Benvenuto su Tartarugando, il forum tematico specializzato nell'allevamento di tartarughe e di altri rettili.
REGISTRATI per entrare a far parte della nostra community! Ti aspettiamo!
  • Genere Cordylus, amici spinosi dell'Africa centrorientale

    Il Genus Cordylus comprende una cinquantina di Specie che trovano il proprio habitat nell’Africa tropicale e meridionale, dal Kenia al Sud Africa, dove si trova la maggior parte di esse. Sono Sauri diurni e insettivori, il cui aspetto è caratterizzato da squame carenate e spinose che li ricoprono dal cranio alla coda.


    Cordylus tropidosternum

    Ordine: Squamata
    Famiglia: Cordylidae
    Genus: Cordylus

    La maggior parte delle Specie sono rupicole, con qualche eccezione per animali arboricoli o fossori. In commercio si trovano frequentemente animali delle specie dell’Africa centrorientale poiché le esportazioni da Sud Africa sono quasi del tutto bloccate. Tutte le Specie rientrano nell'App. II degli elenchi Cites. Tutte le Specie sono vivipare.

    Le Specie più comuni da reperire sono:
    C. tropidosternum
    C. jonesii
    C. beraducci
    C. rhodesianus


    con più difficoltà e con maggiore impegno economico possono essere reperiti anche:
    C. mossambicus
    C. warreni
    C. cataphractus
    C. giganteus

    i prezzi attualmente vanno dai 30/50€ delle prime specie citate ai 1.200/1.500€ delle ultime due.

    Le più frequentemente allevate e reperibili alle fiere sono quindi Specie provenienti dalle savane dell’Africa equatoriale e subtropicale, le prime due arboricole e le seconde due rupicole, tutti animali che hanno dimensioni dai 12 ai 18 cm, le altre citate vanno dai 22 ai 40 cm.

    C. jonesii e C. tropidosternum in natura vivono sotto le cortecce scollate degli alberi della savana, nutrendosi di termiti, ragni e altri insetti; il loro terrario dovrà avere pareti ricoperte di cortecce di sughero con rami cavi dello stesso materiale. Le dimensioni per un trio sono 70x50x70cm minimo e il terreno dovrà essere composto da sabbia mista a torba lasciata compattare, un paio di tane anche a terra completeranno l’arredamento. Una buona lampada UVB e uno spot che porti la temperatura in un basking point a 32/35°C sono necessari, ma anche una Solar Raptor o una LR Jungle possono ottimamente servire allo scopo. Al mattino e alla sera una nebulizzata fornirà l’acqua necessaria, anche se una piccola vaschetta potrà essere collocata in un punto fresco del terrario; le nebulizzazioni saranno più copiose nel periodo più caldo dell’anno, mentre dovranno essere sospese nel periodo di riposo; l’alimentazione sarà composta da grilli e blatte delle dimensioni adatte a queste piccole lucertole, l’alimentazione andrà fornita a giorni alterni o anche solo due volte a settimana per evitare che gli animali ingrassino, le somministrazioni di calcio e vitamina D3 saranno le solite, calcio tutti i pasti e addizionato di D3 ogni due pasti.

    Gli accoppiamenti avverranno dopo un periodo di riposo a 15/16° per quattro settimane e dopo un mesetto la femmina dara’ alla luce da 1 a 4 piccoli gia’ perfettamente formati di circa 6,5 cm che raggiungeranno la maturita’ sessuale in circa tre anni.

    Per le specie rupicole beraducci e rhodesianus, più appiattite delle precedenti in senso dorso-ventrale, i terrario sara’ circa 100x50x60h, con pietre piatte sovrapposte che creino nascondigli e fessure in cui gli animali possano rifugiarsi. Il fondo composto sempre di sabbia e torba, mentre per il resto le condizioni di allevamento saranno le medesime.

    Poiché è possibile trovare animali CB senza grosse difficoltà, vi consiglio di acquistarne solo di questa provenienza.


    Cordylus tropidosternum


    Terrario per Cordylus beraducci


    Cordylus beraducci


    Cordylus beraducci



    Terrario per tropidosternum