Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 30
Like Tree4Likes

Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

Discussione sull'argomento Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor contenuta nel forum Tartarughe Acquatiche e Palustri, nella categoria Tartarughe Acquatiche & Palustri; Sera a tutti! Sono diversi anni che non scrivo. Eccomi qua! Sto iniziando ad organizzarmi per ospitare un gruppetto di ...

  1. #1
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Bubble Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Sera a tutti! Sono diversi anni che non scrivo. Eccomi qua! Sto iniziando ad organizzarmi per ospitare un gruppetto di tartarughe acquatiche. Io mi sono fatto un idea, ma il comportamento di questi rettili e imprevedibile.
    Gli esemplari sarebbero S. Minor Minor. Vorrei avere un gruppetto di 5 massimo 6 esemplari, da tenere in un acquario. La mia idea iniziale era 1 maschio e 3 femmine. Alzata poi a 2 maschi e 3/4 femmine. Vorrei avere opinioni riguardo chi ha gruppetti del genere, come si comporta. Dove le tiene etc. (Presumo laghetto/acquario sopra i 1000lt)
    Sono informato riguardo l alimentazione. Essenziale per una crescita ottimale. Valori del acqua: Ho un ambiente acido e non so se per loro sia la cosa migliore. Da discutere..
    Letargo, mi sto informando con un allevatore privato. Che mi sta spiegando passo passo come effettuare la pratica. Insomma.. Sono accetti tutti i consigli. Non e la mia prima tartaruga, ho avuto un esperienza in passato molto positiva. Con delle s.odoratus.
    Adesso vorrei riprendere l avventura con delle minor minor. Faccio una pausa con i pesci sud americani (discus/scalari) e mi butto a capofitto con questi rettili, che ho sempre amato.
    A presto Nader.

  2. #2
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,126
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3131
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Buongiorno Nader.
    La Sternotherus Minor, a differenze delle S. Odoratus e Carinatus (euriterme), è una specie "stenoterma fredda", in pratica tollera molto bene le basse temperature (popola anche areali collinari con acque risorgive) mentre malsopporta le alte temperature: a 27 / 28 gradi comincia a soffrire il caldo ed effettua estivazione, ovvero esce dall'acqua e cerca di interrarsi in profondità per trovare frescura sotto il suolo.
    Periodi prolungati di esposizione a temperature oltre 28 / 30 gradi possono risultare fatali.
    E' quindi una specie che ti consiglio di allevare se riesci a garantire, anche nei mesi caldi (luglio / agosto), temperature non eccessive, l'ideale sarebbe che l'acquario fosse posizionato in una stanza fresca come una cantina o in un locale dotato di condizionamento, in modo da garantire che le tartarughe non vengano stressate dalle alte temperature estive.
    Per il resto le esigenze dell'allevamento sono analoghe a quelle delle altre Sternotherus, quindi se hai già esperienza con le Odoratus, poco cambia nelle modalità di allevamento, se non appunto per la questione "temperature".
    Vanno sottoposte a letargo in un locale freddo, come detto tollerano molto bene temperature anche molto basse (al contrario di quelle elevate).
    Non possono essere tenuti insieme 2 maschi specie in presenza di femmine perchè si scannerebbero all'istante.
    Anche la convivenza del maschio con le femmine personalmente la sconsiglio, per esperienza diretta è fonte di stress per le femmine, soprattutto in presenza di un maschio molto iperattivo, che tende ad aggredire le femmine in continuazione sia per l'accoppiamento sia per territorialità, le femmine per disperazione tentano di abbandonare l'acqua.
    questa specie, assieme alla Carinatus, è quella con maggiore aggressività intraspecifica, quindi bisogna stare attenti alla convivenza anche tra femmine, nel mio caso (per la legge di murphy) la mia femmina Carinatus più giovane ha superato di taglia la più vecchia e ha cominciato ad aggredirla impedendole di tornare in acqua, per questo motivo sono stato costretto ad isolarla, mettendo l'altra Carinatus assieme a due femmine di Odoratus, con cui la convivenza sta funzionando.
    L'ideale quindi sarebbe di tenere il maschio in una vasca a sè, sono tartarughe di piccola taglia quindi può bastare anche un acquarietto da 80x30 / 60x40 o anche una tartarughiera commerciale che garantisca almeno 20 cm di acqua (se vedi in area Mercatino ne sto svendendo due, avendo trasferito tutti gli animali all'aperto).
    Puoi tenere assieme un gruppo di 3 o 4 femmine, dotando la vasca di un'opportuna zona di deposizione sabbiosa, che può avere - come minimo - le dimensioni della scatoletta Ikea Samla da 5 litri, l'ideale sarebbe qualcosa attorno a 30x20 cm con una profondità della sabbia di 15 cm (le uova vengono deposte attorno ai 10 cm di profondità ma alcuni esemplari le depongono anche più in profondità); per 2 femmine potrebbe andare anche una vasca da 80x40 (se riesci a sospendere la zona deposizione in modo da rubare meno spazio) o 100x40, se sali a 3 oppure 4 esemplari, sarebbe meglio disporre di una vasca da 110 o 120 cm (le 3 F io le ospito in una vasca da 120x60 all'interno di cui ho messo una vasca Samla da 22 litri piena di sabbia dove depongono le uova).
    L'acqua acida va benissimo, è consigliata perchè sfavorisce la proliferazione di batteri e funghi patogeni.
    Puoi cominciare gli accoppiamenti al risveglio dal letargo (periodo più propizio), trasferendo le femmine singolarmente nella vasca del maschio, le prime volte è consigliabile controllare l'interazione per verificare che non si determinino situazioni cruente. Una volta fecondata, la tartaruga è in grado di deporre uova fertili per tutta la stagione e anche successivamente, puoi comunque ripetere l'accoppiamento per sicurezza più volte nel corso della primavera/estate.
    Consiglio ovviamente esemplari CB (nati in cattività) evitando esemplari catturati in natura.
    Ultima modifica di gibo; 27-06-2018 alle 10:22
    Leonida89 and jonname84 like this.

  3. #3
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    grazie gibo della delucidazione. premetto che riguardo la temperatura, ho la fortuna di ospitare gli esemplari in un ambiente fresco d'estate e caldo d' inverno. (taverna) quindi riguardo la temperatura ci siamo.
    possiedo un 1600 litri. oltre 2 metri di lunghezza, 1 metro di profondità ed 80 di altezza. (lo spazio c'è)
    attualmente ho avuto due pareri, il primo è quello di tentare dato lo spazio, l'altro è di lasciar perdere e tenere un solo maschio. cosa ne pensi? in questo caso il maschio saprei già dove prenderlo mentre le femmine, rimane un incognita e dovrei girarmi le fiere. a meno che, voi conosciate qualcuno che le possiede. qualche privato o qualche allevatore/sito specializzato. (ho dato un occhiata a specialturtles e minizoo)
    gli esemplari in questione sarebbero di ripro.(cb)

  4. #4
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,126
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3131
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Citazione Originariamente Scritto da Nader Visualizza Messaggio
    grazie gibo della delucidazione. premetto che riguardo la temperatura, ho la fortuna di ospitare gli esemplari in un ambiente fresco d'estate e caldo d' inverno. (taverna) quindi riguardo la temperatura ci siamo.
    La posizione in taverna è perfetta per l'estate, per l'inverno invece avrai bisogno di un ambiente con temperatura inferiore ai 10 gradi dove far fare letargo in acqua molto bassa, quindi dovrai togliere gli esemplari dalla vasca principale, posizionarli dentro piccole vaschette in plastica con acqua bassa (10 cm) e volendo un substrato in torba bionda di sfagno o sabbia di fiume fine, e porle in un ambiente freddo preferibilmente con scarsa illuminazione, dove possano effettuare il letargo invernale. Questa specie deve fare letargo.

    possiedo un 1600 litri. oltre 2 metri di lunghezza, 1 metro di profondità ed 80 di altezza. (lo spazio c'è)
    attualmente ho avuto due pareri, il primo è quello di tentare dato lo spazio, l'altro è di lasciar perdere e tenere un solo maschio. cosa ne pensi?
    la vasca è di dimensioni gigantesche, ti consentirebbe di allevare ben altre specie di dimensioni più importanti, direi che ci stanno la maggior parte delle specie di taglia piccola e media.
    un'alternativa potrebbero essere anche dei kinosternon centramericani (es. scorpioides ssp cruentatum o altre ssp) che non necessitano del periodo di ibernazione, se per caso tu non avessi un locale freddo adeguato.
    Resta da chiarire come realizzare in una vasca del genere e di simile altezza una zona deposizione ben fatta, delle giuste dimensioni e fissata stabilmente alla vasca: rialzare una vaschetta da una profondità così elevata è impensabile (le minor sono buone nuotatrici e potresti tenere l'acqua di altezza elevata con un paio di tronchi semi affioranti), più fattibile appendere una vasca di sabbia ancorata in qualche modo alle pareti della vasca o ai tiranti.
    Quanto al maschio/i, non avrebbe senso introdurne più d'uno, per quale ragione dovresti farlo??? Un solo esemplare è in grado di fecondare tutte le femmine che vuoi (e lì dentro potresti mettercene anche 5 o 6... la tua vasca è grande quanto uno dei miei laghetti), e già correresti il rischio che la convivenza con le femmine non regga e che il maschio vada isolato in una vasca a parte, oppure introducendo un "separé" nella vasca.
    Introdurre più di un maschio significa cercarsi dei guai senza avere nulla da guadagnare....

    in questo caso il maschio saprei già dove prenderlo mentre le femmine, rimane un incognita e dovrei girarmi le fiere. a meno che, voi conosciate qualcuno che le possiede. qualche privato o qualche allevatore/sito specializzato. (ho dato un occhiata a specialturtles e minizoo)
    gli esemplari in questione sarebbero di ripro.(cb)
    presso le fiere o presso allevatori puoi probabilmente trovare esemplari baby incubati a temperatura che danno certezza del sesso femminile, in tal caso, individuato un maschio di certa provenienza CB, puoi crescere i baby e nell'arco di 4 anni avere un gruppo riproduttivo.
    Che mi risulti - ma non ne sono certo e potrei sbagliarmi - Specialturtles (da cui ho acquistato) e Minizoo Rinaldi (da cui non ho mai acquistato ma che ho sempre visto in fiera) importano stock (Specialturtles credo allevi anche una minima parte di quanto commercializza), gli esemplari adulti sessati che ho visto da Minizoo presso la fiera di Verona per diversi anni consecutivi sono esemplari di cattura, mentre i baby sono CB ma non credo possano darti garanzie sulla temperatura di incubazione.
    Qualche allevatore amatoriale potrebbe darti certezza delle temperature di incubazione.
    Ultima modifica di gibo; 27-06-2018 alle 16:28

  5. #5
    Contributor Mod
    L'avatar di Lampe14
    Località
    Milano
    Sesso
    Messaggi
    1,560
    Discussioni
    15
    Like ricevuti
    589
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Tartarughe in possesso

    1.4.0Trachemys Scripta Scripta 1.3.0Graptemys Pseudogeographica Kohnii 1.2.1Clemmys Guttata 1.3.0Kinosternon Scorpioides Cruentatum 1.0.0Claudius Angustatus

    Predefinito re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    ciao,
    non conosco bene la specie ma son d'accordo con Gibo
    in un acquario così mastodontico ci sta un numero elevato di esemplari e puoi veramente sbizzarrirti con le varie specie di kinosternidae in commercio anche esemplari esotici che non fanno letargo

    non hai nessun vantaggio a prendere 2 maschi ma solo potenziali problemi.. uno sarà sicuramente sufficiente a fecondare tutte le femmine che vuoi

    è vero, in ambienti molto spaziosi un maschio può convivere con un numero elevato di femmine, ma io sinceramente non sono ancora riuscito a quantificare questo spazio
    nonostante i litri e nascondigli i maschi potrebbero comunque trasformarsi in veri stalker e anche se lo stress è distribuito su vari esemplari femmine nel peggiore dei casi, nel periodo degli accoppiamenti, vige un clima di terrore con inseguimenti e aggressioni.

    un pannello di vetro siliconato o qualcosa di semovibile come un pannello di acrilico o plastica trasparente bloccato in qualche modo a delimitare una ristretta zona per isolare il maschio è una soluzione migliore per me
    una volta scelta l'altezza dell'acqua potresti siliconare dei vetri tagliati su misura per creare una grande zona sabbiosa per deposizione/basking

    sarebbe spettacolare da vedere e molto interessante,
    ti invito a mettere molte foto partendo dalla situazione attuale dell'acquario veramente fuori misura che raramente si vedono sul forum
    jonname84 likes this.

  6. #6
    Appassionato
    L'avatar di Ghieta
    Località
    Varese
    Sesso
    Messaggi
    375
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    98
    Data Registrazione
    May 2018
    Tartarughe in possesso

    0.0.3 Sternotherus Odoratus
    Altri rettili in possesso

    nessuno

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Non ho consigli, ma sono curiosissimo anche io di vedere l'acquario e i suoi abitanti.

  7. #7
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    La posizione in taverna è perfetta per l'estate, per l'inverno invece avrai bisogno di un ambiente con temperatura inferiore ai 10 gradi dove far fare letargo in acqua molto bassa, quindi dovrai togliere gli esemplari dalla vasca principale, posizionarli dentro piccole vaschette in plastica con acqua bassa (10 cm) e volendo un substrato in torba bionda di sfagno o sabbia di fiume fine, e porle in un ambiente freddo preferibilmente con scarsa illuminazione, dove possano effettuare il letargo invernale. Questa specie deve fare letargo.
    la vasca è di dimensioni gigantesche, ti consentirebbe di allevare ben altre specie di dimensioni più importanti, direi che ci stanno la maggior parte delle specie di taglia piccola e media.
    un'alternativa potrebbero essere anche dei kinosternon centramericani (es. scorpioides ssp cruentatum o altre ssp) che non necessitano del periodo di ibernazione, se per caso tu non avessi un locale freddo adeguato.
    Resta da chiarire come realizzare in una vasca del genere e di simile altezza una zona deposizione ben fatta, delle giuste dimensioni e fissata stabilmente alla vasca: rialzare una vaschetta da una profondità così elevata è impensabile (le minor sono buone nuotatrici e potresti tenere l'acqua di altezza elevata con un paio di tronchi semi affioranti), più fattibile appendere una vasca di sabbia ancorata in qualche modo alle pareti della vasca o ai tiranti.
    Quanto al maschio/i, non avrebbe senso introdurne più d'uno, per quale ragione dovresti farlo??? Un solo esemplare è in grado di fecondare tutte le femmine che vuoi (e lì dentro potresti mettercene anche 5 o 6... la tua vasca è grande quanto uno dei miei laghetti), e già correresti il rischio che la convivenza con le femmine non regga e che il maschio vada isolato in una vasca a parte, oppure introducendo un "separé" nella vasca.
    Introdurre più di un maschio significa cercarsi dei guai senza avere nulla da guadagnare.... presso le fiere o presso allevatori puoi probabilmente trovare esemplari baby incubati a temperatura che danno certezza del sesso femminile, in tal caso, individuato un maschio di certa provenienza CB, puoi crescere i baby e nell'arco di 4 anni avere un gruppo riproduttivo.
    Che mi risulti - ma non ne sono certo e potrei sbagliarmi - Specialturtles (da cui ho acquistato) e Minizoo Rinaldi (da cui non ho mai acquistato ma che ho sempre visto in fiera) importano stock (Specialturtles credo allevi anche una minima parte di quanto commercializza), gli esemplari adulti sessati che ho visto da Minizoo presso la fiera di Verona per diversi anni consecutivi sono esemplari di cattura, mentre i baby sono CB ma non credo possano darti garanzie sulla temperatura di incubazione.
    Qualche allevatore amatoriale potrebbe darti certezza delle temperature di incubazione.

    ho pensato al intercapedine che gira intorno alla casa. è fresco d'inverno e posso sistemarle li tranquillamente.
    no, per carità..niente guai, un solo esemplare può andare. le femmine devo trovarle... quindi inizio con il maschio del 2016. ne possiede uno più vecchio, più grosso, ma preferisco prenderlo più piccolo almeno lo vedo crescere nel tempo.
    quanti ospiti hai nel tuo laghetto? così per farmi un idea. comunque credo che 1 maschio e 3 femmine a questo punto possano andare.
    i maschi li ho già trovati. in questo caso ne prenderò solo uno.
    riguardo la zona emersa anche a me sarebbe piaciuto ricreare una zona emersa sabbiosa. per questo c'è tempo per studiarsela bene. non voglio siliconare nulla, l'idea di appendere qualcosa al tirante è fattibile. da poggiare verso il vetro posteriore in modo da non caricare il tirante. anche se fatto da 15mm.. quindi bello solido. posso iniziare con dei bei pezzi di sughero e vedere se lo utilizza (uno "grosso" già lo possiedo sarà un 60x40) può andare?

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Lampe14 Visualizza Messaggio
    ciao,
    non conosco bene la specie ma son d'accordo con Gibo
    in un acquario così mastodontico ci sta un numero elevato di esemplari e puoi veramente sbizzarrirti con le varie specie di kinosternidae in commercio anche esemplari esotici che non fanno letargo

    non hai nessun vantaggio a prendere 2 maschi ma solo potenziali problemi.. uno sarà sicuramente sufficiente a fecondare tutte le femmine che vuoi

    è vero, in ambienti molto spaziosi un maschio può convivere con un numero elevato di femmine, ma io sinceramente non sono ancora riuscito a quantificare questo spazio
    nonostante i litri e nascondigli i maschi potrebbero comunque trasformarsi in veri stalker e anche se lo stress è distribuito su vari esemplari femmine nel peggiore dei casi, nel periodo degli accoppiamenti, vige un clima di terrore con inseguimenti e aggressioni.

    un pannello di vetro siliconato o qualcosa di semovibile come un pannello di acrilico o plastica trasparente bloccato in qualche modo a delimitare una ristretta zona per isolare il maschio è una soluzione migliore per me
    una volta scelta l'altezza dell'acqua potresti siliconare dei vetri tagliati su misura per creare una grande zona sabbiosa per deposizione/basking

    sarebbe spettacolare da vedere e molto interessante,
    ti invito a mettere molte foto partendo dalla situazione attuale dell'acquario veramente fuori misura che raramente si vedono sul forum
    ciao Lampe, io vorrei che coabitassero insieme senza problemi, ma da quel che ho capito, è dura con queste tartarughe.. spero che ci sia una certa pace tra di loro. sento gibo quanti esemplari tiene nel suo laghetto, anche per farmi un idea generale.
    arriveranno le foto non appena ho tempo.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da Ghieta Visualizza Messaggio
    Non ho consigli, ma sono curiosissimo anche io di vedere l'acquario e i suoi abitanti.
    posterò delle foto
    Ultima modifica di Nader; 27-06-2018 alle 23:24

  8. #8
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,126
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3131
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Nel laghetto avevo 4 carinatus che pensavo 1 maschio e 2 femmine, e che invece si sono rivelati 2 maschi e 2 femmine.
    Ora allaevo i maschi singolarmente in vasconi all'aperto e le femmine sempre in vasconi all'aperto fuori terra, il laghetto al momento ospita pesci.
    In una vasca di quelle dimensioni puoi mettere anche 5 o 6 femmine con il maschio senza problemi, se sul fondo metti radici e mezzi vasi di coccio o pezzi di tegola, le tartarughe avranno le loro tane e si ridurranno le scaramucce.
    Per la zona deposizione, io ti consiglio di progettarla da subito, potendo svuotare parialmente la vasca e realizzare il lavoro.
    Per esperienza, trovarsi con una vasca in vetro priva di zona sabbiosa ed areedata e dover realizzare qualcosa in emergenza diventa complesso e pone piu' difficolta' tecniche di quanto si creda.
    Non sottovalutare la cosa, il mio consiglio e' di progettarla subito e realizzarla sin da subito.
    Visto poi che la specie effettua estivazione, potrebbe venire utilizzata anche prima delle deposizioni di uova.
    Aggiornaci sugli sviluppi.
    jonname84 likes this.

  9. #9
    Appassionato
    L'avatar di jonname84
    Località
    Pordenone
    Sesso
    Messaggi
    169
    Discussioni
    6
    Like ricevuti
    111
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Tartarughe in possesso

    0.0.1 Trachemys scripta scripta

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Nel laghetto avevo 4 carinatus che pensavo 1 maschio e 2 femmine, e che invece si sono rivelati 2 maschi e 2 femmine.
    Per la zona deposizione, io ti consiglio di progettarla da subito, potendo svuotare parialmente la vasca e realizzare il lavoro.
    Per esperienza, trovarsi con una vasca in vetro priva di zona sabbiosa ed areedata e dover realizzare qualcosa in emergenza diventa complesso e pone piu' difficolta' tecniche di quanto si creda.
    Non sottovalutare la cosa, il mio consiglio e' di progettarla subito e realizzarla sin da subito.
    Visto poi che la specie effettua estivazione, potrebbe venire utilizzata anche prima delle deposizioni di uova.
    Aggiornaci sugli sviluppi.
    Io ci sono passato con una zona emersa sospesa con l'acquario mezzo pieno, ed è stato veramente una rottura di scatole.
    Se hai la possibilità progetta tutto ad acquario vuoto e poi metti gli ospiti.

  10. #10
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Citazione Originariamente Scritto da gibo Visualizza Messaggio
    Nel laghetto avevo 4 carinatus che pensavo 1 maschio e 2 femmine, e che invece si sono rivelati 2 maschi e 2 femmine.
    Ora allaevo i maschi singolarmente in vasconi all'aperto e le femmine sempre in vasconi all'aperto fuori terra, il laghetto al momento ospita pesci.
    In una vasca di quelle dimensioni puoi mettere anche 5 o 6 femmine con il maschio senza problemi, se sul fondo metti radici e mezzi vasi di coccio o pezzi di tegola, le tartarughe avranno le loro tane e si ridurranno le scaramucce.
    Per la zona deposizione, io ti consiglio di progettarla da subito, potendo svuotare parialmente la vasca e realizzare il lavoro.
    Per esperienza, trovarsi con una vasca in vetro priva di zona sabbiosa ed areedata e dover realizzare qualcosa in emergenza diventa complesso e pone piu' difficolta' tecniche di quanto si creda.
    Non sottovalutare la cosa, il mio consiglio e' di progettarla subito e realizzarla sin da subito.
    Visto poi che la specie effettua estivazione, potrebbe venire utilizzata anche prima delle deposizioni di uova.
    Aggiornaci sugli sviluppi.
    come è stata la convivenza tra loro? hai avuto problemi?
    hai ragione, meglio predisporre fin dal inizio. ci sto pensando alla realizzazione della parte emersa.

    - - - Aggiornato - - -

    Citazione Originariamente Scritto da jonname84 Visualizza Messaggio
    Io ci sono passato con una zona emersa sospesa con l'acquario mezzo pieno, ed è stato veramente una rottura di scatole.
    Se hai la possibilità progetta tutto ad acquario vuoto e poi metti gli ospiti.
    dato che la vasca è matura da anni ormai... è scomodo per me svuotare e cercare una sistemazione al interno della vasca, con un impatto estetico poco piacevole probabilmente.
    ho pensato invece ad una zona sabbiosa al esterno della vasca, quindi posizionata sopra la vasca. senza stare a fare zone esagerate ho pensato ad una zona di 40x40x35 con 15cm di sabbia. potrebbe andare secondo voi? devo procurarmi il materiale, poi sistemo sopra la vasca creando una rampa per l'accesso da parte delle tarta ed il gioco è fatto.
    dovrò poi prendere una lampada e credo di essere ok. se manca qualcosa consigliate .
    perfetto acqua acida... è un must ormai. da anni la vasca è stabile ad un ph che va dal 4.3 al 4.8 quindi ambiente acido.
    poi beh.. le tarta hanno meno esigenze a livello di qualità del acqua. ma ugualmente sarà mia premura mantenere lo stesso standard qualitativo che fornivo hai pesci.. se vi può interessare vi posto la filtrazione della vasca, poi la vasca appena termino i lavori della zona emersa. a preso
    saluti Nader

  11. #11
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,126
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3131
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    ho avuto problemi di convivenza, nel senso che il maschio grande ha cominciato a scacciare e mordere quello più piccolo (ovviamente non sapevo fosse maschio e anche gli amici più esperti l'avevano inzialmente sessato come femmina) e la scorsa estate non trovavo più due tartarughe, cioè il maschio piccolo e la femmina sottomessa, dopo ore di ricerche le ho trovate entrambe, la femmina aveva scavato sotto il recinto ed era fortemente disidratata (presumibilmente aveva trascorso 3 o 4 settimane fuori dall'acqua, per fortuna in un giardino ombreggiato e umido).
    il maschio piccolo sicuramente aveva abbandonato l'acqua per sfuggire all'altro maschio.
    la femmina ero convinta fosse scappata dal maschio (avevo assistito all'accoppiamento), ma poi mi è venuto il dubbio che sia scappate per altre ragioni, la deposizione delle uova oppure l'altra femmina, che infatti anche nelle vasche indoor la relegava sulla zona emersa e la attaccava non appena entrava in acqua.
    Ora le Carinatus sono in pratica tutte separate (3 sono allevate singolarmente, la quarta è con 2 F di Odoratus), a giorni tenterò comunque una riunione delle 2 femmine in un vascone che presenta diversi "ostacoli", per verificare se per caso la convivenza è possibile o se non c'è nulla da fare.
    Trovi comunque qui la costruzione del laghetto e le varie esperienze:
    laghetto 2016 (Sternotherus)

    Qui l'allestimento delle vasche outdoor che sto usando al momento:
    progetto vasca in vetro outdoor

    Per la zona emersa, non so cosa intendi per vasca esterna: la sabbia deve essere vicina all'acqua, non puoi pensare di predisporre una lunga rampa che porti molto più in alto della vasca. Piuttosto penserei a due assi di legno posate in cima ai vetri della vasca, con 4 gancetti e 4 catenelle che sorreggano gli angoli di una vasca ikea piena di sabbia, tenuta col bordo circa 5 cm sopra il livello dell'acqua, con un pezzo si sughero a fare da rampa tra l'acqua e la sabbia.

  12. #12
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Posto una foto per farti capire stasera appena stacco..

    - - - Aggiornato - - -

    https://youtu.be/a5rZaVJtAgg questo e l esempio.
    Vasca sopra l acquario.

    - - - Aggiornato - - -

    Deve essere bello a vedersi.... Una bacinella nella vasca e antiestetico al massimo.(per i miei gusti) Ho sentito un contatto di bergamo che fa vasche in acrilico. Su misura dovrebbe andare...poi come dici una scalettina per farla salire. Sarebbe proprio sopra la vasca almeno le vedo se salgono a fare basking.
    Ultima modifica di Nader; 28-06-2018 alle 19:55

  13. #13
    Contributor Mod
    L'avatar di gibo
    Località
    Brescia/Franciacorta
    Sesso
    Messaggi
    7,126
    Discussioni
    91
    Like ricevuti
    3131
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Tartarughe in possesso

    1.1.1 Sternotherus minor, 1.3 Kinosternon s. hippocrepis, 2.2 Sternotherus carinatus, 1.2 Sternotherus odoratus

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    secondo me per delle sternotherus non va bene: anzitutto la zona deve contenere sabbia o terra per una profondità di 15 cm per consentire la deposizione. Poi nel video la zona emersa è troppo più alta della vasca e l'accesso non è immediato.... può anche darsi che funzioni ma una sternotherus non è una trachemys e personalmente fornirei un accesso più immediato alla sabbia.

    per l'aspetto estetico, capisco che provieni dall'acquariologia ma con le tartarughe è molto diverso, le vasche devono avere un arredo più spartano e per alcune cose (vedi la zona deposizione) la prima cosa a cui badare è la funzionalità anche a dispetto dell'estetica, una zona deposizione mal progettata può portare le tartarughe alla ritenzione delle uova con conseguenze fatali.
    Io ho sostanzialmente mollato tutte le vasche in vetro a favore di laghetti e vasconi in materiale plastico, ho mantenuto solo un acquarione all'aperto (come si vede nel link) ma dotato di ampia zona deposizione (scatola ikea 22 litri) con rampa di accesso, utilizzata con successo da 3 femmine recentemente per la deposizione.
    Se ci tieni all'estetica, valuta una scatoletta fatta fare in vetro, da siliconare al centro del vetro del lato corto: per applicarla ti basta abbassare l'acqua di 20 cm, e nel caso un domani ti stufi, con un cutter tagli il silicone a centro parete (non è su un angolo quindi non rischi di intaccare le siliconature originali) e ripristini la situazione iniziale.
    In alternativa qualcosa di appeso ma esteticamente gradevole e al contempo funzionale, vedi qua:
    Vasca definitiva

  14. #14
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    Si mi sono scordato di dire che 35 sarebbe l altezza complessiva, mentre il frontale alto solo 15, per appunto posizionare la sabbia. Intanto mi faccio fare la vaschetta da 40x40x35 in acrilico..(non so i tempi d attesa) Poi una volta che me la fa, Posiziono il tutto e mostro. Ho rivisto il video adesso... L altezza e troppo alta sicuramente.. Però serviva per farti capire il posizionamento della vaschetta. Che poi non avrà questa prospettiva. Ho scelto l acrilico perche piu leggero. Ovvio se mi chiede 400 euro per una cavolata del genere prendo il vetro da 50mm. E con 30 euro me la cavo da solo. Vedremo che dice. Questo sabato sono da lui.
    La "rampetta" deve essere molto graduale.. Non deve scalare l'Everest vi tengo aggiornati. Vediamo nel fine settimana che news mi dara Marcello..
    Ho visto il link che hai postato. Siamo li.. Solo che lo vorrei ancora piu pulito come lavoro. Poi al posto di essere tutto a dx/sx lo metterò abbastanza centrato, ed non si vedra cosi marcatamemte perché su un metro di profondita.. Mi sa che a pensiero siamo entrambe in linea. Dai me lo faccio fare poi ti/vi mostro il tutto.
    Diciamo che l idea e questa: 40x40x35 con frontale da 15. In modo che riempo di sabbia e poi la scaletta vedrò come farla. Oppure chiedo a lui se riesce a farla ma la vedo dura.. Piu news dopo che ci parlo di persona.

  15. #15
    Simpatizzante
    L'avatar di Nader
    Località
    Lombardia
    Sesso
    Messaggi
    63
    Discussioni
    5
    Like ricevuti
    6
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Tartarughe in possesso

    niente.

    Predefinito Re: Probabile progetto: Sternotherus Minor Minor

    inizio a mostrarvi una cosa per volta; questa è la filtrazione della vasca con cui mi trovo molto bene. il primo filtro lo possiedo dal 2012, gira che è un piacere, mentre il secondo l'ho preso 3 anni fa, quando feci partire la vasca.


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •