Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Risultati da 1 a 11 di 11
Like Tree18Likes
  • 1 Post By Tartaele
  • 3 Post By CARLINOO
  • 5 Post By CARLINOO
  • 1 Post By CARLINOO
  • 4 Post By Momikk
  • 2 Post By Andrea82
  • 2 Post By Momikk

Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

Discussione sull'argomento Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature contenuta nel forum Tartarughe Terrestri Mediterranee, nella categoria Tartarughe Terrestri; Salve, sono nuovo del forum. Ho acquistato a maggio una THB per i miei figli, ma a parte quello che ...

  1. #1
    Nuovo iscritto
    L'avatar di vialedeigiardini
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    7
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    1 Testudo Hermanni Boettgeri

    Help Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Salve, sono nuovo del forum.
    Ho acquistato a maggio una THB per i miei figli, ma a parte quello che riguarda cibo e bagnetto, cerco di occuparmene io visto che loro sono troppo piccoli per farlo.
    In questo delicato momento ho molti dubbi riguardanti il letargo, poiche' Mariagrazia (che misura 15,8 cm ed ha 7 anni da CITES) non riesce ad ibernarsi.
    Il problema e' che gia' da un mese ha smesso di alimentarsi, ha defecato dopo la cura preventiva con l'anti-parassitario e ha rallentato parecchio tutte le sue funzioni (in modo direttamente proporzionale alla temperatura), ma il clima e' strano e l'escursione termica giorno/notte supera anche i 10 gradi, quindi verso meta' del pomeriggio si addormenta pesantemente, ma la mattina la trovo che gironzola a caccia dei raggi di sole.
    Lei vive normalmente in giardino durante la bella stagione nella nostra casa di vacanza, ma agli inizi di ottobre l'ho portata in citta' (su un grosso balcone) per farla sverminare e andare in letargo senza i rischi di attacchi di gatti (che purtroppo defecano in giardino, ecco il perche' della cura) e soprattutto roditori.
    Ha una grande casetta di legno sollevata da terra, nella quale e' presente fibra di cocco e corteccia in quantita' abbondante per interrarsi e stare al caldo e un altro rifugio a livello del terreno (senza fondo).
    Purtroppo pero' dopo un'ibernazione durata 3/4 giorni, le temperature si sono rialzate all'improvviso e al momento si sono assestate: ora ad esempio ci sono 17°C e di notte non si superano i 9°C. Chiaramente verso l'imbrunire si addormenta pesantemente, ma la mattina (circa 12°C) si sveglia e inizia a passeggiare.
    Dopo aver defecato l'ultima volta pesava 698 grammi; ora ne pesa circa 670. E' vispa, ma sono piuttosto preoccupato. Sto pensando, se le temperature non dovessero abbassarsi la prossima settimana, di acquistare un terrario per farle saltare l'ibernazione, ma mi dispiacerebbe perche' sarebbe una forzatura.
    Leggevo su internet di varie tabelle di rapporto peso / lunghezza, e secondo queste Mariagrazia non sarebbe in grado di andare in letargo, ma il proprietario del negozio di rettili mi ha assicurato che questi valori sono molto relativi perche' ogni tartaruga e' diversa dall'altra; gliel'ho portata e mi ha detto che secondo lui l'animale e' in grado di ibernarsi (questo pero' il giorno prima dell'antiparassitario).
    Capitolo acqua: ha una struttura con pozzanghera e rampa, ma non la vedo mai abbeverarsi. Le ho fatto dei bagnetti lasciandola in mezzo dito di acqua tiepida per circa un'ora, ma non so se si e' idratata.
    Al momento propongo cetriolo a fettine (che e' molto idratante e piuttosto digeribile), ma non ne vuol sapere: lo annusa e cambia strada.
    Cosa mi consigliate in proposito?
    Ultima modifica di vialedeigiardini; 25-11-2017 alle 15:27 Motivo: accenti

  2. #2
    Simpatizzante
    L'avatar di Tartaele
    Località
    Lignano
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    8
    Like ricevuti
    23
    Data Registrazione
    Aug 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo Hermanni Geochelone Sulcata

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Ciao e benvenuto!
    Io credo che dovresti lasciare che la tua Mariagrazia si regoli da sola per il cibo e per il letargo, a meno che il veterinario non ti abbia dato parere diverso.
    Io sono in una situazione simile alla tua: sto ultimando la sverminazione di una THB adulta (il Berto) che ho preso ad inizio novembre in fiera a Bassano, per ora e' in un terrario con lampada uva/uvb e spot.
    Nelle ultime due settimane ha perso peso perchè ha smesso di mangiare e durante il giorno dormicchia sotto le lampade, diciamo che ha dei guizzi di vitalità solo al mattino quando fa il bagnetto.
    Ieri l'ha visitato la veterinaria e gli ha somministrato la seconda dose di vermifugo, mi ha detto che questo tipo di comportamento è normale sopratutto in animali adulti abituati a vivere all'esterno e che ultimata la sverminazione dovrò abbassargli la temperatura gradatamente e lasciarlo andare in letargo.
    Secondo me dovresti accantonare l'idea del terrario (per un' Hermanni e' un tormento ritrovarsi chiuso in spazi ristretti) e lasciare che segua il suo istinto, ma ti porto solo la mia esperienza sicuramente ti risponderanno utenti più esperti consigliandoti al meglio.
    vialedeigiardini likes this.

  3. #3
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3460
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Credo che tutti gli spostamenti che fai non facilitano l'andata in letargo : le tartarughe hanno bisogno di acclimatarsi in un dato territorio e devono poter scegliere il momento ed il posto dove interrarsi. Anche la sistemazione sul balcone non va bene : la tartaruga deve interrarsi nella terra in un grosso cassone per difendersi dal freddo e aver la giusta umidità che la fibra di cocco e la corteccia non possono fornire.
    Sono tante le cose che leggendo il tuo post bisognerebbe correggere, i bagnetti, il cetriolo , ma l'errore principale è quello di averla spostata dalla casa di vacanza dove andava lasciata predisponendo un rifugio bunker a prova di topo.

  4. #4
    Nuovo iscritto
    L'avatar di vialedeigiardini
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    7
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    1 Testudo Hermanni Boettgeri

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Bene, anzi male.
    Dovrò pensare assolutamente a quanto dici il prossimo anno, per evitare questi errori (tra l'altro evitabilissimi). Il problema però si pone adesso e quello che cerco è una soluzione: spostarla di nuovo immagino aggraverebbe la situazione. Proporre il cetriolo a fette è stato un consiglio dell'esperto di rettili del negozio dove l'ho comprata e ti chiedo a questo punto, visto che confuti questa tesi, di consigliarmi l'atteggiamento da seguire motivandomelo, affinché io possa imparare. Per quanto riguarda i bagnetti settimanali, invece, l'ho letto su internet e anche qui ti chiedo di spiegare il perché sono sbagliati. Ovviamente lo scopo è semplicemente quello di tentare di idratarla.
    In una situazione di questo tipo cosa faresti?

  5. #5
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3460
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    La maniera migliore per allevare un animale selvatico è cercare di capire come vivono liberi in natura: più che spiegarti perchè i bagnetti sono sbagliati basta che pensi a cosa succede nel quotidiano di un animale selvatico , per quale motivo un animale ectotermo come una tartaruga dovrebbe bagnarsi ? Non ne ha assolutamente bisogno , anzi imponendo noi questa immersione alteriamo la regolazione della temperatura corporea che nei rettili deve essere gestita solo dagli animali : anche solamente spostarli dall'ombra al sole e viceversa è fonte di grande stress perchè alteriamo l'equilibrio termico che l'animale raggiunge con molta fatica. Perchè dovrebbe essere idratata se sta in un ambiente adatto ,dove oltre all'acqua in una scodella dovrebbe avere a disposizione il terreno dove spesso si interra, sia per regolare la temperatura che per cercare umidità.
    Mi chiedo anche come l'"esperto di rettili" del negozio possa consigliare di dare cibo in vista del letargo : la tartaruga saggiamente l'ha rifiutato , e in generale bisogna in vista del letargo fornire le solite erbe selvatiche che ad un certo momento smetterà di mangiare per svuotare l'intestino.

  6. #6
    Nuovo iscritto
    L'avatar di vialedeigiardini
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    7
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    1 Testudo Hermanni Boettgeri

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Mi ha motivato il consiglio dicendo che il cetriolo è più digeribile ed idratante. Ho provato con delle erbe di campo, ma proprio non ne vuol sapere: cambia semplicemente strada... Ho predisposto però un'aiuola del giardino piantando del tarassaco (che ancora non è nato) e uno spazio di 4x4 metri tutto a trifoglio nano. Potrà usufruirne però a partire dalla primavera. Quindi dici di non forzarla per quanto riguarda il cibo... Niente bagnetto idratante... Aspetto solo l'abbassamento delle temperature, quindi. Il calo di 28 grammi è molto rilevante secondo te? Grazie del tuo tempo, Carlinoo.

  7. #7
    TartaManiaco
    L'avatar di CARLINOO
    Località
    COMO
    Sesso
    Messaggi
    9,724
    Discussioni
    47
    Like ricevuti
    3460
    Data Registrazione
    Jun 2016
    Tartarughe in possesso

    Testudo hermanni

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Il calo di 28 grammi non è rilevante , l'espulsione di feci ed urina in una tartaruga di quasi 700 grammi è sicuramente maggiore per cui la differenza che hai riscontrato potrebbe essere stata determinata da una pesata "piena " ed un'altra " vuota ". In primavera non esagerare con il trifoglio perchè è troppo proteico da usare come base alimentare ,dai precedenza alle erbe come tarassaco ,piantaggine e cicoria : se non le mangia non preoccuparti ,non dare altro e vedrai che le mangerà.
    Ultima modifica di CARLINOO; 25-11-2017 alle 19:48
    vialedeigiardini likes this.

  8. #8
    Contributor
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    2,561
    Discussioni
    86
    Like ricevuti
    1574
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    THB thh

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Ma intanto adesso preparargli subito un grosso cassone in legno da porre all'esterno sul balcone, con drenaggio per la pioggia e molti sacchi di terra.
    Non aspetta altro la poveretta. Oppure procurati in emergenza un gabbione interrarlo parzialmente (almeno 30/40 cm nel giardino dell'altra casa), nella zona a lei preferita o comunque una zona dove non ristagni acqua.
    Al resto ci pensa lei.

  9. #9
    Nuovo iscritto
    L'avatar di vialedeigiardini
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    7
    Discussioni
    3
    Data Registrazione
    Nov 2017
    Tartarughe in possesso

    1 Testudo Hermanni Boettgeri

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Penso di poter adottare la prima soluzione in tempi brevi. Il balcone è riparato (non piove all'interno). Una volta messo il terriccio (va bene quello universale per piante oppure meglio adottare un tipo diverso?), inserisco un rifugio all'interno e copro con foglie una volta interrata o va bene la corteccia?

  10. #10
    Appassionato
    L'avatar di Andrea82
    Località
    Roma
    Sesso
    Messaggi
    136
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    37
    Data Registrazione
    Oct 2017
    Tartarughe in possesso

    Attualmente nessuna

    Predefinito Re: Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Ciao vialedeigiardini, bel nickname che hai scelto!

    Tieni anche d'occhio le previsioni meteo: tra una settimana esatta a roma sono previste minime di 0 gradi. Prepara il cassone al più presto altrimenti è come se la tartaruga si ritrovasse nuda e senza protezione a 0 gradi.
    La terra è più isolante della corteccia; visto che i tempi stringono potresti usare intanto quella che hai nei vasi (se hai vasi liberi e se non è trattata con fertilizzanti o insetticidi)
    Tartaele and vialedeigiardini like this.

  11. #11
    Contributor
    L'avatar di Momikk
    Località
    Piemonte
    Sesso
    Messaggi
    2,561
    Discussioni
    86
    Like ricevuti
    1574
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Tartarughe in possesso

    THB thh

    Predefinito Lunga fase pre-letargica causata dalle temperature

    Ok, è la più impegnativa però perché dovrai monitorare l’umidità della terra in cui si sotterra. Puoi usare degli igrometri con sonda. Dovrai vaporizzare sempre in superficie quando tende ad asciugare. Ricopri tutta la terra poi con molte foglie, corteccia. Va bene qualsiasi terra da brico purché non contenga fertilizzanti o concimi vari.
    Il contenitore dev’essere abbastanza grande e soprattutto abbastanza spesso ( legno). Buon lavoro !


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
    Ultima modifica di Momikk; 25-11-2017 alle 21:13
    rose75 and vialedeigiardini like this.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •