Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 5 di 5
Like Tree6Likes
  • 1 Post By Mariog.78
  • 1 Post By kira
  • 1 Post By maura72
  • 1 Post By lucio78
  • 2 Post By Mariog.78

Risveglio da letargo controllato

Discussione sull'argomento Risveglio da letargo controllato contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Esotiche, nella categoria Tartarughe Terrestri; Dopo 4 mesi di letargo controllato fatto fare nel frigo (19 novembre-16 marzo) ho pensato che potesse essere il momento ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Mariog.78
    Località
    Sondrio
    Sesso
    Messaggi
    61
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    12
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Tartarughe in possesso

    2 horsfieldii

    Predefinito Risveglio da letargo controllato

    Dopo 4 mesi di letargo controllato fatto fare nel frigo (19 novembre-16 marzo) ho pensato che potesse essere il momento di risvegliare le mie 2 hiesfieldii.Cosi dal pomeriggio del 15/3 ho gradualmente alzato la temperatura del frigo fino a spegnerlo attorno alla mezzanotte.La mattina seguente con una temp di 14 gradi in frigo ho trovato le 2 tarte già sveglie che giravano nella loro cassetta con torba nelle quali han passato appunto 4 mesi di riposo.Le ho guardate bene, le ho ripesate( cosa che facevo mensilmente) e avevano perso la più grande 5 grammi e la più piccola 4.Ho fatto fare loro un bagnetto con acqua appena tiepida per 15 minuti, poi le ho messe in terrario in casa esposto al 50% al sole, ho preparato del tarassaco, trifoglio e malva appena raccolti dal mio Prato e dopo circa 2 ore hanno cominciato a mangiare! Ogni giorno mangiano e prendono il sole,oggi le ho ripesate, in 5 giorni sono aumentate la più grande di 28 grammi, la più piccola di 13 grammi.È la prima volta che faccio fare il letargo alle tarta e sicuramente visto come sono andate le cose farò così anche i prossimi anni!!
    lucio78 likes this.

  2. #2
    Bannato
    L'avatar di kira
    Località
    bari (provincia)
    Sesso
    Messaggi
    778
    Discussioni
    63
    Like ricevuti
    846
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Tartarughe in possesso

    testudo hermanni
    Altri rettili in possesso

    alcuni amici

    Predefinito Re: Risveglio da letargo controllato

    Ho letto tante volte del letargo in frigo...mi fa impressione anche se probabilmente in alcune circostanze è l' unica soluzione. Vedo che per te è stata una esperienza positiva, come hai gestito l' umidità?
    lucio78 likes this.

  3. #3
    C.D.O.
    L'avatar di maura72
    Località
    Firenze
    Sesso
    Messaggi
    5,478
    Discussioni
    58
    Like ricevuti
    2026
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Tartarughe in possesso

    Fred&Wilma

    Predefinito Re: Risveglio da letargo controllato

    Ciao Mario, concordo con Kira, molto interessante questa tua esperienza con il letargo in frigo. Puoi dirci qualcosa di più? Come mai hai scelto di far fare a due horsfieldii questo tipo di letargo controllato? Come hai allestito il frigo? Problemi con la stabilità delle T e, come diceva Kira, col tasso di umidità?

  4. #4
    Maniaco
    L'avatar di lucio78
    Località
    Marche
    Sesso
    Messaggi
    5,186
    Discussioni
    36
    Like ricevuti
    2117
    Data Registrazione
    May 2012
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni hermanni

    Predefinito Re: Risveglio da letargo controllato

    Ciao Mario.
    Molto interessante questa tua esperienza considerando che non è facile ibernare in frigorifero le tarta ma è necessaria molta attenzione e cura in tutte le varie fasi. Sei riuscito perfettamente nonostante da principiante era la prima volta. La perdita di peso è stata ottima considerando l'intero periodo. Ho ritrovato e riporto una tua vecchia discussione inerente alla scelta del letargo controllato in frigo e le modalità:

    SOS letargo horsfieldii

    Se vuoi comunque riportare tutto quanto magari anche come sono state allevate le tarta come si sono preparate al letargo, quando sono state trasferite ne frigo, ecc... oltre i settaggi e le impostazioni del frigo ed anche ulteriori info (rispondendo anche alle domande di Kira e Maura) te ne saremo grati.
    Una mia curiosità non avevi la possibilità di fargli fare un letargo controllato in una cassa posta in un garage o altro luogo dove la temperatura fosse tra i 3-8 gradi?
    Attualmente sono in un terrario posto in casa o all'esterno? Il sole arriva tramite la finestra o altro punto luce?
    sulaphat likes this.
    Alla fine la verità è che questi piccoli animali “solo se riesci a conoscerli riesci anche ad amarli”.
    Le tartarughe ci insegnano "andiamo piano, non serve correre basta solo partire in tempo" !!!!

    http://i.imgur.com/G15sNzq.png?1
    Lucio78

  5. #5
    Simpatizzante
    L'avatar di Mariog.78
    Località
    Sondrio
    Sesso
    Messaggi
    61
    Discussioni
    7
    Like ricevuti
    12
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Tartarughe in possesso

    2 horsfieldii

    Predefinito Re: Risveglio da letargo controllato

    Ah grazie Lucio! Se hai riproposto la mia discussione pre letargo hai fatto benissimo anche perchè li è spiegato come ho gestito il pre letargo e la scelta del frigo!! Cerco di rispondere un po' a tutti in un colpo solo comunque fatemi pure domande e datemi consigli che ne ho comunque bisogno!! In garage ,scala , cantina o altro non potevo perché :in cantina ho le botti del vino che, in base al periodo sprigionano molto gas dovuto alla fermentazione..,le scale sono spesso trafficate quindi non è un posto tranquillo, il garage è affiancato alla cantinaHo costruito un cassone coibentato con 4 cm di isolante,l ho messo fuori a fine ottobre con le tarta ma l umidita che mi segnavano le sonde era del 90% in più abitando a Sondrio le temperature in inverno arrivano anche più di -10 per molti giorni consecutivi per cui avevo paura di ritrovamenti 2 cubetti di ghiaccio in primavera..Non ho dato loro x un mese prima di metterle in frigo il cibo,erano di fuori e rimanevano già interrate quasi tutto il giorno, una settimana prima del letargo ho fatto fare un bagnetto di circa 25 minuti in acqua tiepida così si sono svuotate dei loro bisogni,le ho messe al sole tanto da farle asciugare poi messe nel cassone con terra nuova e non umida all ombra per tutto il giorno e notte. Nel momento in cui le ho messe in frigo erano già piuttosto fredde e molto addormentate perché la temp terreno era di circa 8 gradi.Per una settimana ho testato la temp del frigobar , riempito di bottiglie di acqua x stabilizzare la temp, e dopo 2 giorni si è stabilizzata con temp minima 4 e massima 7, umidita min 58 e max 70, tutte misurate con 3 sonde!!!! Le 2 tarta all' interno del frigo erano in una bacinella di plastica con tappo forato , all'interno torba e sonde x temperatura. Le ho controllate e pesate ogni mese e poi per sicurezza nel frigo ho messo un'altra bacinella riempita con 1 kg di sale x cercare di catturare l' umidità. In questo momento invece le ho messe solo momentaneamente in una gabbia per conigli di 1 metro x 60 cm x 80 cm di altezza con molta torba asciutta vicino ad una portafinestra dove entra il sole dalla mattina fino circa le 15 di pomeriggio.Il sole poi girando provoca molte zone d' ombra all' interno , dove ho comunque messo dei rifugi ,1 bacinella d' acqua ,tarassaco, malva e trifoglio sempre fresco di giornata.Appena termineranno questi giorni di maltempo le metteró nel terrario all' esterno dove sicuramente staranno meglio.Penso di avervi risposto a tutti ma comunque fatemi pure domande e datemi consigli che li accetto volentieri!!!!
    kira and sulaphat like this.

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •