciao. per il laghetto hai 2 opzioni:
    - una vasca in plastica rigida da almeno 500 / 600 litri, meglio 750 / 1000 litri, che però ti condiziona nella forma e quindi nella superficie occupata dal laghetto;
    - scavo con piccone e badile e telo in EPDM / PVC 1 mm: in tal caso puoi realizzare la forma che preferisci, va detto però che una superficie di cm 100x100 è scarsa per un laghetto con 2 mauremys reevesii, personalmente cwercherei di realizzare una parte acquatica di almeno cm 150x100 o meglio da 200x100.

    Anche utilizzando una vasca rigida con profondità predeterminate, non c'è problema, le M. reevesii sono discrete nuotatrici e potrai aggiungere nella vasca un paio di tronchi che dal fondo arrivino sulla sponda, usando grosse radici specifiche per acquario o recuperando qualche tronco in riva a fiumi o laghetti.

    Per la deposizione non c'è problema, la normale parte terrestre attorno al laghetto andrà più che bene, se la terra è molto dura puoi al massimo zappettare una porzione di terra e sostituire il terreno del giardino con terriccio universale o sabbia o un mix dei due.

    Fare letargo controllato è molto più sicuro, certamente le tartarughe di climi temperati possono fare letargo direttamente nei laghetti, ma esiste il rischio di annegamento se il laghetto non è opportunamente progettato con un'ampiezza di almeno 3x2 metri e con piccoli scalini che portino dal fondale alla sponda.

  8. #8
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,761
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    642
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 1.1.0Chrysemys Picta Dorsalis 2.2.3Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.1.0Claudius Angustatus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    hai ricevuto informazioni sbagliate o parziali

    inanzitutto ti chiederi di mettere una foto delle tarte e dell'attuale sistemazione i modo da esser sicuri sulla specie

    se hanno 4 anni dovrebbe essere già distinguibile il sesso.

    Tartarugando - Guida all'inserimento immagini tramite IMGUR.COM
    Tartarugando - Guida all'inserimento immagini tramite Tapatalk

    Questa specie potrebbe fare letargo all'aperto solo in particolari condizioni
    ovvero un grosso laghetto 3x2 profondo 1 m con sponde degradanti e piante tronchi e molti appigli per la risalita..
    in stato di letargo le tartarughe azzerano il loro metabolismo e rimangono sul fondo dove le temperature non scendono sotto lo zero senza bisogno di mangiare o respirare per lunghi periodi
    in caso di necessità d'aria, essendo molto intontite in questa fase, hanno bisogno di facili appigli per risalire in superficie o affogherebbero

    Per questo è sempre consigliato un letargo controllato ricreando le condizioni del letargo in fondo ad un laghetto (locale freddo ma al sicuro da gelate e buio)
    nel letargo controllato il rischio di congelamento (inverni troppo rigidi) o affogamento (gli basta allungare il collo per respirare) sono scongiurati

    durante l'estate si, le temperature ottimali dell'acqua sono sui 21/24 gradi o anche di più
    in laghetto in estate è inevitabile temperature anche più alte
    ma in letargo le temperture ideali solo tra i +4 e i +10/+13 gradi

    alimentazione tartarughe acquatiche:
    Tartarugando - Alimentazione tartarughe acquatiche

    è possibile cambiare drasticamente stabulazione.. non è un problema
    solamente in caso siano sempre state tenute in acqua bassissima comincerei ad abituarle poco alla volta ad altezze maggiori lasciando molti legni come appigli.. in questo modo si svilupperanno la muscolatura.. è vero non sono tra le tarta più abili nel nuoto ma se la cavano benissimo con queste precauzioni

    un laghetto preformato non è adatto al letargo (ma non ci interessa che lo sia perchè abbiamo già detto che quello controllato è più sicuro)
    hanno di solito una profondita di 40/60 cm dipende dal modello... un'altezza perfetta per lo e la maggiorpate delle tarta acquatiche (sempre ricordando di mettere grossi legni piante per dare appigli)

    il laghetto da scavare in inverno con terra fredda e dura forse non è una buona idea.. ma capisco anche con ste temperature non è propio una passeggiata

    io ti consiglierei (ad un costo irrisorio) visto che già hai intenzione di cambiare vasca di comprare un mastellone da 250 litri e cominciare a sfruttare questa stagione estiva per tenerle all'aperto
    posiziona il mastello in zona riparata dove non prende troppe ore di sole
    un pezzo di corteccia di sughero galleggiante come zona emersa per il basking
    un legno per acquari come appiglio
    e una pianta palustre in vaso come filtro (iris pseudacorus, falso papiro, equisetum) o riadatti il filtro dell'attuale acquario

    dalle foto che metterai delle code possiamo forse già capirlo se sono M o F
    occhio però perchè un maschio e una femmina sessualmente maturi difficilmente riescono a convivere nello stesso laghetto
    il maschio stresserebbe troppo la femmina tentando continuamente di accoppiarsi.. questo vuol dire che, in questo caso, dovrai probabilmente tenerli divisi
    quindi 2 laghetti/mastelli
    Ultima modifica di Lampe14; 07-07-2021 alle 12:54

  9. #9
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Grazie
    Sei stato super chiaro! Soprattutto su come funziona il letargo.
    Appena riesco a prender due min in piu leggo bene come inserire le foto e le metto
    Per quanto riguarda le dimensioni del laghetto, tarta e tartina devono condividere il giardino ( che nn e’ una reggia) con le mie bimbe (che trattano con tanta delicatezza le tarte) e col micione di casa...
    Quindi staremo tutti insieme appassionatente con lo spazio che possiamo permettere, che e’ comunque di piu che un acquario dentro casa.
    Direi a questo punto che il primo passo sara’ una sistemazione provvisoria ma piu spaziosa prima del letargo
    Ancora grazie x il momento. Ci risentiamo nei prossimi gg ????
    Ultima modifica di gibo; 08-07-2021 alle 08:11

  10. #10
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Dimenticavo....
    Per quanto riguarda la specie, son piuttosto sicura che sia quella. Per quanto riguarda il sesso, contando che, nella crescita una e’ cresciuta molto piu rapidamente dell’altra e che tutt’ora le dimensioni son piuttosto diverse, direi che probabilmente son un maschio e una femmina

  11. #11
    Appassionato
    L'avatar di Cripticbrain
    Località
    Puglia
    Sesso
    Messaggi
    241
    Discussioni
    3
    Like ricevuti
    28
    Data Registrazione
    Oct 2020
    Tartarughe in possesso

    2 Ocadia (Mauremys) sinensis

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Ciao tarta
    Se posti qualche foto sapranno sicuramente confermarti la specie e se possibile il sesso
    Proprio l altro giorno leggevo di una tarta di tre anni considerata una femmina fino a quando non ha cacciato fuori una coda lunghissima e si è rivelata un maschio

  12. #12
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    8,493
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3366
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Citazione Originariamente Scritto da TARTA MADDY Visualizza Messaggio
    Dimenticavo....
    Per quanto riguarda la specie, son piuttosto sicura che sia quella. Per quanto riguarda il sesso, contando che, nella crescita una e’ cresciuta molto piu rapidamente dell’altra e che tutt’ora le dimensioni son piuttosto diverse, direi che probabilmente son un maschio e una femmina
    qualche foto conta più di mille parole: ci sono specie molto simili tra loro e facilmente confondibili, inoltre la differenza di taglia e crescita potrebbe non dipendere dal dimorfismo sessuale, posta qualche foto in modo da chiarire la questione.

    Citazione Originariamente Scritto da TARTA MADDY Visualizza Messaggio
    Per quanto riguarda le dimensioni del laghetto, tarta e tartina devono condividere il giardino ( che nn e’ una reggia) con le mie bimbe (che trattano con tanta delicatezza le tarte) e col micione di casa...
    Quindi staremo tutti insieme appassionatente con lo spazio che possiamo permettere, che e’ comunque di piu che un acquario dentro casa.
    Direi a questo punto che il primo passo sara’ una sistemazione provvisoria ma piu spaziosa prima del letargo
    Ancora grazie x il momento. Ci risentiamo nei prossimi gg ????
    Consiglio di chiarire la specie per poi valutare le dimensioni del laghetto o mastellone/i da allestire, sicuramente se lo spazio è limitato potrai mantenerti sulla superficie minima consigliata, magari recuperando un maggiore litraggio tramite una maggiore profondità dello scavo (rubi meno superficie e recuperi più litri scendendo più in profondità con lo scavo), inoltre se hai limitazioni di questo tipo allora probabilmente la soluzione migliore è utilizzare il telo in modo da avere libertà nel realizzare uno scavo di misure personalizzate, in quanto con le vasche rigide preformate si hanno dimensioni vincolate e rischieresti di dover prendere una vasca molto piccola con litraggio insufficiente a garantire il benessere e lo spazio minimo vitale ai 2 esemplari.

  13. #13
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    ciao a tutti,
    siam riusciti a caricare le foto delle tarte


    tarta:






    tartina:







    di conseguenza alla necessità di cambiare acquario alle tarte son venuta a conoscenza di tante info e di tante info sbagliate che avevo. tarta ho scoperto che è un pochino cicciottella...
    insomma, tante cose da cambiare e tanta voglia di cambiarle
    (tarta e tartina son con noi da settembre 2017)
    quindi son pronta a prender su tutti i buoni consigli ...
    intanto grazie mille per l'aiuto
    Ultima modifica di Lampe14; 09-07-2021 alle 09:16

  14. #14
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,761
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    642
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 1.1.0Chrysemys Picta Dorsalis 2.2.3Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.1.0Claudius Angustatus

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    per me son 2 femmine
    e teoricamente dovrebbero sopportarsi a vicenda se gli spazi sono adeguati

    sono già veramente grandi.. han bisogno di spazio
    io mi orienterei su un laghetto da 500 litri o una grossa cassapallet che puoi posizionare dove vuoi in giardino senza dover scavare

    https://www.packservices.it/contenit...RoCvZoQAvD_BwE

    questa per esempio con 30/35 cm altezza d'acqua (avresti un bordo libero di almeno 25cm per scongiurare fughe)
    legni e piante palustri in vaso appese al bordo sarebbe una sistemazione definitiva!

    Sogno nel cassetto realizzato (Clemmys Guttata)

    guarda le foto di questa mia conversazione dove allestisco una cassapallet dalle misure simili
    TARTA MADDY likes this.

  15. #15
    Simpatizzante
    L'avatar di TARTA MADDY
    Località
    RAVENNA
    Sesso
    Messaggi
    21
    Discussioni
    2
    Like ricevuti
    1
    Data Registrazione
    Jul 2021
    Tartarughe in possesso

    MAUREMYS REEVESII

    Predefinito Re: mauremys reevesii

    Citazione Originariamente Scritto da Lampe14 Visualizza Messaggio
    per me son 2 femmine
    e teoricamente dovrebbero sopportarsi a vicenda se gli spazi sono adeguati

    sono già veramente grandi.. han bisogno di spazio
    io mi orienterei su un laghetto da 500 litri o una grossa cassapallet che puoi posizionare dove vuoi in giardino senza dover scavare

    https://www.packservices.it/contenit...RoCvZoQAvD_BwE

    questa per esempio con 30/35 cm altezza d'acqua (avresti un bordo libero di almeno 25cm per scongiurare fughe)
    legni e piante palustri in vaso appese al bordo sarebbe una sistemazione definitiva!

    Sogno nel cassetto realizzato (Clemmys Guttata)

    guarda le foto di questa mia conversazione dove allestisco una cassapallet dalle misure simili



    una soluzione del genere nn l'avrei mai pensata
    molto probabilmente mi hai risolto la questione della casetta x tarta e tartina
    ora leggo con attenzione,
    restano sempre aperte le questioni su letargo: in questa soluzione potrebbero passare anche l'inverno?
    alimentazione: sto leggendo, leggendo, leggendo avete suggerimenti x una dieta tipo? sto cercando di fare un vero e proprio calendario in modo da nn far piu' errori

    come sempre,
    grazie in anticipo





    eccomi,
    ho dato una prima letta ...
    domande: prima di tutto come si fa a far star fermo tutto l'arredamento? (colla a caldo? silicone? attack?)
    tarta e tartina devastano in continuazione ogni lasso, legnetto o altro messi per tener ferma la loro isoletta emersa

    la ghiaia: ho letto che per le mauremys reevesii (se mi confermate la specie, ma i direi proprio che è quella) la ghiaia grossa non va bene.

    la soluzione della cassapallet mi piace moltissimo.
    tra l'altro è attuabile anche in tempi piu' brevi di quanto avessi preventivato (sempre che lo permettano anche in costi, ma alla perggio acquisto pian piano senza stringere in tempi)
    quindi...
    partiamo sempre dalle basi. la dimensione della cassa va bene. ci starebbe. fondale?
    Ultima modifica di Lampe14; 09-07-2021 alle 11:00

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •