Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 16

Consigli per allestimento esterno Milano

Discussione sull'argomento Consigli per allestimento esterno Milano contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Ciao a tutti! Ho recentemente spostato la mia Trachemys da un acquario ca. 55l interno a un mastello da 230l ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Edit Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao a tutti!

    Ho recentemente spostato la mia Trachemys da un acquario ca. 55l interno a un mastello da 230l lordi sul balcone.

    Ho seguito i consigli di Leonida in questo post (Allestimento Low-cost per Trachemys scripta) e di seguito metto un paio di foto dei risultati:









    Nel mastello ci sono due piante di falso papiro in vasi traforati riempiti di sassolini, due mattoni per reggere le piante, del sughero fissato ai vasi per fare la ziona emersa e una pompa di movimento Tunze Turbelle Nanostream 6020. Oltre ad eventuali commenti e suggerimenti sulla sistemazione, volevo chiedervi consigli su cosa fare nei prossimi mesi.

    Non l'ho mai tenuta all'esterno nè ha mai fatto il letargo, quindi mi chiedevo:
    - Essendo io a Milano, ci sarà mai un momento in cui fa troppo freddo per tenerla fuori prima che vada in letargo?
    - Verso che periodo mi posso aspettare inizi a prepararsi al letargo?
    - Cosa devo fare per preparare e farle fare il letargo?

    Grazie mille!
    Ultima modifica di simonedepra; 07-09-2021 alle 10:56


  2. Sponsor
    Data Registrazione
    Jan 2022

    Passione per il mondo delle Tartarughe da oltre 20 anni
    Allevamento e prodotti per la cura di altissima qualità
             

  3. #2
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Warning Respiro rumoroso Trachemys

    Ciao a tutti!

    Da qualche giorno ho spostato la mia Trachemys da una sistemazione interna (qua Consigli a Neofita [Trachemys] varie foto e descrizione della sistemazione nell'ultimo paio di anni) ad una sistemazione esterna in un mastello sul balcone (Consigli per allestimento esterno Milano).

    L'ho spostata sia per darle più spazio, che ne aveva molto bisogno, sia perchè ha sempre avuto problemi di ritenzione scuti e spero stare al sole la aiuti.

    Tuttavia, da quando è fuori mi sono accorto che quando la prendo in mano (tipo per metterla sulla zona emersa e vedere se funziona) inizia a respirare in modo molto affannoso, come se stesse soffiando.

    Non capisco se sia un modo per mostrare che è spaventata (sempre che sia una cosa che le tartarughe fanno), perchè si è raffreddata nello spostamento all'esterno o perchè c'è qualcosa di super grave (come suggeriscono molti post sul tema) e quindi devo preoccuparmi.

    L'avevo portata un mesetto fa dal veterinario per controllare gli scuti e a parte il carapace non aveva trovato nessun altro problema al tempo.

    Qualsiasi consiglio su quanto debba prendere contromisure/precauzioni è super utile!
    Grazie!!


  4. #3
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    9,201
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3464
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus minor, 0.0.1 Sternotherus m. peltifer, 1.2 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao, la vasca direi che è allestita ottimamente, qualche mia osservazione:
    - per una Trachemys non può essere la vasca definitiva, servono per un adulto un minimo di 250/300 litri netti, in futuro quindi ti converrà trovare una vasca più ampia ad es. da 500 litri che poi riempita parzialmente potrà contenerne 300/400;
    - quei mattoni rubano parecchio volume, magari in futuro potresti trovare una soluzione alternativa come un portavaso tipo "balconiera" agganciato al bordo della vasca;
    - il papiro in presenza di vento tende a ribaltarsi, soprattutto quando crescerà molto in altezza: un fissaggio del vaso al bordo della vasca - come da punto precedente - risolverebbe anche questo problema;

    Per il letargo, il suggerimento è di tenere monitorata la temperatura dell'acqua.
    Normalmente a ottobre le tartarughe cominciano a rallentare i propri ritmi ed alimentarsi meno fino a cessare di mangiare, quando questo avviene non lo si può sapere, diversi animali della stessa specie possono anche cessare di mangiare a distanza di settimane, quindi ogni animale fa a sé.
    Ai nostri climi le tartarughe possono stare fuori fino a tutto novembre incluso, avendo l'accortezza di spegnere la pompa ed abbassare l'acqua della vasca.
    Essendo la tua vasca su un terrazzo protetto, è possibile che se isoli la vasca con del materiale apposito (polistirene, legno, lana di roccia, ecc.) l'acqua non scenda mai sotto i +3 / +4 gradi, questo ti consentirebbe di lasciare la tartaruga nella vasca stessa a fare letargo.
    Se invece esiste il rischio di gelate o comunque di temperature minime dell'acqua inferiori ai +2 / +3 gradi, allora devi spostare la taratruga in una vaschetta e nmetterla al riparo in un locale freddo come una cantina, un sottotetto, un box attezzi, un garage o box auto, ecc. in modo sempre che stia preferibilmente nel range di temperatura da +4 a +10 gradi, anche se è tollerabile un range leggermente più ampio da +2 a + 13 gradi.
    Ultima modifica di gibo; 07-09-2021 alle 11:18


  5. #4
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao Gibo, grazie della risposta, come sempre, super veloce!

    Non avevo pensato al problema del papiro, cerco di rimediare prima che cresca troppo! (Anche se in ogni vaso ci sono circa 5kg di sassolini quindi per ora dovrebbe essere abbastanza fisso).

    Rispetto al letargo:
    - Perchè verso novembre è necessario spegnere la pompa e abbassare il livello dell'acqua?
    - Quando la metto in cantina, probabilmente usando l'acquario che aveva prima, quanta acqua metto dentro? La vasca va in qualche modo schermata? Se qualcuno accende la luce in cantina e fa rumore può disturbare il letargo?
    - Mentre è in letargo bisogna controllarla periodicamente? Bisogna in qualche modo aiutarla a finire il letargo?


  6. #5
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    9,201
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3464
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus minor, 0.0.1 Sternotherus m. peltifer, 1.2 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    - si abbassa l'acqua e si spegne la pompa perché la taratruga non si alimenta più e perché va in stato letargico quindi può avere problemi di nuoto e quindi di annegamento (in natura si infossano nel fango presso le rive o presso i canneti);
    - per metterla in letargo è molto più pratica una scatalotta di plastica, leggera infrangibile comoda.... un acquario di vetro è inutile, pesante da spostare e a rischio di rottura ogni volta che lo si muove. Basta una vaschetta tipo una Ikea Samla da 22 litri con 10 cm di acqua; volendo puoi posare sopra la vasca un canovaccio per schermare la luce, comunque non è necessario, a meno che ci sia luce forte o passaggio di persone molte volte al giorno;
    - è consigliabile pesare la taratruga con una bilancina digitale una volta al mese e confrontare questo peso con quello preso ad inizio letargo, se tutto va bene il peso non deve calare oppure deve farlo di pochi grammi.

    Citazione Originariamente Scritto da simonedepra Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti!

    Da qualche giorno ho spostato la mia Trachemys da una sistemazione interna (qua Consigli a Neofita [Trachemys] varie foto e descrizione della sistemazione nell'ultimo paio di anni) ad una sistemazione esterna in un mastello sul balcone (Consigli per allestimento esterno Milano).

    L'ho spostata sia per darle più spazio, che ne aveva molto bisogno, sia perchè ha sempre avuto problemi di ritenzione scuti e spero stare al sole la aiuti.

    Tuttavia, da quando è fuori mi sono accorto che quando la prendo in mano (tipo per metterla sulla zona emersa e vedere se funziona) inizia a respirare in modo molto affannoso, come se stesse soffiando.

    Non capisco se sia un modo per mostrare che è spaventata (sempre che sia una cosa che le tartarughe fanno), perchè si è raffreddata nello spostamento all'esterno o perchè c'è qualcosa di super grave (come suggeriscono molti post sul tema) e quindi devo preoccuparmi.

    L'avevo portata un mesetto fa dal veterinario per controllare gli scuti e a parte il carapace non aveva trovato nessun altro problema al tempo.

    Qualsiasi consiglio su quanto debba prendere contromisure/precauzioni è super utile!
    Grazie!!
    ho unito le due discussioni dato che si parla della stessa tartaruga.

    Da quanto descrivi sembra il normalissimo "soffio" tipo "sbuffo" che le tartarughe emettono quando sono prese in mano e tirate for d'acqua, spesso seguito dall'apertura minacciosa della bocca e talvolta dal tentativo di mordere.

    Probabilmente è solo questo, ma tieni la tartaruga d'occhio e vedi se invece tende a respirare a bocca aperta stando sul sughero ed emettendo un sibilo mentre respira, non ovviamente quando la maneggi ma quando è tranquilla sul sughero.
    In caso di subbi puoi fare una visita prima del letargo per verificare anche le condidizioni del carapace e avere una indicazione dal veterinario sull'opportunità di fare letargo, cosa ovviamente inopportuna su animali malati o debilitati.


  7. #6
    Fedelissimo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    1,281
    Discussioni
    63
    Like ricevuti
    232
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    3 trachemys scripta scripta, 5 odoratus
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao, Gibo è stato più che esaustivo..
    dalle foto il rettile non si vede...sicuro che di tratta di trachemys?
    Dal prossimo anno userei un portapacchi da bici con in ganci come vedi in foto...in questo modo si guadagna molto spazio acquatico, se la non è enorme così puoi fare qualche anno...e proteggi il papiro ..le trachemys divorano tutto...e se piove sopra il mastello da 15 cm occorre fare dei buchi per il troppo pieno..
    Confermo che per un singolo esemplare, se si tratta di trachemys a tendere occorrerà un mastello da 350/500 l lordi.
    Con 500 sarebbe una vera residenza ampia...io ne ho 3 in un mastello da 1000l.
    A seconda del tempo sia a metà/fine ottobre come anche a marzo metà aprile il mastello dovrà avere 20/25 cm di acqua non più perché col freddo fanno fatica a risalire.
    A maggior ragione se è il primo anno all'aperto....
    Le mie, ma parlo solo delle trachemys, con acqua a 10 gradi mangiavano il pesce (da 3 anni che sono all'esterno).
    Per loro è la sistemazione ideale.
    Buon allevamento

    Inviato dal mio BISON utilizzando Tapatalk


  8. #7
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao a tutti, grazie mille delle risposte!

    Ho un solo altro dubbio: ultimamente si sono iniziate a formare molte alghe sui bordi, creando uno specie di patina verdastra che rende anche l'acqua più torbida.

    E' normale? E soprattutto, a parte il fattore estetico, è un problema per la tartaruga?


  9. #8
    Fedelissimo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    1,281
    Discussioni
    63
    Like ricevuti
    232
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    3 trachemys scripta scripta, 5 odoratus
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao, solo fattore estetico...e poi ora è più fresco e il sole meno intenso..se si vuole ridurre il fenomeno occorre un filtro con lampada uvc.
    Ovviamente valuterai questa soluzione il prossimo anno.

    Inviato dal mio BISON utilizzando Tapatalk


  10. #9
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Grazie dell'aiuto.

    Approfitto della vostra disponibilità per un ulteriore dubbio: la tartaruga ha sempre avuto un problema di ritenzione scuti, prima dell vacanze l'ho portata da un veterinario che ha consigliato allestimento esterno e più pesce nella dieta. Ha provveduto a grattare via alcuni scuti manualmente ma a parte quello l'ha trovata sana.

    Da quel momento, e soprattutto ora che è all'esterno, cambia gli scuti un po piu di prima, ma ho notato diversi punti in cui il carapace e il piastrone sono molto rovinati, sia con zone tipo "erose" (foto 1,2,3 sotto) sia con parti bianche scoperte (foto 4).
    Il veterinario non è stato particolarmente delicato nella rimozione manuale e mi ha avvertito che in alcuni punti sarebbe stata irritata, però ormai sono passati quasi due mesi e non so se preoccuparmene o meno.

    In generale la tartaruga prende un sacco di sole, mangia e sembra sana.

    Cosa ne pensate?

    Foto 1


    Foto 2


    Foto 3


    Foto 4


  11. #10
    Fedelissimo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    1,281
    Discussioni
    63
    Like ricevuti
    232
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    3 trachemys scripta scripta, 5 odoratus
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao, il carapace va bene, si tratta di ritenzione degli scuti...da qui al prossimo anno farà il cambio completo....
    Per il piastrone invece bisogna sentire cosa dice il veterinario esperto in rettili per quelle abrasioni...anche per il letargo invernale.


    Inviato dal mio BISON utilizzando Tapatalk


  12. #11
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    9,201
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3464
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus minor, 0.0.1 Sternotherus m. peltifer, 1.2 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Citazione Originariamente Scritto da Willy Visualizza Messaggio
    Ciao, il carapace va bene, si tratta di ritenzione degli scuti...da qui al prossimo anno farà il cambio completo....
    Per il piastrone invece bisogna sentire cosa dice il veterinario esperto in rettili per quelle abrasioni...anche per il letargo invernale.


    Inviato dal mio BISON utilizzando Tapatalk
    concordo con Willy.
    gli scuti ritenuti sul carapace ci stanno, mentre quelle erosioni dalla parte esterna del piastrone non dipendono da ritenzione ma sembrano più delle lesioni infettive, solo il veterinario esperto in rettili può valutarle e darti eventuale terapia e indicazioni sul letargo.


  13. #12
    Fedelissimo
    L'avatar di Willy
    Località
    Rimini
    Sesso
    Messaggi
    1,281
    Discussioni
    63
    Like ricevuti
    232
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Tartarughe in possesso

    3 trachemys scripta scripta, 5 odoratus
    Altri rettili in possesso

    ---

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ad integrazione del messaggio è un maschio rimane più piccolo 15/18 cm e soprattutto non avrai bisogno di una zona sabbiosa per deporre le eventuali uova sterili.

    Inviato dal mio BISON utilizzando Tapatalk


  14. #13
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao a tutti!

    Breve aggiornamento con la nuova stagione e un dubbio.

    Ho seguito i vostri consigli e il papiro adesso è in un portavasi da balcone appeso al bordo, con i vasi traforati fissati con fascette di plastica al portavasi.
    Il papiro cresce rigoglioso e la tartaruga mangia e prende un sacco di sole.

    Il dubbio riguarda l'acqua: già l'anno scorso vi avevo chiesto riguardo alla formazione di alghe sul bordo, però in quel caso l'acqua rimaneva abbastanza limpida.
    Adesso invece l'acqua diventa completamente opaca, piena di particolato verde in sospensione (vedi foto 1, 2 e 3), che man mano si deposita poi sul carapace della tartaruga (foto 4).
    La preoccupazione come per l'anno scorso non è tanto estetica ma per la salute della tartaruga: devo prendere qualche contromisura? Se si quale?

    Dubbio a margine: avete consigli su metodo migliore per fare cambi acqua con questo litraggio? C'è qualche sifone particolare con cui vi trovate bene o altro?

    Grazie mille in anticipo per l'aiuto!

    Foto 1


    Foto 2


    Foto 3


    Foto 4


  15. #14
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    9,201
    Discussioni
    97
    Like ricevuti
    3464
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.2 Sternotherus minor, 0.0.1 Sternotherus m. peltifer, 1.2 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    sono classiche alghe unicellulari.
    ti consiglio di installare un filtro per laghetto a pressione completo di lampada UVC.
    Io uso i normali sifoni per acquario, ma solo un buon filtro con lampada alghicida ti evita il fenomeno dell'acqua verde.


  16. #15
    Simpatizzante
    L'avatar di simonedepra
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    36
    Discussioni
    7
    Data Registrazione
    Apr 2018
    Tartarughe in possesso

    N/D

    Predefinito Re: Consigli per allestimento esterno Milano

    Ciao gibo, grazie del consiglio! Rimane comunque solo un problema estetico o non è ottimale per la tartaruga come situazione?


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •